Cos'è?

Un portale dedicato alla pubblicazione e diffusione di comunicati stampa online

Chi scrive i comunicati stampa?

Il servizio è rivolto a privati, aziende ed associazioni che intendono dare visibilità ai loro progetti, eventi, prodotti o servizi mediante notizie qualificate. A scrivere siete Voi! o potete richiedere che sia la nostra redazione a farlo per voi.

Come funziona?

è sufficiente registrarsi ed attendere la validazione del proprio profilo per poter iniziare a pubblicare i comunicati stampa. La validazione NON è automatica ed accettiamo SOLO fonti attendibili, questo per tutelare i membri già iscritti.

Costi?

Il servizio è completamente gratuito, se lo ritenete utile e lo usate per il vostro business considerate la possibilità di supportarci!

Recensioni General Cessioni: andamento positivo per turismo balneare in Italia

Scritto da articoli news il . Pubblicato in Economia, Turismo

Tra il 2006 e il 2016, sottolinea nelle proprie recensioni General Cessioni, in Italia sono aumentati arrivi e presenze negli stabilimenti balneari. Nel 2017 un nuovo record.

General Cessioni S.r.l.

Al centro delle opinioni e recensioni di General Cessioni l’indagine di Cst per Confesercenti sul turismo balneare

L’estate del 2017, nelle opinioni di General Cessioni, non sarà ricordata solo per il bel tempo. Insieme alle temperature record, il Sole ha contributo all’incremento degli arrivi e delle presenze di turisti in cerca di frescura nelle più rinomate località di mare d’Italia. Gli stabilimenti balneari sono stati letteralmente presi d’assalto. Un andamento positivo che come riporta nelle sue recensioni General Gessioni ha trovato riscontro nei dati comunicati recentemente da un’indagine di Cst per l’associazione di categoria Confesercenti. Nel 2017 gli ospiti stranieri sulle spiagge italiane sono aumentati, facendo registrare una crescita record nelle presenze: +1,9 milioni, il 3,8% in più rispetto allo scorso anno. Cresce nello stesso tempo anche il numero di italiani che scelgono le spiagge della penisola per passare le proprie vacanze estive con un incremento del 1,5% su base annua. Nel decennio preso in considerazione dalla ricerca, 2006-2016, il flusso di turisti ha visto un incremento del 17,8%. Merito soprattutto del contributo dei turisti stranieri (+19,2%), in controtendenza rispetto alla contrazione fatta segnare dai villeggianti nazionali nello stesso periodo di tempo (-7,6%).

Nelle recensioni di General Cessioni le mete più ambite del turismo estivo

General Cessioni sottolinea nelle sue recensioni le parole di Vincenzo Lardinelli, Presidente di Fiba, il quale ha evidenziato come il boom di presenze confermi l’appeal internazionale del nostro sistema turistico balneare. Nel comparto sono più di 47mila le imprese operative, capaci di mettere a disposizione un totale di 1,6 milioni di posti letto. Un’offerta nei servizi unica nel mondo che ha premiato diverse località marine. In particolare, oltre alla tradizionale Rimini (il leggera flessione rispetto allo scorso anno del 4% circa), svettano Orbetello, Caspri, Jesolo, Riccione e Caorle. Sul fronte delle zone di provenienza di origine dei turisti stranieri, General Cessioni evidenzia con opinioni positive come nel 2017 sia cresciuta in maniera sensibile la presenza di ospiti tedeschi, austriaci, olandesi, svizzeri, cinesi, e dell’est europeo. Mentre il flusso di turisti in entrata dai Paesi nordici, britannici, americani, russi e brasiliani è rimasto stabile, è stata registrata una contrazione nel numero dei visitatori provenienti dalla penisola iberica, dal Giappone e dall’India.

Biennale Milano, presentata da Vittorio Sgarbi: il vino di Le Forge verrà offerto durante l’evento

Scritto da ufficio-stampa il . Pubblicato in Arte, Aziende, Cultura, Gastronomia e Cucina

Le Forge, azienda agricola situata a Montecchio Precalcino, vicino alla città di Breganze in provincia di Vicenza, sarà presente, in qualità di sponsor, alla prossima edizione della mostra internazionale “Biennale Milano – International Art Meeting”, presentata da Vittorio Sgarbi e organizzata dal manager di noti personaggi Salvo Nugnes. All’evento, che si terrà dall’11 al 15 ottobre presso Brera Site, a pochi passi dal Piccolo Teatro, e in altre prestigiose sedi della MAG – Milano Art Gallery, verranno offerte pregiate bottiglie del loro vino, da fare assaggiare alle personalità dell’arte e della cultura che parteciperanno.
La tenuta agricola, immersa nelle colline vicentine, è attorniata da circa 10 ettari di terreno e qui vengono prodotti circa 80 quintali di uva, da cui si ricava una grande varietà di vini bianchi, tra cui il Torcolato, il Prosecco, e il Chardonnay, e vini rossi, come il Merlot e il Cabernet. La lavorazione del vino e della vendemmia viene effettuata a mano, così da produrre un vino di qualità e da salvaguardare il territorio vicentino.
“Biennale Milano”, evento di forte impatto culturale, è stato definito dal ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti: “un punto di riferimento nel panorama artistico internazionale”. Si tratta di un appuntamento molto importante che offre, come ha affermato Roberto Maroni, Presidente della Regione Lombardia: “non una semplice mostra, ma un’esposizione collettiva concepita per valorizzare al meglio ogni forma d’espressione artistica” e arricchisce il programma di eventi cittadini organizzati a Milano.
L’edizione del 2017 prevede numerose conferenze con la partecipazione di personaggi del panorama culturale e dello spettacolo, tra cui il noto sociologo di fama mondiale prof. Francesco Alberoni, il direttore del TGcom Paolo Liguori, il volto noto di Canale 5 Alessandro Meluzzi, lo stilista Alviero Martini, Silvana Giacobini, Alba Parietti, la straordinaria Amanda Lear, Katia Ricciarelli e molti altri ancora.
Si preannuncia così un evento mondiale senza precedenti, dando la possibilità a numerosi artisti di esporre le proprie opere e di mostrare il proprio talento in una straordinaria esposizione collettiva.

Per informazioni rivolgersi ai numeri 0424. 525190, 388. 7338297, info@biennalemilano.it

Le principali competenze professionali di Flaminio Oggioni

Scritto da articoli news il . Pubblicato in Aziende, Economia

Flaminio Oggioni inizia la propria carriera da manager nel 1990, anno in cui, una volta conseguita la laurea, entra in Price Waterhouse. Da qui prende avvio un iter professionale di successo che lo porterà sino ai vertici di Gruppo Fiera Milano.

Flaminio Oggioni

Flaminio Oggioni, la formazione e le prime esperienze professionali

Flaminio Oggioni nasce a Milano nel 1964. Nel capoluogo lombardo conclude il proprio percorso formativo, laureandosi in Economia Aziendale (1990) e conseguendo alcuni anni più tardi il Master in Diritto Tributario presso l’Università Bocconi (1994). La prima esperienza lavorativa avviene mentre gli studi sono ancora in corso. Prima della laurea è attivo infatti in DP Analisi Finanziaria. Una volta conseguito il diploma universitario entra in Price Waterhouse, dove svolge l’incarico di Auditor e successivamente, dal 1992, di Assistente del Direttore Amministrativo di Sisal Sport Italia S.p.A. Nel 1997 diventa Internal Auditing Manager della Holding che ingloba al suo interno Sisal, passando nell’anno successivo al ruolo di responsabile sia del Bilancio Consolidato sia di Amministrazione e Controllo nel contesto delle società controllate. Nel 2000 inizia il rapporto di collaborazione con Omnitel e Omnifin, per la quale Flaminio Oggioni riveste la carica di Responsabile Amministrativo, a diretto rapporto con il Direttore Amministrativo del Gruppo Omnitel.

La carriera di Flaminio Oggioni, da Benetton a Gruppo Fiera Milano

Conclusa l’esperienza nella società di telefonia, Flaminio Oggioni entra in una start-up di proprietà del Gruppo Benetton, United Web S.p.A. In quest’ultima il manager di origini milanesi svolge l’incarico di Finance Director, occupandosi di guidare i processi di finance relativi all’e-commerce. Tra il 2001 e il 2003 ritorna nel campo delle telecomunicazioni, ricoprendo la medesima mansione per Vizzavi S.p.A., società controllata dal gruppo Vodafone, dove cura le attività di controllo gestionale, amministrazione, reporting acquisti, tesoreria e risorse umane, con il compito di riportare, senza intermediazione, direttamente all’AD. In seguito ha luogo il passaggio nel Gruppo Fiera Milano, con il quale Flaminio Oggioni dà inizio a un rapporto di collaborazione che durerà 13 anni. Nel corso di questo periodo il manager è chiamato a ricoprire numerosi ruoli dirigenziali: Direttore Amministrativo con responsabilità sull’amministrazione, sulla tesoreria e sui piani di Bilancio Consolidato, Direttore Finanza M&A ed infine Direttore dell’Amministrazione per la Finanza Fiscale.

LA NUOVA PROTAGONISTA DEL PROGETTO #SERIALDREAMERS DI HIP HOP E’ BEBE VIO, AL GRIDO DI: “LIVE LIGHT, DREAM STRONG”

Scritto da Orologi HH il . Pubblicato in Aziende, Lifestyle

La nuova puntata del progetto #serialdreamers di Hip Hop ha come protagonista un personaggio che non ha bisogno di presentazioni; BEBE VIO, conosciuta e amata, è ormai entrata da tempo nel cuore di tutti.

Famosa soprattutto per le sue esemplari imprese atletiche – è campionessa paralimpica e mondiale in carica di fioretto individuale – ma anche per il suo impegno e la sua tenacia nel sostenere e affrontare le problematiche legate alle disabilità fisiche e, ancora, per la sua infinita gioia di vivere.

BEBE VIO è la nuova “sognatrice seriale” voluta da Hip Hop per interpretare il terzo capitolo del progetto che ha già avuto come primi attori Luca Tommassini e Gianmarco Tamberi.

Ognuno, a proprio modo, portavoce di quella che è la filosofia del marchio di orologi, che ha fatto di ironia, colore, gioia, leggerezza e sogno i valori cardine del proprio dna.

La vita di Bebe è ricca di obbiettivi da realizzare. Non un solo grande sogno, ma tanti, tutti diversi tra loro ma tutti importanti allo stesso modo. Per trasformare i suoi sogni in obiettivi, Bebe Vio ha un piccolo segreto: scriverli in una lista, uno dopo l’altro, e ogni giorno provare a realizzarli tutti! Lei la chiama TO DREAM LIST.

Scopri la linea di orologi creati da Bebe Vio: https://www.hiphopwatches.it/it/serialdreamers/bebe-vio

HIP HOP E’ IMMAGINAZIONE

Gli orologi Hip Hop sono da sempre caratterizzati da una forte esplosione di fantasia creativa. Sono il frutto di immaginazione e visione stilistica. Si collocano in una sorta di dimensione onirica in cui tutto è possibile.

Proprio per questo, Hip Hop si sta divertendo a esplorare un territorio molto affine a questi concetti, quello del SOGNO. Il sogno si lega direttamente al tema dell’immaginazione e viene naturale trattarlo con un linguaggio fresco, giovanile e trasversale.

Da qui, la decisione di scegliere di raccontare le storie dei Dreamers, veri eroi moderni, che vivono le proprie passioni con impegno e dedizione, che faticano ogni giorno per raggiungere gli obbiettivi che si prefiggono, che se cadono si rialzano perché non si abbattono di fronte agli ostacoli che inevitabilmente si incontrano lungo il cammino.

Che diventano ambasciatori dei valori del brand e che danno vita a una community di strepitosi ‘’Sognatori Seriali’’.

Scopri tutti i Serial Dreamers di Hip Hop: https://www.hiphopwatches.it/it/serialdreamers

Carriera di Anselmo Galbusera, imprenditore e dirigente

Scritto da articoli news il . Pubblicato in Aziende

Fondatore della società Delta S.p.A., l’imprenditore Anselmo Galbusera ha ricoperto nel corso della propria carriera il ruolo di Amministratore Delegato e dirigente per diverse imprese.

Anselmo Galbusera, esperienze professionali e imprenditoriali

Imprenditore lombardo, Anselmo Galbusera è nato nel 1958 a Monza. Terminati gli studi scolastici con il conseguimento del diploma di maturità tecnico-industriale, muove i primi passi professionali senza rinunciare nel contempo al proseguimento della formazione: frequenta infatti il corso in “Gestione delle risorse umane”, organizzato dalla Scuola IPSOA di Milano, e in “Analisi dei bilanci”, tenuto dall’Associazione Industriali di Monza e Brianza. Nel 1986 diventa imprenditore: nello stesso anno fonda una società specializzata in sistemi informatici e telecomunicazioni denominata Delta S.p.A. All’interno di questa realtà Anselmo Galbusera rivestirà, sino al 2004, il ruolo di Amministratore Delegato e azionista. L’anno precedente, nel 2003, l’imprenditore originario di Monza viene chiamato a rivestire l’incarico di Chief Strategic Officer e Corporate Clients dalla compagnia telefonica Wind S.p.A. a cui cederà nel 2004 la proprietà di Delta S.p.A. Nel 2005 inizia una nuova avventura professionale con l’ingresso in Italgo, società attiva nel campo della sicurezza logica e fisica, operandovi come CEO e azionista. Prima di divenire consigliere all’interno del CDA di Banca di Credito Cooperativo PMI del Gruppo ICCREA, tra il 2010 e il 2011 e consigliere di amministrazione con deleghe dal 2013 al 2014 di Fashion District Group S.p.A., società per la quale è nel contempo membro del comitato esecutivo, fonda nel 2009 la holding FERA cuore dell’attività imprenditoriale.

Competenze di Anselmo Galbusera, imprenditore di Monza

Specializzato in strategia d’impresa, management, fusioni e acquisizioni societarie, Anselmo Galbusera ha alle spalle oltre 20 anni di esperienza nel settore IT. Fondatore di Delta S.p.A. e FERA, holding di partecipazioni dedicata alla cura e all’acquisizione di società che conta oggi dieci milioni di euro in investimenti e assets gestiti, membro del CdA della maison di alta moda, Chiara Boni & Sons S.r.l, Anselmo Galbusera è azionista di minoranza e Chief Strategic Officer di Multicatering Group S.p.A, azienda specializzata nella fornitura di servizi di ristorazione a distanza per imprese attive all’estero, forte quest’ultima di un fatturato di circa sessanta milioni di euro.

#SOTTOPELLE – Personale fotografica di Giuseppe Bellomo dal 13 al 19 ottobre 2017 a Spazio40 Galleria d’arte

Scritto da spazio40 il . Pubblicato in Arte, Cultura, Fotografia

Giuseppe Bellomo, siciliano di nascita, fotografo ed operatore Sky, concentra la sua attenzione sui ritratti, attingendo al “dietro le quinte” del web e del fenomeno social network, e costruendo una interessante galleria di volti.
#SOTTOPELLE, il titolo, è un invito a leggere le immagini esposte, attraverso la filigrana tessuta dall’autore, le sue esperienze e i percorsi maturati.
Gli scatti raccolti nella mostra coprono uno sguardo fotografico lungo più di trent’anni.
Nella fase che va dagli anni ottanta ai novanta, la sua visione coglie piccole quotidianità, la sfera immediatamente relazionale, e si contraddistingue per l’uso della pellicola, sia a colori che bianco e nero.  Successivamente, alterna l’uso della pellicola al digitale, e concentra maggiormente la sua attenzione sul ritratto in studio, non trascurando reportage esterni, come quello fatto nel 2017 a Venezia, dove crea un originale set notturno, i cui scatti vengono esposti nella mostra in galleria.
All’evento #SOTTOPELLE è stato concesso il Patrocinio del Municipio I – Roma Centro del Comune di Roma. Nella data di sabato 14 ottobre 2017 l’evento #SOTTOPELLE partecipa alla XIII Giornata del Contemporaneo, indetta da AMACI – Associazione Musei d’Arte Contemporanea Italiani.

#SOTTOPELLE

Personale di fotografia di Giuseppe Bellomo

13 – 19 ottobre 2017

Vernissage 13 ottobre – ore 19.00

Galleria Spazio40

Via dell’Arco di S. Calisto 40 – Roma (Trastevere)

Orario tutti i giorni 12.00 – 21.00 (mercoledì chiuso)

Info +393491654628 / Spazio40@tiscali.it

RAI “Vita in diretta”, nel pomeriggio RAI si affaccia l’attualità

Scritto da Elena Todisco il . Pubblicato in Spettacolo, TV

Di Antonio Dipollina

Il POMERIGGIO di Rai 1 sta soprattutto nella rinnovata Vita In diretta: nuova gestione, di Andrea Vianello, e in conduzione accanto a Marco Liorni c’è Francesca Fialdini.

Non esattamente una coppia dirompente e aggressiva ma non è un problema. O meglio: dall’altra parte c’è l’atomica Barbara D’Urso e bisogna farci i conti. Sì, ma perché? A quel che si è visto in questo avvio di stagione, alla Vita in Diretta si prova a fare attualità leggera e no (e se ci sono emergenze si corre) con un passo degno della RAI: quando sui due schermi da una parte si parla di Giulio Regeni e dall’altra dell’ultima trovata di chirurgia plastica un senso complessivo alla fine c’è. E mettersi poi a contare i pochi punti percentuali di scarto o a invocare vittorie contro il paradiso dei freaks di Canale 5 è contronatura. Dopodiché in tv vale tutto, ma attenersi ogni tanto ad antiche e basiche regolette non sarebbe poi male.

FonteLa Repubblica

La Custodia dell’ Oro

Scritto da David Gold il . Pubblicato in Affari, Mercati

Sempre più persone in tutto il mondo investano in oro fisico, questo trend in costante crescita pone il problema della custodia dell’oro fisico acquistato.
La strategia del compro oro fisico viene perpetrata dagli investitori che desiderano assicurarsi un futuro economico tranquillo senza scommettere in altre tipologie di investimento che anche se potrebbero in alcuni casi permettere guadagni consistenti al tempo stesso potrebbero anche portare a gravi perdite del capitale investito.
Questa tipologia di investitori che scelgano un investimento sicuro sono molto sensibili al tema della custodia sicura dell’oro fisico acquistato.
Alcuni investitori scelgano di affidare il proprio oro generalmente sotto forma di lingotti 24 carati ai caveau delle banche specializzate nella custodia di oro fisico.
Quando ci si affida alla custodia delle banche è bene informarsi sulle condizione di custodia dell’oro fisico, esistano due metodi principali con i quali gli istituti bancari conservano l’oro che li viene affidato.
Uno consiste nel richiedere un conto oro assegnato che ha un costo di custodia stabilito dalla banca stessa, questo metodo prevede l’assegnazione di una cassetta di sicurezza di proprietà del richiedente nel quale si potrà depositare il proprio oro con la garanzia che questo possa essere utilizzato dalla banca per operazioni finanziarie.
L’altro metodo consiste nello scegliere un conto oro non assegnato che non ha un costo di custodia, anche se ultimamente alcune banche prevedano l’assegnazione di parte delle spese di custodia.
Scegliendo di conservare oro fisico in un conto non assegnato si accetta la possibilità che il nostro oro possa essere utilizzato a discrezione della banca in operazioni finanziarie che seppur in casi estremi potrebbero portare alla perdita del vostro oro fisico.
Esiste un’alternativa per la custodia dell’oro fisico che è quella di provvedere a conservare i lingotti autonomamente, in questo caso il rischio è rappresentato dalla possibilità di un furto, rischio per il quale potremo provvedere stipulando un’assicurazione contro questa eventualità ma che comporterebbe comunque una spesa fissa aggiuntiva.
I metodi di custodia di oro fisico sono scelti dagli investitori in base anche alle proprie esigenze e preferenze personali ma è certo che se si decide di affidare i propri soldi ad un bene rifugio come l’oro per coerenza si dovrebbe pensare ad un metodo di custodia dell’oro fisico altrettanto sicuro anche se questo potrebbe comportare una spesa.

Michelle Carpente alla conduzione di “Ben 10 – La Sfida” il nuovo Game Show in onda su Boing

Scritto da uff stampa il . Pubblicato in Spettacolo, TV

Ad ottobre arriva in esclusiva Prima TV su Boing (canale 40 del DTT), il game-show BEN 10 – LA SFIDA, una produzione internazionale targata Cartoon Network che ha visto coinvolti 8 paesi: Francia, Germania, Italia, Medio Oriente, Polonia, Spagna, Turchia e Inghilterra.

A condurre l’edizione italiana, l’attrice e presentatrice Michelle Carpente (“Scusa ma ti chiamo amore”, “Scusa ma ti voglio sposare”, “Romolo + Giuly”).

L’appuntamento è dal 9 ottobre tutti i lunedì alle 19.55 nel SUPER DUPER.

Ognuno dei 10 episodi da 22 minuti vedrà sfidarsi due squadre, la blu e la gialla, composte da un adulto e due bambini (in rappresentazione del trio Ben, Gwen e il nonno Max).

I gruppi si confronteranno in diverse prove, protagonisti saranno i ragazzi ma anche gli adulti dovranno mettersi in gioco, guidarli e supportarli.

Nel game show verranno utilizzate tecnologie come la realtà aumentata e tanti emozionanti effetti speciali. Non mancheranno, inoltri, i nemici e gli alieni iconici di BEN 10.

Nella prima prova, l’OMNIQUIZ, verrà testata la conoscenza della serie di Ben 10, con l’obiettivo di “scovare” il maggior numero di alieni in un tempo massimo di 30 secondi.

La seconda sfida, invece, l’OMNICHALLENGE, sarà composta da 4 giochi “fisici” ispirati alla serie: “Il tesoro dell’Ape Regina”, “Stregone e i Goblin”, “Lo stomaco di Slurpstack” ed “Il Calamarogio”. Questa missione testerà la forza fisica, la velocità ed il talento dei due team.

Infine, la terza sfida, chiamata l’OMNIDUELLO, prevede un insieme di giochi interattivi misti a realtà aumentata: “A tutta velocità”, “Il vulcano”, “I percorsi invisibili” ed “A caccia di cattivi”.

Una volta terminato il duello, verranno contati i punti acquisiti da ogni squadra ma il gruppo vincente non potrà ancora cantare vittoria!

Sarà chiamato, infatti, ad affrontare una missione contro il tempo: l’OMNISFERA.

BEN 10 – LA SFIDA è un game show per tutta la famiglia all’insegna dell’avventura, delle risate e delle emozioni dove vengono esaltati il coraggio, la creatività ma soprattutto il lavoro di squadra.

Ad anticipare il programma, alle 19.25, andranno in onda in esclusiva Prima TV free i nuovi episodi di BEN 10.

La cucina di Nino U’ Ballerino a Biennale Milano – International Art Meeting, presentata da Vittorio Sgarbi

Scritto da ufficio-stampa il . Pubblicato in Arte, Cultura, Gastronomia e Cucina

Nino U’ Ballerino, famoso chef palermitano, premiato dalla guida Street Food d’Italia del Gambero Rosso come miglior cibo da strada siciliano, sarà presente con le sue prelibatezze alla prossima edizione della mostra internazionale “Biennale Milano – International Art Meeting”, presentata da Vittorio Sgarbi e organizzata dal manager di noti personaggi Salvo Nugnes, che si terrà dall’11 al 15 ottobre presso Brera Site e in altre prestigiose sedi della MAG – Milano Art Gallery, storica galleria nel cuore della città, luogo di riferimento del Maurizio Costanzo Show nei primi anni della popolare trasmissione.
Il ricco buffet, composto da numerose bontà della tradizionale cucina palermitana, sarà allestito in occasione della conferenza stampa di mercoledì 11 ottobre alle ore 12.00 con la presenza di giornalisti e noti personalità delle istituzioni dell’arte e della cultura, tra cui Alberto d’Atanasio dirigente del Museo Modigliani, Veronica Ferretti funzionaria del Museo Michelangelo Buonarroti, Carlo Motta, responsabile di Editoriale Mondadori, Elisabetta Marelli regista del film “Sgarbistan”, e il Prof. Vittorio Sgarbi in videoconference, sia alle ore 19.00 dello stesso giorno per lo spettacolo del conduttore Pippo Franco dal titolo “La Vita è Arte” con tanti illustri personaggi.
Il cuoco Nino U’ Ballerino, focaccere da quattro generazioni, preparò il suo primo panino quando aveva quattro anni, seguendo le orme del suo bisnonno. Ha aperto il suo locale a Palermo nel 2002 e la sua specialità è il Pani ca’ Meusa, valorizzando al massimo la qualità della tradizione gastronomica siciliana.
“Biennale Milano”, evento di forte impatto culturale, è stato definito dal ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti: “un punto di riferimento nel panorama artistico internazionale”. Si tratta di un appuntamento molto importante che offre, come ha affermato Roberto Maroni, Presidente della Regione Lombardia: “non una semplice mostra, ma un’esposizione collettiva concepita per valorizzare al meglio ogni forma d’espressione artistica” e arricchisce il programma di eventi cittadini organizzati a Milano.
L’edizione del 2017 prevede numerose conferenze con la partecipazione di personaggi del panorama culturale e dello spettacolo, tra cui il noto sociologo di fama mondiale prof. Francesco Alberoni, il direttore del TGcom Paolo Liguori, il volto noto di Canale 5 Alessandro Meluzzi, lo stilista Alviero Martini, Silvana Giacobini, Alba Parietti, la straordinaria Amanda Lear, Katia Ricciarelli e molti altri ancora.
Si preannuncia così un evento mondiale senza precedenti, dando la possibilità a numerosi artisti di esporre le proprie opere e di mostrare il proprio talento in una straordinaria esposizione collettiva.

Per informazioni rivolgersi ai numeri 0424. 525190, 388. 7338297, info@biennalemilano.it