Cos'è?

Un portale dedicato alla pubblicazione e diffusione di comunicati stampa online

Chi scrive i comunicati stampa?

Il servizio è rivolto a privati, aziende ed associazioni che intendono dare visibilità ai loro progetti, eventi, prodotti o servizi mediante notizie qualificate. A scrivere siete Voi! o potete richiedere che sia la nostra redazione a farlo per voi.

Come funziona?

è sufficiente registrarsi ed attendere la validazione del proprio profilo per poter iniziare a pubblicare i comunicati stampa. La validazione NON è automatica ed accettiamo SOLO fonti attendibili, questo per tutelare i membri già iscritti.

Costi?

Il servizio è completamente gratuito, se lo ritenete utile e lo usate per il vostro business considerate la possibilità di supportarci!

Avv Gianluca Borelli di SuisseGas parla di fidelizzazione clienti

Scritto da DailyFocus il . Pubblicato in Aziende, Economia

Per riuscire a fidelizzare la clientela, secondo Gianluca Borelli di SuisseGas, è fondamentale comprenderne i bisogni e capire come soddisfarli nel modo migliore possibile: prestare attenzione alle esigenze del cliente non è in contrapposizione con il prestare attenzione ai profitti.
Suisse Gas è grossista di gas naturale a livello europeo che acquista, trasporta, stocca, scambia e consegna gas naturale.

Avvocato Gianluca Borelli

A differenza del marketing tradizionale, infatti, il marketing relazionale di SuisseGas e di Gianluca Borelli non analizza ampi segmenti di consumatori, ma tende a interessarsi a target molto precisi, cercando di creare un filo diretto tra l’azienda e ogni singolo consumatore attraverso molteplici canali: dalla comunicazione web a quella telefonica (call center), la relazione tende ad essere bilaterale e permette alle aziende di conoscere in maniera approfondita i propri interlocutori.

Gli esperti in marketing relazionale di SuisseGas, diretti dall’avv. Gianluca Borelli, studiano tutte le possibilità per generare una relazione continuativa tra consumatore e marca e, tendenzialmente, coinvolgono il target in programmi a lunga scadenza che offrono benefici immediati e senso di appartenenza ed esclusività che lega al brand.

Ciò avviene attraverso la creazione di “Club”, programmi di caring, raccolte punti, concorsi a premio, member gets members, oppure attraverso benefit mirati o programmi di collection, intesi come accumulo di sconti restituiti al titolare in via posticipata o tradotti in buoni sconto o altro.

SuisseGas e l’Avv. Gianluca Borelli, sostengono che uno fra i principali obiettivi per ogni azienda consista nel realizzare un soddisfacente livello di fidelizzazione, che per SuisseGas si sviluppa anche a livello verticale, dalla vendita del gas, alla vendita dell’energia elettrica, attraverso convenzioni con i dipendenti e con i familiari.

Un cliente soddisfatto è un cliente che ritorna e acquista ancora, ha dichiarato l‘avv. Gianluca Borelli: è del tutto evidente quindi quanto sia importante per ogni azienda o realtà commerciale acquisire una rilevante quota di clienti sicuri che garantiscano una base di fatturato stabile e duratura.

Fidelizzare con efficacia, come prassi di SuisseGas, permette di ottenere un reale ritorno dell’investimento (ROI), in particolare per quel che riguarda il medio/lungo periodo, ma soprattutto è importante perché i costi per l’acquisizione di nuovi clienti sono quasi sempre superiori a quelli sostenuti per il mantenimento di quelli vecchi: insomma, tenersi un vecchio cliente costa meno che doverne rincorrere uno nuovo.

Secondo l’Avv. Gianluca Borelli a capo di SuisseGas, per ottenere la fiducia del cliente è innanzitutto necessario dimostrargliene altrettanta: un rapporto chiaro e trasparente con la propria clientela costituisce una solida base per un rapporto duraturo; trattare il cliente con rispetto non è solo prova di buona educazione, rappresenta una rigorosa necessità se si vogliono penetrare eventuali barriere di diffidenza e perplessità e raggiungere la stima del proprio pubblico di riferimento.

Altro aspetto basilare, secondo l’Avv. Gianluca Borelli, riguarda la qualità effettiva dei prodotti/servizi offerti: è necessario garantire quanto si promette. Come detto all’inizio, l’obiettivo di una strategia di fidelizzazione, come quelle di SuisseGas, è creare la soddisfazione della clientela e questa si realizza principalmente attraverso un prodotto di qualità, funzionale, affidabile e conveniente.
Su queste basi la clientela può essere ulteriormente soddisfatta se si riesce a superarne le aspettative, bisogna fare in modo di creare un vantaggio effettivo per il cliente e molti sono i modi per raggiungere tale scopo:

  • creando programmi preferenziali e trattamenti di favore (molto diffusi sono i programmi di fidelity-card, su cui sta lavorando SuisseGas)
  • con offerte speciali, sconti e promozioni
  • offrendo prezzi agevolati su accessori, optional o estensioni di un prodotto appena acquistato
  • comunicando news utili, inerenti magari a evoluzioni o aggiornamenti relativi al prodotto/servizio acquistato dal cliente o per il quale ha espresso interesse (una strategia di e-mail marketing può dare ottimi risultati in questo senso)
  • mettendo a disposizione un servizio di assistenza (Customer Care) in grado di rispondere con competenza e di risolvere i problemi del cliente con velocità ed efficacia
  • presentandosi su internet con un sito fatto bene, che sappia fornire davvero le informazioni di cui il cliente ha bisogno, che riesca a catturare la sua attenzione, che sia pratico e funzionale

Per riuscire a fidelizzare la clientela, secondo l’Avv. Gianluca Borelli di SuisseGas, è fondamentale comprenderne i bisogni e capire come soddisfarli nel modo migliore possibile: prestare attenzione alle esigenze del cliente non è in contrapposizione con il prestare attenzione ai profitti.

La Customer Satisfaction si raggiunge conoscendo a fondo cosa sia in grado di dare soddisfazione a ogni rispettivo cliente che si vuole fidelizzare.

Si rende dunque necessario l’utilizzo di una piattaforma funzionale in grado di gestire i vari profili degli utenti e fornire lo storico delle relazioni intercorse con l’azienda: database, sistemi CRM (Customer Relationship Management) e strumenti di Customer Intelligence, tutti presenti in SuisseGas e voluti dall’avv. Gianluca Borelli, offrono sotto questo aspetto opportunità davvero vantaggiose perché consentono di migliorare il livello di conoscenza dei clienti e di mettere in atto campagne personalizzate che si utilizzano tutti i possibili canali, permettono di monitorare i risultati nel tempo e con investimenti non proibitivi assicurano un ritorno di investimento particolarmente apprezzabile.

Fonte Suisse Gas

Varvel in corsa per fare crescere i valori

Scritto da BorderlineAgency il . Pubblicato in Aziende, Industria

Varvel SpA nel 2016 sostiene nuovamente l’ASD Atletica Blizzard, associazione sportiva di Anzola dell’Emilia di atletica leggera, molto attenta ai giovani e all’educazione

Anche quest’anno Varvel SpA, storica azienda bolognese specializzata nella progettazione, realizzazione e commercializzazione di motoriduttori, riduttori e variatori meccanici di velocità, ha scelto di sponsorizzare l’ASD Atletica Blizzard, associazione sportiva nata a Bologna nel 2002 dall’iniziativa spontanea di appassionati e amanti dell’atletica leggera.

Con il contributo di tutti i lavoratori, l’azienda ha deciso di supportare nuovamente questa società sportiva dilettantistica con la quale condivide l’interesse verso la migliore educazione per i giovani. L’ ASD Atletica Blizzard persegue esclusivamente la promozione e lo sviluppo dell’attività sportiva, in particolare dell’atletica leggera, come pratica che favorisce lo sviluppo fisico, morale, sociale e culturale, cari anche all’impresa socialmente responsabile di Crespellano (BO). Convivenza, condivisione, rispetto ed onestà sono valori che Varvel promuove fin dalla sua fondazione nel 1955, nella gestione quotidiana della vita aziendale, attraverso certificazioni, visite, convegni, donazioni e numerose iniziative in ambito sociale a livello locale, nazionale ed internazionale. L’ASD Atletica Blizzard, oltre ad essere attiva a livello provinciale, partecipa ad eventi regionali e nazionali, sia nel campionato UISP che nel campionato FIDAL.

“Crediamo nei valori che vengono trasmessi dal praticare sport e nell’atletica leggera che in modo particolare annovera tante discipline – affermano Francesco Berselli e Mauro Cominoli Presidente e Direttore Generale di Varvel SpA – nei quali la componente agonistica non toglie spazio ai valori come lo spirito di squadra e l’impegno per il raggiungimento di una meta individuale o condivisa, validi tanto nell’attività sportiva quanto nel lavoro e in tutte le attività quotidiane. Se i ragazzi crescono a contatto con questi preziosi insegnamenti, possiamo sperare in un futuro migliore per le nostre comunità”.

Varvel SpA – Via 2 Agosto 1980 n. 9 – 40056 Crespellano BO – Italy – Tel. +39 051 6721811 – varvel@varvel.com
Ufficio stampa: Borderline – Via Parisio 16 – 40137 Bologna Tel. 051 4450204 – Communication Manager & P.R Matteo Barboni – 349 6172546 m.barboni@borderlineagency.com

Soluzioni G DATA Business „next generation“: la versione 14 previene attacchi zero-day

Scritto da Andrea Bianchi il . Pubblicato in Aziende, Informatica, Internet, Tecnologia

Logo-Claim-2015-3c-highresG DATA presenta al CeBIT 2016 di Hannover le soluzioni per la sicurezza aziendale con protezione anti-exploit integrata.

Circa 3.000 le vulnerabilità applicative rilevate nella sola prima metà del 2015 (fonte: Microsoft). Non sempre però sono disponibili nell’immediato aggiornamenti che chiudano tali falle. G DATA presenta al CeBIT una nuova generazione delle proprie soluzioni business, che impone nuovi standard. Nella versione 14 G DATA ha integrato un’efficace prevenzione anti-exploit. Questa tecnologia protegge i client di rete in modo affidabile contro le falle applicative presenti in programmi installati sui dispositivi. Con il modulo opzionale per il monitoraggio della rete, G DATA estende altresì la dotazione funzionale delle soluzioni per aziende. Grazie a parametrizzazioni individuali, gli IT Manager possono verificare lo stato attuale di hardware, software e rete in tempo reale. G DATA presenta le sue soluzioni al CeBIT di Hannover, padiglione 6, stand D16.

versione 14 gdata business

Lo sfruttamento di falle di sicurezza tramite cosiddetti «exploit» é uno dei metodi efficaci impiegati dai cybercriminali per infettare computer e reti con codici dannosi. Non tutte le vulnerabilità vengono rilevate e chiuse immediatamente, ciò offre ai malintenzionati tempo prezioso per sfruttarle. Tutte le soluzioni business G DATA dispongono con la nuova versione di una prevenzione anti-exploit, che tramite tecnologie innovative, protegge contro questo vettore di attacco in modo sistematico ed affidabile. La protezione anti-exploit chiude quindi la falla fino a quando l’aggiornamento di sicurezza da parte del vendor non è disponibile tramite il modulo di Patch Management firmato G DATA.

Evitare interruzioni del servizio con G DATA Network Monitoring

networkMonitoring

Con un nuovo modulo opzionale, G DATA offre la funzionalità di monitoraggio della rete con cui gli amministratori di sistema possono verificare lo stato operativo di periferiche di rete, macchine e servizi di rete di qualunque tipologia (stampanti, server e molto altro). La parametrizzazione individuale consente di evitare interruzioni di servizi critici, a seconda delle esigenze delle le singole aziende.

Gestione centralizzata di client Mac e Linux

La nuova generazione 14 delle soluzioni G DATA Business e nello specifico il G DATA Administrator consente ai sistemisti di gestire in modo centralizzato anche i client Mac e Linux presenti nella rete aziendale. Inoltre le nuove soluzioni supportano un numero ancora maggiore di distribuzioni Linux.

Protezione affidabile contro lo spam

Il modulo aggiuntivo G DATA Mail Security della nuova versione 14 delle soluzioni business dispone di un sistema di protezione antivirus e antispam della posta elettronica centralizzato. La soluzione supporta qualsiasi tipo di server Mail, integra plug-in per MS Exchange 2007 – 2016 e supporta Postfix e Sendmail su server Linux. Con il modulo G DATA Web Security Gateway infine le aziende possono proteggere in modo completo il proprio gateway web basato su Squid contro virus e phishing.

Panoramica delle soluzioni di rete G DATA versione 14

G DATA Antivirus Business

gDataAntivirusBusienss

La soluzione aziendale protegge i client di rete con tecnologie antivirus pluripremiate e comprovate sul campo. G DATA Antivirus Business viene gestito tramite console centralizzata e protegge in modo automatico server, postazioni di lavoro, notebook come device Android e iOS, senza rallentarli.
 G DATA Client Security Business

gDataClientSecurityBusG DATA Client Security Business offre la migliore protezione completa per dati aziendali di qualsiasi tipo. La protezione ibrida attiva integrata coniuga tecnologie di sicurezza basate su signature a quelle proattive realizzando una barriera imbattibile contro attacchi, programmi dannosi, exploit, sabotaggio e furto di dati. Inoltre la soluzione G DATA Client Security Business integra un firewall e il modulo antispam.

G DATA Endpoint Protection Business

gDataEndpointProtBusGrazie a G DATA Endpoint Protection Business le aziende si avvalgono simultaneamente di più elementi per la propria sicurezza: la tecnologia di protezione ibrida tutela i sistemi IT in modo affidabile contro i pericoli online e reagisce in modo proattivo a nuove minacce. Oltre alla protezione contro codici malevoli, il modulo antispam e la prevenzione anti-exploit integrati, la soluzione di rete dispone di un Policy Manager, con cui gli amministratori assicurano l’applicazione delle regole inerenti l’impiego di Internet, dispositivi e applicazioni.

G DATA Managed Endpoint Security

gDataManagEndPSecurityCon G DATA Managed Endpoint Security le aziende che non dispongono di un proprio reparto IT non devono scendere a compromessi in termini di sicurezza dei propri sistemi informatici. G DATA Managed Endpoint Security é una soluzione intuitiva che consente ai rivenditori e system integrator di gestire da remoto la sicurezza delle reti dei propri clienti, senza la necessità di trovarsi in loco. La protezione degli utenti aziendali é assicurata dalla comodità di un pacchetto completo di servizi gestiti per i partner e i loro clienti.

Panoramica delle funzioni chiave

  • Protezione completa contro minacce online grazie alla tecnologia G DATA CloseGap, priva di impatto sulle prestazioni dei sistemi
  • Gestione estesa dei dispositivi Android e iOS come client a tutti gli effetti all’interno della rete di protezione con G DATA Mobile Device Management
  • Protezione dei client di rete da vulnerabilità presenti nei software impiegati con la prevenzione anti-exploit
  • Modulo G DATA BankGuard integrato, per la protezione delle transazioni bancarie condotte online
  • USB Keyboard Guard protegge i client contro dispositivi USB manipolati in modo affidabile
  • Protezione della posta elettronica (antispam e antivirus) integrata
  • Piena funzionalità anche al di fuori del perimetro aziendale, p.es. per i notebook del personale nomadico o per altri dispositivi mobili
  • Panoramica chiara, presenta tutte le informazioni rilevanti in modo intuitivo
  • Inventario di software e hardware di tutti i client – amministrazione semplificata grazie ad una visualizzazione dettagliata
  • Gestione remota anche tramite interfaccia web possibile da qualsiasi località
  • Il filtro web blocca siti non attinenti con le attività professionali a seconda delle esigenze
  • Modulo aggiuntivo: Mail Security con protezione antivirus e antispam centralizzata e indipendente dal tipo di server mail impiegato
  • Modulo aggiuntivo: Network Monitoring per il controllo totale sull’infrastruttura di rete dalla stampante al server
  • Modulo aggiuntivo: Soluzione di Patch Management altamente performante con cui risolvere in tempi brevi vulnerabilità note

Chi è G DATA

La sicurezza IT è nata in Germania: G DATA Software AG viene considerata a pieno titolo l’inventore dei software antivirus. L’azienda, fondata nel 1985 a Bochum, più di 28 anni fa sviluppò il primo programma contro la diffusione dei virus informatici. Oggi, G DATA è uno dei principali fornitori al mondo di soluzioni per la sicurezza IT.

Numerosi test mirati hanno dimostrato che la IT security “Made in Germany” offre agli utenti di Internet la miglior protezione possibile.

Dal 2005 la fondazione Stiftung Warentest si occupa di testare i prodotti di sicurezza informatica. In tutti e sette i test, condotti dal 2005 al 2014, G DATA ha sempre ottenuto il miglior punteggio per il rilevamento virus. Nei test comparativi di AV-TEST, G DATA ottiene regolarmente i migliori risultati in termini di individuazione di malware.

Anche a livello internazionale InternetSecurity di G DATA è stato eletto miglior pacchetto di sicurezza per Internet da riviste specialistiche indipendenti in diversi Paesi, tra cui Australia, Austria, Belgio, Francia, Italia, Paesi Bassi, Spagna e Stati Uniti.

In Italia la soluzione G DATA Internet Security è stata insignita per il quarto anno consecutivo del bollino “Miglior Acquisto” di Altroconsumo. L’azienda ha collaborato altresì con Assintel all’elaborazione del notissimo Report, giunto, nel 2015, alla sua decima edizione e alla stesura del Security Report 2015 del Clusit. G DATA è altresì partner tecnico di Ducati Corse per la MotoGP ed ha il compito di proteggere i sistemi IT di pista del team Ducati ed è partner esclusivo di Microsoft per la messa in sicurezza del Microsoft Cloud tedesco.

Il portafoglio prodotti G DATA comprende soluzioni di sicurezza sia per privati, sia per le aziende, dalle PMI alle grandi imprese. Le soluzioni di sicurezza di G DATA sono disponibili in oltre 90 Paesi di tutto il mondo.

Ulteriori informazioni su G DATA e sulle soluzioni di sicurezza sono consultabili sul sito www.gdata.it

Cori: grande partecipazione popolare e culturale alla tre giorni in ricordo del poeta Elio Filippo Accrocca

Scritto da Marco Castaldi il . Pubblicato in Cultura, Locale

Grande partecipazione alla tre giorni che la Città di Cori ha dedicato al suo Poeta Elio Filippo Accrocca per il ventennale della scomparsa (11 Marzo 1996). La comunità tutta, dai giovani agli anziani, si è stretta nel fine settimana intorno al ricordo dell’illustre concittadino, ‘uno dei maggiori interpreti della poesia italiana del secondo dopoguerra’, rimasto sempre radicato alla propria terra, ove nacque il 17 Aprile 1923, in via Ninfina, dove spesso tornava e che sovente cantò nei suoi scritti.

La manifestazione organizzata dall’Amministrazione comunale si è aperta venerdì con la toccante commemorazione al cimitero, davanti alla tomba dove Elio riposa e che porta in epigrafe un altro segno di attaccamento al suo paese ‘È là che tornerò … dove rami germogliano frutti con foglie d’olivo’. Nel corso della cerimonia una sua pronipote, studentessa dell’Istituto Comprensivo Statale ‘Cesare Chiominto’, ha letto la dolcissima lettera scritta allo zio mai conosciuto.

A seguire, in un teatro comunale stracolmo, la vita, le opere e le tematiche più care al Poeta, raccontate dai 400 alunni delle 15 classi primarie e secondarie inferiori di Cori e Giulianello, che dall’inizio dell’anno scolastico hanno avviato un percorso monografico dedicato ad Accrocca, approfondito nei laboratori didattici a tema curati dall’‘Arcadia’ presso la Biblioteca Civica intitolata ad Elio Filippo Accrocca.

Piena anche la Chiesa di S.Oliva per la conferenza di sabato “A venti anni dalla morte. Accrocca nella poesia italiana del Novecento”. Durante l’incontro la dott.ssa Maria Armellino, biografa di Accrocca, ha donato al Comune di Cori un’epistola originale che Elio inviò da Roma il 26 Maggio 1988 all’amico e poeta Enzo Mazza, che andrà ad arricchire il Fondo Accrocca, donato dagli eredi presenti all’evento. Poche righe impregnate dell’immenso dolore di un genitore per la scomparsa prematura di un figlio in tenera età, triste destino che li accomunava entrambi.

Gran finale domenica nella Biblioteca Civica in compagnia di tanti artisti locali che hanno voluto omaggiare con l’‘Ars gratia Artis’ l’intellettuale a tutto tondo che fu Accrocca. Pittura, istallazioni artistiche, fotografia, reading e musica: le poesie di Accrocca, infatti, oltre ad essere tradotte in diverse lingue, sono state anche musicate. Il cantautore gaLoni ha regalato al pubblico un suo inedito componimento intorno ai versi del Poeta. Un’importate pagina della letteratura italiana contemporanea finalmente aperta al mondo culturale.

Giorgia Podda nella compilation con Dario Baldan Bembo

Scritto da Rete Cattolica il . Pubblicato in Musica, Religione

Giorgia Podda (www.giorgiapodda.eu) con una “Special Version”, della prima canzone per Papa Francesco scritta dal Dehoniano Orante Antonio Cospito, sarà inserita nella compilation “Una Canzone per Papa Francesco” – The best of 2016, che raccoglie i brani migliori composti per il Santo Padre Papa Francesco.

La “Special Version” di Giorgia Podda, sarà curata da Massimo Celsi (arrangiatore-pianista) e da Sylvia Hèlena Violino – Sylvia BLUE (Vocal Coach).

Nella compilation “Una Canzone per Papa Francesco” – The best of 2016, troveremo tutti i vincitori del Festival Nazionale di Musica Cristiana “Una Canzone per Papa Francesco” di tutte le edizioni, il brano composto dal noto compositore Dario Baldan Bembo, e in esclusiva la versione spagnola “A Papa Francisco” cantata da Padre Stefano M. Casà.

La compilation sarà disponibile su tutti i digital store del mondo nei prossimi mesi, e ogni ricavato sarà devoluto in beneficenza.

Le grafiche pastorali sono realizzate da Don Mauro Manzoni, l’ufficio stampa è seguito dal torinese Natale Maroglio, il coordinamento generale Rete Cattolica e la direzione artistica è di Antonio Cospito.

Note Biografiche: Dario Baldan Bembo

Il padre si chiama Sebastiano e la madre, Domenica, è maestra di pianoforte. Eccellente pianista e tastierista, inizia l’attività nel mondo musicale con il fratello maggiore Alberto (pianista, organista e vibrafonista) con cui si esibisce durante le serate estive in vari locali; nel 1966 conosce Ico Cerutti, che lo porta al Clan Celentano come tastierista, e si mette in luce suonando nei dischi dell’etichetta.
Collabora poi con Lucio Battisti nel disco Amore e non amore nel 1970 (ma pubblicato nel 1971): in quell’occasione conosce il batterista de I Quelli, Franz Di Cioccio, con cui entra nella formazione dell’Equipe 84, in difficoltà per l’arresto di Alfio Cantarella e la defezione di Franco Ceccarelli. L’Equipe incide nel disco Casa mia le due prime canzoni scritte da Baldan Bembo su testo di Maurizio Vandelli, “Nessuno” e “2000 km”; grazie a Battisti conosce Bruno Lauzi, che gli scrive due testi per due brani che verranno portati al successo da Mia Martini: Piccolo uomo e Donna sola (1972).
L’anno dopo sempre per Mia Martini scrive la musica di Minuetto (1973), su testo di Franco Califano e successivamente la musica di “Inno” (1974) su testo di Maurizio Piccoli.
Partecipa inoltre, in qualità di tastierista, nell’LP Seduto sull’alba a guardare dei Salis. Nel 1974 scrive “Soleado”, insieme a Ciro Dammicco: di questa canzone esce in America una versione dal titolo “When a child is born”, che verrà cantata dalle maggiori Star mondiali: Bing Crosby, Mireille Mathieu, Demis Russos, Placido Domingo, Andrea Bocelli, Il Divo, Sarah Brightman e tanti altri.
Nel 1975 debutta come cantautore con Aria, che sarà un successo internazionale, a cui farà seguito nel 1977 Non mi lasciare.
Collabora quindi con Renato Zero per cui scrive le musiche e gli arrangiamenti di molte sue canzoni, incluse alcune tra le più amate dai fan di Zero: Amico nel 1980, Più su, inedito dal live Icaro del 1981, “Ed io ti seguirò” e “Stranieri” dall’Album Artide Antartide, il mini lp Calore del1983 il cui brano di punta è Spiagge, e altre canzoni pubblicate negli anni successivi (vedi tabella). In totale scrive per Renato 15 canzoni.
Nei primi anni ottanta ha partecipato ad un Tour con Renato Zero accompagnandolo con il pianoforte.
Nel 1981 al Festival di Sanremo arriva terzo con Tu cosa fai stasera?. In quell’anno si realizza il sodalizio con Riccardo Fogli, che inciderà lo stesso brano sanremese insieme a Non mi lasciare e alla versione iniziale di Amico è intitolata Falò e inclusa nel lavoro di Baldan Spirito della terra.
Nel 1982 esce il suo secondo grande successo in termini di vendite: Amico è (testo di Nini Giacomelli, Mike Bongiorno e Sergio Bardotti che hanno scritto per lui i testi dell’intero LP Spirito della Terra), che interpreta con Caterina Caselli. Il brano diventa popolare in quanto è sigla di Superflash, trasmissione televisiva di Canale 5 condotta da Mike Bongiorno.
Meno fortunata la sigla che inciderà l’anno seguente, sull’onda del successo, intitolata Voci di città.
Nell’estate 1984 prende parte allo spettacolo itinerante Incontri d’Estate, che includeva nel suo cast Marco Predolin, Dori Ghezzi, Franco Rosi ed i Blue Aquarius.
Partecipa al Sanremo nel 1985 con Da quando non ci sei (una volta ancora) arrivando sedicesimo.
A ottobre 2014 vince il Festival Nazionale di Musica Cristiana con il brano “Papa e Papà”, testi di Franco Romeo.

Rete Cattolica – Ufficio Stampa
www.cattolici.eu

Giorgia Podda: Vi presento il mio arrangiatore Massimo Celsi

Scritto da Rete Cattolica il . Pubblicato in Musica

Nel 1988 si iscrive presso il Conservatorio Statale di Musica “G.Verdi” di Torino ,dove nel 1998, si diploma in Musica Corale e Direzione di Coro. Studiò Composizione sotto la guida del M° Alessandro Ruo Rui e tra i suoi insegnanti si ricordano anche il compianto M° Alberto Peyretti, il M°Sergio Pasteris e il Prof. Gianmaria Bonino .

Nel 1996,ha l’opportunità di frequentare il prestigioso “BERKLEE COLLEGE OF MUSIC” di Boston. Iniziò nel 2000 la Scuola di Alto Perfezionamento di Saluzzo come Arrangiatore, dove ottiene, nel 2001, la qualifica di TECNICO DI MUSICA INTERATTIVA PER LE ARTI DIGITALI.

Numerose esperienze artistiche lavorative importanti lo contraddistinguono, quali :
• 2003 Nello studio REM (Bra,CN) e ALTAVOX (Vimercate, MI) accanto a Emanuele Ruffinengo (Pooh,Ornella Vanoni,Mario Lavezzi,Alejandro Sanz,Chick Corea) e Danilo Ballo (Pooh), arrangia il suo primo disco “Libre” della cantante Ana Cirrè.
• 2003 E’ all’ACCADEMIA DI SANREMO per le selezioni al Festival di Sanremo come arrangiatore e nel corso della selezione,accompagna al pianoforte la cantante Alexia, vincitrice di quell’edizione del Festival.
• 2004 Suona nella band “fantasma”,assieme a Alberto Parone (Giorgio Conte) e Michele Lazzarini (Binario e Franco Fasano),accompagnando in musica la Compagnia delle Coincidenze nello spettacolo teatrale “Piccole gocce di musical” con Fabrizio Rizzolo, Susi Amerio, Gabriele Stillitano e Cristina Fassio.
• 2000 – 2008 Ha una parentesi nel panorama delle orchestre di liscio, quali Luca Frencia,Beppe Giotto, Alex & la Band, Marco la voce di Radio Zeta.
• 2006 Fa parte del progetto di Louis Atzori (Ombretta Colli) “I GIARDINI DI MARZO” tributo a Lucio Battisti.
• 2007 – 2012 Suona in varie situazioni, tra le quali “MILES REWIND PROJECT”, progetto di Roberto Chiriaco dedicato al jazzista Miles Davis.
• 2009 E’ al Festival Internazionale “VIVERE LA MUSICA” come tastierista dell’orchestra..nel corso della serata, accompagna al pianoforte l’ospite d’eccezione Franco Fasano.
• 2009 “L’isola in Collina”, manifestazione musicale in ricordo di Luigi Tenco..In quell’edizione, accompagna il cantautore Alessandro Bellati.
• 2011 Arrangia e co-produce il disco “ARIA” di Albert Hera.
• 2014 “IN STUDIO CON NOI” con Guido Guglielminetti (Francesco De Gregori,Ivano Fossati),Claudio Fossati e Fabrizio Barale (Ivano Fossati).
• 2014 Suona con Antonella Ruggiero (Matia Bazar) e la Gianpaolo Petrini Big Band.
• 2015 E’ nella band come tastierista al FESTIVAL di SAN JORIO. Massimo Celsi ha suonato inoltre in prestigiosi locali italiani come il BLUE NOTE (MI), BRAVO CAFFE’ (BO) e numerosi JAZZ CLUB a fianco di validi artisti: Matteo Brancaleoni, Ginger Brew (Paolo Conte), Marco Ferradini, Joyful New Orleans Gospel. Musicista freelance e poliedrico, attualmente lavora come arrangiatore e accompagnatore per gruppi,cantanti,orchestre e come tastierista.

Da qualche mese Massimo Celsi (arrangiatore -pianista), stà seguendo Giorgia Podda nella registrazione della Prima Canzone per Papa Francesco scritta dal Dehoniano Orante Antonio Cospito, e che ha già spopolato in tutto il mondo con le versioni rock e pop.

La versione acustica affidata a Giorgia Podda con i violini della sorella Sara, verrà distribuita dai digital store in tutto il mondo, ed inserita nella compilation “Una Canzone per Papa Francesco – The Best of 2016”, insieme al noto cantautore “Dario Baldan Bembo”.

Per essere aggiornati: www.giorgiapodda.eu

I stupendi appartamenti della verde Umbria

Scritto da umbria domus il . Pubblicato in Casa e Giardino, Italia, Viaggi

Se siete amanti dei borghi medievali in questa sezione potrete trovare degli appartamenti umbria nei più bei borghi medievali d’Italia come Todi ed Orvieto. Tutto questo potreste trovare qui, nella verde Umbria, un Appartamento Umbria tutto per voi sarà sicuramente un qualcosa di assolutamente eccezionale e unico nel suo genere, vi farà innamorare di questa terra e dei suoi colori indissolubilmente.
In Umbria, come in Italia, i centri storici possono essere considerati come l’armatura del territorio che ne delinea l’identità. I centri storici sono la prova concreta delle complessità culturali, degli strati di insediamento e di cambiamenti sociali che sono avvenuti lì e sedimentati nel corso dei secoli. I centri storici delle piccole città sono le chiavi per capire gli elementi fondamentali di ciascun sistema locale e la chiave di lettura per le esperienze che sono racchiuse in attività materiali e immateriali e nell’essenza culturale di ciascuna comunità. I luoghi del vivere e del produrre, i simboli del potere politico e religioso univocamente con il sistema stradale, formano un insieme armonizzato, il risultato di diverse matrici: economico, sociale , politico e istituzionale, che deve essere mantenuto . I centri storici hanno qualità diverse, ma tutti sono pieni di tracce del passato. La storia dei luoghi, le esperienze degli uomini, il graduale cambiamento dello stile di vita della comunità che interessano o hanno interessato questi siti.

http://www.umbriadomus.it/appartamenti-umbria/

appartamento a todi

“Il gusto dal sapore antico” di Cori al “Pitti Taste Firenze”

Scritto da Marco Castaldi il . Pubblicato in Alimentari e Bevande, Cultura

‘Il gusto dal sapore antico’ delle primizie dell’Azienda Agricola Agnoni di Cori è presente all’XI edizione del ‘Pitti Taste Firenze’ (12-14 Marzo), il salone delle eccellenze del gusto e del food lifestyle ideato dal Gastronauta Davide Paolini. Il salotto italiano del mangiare bene, annuale punto di riferimento internazionale dell’alta gastronomia di qualità e del pubblico foodies, è realizzato  in collaborazione con Pitti Immagine.

Tra le 346 aziende scelte per rappresentare il meglio delle produzioni di tutte le regioni d’Italia, c’è anche la Famiglia Agnoni di Cori, che ha portato alla Stazione Leopolda la propria secolare esperienza nella coltivazione della terra, nella trasformazione dei suoi frutti e nella loro conservazione. Un’arte culinaria tramandata con dedizione e rinnovata con sapienza, nel pieno rispetto della natura e dei suoi ritmi, per riportare sulla tavola i cibi genuini di una volta.

Per tre giorni i rappresentanti dell’impresa corese a conduzione familiare proporranno, racconteranno e offriranno in degustazione le specialità della casa alle migliaia di visitatori, in uno speciale spazio espositivo: ortaggi sott’olio (carciofi romani, melanzane, pomodori, cipolle balsamiche, funghi champignon, zucchine, capperi, peperoni); paté di ortaggi; olive in salamoia; vino bianco e rosso; prodotti speciali come olii aromatizzati, prodotti essiccati, miele e confetture di frutta.

Un evento unico, che guarda al cibo da una prospettiva del tutto particolare, nel quale gli Agnoni sono completamente a loro agio. Perché si parla di prodotti legati al territorio, in una veste “modaiola” per togliere all’agroalimentare quella patina “da sagra di paese” che spesso l’accompagna: il cibo si mette l’abito delle grandi occasioni e si presenta in modo accattivante, perché ciò che è buono da mangiare deve essere anche bello da vedere.

CETRI Educational Awards, a Roma si premiano le eco-idee dei più giovani

Scritto da Mauro Spagnolo il . Pubblicato in Alimentari e Bevande, Aziende, Cultura

Premiati il 15 marzo alle ore 11, nella sala Koch del Senato, i tre progetti vincitori dell’edizione 2016 dei CETRI Educational Awards
Al docufilm “BRING THE SUN HOME” assegnata la prima edizione del Premio Speciale Rinnovabili.it, nuovo riconoscimento per la comunicazione ambientale

Modulo ECO uno dei tre progetti vincitori del CETRI Educational Award

Si terrà il martedì 15 marzo a Roma, presso il Senato, la consegna dei CETRI Educational Awards, gli speciali riconoscimenti ambientali dedicati alle nuove generazioni e promossi dal CETRI-TIRES, il Circolo Europeo per la Terza Rivoluzione Industriale. La cerimonia premiazione, che ha ricevuto il patrocinio del Presidente del Senato della Repubblica Piero Grasso, ospiterà quest’anno anche la prima edizione del Premio Speciale Rinnovabili.it. Si tratta del nuovo riconoscimento creato dal quotidiano sulla sostenibilità ambientale Rinnovabili.it per valorizzare la buona comunicazione sui temi da sempre al cuore della testata stessa: energie rinnovabili, protezione dell’ambiente, sostenibilità.

All’evento, che si aprirà con l’indirizzo di saluto del Presidente del Senato Grasso, saranno presenti il Coordinatore nazionale dell’attività di Educational del CETRI-TIRES Antonio Rancati, Angelo Raffaele Consoli, Direttore europeo Ufficio di Jeremy Rifkin, Federica Angelantoni, CEO Archimede Solar Energy, Federico Incerpi, ideatore Pinocchio 2020, Vanessa Benelli Mosell, famosa giovane pianista internazionale, Mauro Spagnolo, direttore di Rinnovabili.it.

I vincitori del CETRI sono stati selezionati dal coordinamento nazionale Attività di Formazione dell’associazione tra oltre venti di progetti elaborati dai licei italiani. Il premio nasce infatti con l’obiettivo di mettere in luce le nuove idee sostenibili in linea con la mission di CETRI-TIRES. Il Circolo è nato nel 2010 per riunire cittadini ed esperti in vari settori delle scienze economiche, tecniche e sociali che condividessero la visione di quel modello energetico proposto da Jeremy Rifkin: distribuito, interattivo e soprattuttodemocratico. E sono questi anche i principi a cui si sono ispirati i tre progetti vincitori dell’AWARD 2016.

“Abbiamo scelto di premiare queste tre scuole perché i loro studenti coinvolti nei progetti ci hanno trasmesso un grande entusiasmo sui temi cari al nostro prof. Jeremy Rifkin sulla terza rivoluzione industriale in atto”spiega Antonio Rancati, Coordinatore nazionale dell’attività di Educational del CETRI-TIRES. “Da loro, parte l’impegno di tutti verso il rispetto dell’ambiente e la salvaguardia del nostro pianeta. Nei progetti abbiamo trovato curiosità, interesse, entusiasmo e tanta voglia di capire come aiutare tutte le nostre città soffocate dai cambiamenti climatici – aggiunge Rancati – Coscienti che il cambiamento deve avvenire fin da subito per non arrivare ad una soglia di non ritorno per la salute di tutti”.

Premio FULMINATI

A ritirare gli speciali premi saranno l’Istituto Statale di Istruzione Superiore “Giulio Natta” di Bergamo per il progetto “Future Energy & Young Minds”; il Liceo Artistico “Giuseppe Terragni” di Como per le soluzioni progettuali sulla ricostruzione del Nuovo Bivacco di Taeggio sulle montagne del Comune di Premana (Lecco); l’Istituto Tecnico Statale Geometri “Camillo Rondani” di Parma per il progetto Modulo ECO, installazione sostenibile grazie ad un’associazione parmense ed istituzioni locali. A loro andranno tre opere opere d’arte dei designer di R(h)OME MADE, che uniscono l’artigianato di qualità al design più innovativo. Gli artisti che hanno realizzato i manufatti in pezzi unici sono Fabio Alecci e Walter Di Paola, opera “Fulminati” (animale con lampadina fulminata e fil di ferro), Germana Leonelli e Patrizia Della Peruta per PAGE Diamania, opera “Omaggio alla Terra”, con materiali di recupero (diapositive, metallo, legno e carta abbandonati nell’ambiente), e Laura Buffa per Alter Equo, opera “Luce Solare”, luce LED con cover di CD e plastica PET.

Rinnovabili.it, partner dell’evento, consegnerà la prima edizione del Premio Speciale Rinnovabili.it a Chiara Andrich e Giovanni Pellegrini, registi di “BRING THE SUN HOME”, il docufilm che racconta l’esperienza di alcune donne provenienti da sperdute zone rurali e isolate dell’America del Sud, che partono dai loro villaggi e studiano per sei mesi in India per diventare vere e proprie “ingegnere solari”, in grado di portare luce ed energia pulita nelle proprie comunità. Il riconoscimento nasce con l’obiettivo di valorizzare uno degli aspetti che da sempre sono stati al centro della mission del quotidiano, ovvero la capacità di adottare strumenti innovativi e nuovi linguaggi per diffondere la comunicazione ambientale.
“Con il nostro premio – spiega il direttore Mauro Spagnolo – abbiamo voluto valorizzare il ruolo fondamentale dell’informazione ambientale nel processo di decarbonizazzione del pianeta. Solo la consapevolezza dei cittadini sulle reali condizioni di salute della Terra può sostenere la profonda rivoluzione economica, sociale e culturale che già stiamo vivendo”.
La cerimonia di premiazione si terrà a Roma, a partire dalle ore 11,00 presso la Sala Koch del Senato della Repubblica.

CETRI-TIRES (Circolo Europeo per la Terza Rivoluzione Industriale) – Centro studi fondato nel 2010 a Bruxelles e Roma sulle teorie del prof. Jeremy Rifkin, per la promozione di una nuova visione di una energia distribuita, interattiva e soprattutto democratica, accessibile a tutti i cittadini con le fonti rinnovabili; creare un nuovo modo di fare impresa sostenibile, tutelare l’ambiente, sviluppare l’economia della condivisione e coinvolgere tutti i soggetti sociali ed istituzionali per la realizzazione di una vera economia circolare. http://www.cetri-tire.org

Rinnovabili.it – Il quotidiano web della sostenibilità, dell’efficienza energetica e dell’uso delle fonti rinnovabili. Ogni giorno fornisce un attento servizio informativo dalle più autorevoli fonti nazionali ed internazionali, oltre che commenti e inchieste di grandi firme del giornalismo e del mondo scientifico Italiano. Appena rinnovato nella veste grafica, nei contenuti e nella multimedialità, il quotidiano è suddiviso in 14 sezioni tematiche (Ambiente, Energia, Riciclo, GreenBuilding, SmartCity, Mobilità, Ecodesign, Re-Auto, Innovazione, Cultura, GreenEconomy, Econormativa, ed Eventi) oltre a 16 Blog monografici, 3 newsletter settimanali, un periodico quindicinale ed uno mensile

Ufficio stampa Rinnovabili.it
ufficiostampa@rinnovabili.it
0686211947
www.rinnovabili.it

Fonte: Rinnovabili.it

Carosello Storico dei Rioni di Cori 2016: concorso per la realizzazione del Palio in onore di Sant’Oliva

Scritto da Marco Castaldi il . Pubblicato in Cultura, Locale

L’Ente Carosello, allo scopo di incentivare ed incoraggiare la ricerca artistica e la conoscenza delle tradizioni e della cultura di Cori, in occasione dell’edizione 2016 del Carosello Storico dei Rioni di Cori, ha bandito un concorso per la realizzazione del Palio di Sant’Oliva, mentre la realizzazione del Palio della Madonna del Soccorso sarà affidata direttamente. Ai vincitori verrà commissionata la realizzazione definitiva del Palio che dovrà essere consegnato inderogabilmente entro il 4 Maggio 2016 per permettere all’opera di sfilare nella processione votiva della festa in onore della SS. Madonna del Soccorso.

I concorrenti interessati dovranno presentare dei “cartoni” finiti, che rappresenteranno, nelle linee definitive, le proposte progettuali. Il “cartone” dovrà avere le dimensioni di cm 27×67 circa, tenendo presente comunque che i palii avranno la dimensione finale di cm 80×200. Su ogni “cartone” verrà rappresentata una sola proposta che dovrà comprendere degli elementi non secondari che rendano chiara la dedica del Palio a Sant’Oliva.

L’Ente ha stanziato come contributo di rimborso spese, la somma di € 1.000,00 per ciascun Palio. I lavori relativi dovranno pervenire presso l’Ufficio Protocollo del Comune di Cori, entro le ore 12,00 del 21 Marzo 2016, con indicato: “Concorso Palio di Sant’Oliva 2016”. Gli elaborati dovranno pervenire a cura, spese e rischio dei concorrenti, chiusi in plico sigillato e contrassegnato dal motto scelto. Ciascuna proposta, distinta dal motto, non dovrà riportare alcuna firma, né indicazioni relative alle generalità dell’autore. Il motto dovrà essere ripetuto su ciascuna proposta. In busta a parte, debitamente sigillata, con riportato all’esterno lo stesso motto e l’oggetto del concorso, sarà contenuta una scheda con il motto del progetto, nome, cognome, indirizzo del concorrente nonché uno scritto che illustri le tecniche pittoriche utilizzate.

La Commissione sarà composta da esperti e il giudizio espresso dalla stessa sarà insindacabile. I lavori saranno patrimonio dell’Ente e potranno essere utilizzati o modificati in qualsiasi momento senza che l’autore possa accampare nessun diritto. Gli elaborati scelti potranno essere oggetto della realizzazione di una cartella che potrà essere utilizzata dall’Ente come materiale ufficiale di presentazione e promozione. Per informazioni: 333 77 89 442 e http://www.paliodicori.it/