Cos'è?

Un portale dedicato alla pubblicazione e diffusione di comunicati stampa online

Chi scrive i comunicati stampa?

Il servizio è rivolto a privati, aziende ed associazioni che intendono dare visibilità ai loro progetti, eventi, prodotti o servizi mediante notizie qualificate. A scrivere siete Voi! o potete richiedere che sia la nostra redazione a farlo per voi.

Come funziona?

è sufficiente registrarsi ed attendere la validazione del proprio profilo per poter iniziare a pubblicare i comunicati stampa. La validazione NON è automatica ed accettiamo SOLO fonti attendibili, questo per tutelare i membri già iscritti.

Costi?

Il servizio è completamente gratuito, se lo ritenete utile e lo usate per il vostro business considerate la possibilità di supportarci!

Congressi Scienze Olistiche e MNC: A Lazise 25-27 Ottobre 2013 il MedCam 2013

Scritto da 20TaskForceItaly il . Pubblicato in Istruzione, Salute, Scienze

MedCam 2013 propone un confronto fra tecniche preventive e curative nell’ambito di discipline tra cui: Agopuntura, Osteopatia, Omeopatia, Terapie Oncologiche Integrate, Scienze della nutrizione e molte altre.
Gli approfondimenti di Fisica Moderna e Quantistica permettono di sostenere l’approccio multidisciplinare in modo coerente, scientifico e molto innovativo .

MedCam2013_Banner600

Fervono i preparativi per MedCam 2013 che si terrà a Lazise dal 25 al 27 Ottobre 2013 presso l’Hotel e Centro Congressi Parchi del Garda**** .

Data l’entusiastica partecipazione della comunità scientifica delle trascorse edizioni, anche quest’anno, il Congresso MedCam persegue l’obiettivo di creare una importante occasione di dialogo, confronto ed apprendimento scientifico ospitando varie relazioni che toccano tutti gli argomenti afferenti alla Medicina non Convenzionale.

Tra gli argomenti vogliamo sottolineare alcuni temi di particolare interesse:

1. Omeopatia:
a. Analisi ed ottimizzazione della terapia omeopatica attraverso l’utilizzo di strumentazione progettata per l’immediata individuazione del Simillium e dell’anamnesi informazionale.
b. Dimostrazione e spiegazione dei protocolli riferiti ai trattamenti isopatici di biorisonanza.
2. Agopuntura:
a. Presentazione di nuove metodiche utili all’individuazione del meridiano causale;
b. Elettroagopuntura terapeutica;
c. Sessioni pratico-dimostrative con workshop dedicato all’utilizzo delle nuovissime apparecchiature.
3. Osteopatia: Stato dell’arte e riconoscimento in Italia
a. Ruolo dell’Osteopatia;
b. Introduzione della metodica nei protocolli di medicina convenzionale;
c. Neuro-osteopatia;
d. Metodica GDS.
4. Terapie Oncologiche integrate:
a. Nuove tecnologie in ausilio alla chemioterapia atte a rafforzare il sistema immunitario e di supporto alla terapia del dolore;
b. Terapie Oncologiche integrate e supporto diretto presso le RSA (Residenze Sanitarie Anziani);
5. Scienze della nutrizione e dietologia preventiva e curativa.

L’integrazione delle Medicine non Convenzionali con la Fisica Moderna e la Meccanica Quantistica consente un approccio curativo di Visione Unica centrata sulla persona nella sua interezza, consapevolezza e complessità, al fine di mettere a punto uno straordinario ed efficace percorso terapeutico.

Lo scopo è quello di rivisitare e proporre il trait d’union che lega ed integra la Medicina non Convenzionale con la Fisica Moderna e la Meccanica Quantistica accomunandole nella visione olistica.

La disciplina che eleva “il paziente semplice” a “sistema-uomo complesso” è infatti l’approccio che rappresenta la chiave di volta delle M.N.C. E delle Scienze Olistiche.
Al convegno si affronterà la complessità della malattia analizzando l’intero sistema psicofisico del paziente come entità collegata anche al suo contesto sociale ed al proprio ambiente.

Il programma, di assoluto rigore scientifico, è impreziosito ed accreditato dalla presenza di Relatori di eccellenza, esponenti del mondo accademico e medico
Per i partecipanti sarà l’opportunità di vedere finalmente riuniti in un’unica sede, saperi medici e scientifici di grande prestigio. Un’occasione unica dedicata alle Medicine Non Convenzionali.

INVITO_PORTE_APERTE_MEDCAM_2013

Questa edizione APRE AI VISITATORI:
Quote agevolate sono disponibili direttamente online su www.med-cam.it

Quest’anno, per la prima volta, MedCam apre a tutti quanti siano interessati a conoscere come prendersi cura della propria persona in modo integrato, innovativo e consapevole, venendo a stretto contatto con medici e terapisti che da anni investono il loro tempo e le loro risorse per migliorare la vita dei propri pazienti.
Gli studenti di Medicina, Biologia, Farmacia, Psicologia e di tutti i percorsi formativi possono scoprire dove e come investire il loro presente ed il loro futuro in percorsi di crescita utili allo sviluppo di una formazione estesa, integrata ed internazionale, impagabile per la preparazione che ne scaturisce nel loro futuro lavorativo.

L’evento 2013 di MedCam, ricoprirà infatti un ruolo di particolare importanza nel percorso di crescita e affermazione futuro della M.N.C.

Verrà dato molto spazio alle esercitazioni pratiche; gli iscritti avranno l’opportunità di apprendere le metodologie e non solo assistere alle relazioni teorico-pratiche.
I lavori congressuali contemplano anche un’interessante e pregevole Sessione Call for Abstract, attraverso cui tutti i partecipanti potranno fornire il proprio contributo esponendo con una dissertazione orale, studi, ricerche ed esperienze, frutto della loro attività.

Per questa edizione MedCam propone alle Scuole ed alle Associazioni la possibilità di partecipare con i propri iscritti all’evento, usufruendo di aule dedicate per effettuare sessioni pratico-dimostrative e dare così visibilità alle attività formative e didattiche della propria scuola, fondazione o associazione.

MedCam2013_800

Patrocinato da Istituzioni di rilievo, tra cui , Istituto Superiore di Sanità, Istituto Tumori di Milano, OMCeO Milano, Regione Lombardia, Università degli Studi di Roma Tor Vergata, Università degli Studi di Siena, Registro degli Osteopati d’Italia ROI, Associazione per la Medicina Centrata sulla Persona Onlus e molte altre vede anche la partecipazione in veste di sponsor ed espositori di importanti aziende nazionali ed internazionali del settore, tra cui Guna, Named, Natur, Adama, Benessere Web, BlissAyurveda, Millevita Vitalogic (Austria), Papimi Enerpulse (Pulse Dynamics Ltd), BBR BioRisonanza (Health Navigator LLC/Inergetix Core System), Scienza e Conoscenza.


MedCam

Segreteria Organizzativa
Per info e iscrizioni
Tel +39 06 83086609
Cell +39 327 8566369
email congresso@biot.it
www.med-cam.it

L’avv Marco Carra sostiene le associazioni del volontariato

Scritto da ufficio-stampa il . Pubblicato in Legale, Politica, Salute

L’avvocato mantovano Marco Carra, eletto consigliere regionale in Lombardia è da sempre attivo nell’ambito del volontariato e delle principali associazioni operative a livello sociale e comunitario, fornendo un contributo costante a supporto dei progetti e delle iniziative perseguite da queste strutture. Carra spiega “Da molti anni esercito la professione di avvocato. Sono specializzato e mi occupo principalmente di tematiche legate al diritto del lavoro e al diritto sociale sanitario. Per un quinquennio ho presieduto l’azienda del Comune di Mantova dedicata ai servizi alle persone e alle famiglie. Sono padre di due splendide bimbe, anche a loro devo la forza e la voglia di guardare al mondo e al futuro con grande fiducia, con la voglia di dare un contributo utile a migliorare il presente“.

Carra ritiene, che è questione di prioritaria importanza risolvere il deficit di ascolto e di consultazione delle associazioni, da parte soprattutto della Regione Lombardia e di altre istituzioni locali rispetto ai bisogni affrontati nel quotidiano e alle strategie da adottare insieme. Carra sottolinea “Da più parti mi è stato evidenziato come il volontariato venga spinto sempre più ad erogare servizi di elevata complessità, a fronte della quale sussiste una legislazione inadeguata ed un’insufficienza di fondi“. Nell’analisi proposta Carra afferma, che bisogna garantire un maggiore supporto economico all’azione del volontariato, che affronta grandi emergenze ed è particolarmente vicino a chi soffre e a chi si trova in gravi difficoltà.

Secondo Carra “Molte problematiche di certo si sono aggravate nel contesto della crisi sociale ed economica. Il mio impegno, affinché il volontariato venga meglio supportato da parte della regione su tutti i piani, da quello economico a quello legislativo e amministrativo, sarà totale“.

E-commerce, digital agency, web marketing, seo, e possibilità di successo.

Scritto da semseo il . Pubblicato in Aziende, Internet

e-Commerce, costi e metodologia

Il costo di un e-commerce è una variabile che è difficilmente descrivibile in breve. I fattori per cui un e-commerce può costare poco o molto sono funzione di che tipo di business si è intenzionati a fare, e soprattutto se si vuole fare business o meno. Un fondamento è lo studio che c’è a monte della costruzione dell’ecommerce. L’analisi dei competitors ad esempio è fondamentale per capire il mercato di riferimento, identificare i punti di forza e di debolezza, mettere in luce alcuni aspetti del budget che si deve impiegare per entrare in un mercato. L’analisi della navigazione e della distribuzione dei contenuti è necessaria per avere un e-commerce usabile in riferimento al target potenziale. Permette inoltre di creare una user experience positiva ed appagante. Già in questa fase si dovrebbe studiare la strategia SEO, dato che l’indicizzazione è uno dei fattori che può determinare il successo o meno di un e-commerce, specialmente se il brand è nuovo ed ha bisogno di farsi conoscere. La creatività è fondamentale per restituire una brand image di alto livello, e per migliorare il ROI. Tutti gli elementi creativi devono aiutare la call to action, e guidare l’utente all’acquisto. La home page deve essere studiata approfonditamente per trasmettere i valori del brand e far visualizzare i prodotti più importanti. Inoltre è la pagina delegata a far in modo che l’utente effettui le prime scelte a livello di navigazione per cui deve essere chiara e possibilmente mettere in luce le offerte e le sezioni, nonché la quantità e la qualità dei prodotti disponibili. Le sezioni di prodotto, devono avere una ottima creatività, delle immagini esplicative e dei contenuti in grado di introdurre l’utente, e migliorare l’ indicizzazione. Nella sezione i prodotti devono essere ordinati secondo strategia.

La scheda prodotto

La scheda prodotto deve avere delle foto in grado di trasmettere tutte le caratteristiche del prodotto in vendita, ed avere dei contenuti esaustivi e persuasivi in grado incrementare il ROI. Solitamente nella scheda prodotto, è presente una descrizione breve di introduzione e una descrizione completa che descriva il prodotto nel dettaglio e in tutte le sue parti. Spesso si adottano i tab per segmentare i contenuti al fine di fornire all’utente più informazioni possibile. Questo perchè un utente non deve abbandonare la pagina per cercare informazioni altrove magari tramite i motori di ricerca, ma compia l’azione di conversione. E’ fondamentale che la scheda prodotto sia studiata come una landing page, l’azione che l’utente deve effettuare è quella di mettere il prodotto nel carrello, creatività, contenuti e navigazione devono essere studiate a questo fine.

E-commerce e web marketing: SEO per e-commerce, PPL, DEM, SOCIAL MEDIA

Un ecommerce per vendere deve essere alimentato, cioè deve avere traffico. Il traffico lo si acquista attraverso vari canali. Attraverso il Seo per ecommerce, cioè l’indicizzazione organica, attraverso la pubblicità pay per click, attraverso delle dem, o attraverso delle campagna social. Una digital agency deve essere in grado di fornire tutti questi servizi per permettere all’ecommerce di iniziare a vendere ed essere conosciuto. Una digital agency deve suggerire strategie di scontistica o coupon per migliorare il rendimento, e incrementare la clientela o la fidelizzazione.
Il costo di un ecommerce dipende da molti fattori, e per avere successo non ne potete tralasciare neanche uno. Siete soddisfatti del vostro e-commerce? Volete iniziare la vostra nuova attività?
Scegliete la digital agency che meglio può creare, sviluppare e far crescere il vostro e-commerce,.
Non date niente per scontato perchè i risultati nel settore ecommerce si vedono solo se ben supportati e consigliati. Frazionare è la peggiore delle soluzioni, perchè non riuscirete ad avere una strategia completa ed efficace, e faticherete a far incastrare tutte le varie anime che daranno vita alla vostra attività online. Scegliere un partner in grado di far fronte alle sfide future è essenziale, ed è il momento giusto.

E-commerce: è il momento giusto

In questo momento in Italia il costo per entrare in un settore è molto basso e salirà vertiginosamente quanto il mercato ecommerce sarà maturo. Scegliete in fretta e scegliete bene. Molte sono le offerte a basso costo, ma per costruire un negozio online ci vogliono molte figure professionali ed esperienza pluriennale.

E-commerce: grandi aziende

Il comparto ecommerce è in crescita, ma la gran parte delle vendite è dovuta alle grandi aziende, le piccole stentano a crescere proprio per la mancanza di professionalità delle agenzie che non hanno mai lavorato ad alto livello.

Incontrare uomini per una storia d’amore

Scritto da maxz il . Pubblicato in Lifestyle, Nuovo Sito Web

Non siamo tutte fortunate, non tutte troviamo alla prima scintilla del colpo di fulmine l’uomo con cui condividere la nostra vita, con cui dividere il sonno e le giornate. Spesso ci capita di avere storie più o meno convincenti, di lasciar perdere, di non transigere, di non apprezzare quello che il destino o la nostra testardaggine ha preparato per noi.

Ci sentiamo incontentabili e non riusciamo a trovare l’anima gemella. Alle volte ci sentiamo sfortunate, specialmente noi le donne Roma. Di solito questo accade quando desideriamo così tanto una persona accanto da immaginare di essere noi, il vero problema. Da immaginare che non ci sia nessuno, là fuori, solo per noi. Fatto per noi, che possa soddisfare i nostri desideri, bisogni, perfino i capricci più intimi.
C’è chi dice che l’anima gemella in quanto tale non esista nemmeno, c’è chi sostiene che ne esista più di una. Nell’incertezza ci mettiamo a cercare, ma solitamente quando cerchi qualcuno o qualcosa, raramente questo bussa alla tua porta. E allora, come fare?
Basta cercare e provare ad essere più intraprendenti e frequentare i posti giusti, prendendo noi il destino per mano e cercando di cambiare il corso degli eventi.

Un detto dice che noi siamo artefici della nostra fortuna, quindi perché non dare credito a questa massima e andare avanti nella ricerca di un uomo con cui stringere un legame, con cui avere una relazione d’amore? Una volta che avremmo preso coscienza del fatto che siamo uniche e inimitabili, nessuno potrà più fermarci.

Siete pronte, dunque, a conquistare il mondo?

“Storie della mia terra”, sabato 12 si presenta il libro di Gina Capasso

Scritto da inpress il . Pubblicato in Comunicati Stampa, Cultura, Libri

Ispica (RG) – Sabato 12 ottobre alle ore 18.00 nei locali della Società operaia di mutuo soccorso ”Giuseppe Garibaldi” (Corso Garibaldi) si svolgerà la presentazione del libro “Storie della mia terra” di Gina Capasso, (Castellammare di Stabia, 2011).

L’autrice, ex insegnante d’origine ispicese, ha raccolto nel suo libro aneddoti, momenti e figure di storia locale tra Otto e Novecento, sospesi tra autobiografia, memoria storica e invenzione letteraria. Ricordi di famiglia, accadimenti privati, tranches de vie dell’epoca e vicende d’amore e di guerra che incrociano spesso la grande Storia, sono per l’autrice il punto di partenza per costruire personaggi immaginari e novelle d’invenzione nelle quali, però, si continua ad avvertire il ritmo pulsante della vita che scorre.

Alla presentazione, preceduta dai saluti del presidente della Società operaia Natale Corallo e del presidente dell’Associazione Genius loci Sergio Giomblanco, interverranno Neria De Giovanni presidente

dell’Associazione internazionale critici letterari di Parigi, lo storico giornalista e Giovanni Criscione, Franco Fronte studioso di storia locale e redattore della rivista Hyspicaefundus, la scrittrice e saggista Grazia Dormiente, Franco Monaca autore degli approfondimenti storici contenuti nel libro della Capasso e l’onorevole Innocenzo Leontini. Modererà Corrado Monaca. Sarà presente l’autrice. I relatori, discutendo del libro della Capasso e prendendo le mosse da esso, tracceranno un più ampio ritratto dell’epoca in questione tra storia e microstoria.

L’evento è organizzato dall’Associazione culturale Genius loci, dalla Società operaia di mutuo soccorso e dall’Association Internazionale Des Critiques Littèraries.

Info e contatti
Inpress ufficio stampa
Tel. 3293167786
www.inpressufficiostampa.com
mail: inpress.ragusa@gmail.com

Atmosfere sospese

Scritto da fabiop il . Pubblicato in Fotografia

“ATMOSFERE SOSPESE”
Fotografie di Fabio Palmieri
Perugia dal 14 Ottobre 2013
Inaugurazione con Aperitivo
Sabato 19 Ottobre ore 17,00
Lupi Cafè
Via Brunamonti 4/B Perugia
Critica a cura di Marco BASTIANELLI
Finestre di luce e colore

Nell’era della macchina digitale, scattare una fotografia è alla portata di tutti. Realizzare un’opera d’arte, però, richiede conoscenze e sensibilità più fini, esercitate e pensate per anni, magari in solitudine, mentre la vita professionale ha preso altre strade.

Le nature morte di Fabio Palmieri sono uno dei segni del suo talento artistico. A vederle sembrano dipinti e, in effetti, il modello al quale si ispira sono i quadri del seicento napoletano, a loro volta eredi dell’influsso di Caravaggio e Rubens. Sono però fotografie, che Palmieri scatta a partire da intavolature pensate e pazientemente costruite, con giochi di luci che lui stesso realizza per sottolineare, qua e là, punti di rinforzo che catturano l’osservatore.

Oltre la vita, ad esempio, è un piccolo gioiello, che rimanda alla vanitas delle cose terrene: la presenza viva del sigaro acceso e delle ciliegie mangiucchiate lascia intendere che qualcuno è stato lì da poco, ma si tratta di una presenza che il teschio sullo sfondo invita a considerare transeunte, passeggera e, come tale, universale simbolo della condizione umana.

Il tema del passaggio, del confluire di più dimensioni dell’essere, si ritrova anche nelle foto in bianco e nero, come Fuga, in cui si ha l’impressione che l’autore voglia correre sul pontile ghiacciato per raggiungere regioni dell’anima quiete e serene.

Temi analoghi definiscono la poetica di Abbandono dell’anima, in cui la vita è descritta come un ponte che occupa tutta l’inquadratura: a guardare bene, nella parte sinistra dominano le ombre e le luci più scure, mentre a destra si sale progressivamente verso una luminosità più piena, segno di un passaggio dal materiale allo spirituale.

Palmieri lavora così con luci e colori, gioca sui tempi lunghi dell’esposizione e sceglie con cura i momenti della giornata in cui scattare, per costruire affacci privilegiati sul mondo interiore ed esteriore. I suoi paesaggi a colori si staccano dalla complessità dei temi esistenziali e raggiungono l’impatto emozionale di una natura sempre varia nei suoi attimi irripetibili. In Trabocco turchino gli effetti di luce sulle fasi della marea danno al mare un colore iridescente, mentre in altre foto, come quelle scattate alle cascate della Volpara, l’acqua e la luce si mescolano in un denso impasto gelatinoso. Nell’immagine del Sagrantino, con quei rossi screziati di metà novembre, la vigna sembra stringere le colline, l’acqua e la campagna intera in un caldo abbraccio. E una prospettiva classica della città di Perugia può perfino sorprendere, perché l’autore sceglie di fotografarla in un giorno di nuvole, lasciando che esse si mescolino nel cielo in suggestivi turbini di chiaroscuro.

Il gioco delle luci e dei colori, la costruzione armonica dell’inquadratura e le soluzioni pensate conferiscono alle foto di Palmieri una dignità estetica. Nella scelta dei temi non mancano adeguati approfondimenti storici e l’esecuzione dà prova di reggere il peso della poetica e l’estro della sperimentazione tecnica. Questa prima mostra personale è dunque la testimonianza della maturità di un fotografo che, col tempo, non mancherà di farsi conoscere e apprezzare per la sua qualità artistica.

Marco Bastianelli

 

Ospite Gabriele Contini alla conferenza di Vittorio Sgarbi a Milano Art Gallery

Scritto da ufficio-stampa il . Pubblicato in Arte, Comunicati Stampa, Cultura

Tra i rinomati artisti ed ospiti illustri presenti, anche il noto performer milanese Gabriele Contini, ha partecipato alla conferenza del critico d’arte di fama internazionale Vittorio Sgarbi, tenutasi presso lo storico Spazio Culturale Milano Art Gallery, lo scorso 19 Settembre.

Contini, da sempre frequentatore assiduo di gallerie e salotti culturali, sin dagli anni ’80, ha apprezzato l’incontro con il Professore, che nell’occasione del Festival Artistico Letterario “Cultura Milano” ha ripercorso i momenti salienti della vita di Mattia Preti, pittore seicentesco conosciuto e ammirato in tutto il mondo, chiamato “Cavaliere Calabrese” in quanto nato in Calabria e nominato cavaliere da Papa Urbano VIII.

Come Preti, Gabriele Contini è pervaso da una profonda fede religiosa e nelle sue opere, oltre che durante le sue performance, scaturisce un’intensa spiritualità, che mira a stimolare i fruitori a recepire ed apprendere, tramite il linguaggio artistico, l’essenza della religiosità, recuperando le antiche tradizioni, rivisitandole e rendendole più attuali.

Fatti coccolare. LineKit, la poltrona da ufficio che ti vuole bene

Scritto da 20TaskForceItaly il . Pubblicato in Aziende

Lo sapevi che la giusta progettazione dell’ambiente lavorativo in un azienda, favorisce il buon umore ed incentiva la produttività generale dei dipendenti ed i rapporti con i clienti? LineKit non crea solo un arredamento, pensa anche alla tua salute, da 50 anni con esperienza e passione.

poltrone-ufficio

Hai un ufficio e vorresti renderlo più comodo ed accogliente? LineKit è lo specialista che fa per te.

LineKit, specialista negli arredi d’ufficio da oltre 50 anni, cerca da sempre di soddisfare ogni genere di richiesta dai parte dei suoi clienti. Nel soddisfare loro però, l’esperienza, frutto di un patrimonio di ereditata cultura artigiana, e la passione, non vengono messi da parte.
Competenza ed abilità s’ intrecciano a garanzie e ricerca costante di risorse, facendo di loro, un’azienda dinamica e sicura, pienamente inserita nel circuito nazionale ed internazionale.

Stare ore in ufficio è già faticoso per la mente, cerca di farlo almeno con una postura corretta..

Quando acquisti qualsiasi genere di arredamento la prima cosa a cui fai riferimento è la bellezza, il design e la funzionalità nella tua vita quotidiana. Giusto! Ma non è tutto.
Con le poltrone da ufficio LineKit, il tuo studio non sarà solamente ricco di design e tecnologia ma, anche salutare per te e per i tuoi clienti. Infatti, l’azienda da anni collabora con tecnici specialisti, capaci di stabilire ciò che è meglio per la nostra posizione durante le ore di lavoro.

Chi l’ha detto che solo i vestiti vengono fatti su misura ed adattati al nostro corpo?

Gli esperti della LineKit s.p.a. concepiscono poltrone per uffici che consentono una postura corretta e di:

  • rendere meno spossata la musculatura dorsale
  • rendere meno pesante il carico sui dischi invertebrati
  • non rendere pressione sui nervi e sui vasi sanguigni
  • evitare sforzi nei movimenti
  • cercare di facilitare l’attività degli arti e del corpo in generale in modo frequente.

Inoltre, l’altezza deve essere regolata con tutti gli altri strumenti di lavoro, e le dimensioni della poltrona da ufficio, deve essere adattata alla statura di colui/colei che ne usufruisce, il tutto per non affaticare il portamento del corpo.

Hai in mente il tuo nuovo ufficio ma non sai come realizzarlo? Ti basta una telefonata!

poltrone-per-ufficio

Per informazioni sulle poltrone per ufficio, compila il form che troverai sul sitohttp://www.linekit.com/sedie-ufficio o chiama il numero di telefono 0549 90 19 30.
Prenota un progetto gratuito per il tuo ufficio senza obbligo di acquisto; Guarda le promozioni e se sei un nuovo cliente approfitta della formidabile offerta a te riservata.

Cosa aspetti? Vieni a scoprire le poltrone per ufficio LineKit, potrai scegliere fra le 4 categorie riservate ad ogni spazio del tuo ambiente lavorativo. Direzione, Operatività, Riunione, Attesa.

Ad ognuno la sua, ad ognuno la migliore. LineKit, vesti il tuo ufficio.

Elisa Carlini
Ufficio Stampa Marketing Informatico

FonteLineKit

REVERE: Palazzo Ducale riapre il loggiato in attesa del restauro

Scritto da marilenab il . Pubblicato in Arte, Comunicati Stampa, Italia

Attende il restauro post terremoto anche il palazzo ducale di Revere, ma intanto rende fruibile al pubblico il suo magnifico loggiato.

E’ stata questa la magia della “Serataducale – per riaprire palazzo ducale” di mercoledì 25 settembre nel Palatenda di Piazza Castello, dove Revere si è guardata allo specchio con i protagonisti della sua storia in un medley di arte, letteratura e cinema. Coordinatori dell’evento sono stati il giornalista Davis Raddi nelle vesti anche di critico letterario e d’arte e il prof. Luciano Morselli, ordinario di Chimica dell’Ambiente dell’Università di Bologna e artista, il quale ha perorato l’azionariato sociale, per contribuire ad aprire palazzo ducale. Acquistando infatti al prezzo base di €10,00 una targhetta, che riproduce questa perla del rinascimento gonzaghesco, si finanzia il restauro.

Il sindaco Sergio Faioni ha evidenziato l’impegno dell’amministrazione per reperire fondi pubblici e non, per riaprire presto il Ducale, oltre ai fondi di solidarietà europea, ai quali Revere è stata ammessa per €500.000,00 più altri 80.000,00 cofinanziati dal Comune. “Ma -ha aggiunto – il problema è realizzare il 65% delle opere in tempi stretti, mentre il progetto definitivo è bloccato ancora per pochi giorni in Soprintendenza “. Sempre  Faioni si è mostrato felice per l’onere di vendere le opere dei 4 generosi artisti in loco donate al Comune pro restauro, ovvero le tele di Alberto Berselli, Andrea Cavallaro, Mario Manzalini e Luciano Morselli.

Di seguito il prof. Rodolfo Signorini ordinario dell’Accademia Virgiliana, ha tenuto una lectio magistralis sul portale gonzaghesco di mano fancelliana, voluto da Ludovico II Gonzaga nel 1458 e pervaso di imprese, cioè di immagini simboliche corredate da motti come insegnamenti significativi della cultura umanistica, imprese che Signorini ha decriptato: il motto ammomos, cioè perfetto, poi la tortora, il cane alano e il sole costituiscono il repertorio della casata en pendant con gli altri palazzi ubicati in città.

E’ stata la volta poi dell’arch. Eristeo Banali presidente di Mantova Arte Contemporanea, il quale ha tracciato un ricordo di Alberto Cappi e Gino Baratta, intellettuali reveresi indicati come artisti per la volontà di un sodalizio continuo tra arti visive e parola: Cappi amava avvicinare la poesia recitata alla musica, mentre Baratta relazionava scrittura e pittura. La lettura dei passi dei due autori ha incrociato gli stessi protagonisti di un viaggio a ritroso di 60 anni sul terreno della reveresità, viaggio che parla di un periodo storico immortalato nel cortometraggio del ’53, denominato “In un paese sul fiume”. Il filmato in bianco e nero realizzato con la tecnica della “silent era “, è stato presentato dal cineasta Paolo Sturla  con  la regia di Aldo Centis e la sceneggiatura di Rino Luppi ed è uno scorcio nostalgico sulla vita reverese ritmata da mestieri antichi e dalle corse dei monelli del borgo lungo il grande fiume.

Dopo il saluto di Alessandro Pastacci presidente della Provincia, il quale ha sottolineato la centralità di Revere nella rete di valorizzazione del patrimonio gonzaghesco, Rossella Zardo, assessore all’Ambiente del Comune di Ferrara ha illustrato come il modello reverese di azionariato sociale applicato per il restauro della Madonna della basilica di S.Maria in Vado,sia diventato anche a Ferrara il paradigma di una nuova forma di economia solidale. Raddi e Morselli hanno strappato la promessa di bissare la serata e hanno ringraziato i fautori dell’happening Glauco Bordini, Matteo Branchini e Curzio Cavicchioli. Dulcis in fundo è stato riaperto il portale del ducale con il cortile porticato, con un’illuminazione diafana sui capitelli tardogotici e sulla trabeazione mantegnesca ed è stato per tutti un tuffo al cuore.

Marilena Buganza

 

Al Pirellone l’avv. Marco Carra parla di “Anziani, al lavoro e in salute” nel seminario dell’ invecchiamento attivo

Scritto da ufficio-stampa il . Pubblicato in Legale, Salute

L’Avv. Marco Carra, Segretario della III Commissione “Sanità e Politiche Sociali” del Consiglio Regionale della Lombardia, ha partecipato recentemente ad un interessante seminario tenutosi presso la Sala Gonfalone del Palazzo Pirelli, detto comunemente “Pirellone”, a Milano.

Durante l’incontro dal titolo “Anziani, al lavoro e in salute”, sono stati presentati i risultati della ricerca di Éupolis Lombardia “L’invecchiamento attivo come politica di welfare” promosso nel 2012 dal Consiglio regionale ed è stata un’occasione di dialogo e confronto tra legislatori regionali, esperti e rappresentanti del mondo economico e sociale.

Invecchiamento attivo significa invecchiare con una visione positiva ad ottimista, godere di una buona salute e avere le possibilità per farlo, partecipare appieno nella vita della comunità tramite la socializzazione e il volontariato. Invecchiare attivamente significa sentirsi bene con sé stessi e con la collettività, sentirsi realizzati nel lavoro e nella vita familiare, riscoprire l’arricchimento culturale e interiore dell’intercambio di idee, opinioni, momenti, tra generazioni.

Carra è convinto che serva una spinta anche dal punto di vista legislativo per far si che questo fenomeno aumenti e che diminuiscano, al contrario, i casi di vecchiaia “non attiva”, promuovendo ad esempio la reale partecipazione degli anziani al volontariato e all’associazionismo, sapendo che questo avrà ripercussioni ampliamente positive, non solo dal punto di vista sociale e di qualità della vita comunitaria, ma anche dal punto di vista individuale, perché l’anzianità non deve essere mai intesa e vissuta come l’attesa di una fine, ma come una felice ed attiva continuazione.