Cos'è?

Un portale dedicato alla pubblicazione e diffusione di comunicati stampa online

Chi scrive i comunicati stampa?

Il servizio è rivolto a privati, aziende ed associazioni che intendono dare visibilità ai loro progetti, eventi, prodotti o servizi mediante notizie qualificate. A scrivere siete Voi! o potete richiedere che sia la nostra redazione a farlo per voi.

Come funziona?

è sufficiente registrarsi ed attendere la validazione del proprio profilo per poter iniziare a pubblicare i comunicati stampa. La validazione NON è automatica ed accettiamo SOLO fonti attendibili, questo per tutelare i membri già iscritti.

Costi?

Il servizio è completamente gratuito, se lo ritenete utile e lo usate per il vostro business considerate la possibilità di supportarci!

Presentazione de C’ero una volta… e altri racconti di Beatrice Benet, 7 novembre, Villalba di Guidonia

Scritto da Alessia Mocci il . Pubblicato in Libri

“[…] La ragazza era rimasta in silenzio tutto il tempo limitandosi a rispondere quasi a monosillabi alle domande che ogni tanto la donna le poneva, a cena non aveva toccato cibo e il padre l’aveva giustificata dando la colpa all’emozione che sicuramente l’aveva travolta. […]” da “Pazza”

È fissata per giovedì 7 novembre la prima presentazione della nuova pubblicazione dell’autrice Beatrice Benet. “C’ero una volta… e altri racconti” sarà così proposto al pubblico della Libreria Hemingway alle ore 18:00, in via Tiburtina 143 a Villalba di Guidonia.

Beatrice Benet sarà accompagnata in questa serata da due ospiti d’eccezione, presenterà infatti Enzo Martino e Linda Cifaldi allieterà con un delizioso reading. Sarà presente un buffet ed aperitivo aperto a tutti, gentilmente offerto dall’autrice.

“C’ero una volta… e altri racconti” è una raccolta di racconti che vede “C’ero una volta” come racconto principale e maggiormente esteso rispetto agli altri presenti (“Notte”, “Il mandolino”, “La lupa”, “Le sorelle R”, “Pazza”).

Il libro è stato pubblicato dalla casa editrice Edizioni DrawUp nel mese di agosto 2013, nella collana editoriale “Oubliette”.

Dalla prefazione di Maurizio Righetti

Il romanzo rifugge da tentazioni pedagogiche, le sue risposte le sceglie sul piano concreto. E, facendo proprio uno degli insegnamenti pirandelliani  (“quando vedi due occhi pieni di rabbia, cadono tutti i sistemi filosofici”),  evita di fornire alibi giustificatori che, per una sorta di cedimento istintivo al relativismo più spinto, finiscono per rendere accettabile tutto quello che succede intorno. Se capita agli altri poi…

Il racconto degli eventi è crudo. Non perché manchi una morale. Piuttosto per far capire, quand’anche ce ne fosse bisogno, che al sopruso non si risponde né con la passività né con la vendetta, ma con la reazione e – soprattutto – con la denuncia. Meglio se coraggiosa. E, per quanto le circostanze lo consentano, immediata.”

Enzo Martino è il Responsabile della Prevenzione e Sicurezza presso l’Italian Hospital Group, è una persona speciale, di grande cultura, amante della lettura.

Linda Cifaldi si occupa di teatro sia come attrice che come regista, segue vari laboratori teatrali nelle scuole e con l’associazione culturale che ha fondato. Per parecchi anni ha lavorato con Beatrice Benet nel centro diurno Alzheimer che io coordino ottenendo ottimi risultati nella riabilitazione di questi pazienti anche attraverso il teatro.

Beatrice Benet nasce ad Udine, si laureata in logopedia, è da tempo impegnata nell’assistenza ai malati di Alzheimer come coordinatrice dei servizi di assistenza domiciliare e centro  diurno in un ospedale  di Guidonia (Roma). Ha pubblicato nel 2007 per la SBC edizioni “Più lontano del mare e del cielo” una raccolta di quattro racconti al femminile che trattano storie difficili di donne di epoche e Paesi diversi passando dal dramma del carcere, alla dittatura sudamericana, per finire con la struggente storia di una malata di Alzheimer. Per Einaudi nel 2009 ha pubblicato il racconto “Giulia” nel volume di AAVV “Io mi ricordo”, uno spaccato del novecento attraverso i ricordi dei figli o nipoti dei protagonisti delle storie e per l’editore Fabio Croce cinque racconti all’interno del volume “Le opere e i giorni”. Sempre nel 2009 per la casa editrice Rupe Mutevole esce il secondo romanzo “L’Amante, colei che ama”, una lunghissima lettera che il destinatario probabilmente non leggerà, una lettera che racconta di un amore e dell’enorme divario tra la sensibilità maschile e quella femminile, del coraggio del vivere e della paura che porta a negare. Nel 2011, con “L’amante, colei che ama” si aggiudica la prima posizione della sezione A (prosa) del Concorso Nazionale Letterario Oubliette 01.  Nel 2011 ha pubblicato, ancora per l’Editore Croce, tre poesie nel volume di AAVV “Poesie d’amore – poeti italiani del terzo millennio”.

Ingresso libero

Written by Alessia Mocci

Info

http://www.edizionidrawup.it/81-c-ero-una-volta-e-altri-racconti-9788898017720.html

https://www.facebook.com/beatrice.benet

https://www.facebook.com/groups/beatricebenet/

beatricebenet@groups.facebook.com

Fonte
http://oubliettemagazine.com/2013/10/30/presentazione-de-cero-una-volta-e-altri-racconti-di-beatrice-benet-7-novembre-villalba-di-guidonia/

A lezione di abbigliamento e style con la fashion Blogger Carla Gozzi

Scritto da monicamarotti il . Pubblicato in Teatro, Viaggi

Lunedì 2 dicembre 2013 al Teatro Brancaccio di Roma si terrà lo spettacolo di Carla Gozzi, la fashion Blogger cliaccatissima, che ha avuto collaborazioni internazionali. Negli ultimi anni Carla Gozzi dispensa i suoi consigli anche nella trasmissione televisiva “Ma come ti vesti?” condotta insieme ad Enzo Miccio, che va in onda da cinque edizioni sul canale di Real Time. Inoltre nel 2010 viene creata la Carla’s Academy dove vengono elargiti corsi, suddivisi in 4 livelli, per personal shopper e per stilisti, segue nel 2011 la nascita della Carla’s Academy kids dove vengono erogati corsi destinati alle bambine dai 6 ai 12 anni. La lezione che si terrà al Brancaccio sarà condotta da Carla Gozzi con il supporto di una scenografia multimediale che illustrerà alle partecipanti i segreti del mestiere e il momento che tutte le partecipanti aspirano è essere scelte per un restyling, infatti, saranno scelte casualmente dieci donne diverse nella corporatura e nello stile e saranno stravolte nel backstage. Saranno ironicamente anche analizzati gli uomini presenti e saranno dati dei consigli alle giovanissime sui must have.

L’Hotel Valadier è uno storico hotel nel centro di roma dotato di suite a roma con jacuzzi, un luogo ideale dove rilassarsi, caratterizzato da grandi spazi e da arredi regali. Il Valadier hotel roma piazza del popolo e piazza di Spagna tra i servizi che offre ai propri ospiti sono un pianobar esclusivo con musica dal vivo ogni sera e un ristorante panoramico al sesto piano da dove è possibile ammirare Roma. La suite romantica roma dell’Hotel Valadier è come un appartamento nel cuore della Capitale.

Consulenza aziendale, creazione di siti web e marketing. La formula vincente di Professione Web Design

Scritto da Pwdkr83 il . Pubblicato in Internet

Avere un sito web graficamente bello ed accattivante non basta. Sarebbe come avere una bella vetrina in una via in cui nessuno passa mai. Dietro un sito web è fondamentale che ci sia un accurato lavoro di ottimizzazione e posizionamento sui motori di ricerca.

Quelli conosciuti ormai come SEO e SEM sono il cuore dell’attività di Professione Web Design, una giovane realtà della comunicazione multimediale che si approccia a questo mondo con idee innovative e concrete.

Professione Web Design è costituita da un team di giovani liberi professionisti che opera nel campo della web communication. Ogni membro del team ha la sua particolare specializzazione, che va dalla consulenza aziendale, all’ideazione e creazione di siti internet, fino alla programmazione e realizzazione di campagne di web marketing studiate ad hoc per ogni cliente. Tuttavia, ogni progetto nasce dalla coesa collaborazione ed interazione tra i vari soggetti coinvolti.

Il team si occupa della creazione di siti web a Crotone, a Cosenza ed in tutta Italia. Eroga consulenze online e live, raggiungendo il cliente impegnato nel suo lavoro presso la sua attività senza nessun costo aggiuntivo.

La realizzazione dei siti web è la base sulla quale Professione Web Design costruisce tutta la sua attività. Come introduceva l’articolo, un sito non basta per fare business. Occorre che sia facilmente trovato da chi lo cerca, ma soprattutto da chi “ancora non lo cerca” perché non lo conosce.

Proprio per questo il team opera secondo i più alti standard qualitativi piuttosto che quantitativi. La qualità nella selezione dei mezzi attraverso i quali veicolare le informazioni, la qualità degli strumenti open source oggi approvati ed utilizzati dalle più grandi aziende del mondo, la qualità dell’attenzione riservata al cliente fornendo prodotti e servizi personalizzati in maniera tempestiva.

L’obiettivo unico di Professione Web Design è la crescita e la soddisfazione del cliente. Soltanto da questo scaturiranno la crescita e la soddisfazione di ogni membro del team.

Per conoscere meglio Professione Web Design visitate il nuovo sito!

Ligabue e Vasco allo Stadio Olimpico di Roma

Scritto da monicamarotti il . Pubblicato in Musica, Viaggi

Lo stadio Olimpico ospiterà nel 2014 le due più importanti rockstar italiane Ligabue e Vasco Rossi. Il 30 ed il 31 Maggio sarà Ligabue il primo ad esibirsi e già si preannuncia un grande successo di pubblico, visto che immediatamente è stato necessario raddoppiare le date. Il tour “Mondovisione Tour- stadi 2014” vede tornare Luciano Ligabue dopo una pausa di tre anni. Il 25 ed il 26 giugno invece dopo un anno e mezzo lontano dalle scene, per motivi di salute, tornerà sul palco Vasco Rossi con il suo “Vasco Live Kom ‘013”. Kom sta per Komandante il nomignolo che i fan gli hanno attribuito. Il Brano “L’uomo più semplice” che anticipa il nuovo album è già molto trasmesso nelle radio. Quale occasione migliore per soggiornare nell’Hotel Zone che è vicino proprio allo Stadio Olimpico.

Lo Zone Hotel è un hotel congressi roma, ideale per riunioni di lavoro per l’atmosfera moderna che vi si respira, data dall’arredamento di design contemporaneo, dai grandi spazi bianchi e luminosi. L’hotel è un’oasi di pace, immerso nella quiete di un giardino, ma allo stesso tempo è un hotel roma centro 4 stelle. L’ospite di dello Zone Hotel potrà facilmente raggiungere Città del Vaticano e le vie più glamour del centro, caratterizzate dai negozi più ricercati e famosi di Roma. Lo Zone Hotel permette ai propri ospiti di prendersi cura della propria mente ma anche del proprio corpo, è un wellness roma, al suo interno ospita una palestra dotata dei più moderni macchinari della Tecnogym.

Anna Cinzia Bonfrisco: Alfano no segretario di partito e ministro dell’Interno

Scritto da DailyFocus il . Pubblicato in Opinioni / Editoriale, Politica

Alfano non può essere insieme segretario di partito e ministro dell’Interno.

Anna Cinzia Bonfrisco

Testo integrale da La Notizia Giornale del 25 ottobre 2013.

Più che un falco, la senatrice berlusconiana Cinzia Bonfrisco preferisce definirsi un gatto: «Sa com’è, ogni tanto mi scappa la zampa…». Se n’è accorto il leader delle colombe Quagliariello, da lei definito «apprendista stregone», «traditore» e infine «dottor Stranamore del centrismo».

Piacevolezze a cui ha fatto seguire il non voto sul suo ddl di riforma costituzionale («Sono d’accordo con Nitto Palma: non può prescindere da una seria e profonda riforma della giustizia»), passato poi per il rotto della cuffia tra gli strepiti allarmati dei pdiellini governativi. Due giorni dopo Bonfrisco sceglie di tornare sorniona ma non per questo le sue unghie retrattili sono meno affilate.

Su Alfano osserva di trovare «difficilmente compatibili le cariche di segretario di partito e ministro dell’Interno. Lo dico nell’interesse del Paese e anche nostro: abbiamo bisogno di qualcuno che dialoghi con i cittadini senza essere ingessato al Viminale». Ecco, il partito. Sulla sua nuova sede sventola la bandiera di Forza Italia e invece continuate a chiamarvi Pdl. «È soltanto una questione di tempo. Forza Italia è il punto di approdo di un movimento che per scelta unanime prevede che Silvio Berlusconi ne sia l’unico leader. Questo percorso si completerà con una ratifica del Consiglio nazionale, indetto probabilmente per l’8 dicembre». Al centro di tutto resta la decadenza di Berlusconi dal Senato. «Se dovesse dipendere dal voto del nostro principale alleato allora cambierebbe ogni cosa perché farebbe emergere una contraddizione non sostenibile». Veramente il ministro Lupi va garantendo che il governo resterà comunque in sella fino al 2015. «Chi dice che l’esclusione di Berlusconi non cambierà nulla si nasconde dietro a un dito. E soprattutto inganna gli elettori». Intanto non passa giorno che Giovanardi, Cicchitto e Quagliariello non evochino la costituzione di nuovi gruppi parlamentari. «Mi auguro che non si arrivi davvero a una scissione».

Vabbè, questo lo dite tutti. E nell’attesa? «Nell’attesa mi limito a toccare con mano lo stato di confusione di alcune persone convinte che si possa rappresentare il centrodestra prescindendo da Berlusconi e vagheggiando posizionamenti neocentristi magari targati Ppe. Tutti costoro sono troppo assorbiti dalle alchimie politiche di Palazzo. Non capiscono che gli italiani si aspettano risposte a problemi concreti e non formulette politiche». E quindi? «E quindi quanto volete scommettere che Silvio sarà ancora una volta in grado di tenerci insieme, nell’interesse generale?» conclude con un tono di voce placidamente minaccioso.

FONTE: lanotiziagiornale.it

Traslochi Roma: consigli per non fare quello che non è necessario

Scritto da Staff il . Pubblicato in Aziende, Casa e Giardino

Traslochi a Roma: ottimi consigli su come evitare azioni inutili e stancanti.

Nel momento in cui ci troviamo a svolgere traslochi a Roma, molte volte tra stress e stanchezza, compiamo delle azioni inutili, come muovere quello di cui non si ha veramente bisogno e che non si utilizzerà nell’immediato; tutto ciò richiede più tempo stancando fisicamente e quindi portando a una perdita inutile di energie.
Risolvere questo problema è davvero semplice! Per iniziare è molto utile fare una lista per controllare tutto ciò che andrà realmente spostato, scrivendo quello che deve essere fatto prima e dopo il trasloco; l’utilizzo di pennarelli colorati per segnare il cartone, può essere un aiuto maggiore, realizzando una sorta di legenda per avere sempre a disposizione l’elenco di ciò che contiene lo stesso.

Operando in questo modo si possono ottenere diversi vantaggi:

- Risparmio di energia fisica.
- Si evita di perdere tempo trasportando cartoni da un luogo all’altro.
- Risparmio di soldi per spostare i cartoni, svolgendo un lavoro inutile, poiché gli stessi cartoni lasciati in casa verranno movimentati una sola volta.
- Un maggiore ordine di pacchi segnati con il pennarello e quindi subito riconoscibili per essere traslocati quando si ha la certezza della destinazione finale.

Mastrostefano, azienda leader nel settore di traslochi a Roma,  mette a disposizione la sua esperienza offrendo preziosi consigli su come evitare azioni inutili e stancanti.

Eliminare gli acari è semplice

Scritto da cibbuzz il . Pubblicato in Casa e Giardino, Salute

Sempre più spesso sentiamo parlare di un piccolo animaletto, forse, tra i primi ad aver colonizzato la terra, che nonostante impossibile da vedere ad occhio nudo, rappresenta una delle principali cause dell’allergia respiratoria. I più comuni sono gli “acari della polvere” che hanno il loro habitat naturale nell’ambiente domestico, in particolare nei materassi e nei guanciali ove si cibano dei piccoli frammenti di pelle e di forfora prodotta dal normale ricambio fisiologico notturno. Gli elementi allergizzanti sono i loro escrementi, le uova deposte e le secrezioni ghiandolari che, liberandosi nell’aria, vengono inalate dall’uomo.

La temperatura e l’umidità prodotta dal sudore rappresentano le condizioni che ne favoriscono la crescita. Per combattere la loro presenza nei materassi e guanciali, marchi importanti come Simmons, Flexlinea, Trycel, Pfoam e Pirelli hanno scelto AcarZero™, un prodotto nuovo, innovativo nella lotta contro gli acari, che sarà disponibile sul mercato italiano a partire dal 15 novembre 2013, in grado di eliminare gli acari presenti in soli 90 giorni senza l’uso di alcuna sostanza chimica né biocidi prevenendone, nei prodotti nuovi, da subito la formazione.
Testato nel Laboratorio di Microbiologia Medica e Malattie Infettive della Scuola di Scienze Mediche e Veterinarie dell’Università di Camerino, AcarZero™ è un piccolo dispositivo che emette onde meccaniche sonore, assolutamente innocue per persone e animali domestici, in grado di produrre un effetto di grande disturbo sulla riproduzione degli acari e sul loro appetito, con conseguente riduzione sia della loro popolazione sia dei loro escrementi allergizzanti.
AcarZero™ è disponibile in 3 versioni:
AcarZero™BED, soluzione ideale per materassi sui quali è facilmente innestabile grazie all’innesto EasyLink brevettato e disponibile di serie sui migliori materassi anallergici;
AcarZero™PILLOW, ideale per guanciali, studiato per l’abbinamento alla fodera guanciale antiacaro AcarZero™, in tessuto anallergico a trama fitta e speciale fascia perimetrale tridimensionale volumetrica;
AcarZero™HOME, ideale per ambienti domestici, completa la profilassi ambientale con un volume di copertura di circa 90 metri cubi ed è alimentato dalla tensione di rete.
AcarZero™BED e AcarZero™PILLOW sono dotati di batteria al litio interna non sostituibile della durata di 10 mesi circa. Una volta installato ed attivato, l’utilizzatore può registrare il prodotto sul sito www.acarzero.com per usufruire gratuitamente del servizio che consente di ricevere un alert in prossimità del possibile esaurimento della batteria.

Scegliere la giusta cassaforte per mettere in sicurezza e proteggere i propri beni

Scritto da codencode il . Pubblicato in Aziende, Casa e Giardino

Scegliere la cassaforte da installare nella propria abitazione è uno dei passi più importanti per tenere al sicuro i propri beni. Navigando online è possibile trovare numerose offerte tra cui quelle del sito bottegadellachiave.net, uno dei siti più affidabili nella vendita di casseforti per ufficio o appartamento. Non sempre scegliere la cassaforte che fa al caso nostro è cosa semplice, per questo è necessario affidarsi ad esperti che sappiano consigliarci. È questo il caso di Bottega della Chiave, azienda esperta nella vendita di casseforti che lavora nel settore da lungo tempo.

Le tipologie di casseforti sono molte, ognuna pensata per specifiche necessità. Sul sito di Bottega della Chiave è possibile scegliere il proprio modello tra casseforti a muro, a mobile, da pavimento, ignifughe, di design, ognuna certificata e garantita. Tra i produttori più affidabili vi sono i marchi più noti come ad esempio Cisa, Juwel e Stark.

Le casseforti Cisa sono disponibili in numerose tipologie e misure e sono pensate per garantire il massimo della sicurezza. Il marchio Cisa produce un linea di casseforti dall’elevato standard di sicurezza con la possibilità di orientarsi da sistemi di chiusura con chiave a doppia mappa ad un livello più elevato con un sistema di chiusura a combinazione elettronica DGT.

Le casseforti Juwel sono tra le più vendute nel settore e l’azienda le produce dal 1922. Anche questo marchio mette a disposizione del cliente un grosso numero di soluzioni tra cui scegliere la più appropriata. La differenziazione anche per queste casseforti riguarda, oltre le dimensioni e le caratteristiche per l’installazione, i sistemi di chiusura che possono essere di diversi tipi: a chiave, con combinazione elettronica, con combinazione meccanica e combinate.

Per soddisfare ogni esigenza di funzionalità, sicurezza ed estetica, anche per le casseforti Stark è disponibile una vasta ed articolata gamma di casseforti a muro, a mobile e con vari sistemi di chiusura. Per queste casseforti le caratteristiche del processo produttivo, con laser, consentono di assicurare, agli oltre 90 modelli disponibili, una grande precisione nel taglio ed assemblaggio delle varie componenti. Soprattutto per quanto riguarda il rapporto tra cornice e blocco, la precisione millimetrica del taglio che viene effettuato impedisce l’introduzione di qualsiasi tipo di leva o strumento di scasso.

Seppure nessun sistema di protezione è del tutto sicuro tenere i propri beni in una cassaforte sicuramente può scoraggiare o comunque rallentare l’azione di eventuali ladri. Per questo motivo la scelta di una cassaforte deve essere accurata e la sua installazione deve essere effettuata seguendo in maniera scrupolosa le istruzioni fornite dalla casa produttrice per evitare che venga facilmente asportata dai ladri e aperta in un secondo momento con più calma e soprattutto con mezzi di scasso più efficienti. Scegliere il tipo di chiusura che più si preferisce è importante, ma altrettanto importante è sapere che la maggior parte dei furti non avviene attraverso chissà quali manipolazioni, ma piuttosto tagliando lo sportello con smerigliatrici con disco da taglio o sfondando lo sportello e le pareti laterali. Da qui è bene essere a conoscenza che molte delle casseforti in vendita presso alcune ferramenta e nei negozi di bricolage hanno il “semplice” compito di rallentare l’azione di scasso; per questo motivo è consigliato acquistare un modello munito di pareti aventi un adeguato spessore. Acquistando sul sito Bottega della Chiave è facile farsi seguire da professionisti durante le fasi di scelta ed acquisto, in maniera tale da portare a casa un prodotto adeguato e capace di proteggere i nostri beni con la maggiore sicurezza possibile.

Acquitare strumenti per la tecnologia sul web

Scritto da coymbra il . Pubblicato in Tecnologia

Il bello delle nuove tecnologie è che non solo propongono tantissimi metodi per facilitare la vita ma per di più propongono esse stese i metodi più validi per acquistare la tecnologia essa stessa. In che modo? Ma ovviamente attraverso il più importante e potente mezzo di comunicazione esistente al mondo in questo momento. Stiamo parlando di internet, la fitta rete telematica che fornisce agli utenti le soluzioni giuste per ogni tipo di prodotto e servizio richiesto. Fondamentale poi per avvalorare tale attività è possedere uno smartphone huawei con il quale possiamo tenere davvero tutto il mondo in una sola mano. Lo smartphone è diventato uno strumento indispensabile per chiunque, grandi e piccoli corrono alla ricerca del migliore modello da utilizzare. Ovviamente per la maggiore vanno i brand più famosi che distribuiscono questo tipo di prototipi anche se bisogna dire che stanno acquisendo sempre più importanza e successo anche dei modelli alternativi di cui il web si rende promotore. Parliamo di smartphone e tablet android che offrono la possibilità di ottenere ad un piccolo prezzo uno smartphone umi dalle alte qualità, funzionalità ad hoc e design innovativo. Ebbene si, è così semplice, non ci sono possibilità di sbagliare se ci si affida ai brand giusti ed ai distributori, alle aziende che con competenza e professionalità possono al meglio svolgere questo tipo di vendita attraverso gli shop on line ed i servizi di e – commerce di cui sono provvisti i siti. Siti web che tra l’ altro dispongono di categorie ed un’ organizzazione che permette all’ utente di svolgere al meglio la sua ricerca per verificare che ci siano in realtà dei modelli che corrispondano alle proprie esigenze e che possano quindi soddisfare i propri bisogni. Il gusto di scegliere una buon prototipo e spendere somme non esagerate è davvero una soddisfazione ed ancor di più quando si scopre di aver acquistato un cellulare di ultima generazione che può offrire davvero risultati ottimali.

Dem e Landing Page: ecco come creare il format di registrazione

Scritto da PayPublicity il . Pubblicato in Internet

Il modulo di registrazione che viene inserito nella Landing page di una Campagna DEM deve essere oggetto di molta attenzione perché ogni minimo errore può portare alla mancata compilazione da parte dell’utente.

Non è facile accettare di inserire dati “very sensitive”, come codice fiscale, numero di carta d’identità etc, se non c’è un reale beneficio e guadagno, per questo motivo è meglio richiedere solamente alcuni dati strettamente necessari: Nome, cognome ed Email e poche altre informazioni.

Ecco i parametri da tenere in considerazione quando si vuole inserire un form all’interno di una campagna DEM:

1.Valida motivazione ai Subscriber

Offrire un premio alle persone che decidono di compilare il modulo di sottoscrizione, ad esempio la possibilità di poter ricevere offerte aggiuntive, sconti e accessi privilegiati.

2.Inserire una Call to Action adeguata

Inserendo un claim accattivante l’utente si renderà conto del reale beneficio che acquisirà grazie alla registrazione ultimata: “Iscriviti e avrai uno sconto del 10%” o “Iscriviti ed avrai la possibilità di accedere alle promozioni prima degli altri” . Il valore delle informazioni personali rilasciate è sempre molto alto ed è opportuno stimolare quest’azione attraverso benefit validi percepibili come rilevanti.

3.Confermare la relazione appena instaurata con l’utente

A registrazione effettuata inoltrare all’utente la conferma, ringraziandolo. Usare una grafica adeguata con colori cangianti ed attraenti per colpire anche dal lato visuale.

4.Monitorare i dati

Attraverso il codice di tracciamento inserito nella pagina di atterraggio del modulo di compilazione e un altro successivo a registrazione effettuata (Thank You Page), è possibile monitorare quanti utenti arrivano sulla pagina e quanti si registrano effettivamente. Attraverso l’A/B test (ossia la proposta di due moduli differenti) è possibile valutare qual è il form più performante.

Firma: PayPublicity