Cos'è?

Un portale dedicato alla pubblicazione e diffusione di comunicati stampa online

Chi scrive i comunicati stampa?

Il servizio è rivolto a privati, aziende ed associazioni che intendono dare visibilità ai loro progetti, eventi, prodotti o servizi mediante notizie qualificate. A scrivere siete Voi! o potete richiedere che sia la nostra redazione a farlo per voi.

Come funziona?

è sufficiente registrarsi ed attendere la validazione del proprio profilo per poter iniziare a pubblicare i comunicati stampa. La validazione NON è automatica ed accettiamo SOLO fonti attendibili, questo per tutelare i membri già iscritti.

Costi?

Il servizio è completamente gratuito, se lo ritenete utile e lo usate per il vostro business considerate la possibilità di supportarci!

Storia professionale di Paolo Rongoni

Scritto da articoli news il . Pubblicato in Beauty & Wellness, Sport

Le tappe della crescita professionale di Paolo Rongoni, preparatore atletico che da oltre venti anni assiste i giocatori delle più prestigiose squadre d’Europa, come l’Olympique Marsiglia e l’AS Roma.

Paolo Rongoni, preparatore atletico

Paolo Rongoni: l’affermazione professionale del preparatore atletico

Le prime esperienze di Paolo Rongoni come preparatore atletico risalgono alla metà degli anni Novanta. Il professionista si fa notare nei campionati minori, supportando gli sportivi di Fossombronese (1995-1996) e Urbania (1996-.1997). La stagione successiva viene chiamato a collaborare con l’A.C. Perugia: è il suo esordio in Serie A, il più alto livello professionistico in Italia. Vi lavora fino al 1999, quando accetta nuove sfide all’estero: nel campionato elvetico opera prima all’interno dell’LNB, con F.C. Sion (1999), e in seguito nell’LNA: con l’F.C. Lugano (2000-2002) raggiunge la qualificazione ai preliminari di Champions League e Coppa Uefa. Resta in Svizzera fino al 2005, assistendo gli atleti di Servette F.C. che per due stagioni consecutive conseguono la qualificazione in Coppa Uefa. Contattato dal Le Mans, decide di trasferirsi in Francia: la collaborazione con la società calcistica francese durerà per molti anni e porterà a risultati rilevanti. Tra questi l’implementazione del progetto Human Research Permormance, HRP: si tratta del primo centro di ricerca in tutta la Francia della performance dei giocatori in Ligue 1, che dal 2011 annovera il patrocinio e il supporto economico da parte del governo francese. La carriera di Paolo Rongoni nel 2011 si arricchisce di un’ulteriore esperienza di rilievo in Turchia, dove prepara i giocatori del Samsunspor, squadra della Super Ligue turca. L’anno successivo la Lazio lo richiama in Italia: vince con i biancocelesti la Coppa Italia nella stagione 2012-13, qualificandosi inoltre ai quarti di Europa League. Passa poi alla Roma, seconda classificata in campionato, qualificata in Champions League e agli ottavi di finale dell’Europa League. Il professionista lavora ora in Francia, dove è Responsabile della Performance per l’Olympique Marsiglia.

Paolo Rongoni: l’importanza di una formazione efficace

Le esperienze professionali di Paolo Rongoni, nato a Fermo nel dicembre del 1971, sono il frutto di un importante percorso formativo. Conseguito il diploma di maturità magistrale nel 1991, il professionista si iscrive all’ISEF, dove nel 1995 ottiene l’abilitazione. Successivamente prende parte al corso di preparatore atletico professionista del Calcio della Federazione Italiana Giuoco Calcio (FIGC), conseguendo il relativo diploma nel 1998. Paolo Rongoni non trascura la formazione neanche a carriera già avviata. Nel 2010 si laurea in Scienze e Tecniche dell’Attività Sportiva (109/110) quando è in Francia, mentre al rientro in Italia consegue il dottorato di ricerca (PhD) in “Metodologia molecolari e morfo-funzionali applicate all’esercizio fisico”. Ha inoltre preso parte a diversi corsi di aggiornamento, specializzandosi anche nell’utilizzo di tecniche e strumentazioni di rilevazione delle funzioni fisiche degli atleti tra le più innovative al mondo.

Cartiera Lombarda, centro di taglio di cartone e cartoncino della massima qualità Stora Enso

Scritto da mybookmarkservice il . Pubblicato in Aziende

Cartiera Lombarda S.P.A. si occupa di lavorazione di cartone e cartoncino d’eccellenza di produzione del Gruppo Forestale Stora Enso e Barcelona Carton.
Da oltre 60 anni, il centro di taglio di cartone e cartocino offre la migliore assistenza e realizza prodotti utilizzabili in diversi settori come cartotecnico, farmaceutico e alimentare per bevande e cibi surgelati.

cartiera

La storia di Cartiera Lombarda

Angelo Ferrario, nel 1921, apre un deposito di cartonaggi a Busto Arsizio, quello che in futuro si sarebbe evoluto fino a divenire la grande realtà odierna di Cartiera Lombarda.
In quel periodo l’attività del deposito aveva cominciato a prendere piede nel business degli scatolifici e cartotecniche, fino ad espandersi raggiungendo il mercato degli imballi per tessuti, con il supporto della realtà industriale di Busto Arsizio in cui essa si era stabilita.
Nella prima metà degli anni ’40 viene fondata la “Fratelli Ferrario fu A.” che in brevissimo tempo riesce a trovare un’intesa con il settore di commercializzazione e il settore cartotecnico, fino a evolversi in Cartiera Lombarda S.P.A. nel 1955, periodo in cui implementa alle sue attività quella di produzione di cartoncini patinati.
Dopo circa 40 anni avviene la conversione in centro di taglio per cartoncino di alta qualità di produzione del Gruppo Forestale Stora Enso e Barcelona Carton, nomi noti nel settore per l’estrema attenzione all’ambiente e all’eco sostenibilità dei materiali e dei processi produttivi.

La produzione del centro di taglio cartone e cartoncino

Cartiera Lombarda produce tra le 8 e le 10 mila tonnellate di cartone e cartoncino durante il corso dell’anno, lavorando le materie prime per creare cartone WLC e FBB ad alto spessore.
Il cartoncino WLC è ottenuto da materiale riciclato posizionato a più strati per costituirne uno specifico spessore, con lo strato superiore caratterizzato da superficie stampabile. Questa tipologia di prodotto è utilizzato in diversi settori nel campo cartotecnico.
Il cartoncino FBB invece è realizzato con più strati di pasta meccanica e polpa chimica ed è impiegato nel settore farmaceutico, delle bevande, dei cibi surgelati e nel mercato della pasticceria.
Per qualsiasi informazione a proposito dei materiali o per preventivi contatta Cartiera Lombarda, il suo staff è sempre a disposizione per assisterti in ogni tua esigenza!

#pontidipace, riflettori sul mistero di Padre Dall’Oglio in onda sulla Rai

Scritto da Elena Todisco il . Pubblicato in Opinioni / Editoriale, Religione, TV

RAI, Padre Dall’Oglio, #pontidipace: oggi e domani nei programmi, nei telegiornali e nei giornali radio della RAI saranno presenti servizi, speciali e approfondimenti sull’opera del gesuita portatore di pace e sulla sua attività nel teatro del conflitto siriano. Tutti gli spazi dedicati a Padre Dall’Oglio saranno caratterizzati dall’hashtag #pontidipace.


A quattro anni dal rapimento di Padre Paolo Dall’Oglio in Siria la RAI dedica una speciale programmazione alla sua figura con un progetto crossmediale curato dalla Direzione comunicazione. Un’iniziativa che il servizio pubblico mette in campo per tenere accesi i riflettori sulla sua scomparsa e contribuire a mantenere vivo il filo della speranza.

Oggi su Rai 1 “Uno mattina estate” (con spazio a cura del TG 1 dalle 7.10) e “La vita in diretta estate”, dalle 15.40, riserveranno ampie finestre di approfondimento alla vicenda di Padre Dall’Oglio. All’interno del programma pomeridiano saranno ospiti Riccardo Cristiano, presidente dell’Associazione giornalisti amici di Padre Dall’Oglio; Padre Giulio Albanese, missionario colombiano; Lucia Goracci, corrispondente da Istanbul e inviata RAI.

Alle 18 RaiNews24 proporrà uno speciale condotto dal direttore Antonio Di Bella. All’interno del programma anche le interviste realizzate da Maria Gianniti (GR RAI) ai confratelli dell’ultimo monastero frequentato da Padre Dall’Oglio.
Domani, oltre all’ampia copertura informativa riservata da tutte le testate RAI alla figura di Paolo Dall’Oglio, anche lo Speciale TG3, in onda alle 10.55 su Rai3, e Tg2 Dossier, dalle 23.30 su Rai2. RaiNews24 proporrà numerosi servizi nel corso di tutta la sua programmazione all-news. Tutti gli spazi dedicati a Padre Dall’Oglio saranno caratterizzati dall’hashtag #pontidipace.

FONTE: www.quotidiano.net

Anselmo Galbusera: nascita e affermazione di FERA

Scritto da articoli news il . Pubblicato in Aziende

Imprenditore e dirigente d’azienda, Anselmo Galbusera nel corso della sua carriera ha ricoperto numerosi incarichi come Presidente o Componente dei Consigli d’Amministrazione di importanti realtà dell’economia nazionale.

Anselmo Galbusera: formazione e prime esperienze professionali

Originario di Monza, dove è nato nel 1958, Anselmo Galbusera consegue la maturità tecnico-industriale dando il via nell’immediato al suo percorso professionale. Negli anni il professionista non rinuncerà ad arricchire il proprio bagaglio di competenze, prendendo parte a diversi corsi formativi: tra questi quelli in “Gestione delle Risorse Umane” presso la Scuola IPSOA di Milano e in “Analisi dei bilanci” presso l’Associazione Industriali di Monza e Brianza. Il 1990 è un anno importante per la sua crescita professionale: fonda una società di TLC e sistemi informatici, Delta S.p.A., all’interno della quale ricoprirà fino al 2004 i ruoli di azionista e di Chief Executive Officer. Tra il 2003 e il 2004 è Chief Strategic Officer e Corporate Clients di Wind S.p.A., società specializzata nel campo della telefonia che ingloberà anche Delta S.p.A. Nel 2005 Anselmo Galbusera entra in Italgo, realtà attiva nell’ambito della sicurezza fisica e logica: vi opera in qualità di azionista e Chief Executive Officer. Nel 2010 viene ceduta a una delle prime aziende in Europa del settore. Dal 2010 al 2011 è Consigliere d’Amministrazione di Banca di Credito Cooperativo PMI del Gruppo ICCREA.

Anselmo Galbusera: principali competenze e cariche ricoperte attualmente

Esperto di management, strategia d’impresa e Merger & Acquisition, Anselmo Galbusera dopo 20 anni di esperienza come imprenditore nel settore IT nel 2009 ha dato vita a FERA, holding di partecipazioni della famiglia Galbusera che ha l’obiettivo di acquisire e curare partecipazioni in settori di nicchia e ad alto contenuto tecnologico: oggi conta 10 milioni di euro di asset gestiti e investimenti in realtà che spaziano dalla produzione di forgiati in acciaio al catering a distanza. Il manager è legato professionalmente anche a Mittel S.p.A., gruppo di investment – merchant bank che si occupa di consulenza e gestione di investimenti di maggioranza in piccole e medie imprese italiane a elevata generazione di cassa. Consigliere di Amministrazione con deleghe e Componente del Comitato Esecutivo di Fashion District Group S.p.A., proprietario di diversi outlet in Italia, Anselmo Galbusera opera inoltre nei Board di Mittel Management (private equity), di Mittel Real Estate SGR S.p.A. (fondi di investimento immobiliari) e di Mittel Advisory (operazioni di M & A). Il professionista fa parte anche del CDA di Chiara Boni & Sons S.r.l., Maison d’alta moda. Nel 2010 acquista una quota di minoranza di Multicatering Group S.p.A.: all’interno dell’azienda specializzata nella fornitura di servizi di ristorazione a distanza per imprese attive all’estero, il manager ricopre la posizione di Chief Strategic Officer. Nel 2014, dopo ulteriori acquisizioni, diventa il principale azionista della società che annovera un fatturato annuo di circa 60 milioni di euro.

“Spoleto Arte” a cura di Sgarbi: successo di stampa e critica

Scritto da ufficio-stampa il . Pubblicato in Arte, Cultura

Grande successo per la mostra internazionale di “Spoleto Arte”, curata da Vittorio Sgarbi e ideata dal manager di noti personaggi Salvo Nugnes. L’evento, tenutosi presso Palazzo Leti Sansi a Spoleto, ha avuto una forte risonanza mediatica e un’ampia affluenza da parte di un pubblico numeroso. Centinaia sono stati gli artisti che hanno esposto le loro opere, riuniti insieme in una meravigliosa esposizione artistica.
Il primo vernissage si è tenuto il 1° luglio, nel contesto della 60° edizione del “Festival dei Due Mondi”, famosa manifestazione culturale che coinvolge la città di Spoleto in numerosi spettacoli artistici, e nel palazzo seicentesco è stata allestita anche la mostra “D’Io” di Gino de Dominicis. Visto l’ottimo risultato e il grande clamore ottenuto, il comitato organizzatore ha deciso poi di rinnovare “Spoleto Arte” dal 30 luglio fino al 23 agosto, dando così la possibilità a molti altri artisti di partecipare con le loro opere.
“Spoleto Arte”, definito da Sgarbi: ≪un osservatorio sull’arte contemporanea≫ e un importante contenitore di cultura e arte, ha visto la partecipazione di numerose personalità di spicco: dal vice ministro Maria Elena Boschi al presidente del “Festival dei Due Mondi” Fabrizio Cardarelli, dall’On. Lella Golfo al volto noto di Canale 5 Alessandro Meluzzi, da Livia Pomodoro alla scrittrice Sveva Casati Modignani, da Paola Severini della Rai alla statistica Linda Laura Sabbadini, da Sonia Laura Tatò all’inviato di “Striscia la Notizia” Patrick Pugliese, dal noto conduttore televisivo Pippo Franco alla funzionaria presso la Fondazione di Casa Buonarroti Veronica Ferretti e il funzionario del Museo Modigliani Alberto d’Atanasio. Alle conferenze hanno partecipato inoltre: Giorgia Meloni, la giornalista Maria Pia Ammirati, Filomena Greco, Camilla Laureti, Clelia Piperno, Susanna Camusso, Isabella Giannini, la musicista Dorina Frati, l’attrice Ambra Angiolini, l’attuale ministro dell’istruzione Valeria Fedeli, Emma Bonino e Hevi Dilara.
Hanno deciso di aderire alla mostra molti artisti provenienti da ogni parte del mondo, ottenendo, grazie alle loro opere, lusinghieri riconoscimenti da parte della critica e del pubblico.

Ecco dunque i nomi di coloro che hanno partecipato a “Spoleto Arte” 2017: Emiliano Albani, Nicoletta Alvisini, Emiliano Antonini, Bruno Benfenati, Gerardo Bergamo, Andrea Biffi, Liana Bolaffio, Mariangela Bombardieri, Roberto Bonetti, Piero Boni, Ivo Bonsi, Veruska Boscaro, Paola Boschetto, Massimo Botti, Paola Federica Bucalo, Stefania Buccio Gonzato, Brigitte Cabel, Mario Cammarano, Antonio Canova, Sergio Capellini, Stefania Cappelletti, Valentino Carboni, Franco Carletti, Antonella Carraro, Roberto Cavedaschi, Donatella Celoria, Simonetta Ceriachi, Mauro Cesarini, John Christie, Claudio Cignatta, Stanislao Conte, Emanuela Corbellini, Renato Cortesi, Andrea Corteggi, Simona Costa, Alessandra Crascì, Angela Crucitti, Daniela Dalle Fratte, Angelo De Francisco, Simona De Maira, Clara De Santis, Rita Giovanna Demegni, Gianni Depaoli, Maria De Rosa, Gabriella Di Natale, Jacqueline Domin, Antoaneta Dzoni, Paola Falciani, Gabriella Fastosi, Daniele Fedi, Lucia Ferrara, Angela Ficola, Enrico Fornaini, Francesca Romana Fragale, Daniele Fratini, Gaetano B., Luciano Gargiulo, Martina Garofali, Rosangela Giusti, Nevia Gregorovich, Maria Franca Grisolia, Giovanna Gubbiotti, Marta Guerra, Stephanie Holznecht, Iannelli Pasquale, Sirkka Laakkonen, Maria Caterina Laudicina, Libois Florkatia, Anna Rita Longaroni, Linda Lucidi, Michele Macchia, Monica Marcenaro, Stjepko Mamic, Paolo Manazza, Antonio Mancini, Alfonso Mangone, Massimo Mariano, Federica Marin, Mauro Martin, Gabriella Martino, Donatella Masciarri, Silvana Mascioli, Grazia Massa, Mario Mattei, Enrica Mazzuchin, Paola Meloni, Beatrice Moggi, Rachel Mohawege Benftin, Karin Monschauer, Alvaro Moroni, Mario Mosca, Angela Nasone, Giuseppe Notarbartolo, Stefania Onidi, Luciana Palmerini, Pietro Bruno Paloschi, Lucio Palumbo, Giada Paolini, Renato Paparelli, Luciano Papucci, Damisela Pastors, Federico Pecorelli, Fabrizio Pesci, Vladan Petrovic, Nicola Pica, Daria Picardi, Sigrid Plattner, Giovanni Pollini, Roberto Proietti, Davide Raddi, Emanuela Raneri, Luigi Ratti, Daniela Rosati, Rolando Rovati, Marco Ruffino, Francesco Sandrelli, Donatella Serafini, Paola Settimi, Maria Pia Severi, Paola Silvestrini, Francesca Siniscalchi, Elettra Spalla Pizzorno, Philippe Thelin, Lucia Tomasi, Mauro Trentini, Cesare Triaca, David Urru, Emel Vardar, Gabriella Ventavoli, Lucia Verrilli, Lucia Ida Viganò, Carla Vigili, Fiamma Zagara, Massimo Zavoli, Anna Zulla, Mirella Zulla.

Per risolvere i problemi di caduta capelli uomo e donna, rivolgiti a I Tuoi Capelli e Italcenter!

Scritto da mybookmarkservice il . Pubblicato in Beauty & Wellness, Nuovo Sito Web

Il problema della caduta di capelli nell’uomo e nella donna può creare disagio, per questo motivo I Tuoi Capelli, lo store di Italcenter, mette a disposizione una vasta gamma di protesi in capelli veri o sintetici, parrucche, extension e molto altro.

Italcenter è lo studio tricologico di Como che dal 1985 aiuta chi soffre di calvizie, diradamenti, alopecia, stempiature e caduta di capelli (sia uomo che donna) a ritrovare il sorriso proponendo soluzioni avanzate come infoltimento, autotrapianto, tricopigmentazione.
Il centro mette a disposizione uno shop che ti propone una vasta scelta di p
arrucche, extensions e protesi in capelli veri o sintetici per ogni esigenza.

protesi capelli veri

I Tuoi Capelli, scopri lo store online per protesi di capelli veri e parrucche

Italcenter ti offre la migliore soluzione alla caduta di capelli, calvizie e stempiature.
Presso I Tuoi Capelli, il negozio online dello studio, potrai acquistare il prodotto che più si adatta alle tue esigenze scegliendo tra un’ampia gamma di parrucche, protesi in capelli veri e sintetici ed extensions, lavorate a mano e realizzate con materiali di altissima qualità, anche su misura secondo precise richieste della clientela, disponibili in tantissimi colori e modelli.
I Tuoi Capelli assicura un risultato impeccabile e naturale anche per le parrucche antiscivolo chi si è sottoposto a delicate cure di chemioterapia.
Sono inoltre disponibili tutti gli accessori per la cura di parrucche e protesi.

Protesi in capelli veri e sintetici, la garanzia di materiali certificati e di assoluta qualità

I Tuoi Capelli è il negozio di Italcenter specializzato in produzione e vendita di parrucche naturali in capelli Remy o in fibra.
Le parrucche de I Tuoi Capelli sono antiallergiche, traspiranti e ultraleggere per garantire il massimo comfort e adattarsi ad ogni volto per un risultato assolutamente naturale, qualità raggiunte grazie al progresso tecnologico nel settore.
Le parrucche sintetiche assicurano un effetto altrettanto naturale e sono lavabili con facilità, oltre a rappresentare un ottimo compromesso tra economicità e grande qualità.
Per qualsiasi informazione su protesi di capelli, extensions o parrucche o per ricevere consigli sulla tipologia di prodotto più adatto a te contatta Italcenter e I Tuoi Capelli e consulta i suoi specialisti!

Mobili pregiati su misura, cucine, marmi e infissi… anti-uragano: quando il made in Italy è il benefit per eccellenza nelle case di lusso

Scritto da Federica Tordi il . Pubblicato in Aziende, Casa e Giardino

Nel mondo del lusso l’artigianalità italiana è una garanzia di qualità, non solo nella moda, ma anche quando si parla di case milionarie. Il portale LuxuryEstate.com (https://www.luxuryestate.com), partner di Immobiliare.it per il settore degli immobili di prestigio, ha studiato gli annunci pubblicati sul sito dalle agenzie di tutto il mondo, scoprendo come sia sempre più ricorrente la menzione di mobili, materiali e manufatti italiani tra i benefit per attirare potenziali acquirenti.

Cucine e mobili su misura

La falegnameria artigianale italiana è uno dei benefit più ricorrenti negli annunci immobiliari di prestigio, quando si parla di made in Italy: nelle vendite di appartamenti nelle principali metropoli occidentali, come New York o Francoforte, viene spesso indicata la presenza di una cucina realizzata in Italia. Grandi isole, colori neutri e dispense realizzate su misura sono le caratteristiche più diffuse fra chi sceglie di arredare la zona dei fornelli con mobili nostrani. Ma non mancano le cucine più eccentriche, come quella realizzata in color porpora per una grande villa a San Josè, in Costa Rica, in vendita per circa 4 milioni di euro.

In molti annunci di immobili di prestigio in vendita nei Paesi dell’Est, come Croazia, Ucraina e Russia, si indica spesso come valore aggiunto la provenienza esclusivamente italiana di tutti i mobili e i complementi d’arredo. In alcuni casi la manodopera italiana viene impiegata direttamente in loco: in un annuncio per la vendita di una villa nei dintorni di Tel Aviv, per esempio, si racconta di come agli interni abbiano lavorato solo artigiani italiani, un plusvalore che porta il prezzo a sfiorare i 9 milioni di euro.

Materiali dall’Italia: il marmo è il più popolare fra i ricchi proprietari

Indagando sull’uso dei materiali italiani negli immobili di lusso, il marmo è quello più popolare negli annunci di prestigio. Sia che si tratti di case arredate in stile moderno, sia che si apprezzi di più un arredamento classico, il marmo sembra mettere d’accordo tutti, tanto che gli annunci che ne raccontano la presenza in casa sono relativi a diverse tipologie di immobili. A Telluride, in Colorado, per esempio, è in vendita per oltre 25,5 milioni di euro una immensa villa ultra moderna con spa, salone di bellezza, palestra e cantina privati dove sono stati utilizzati prestigiosi marmi italiani.

Oltre ai grandi lastroni di travertino, spesso si trovano negli immobili di lusso mosaici realizzati a mano, come nel caso di una villa di Berlino nel cui ingresso è stato posato un pavimento a scacchiera molto particolare e ricco di sfumature dal nero al crema. Le stesse che si ritrovano nei disegni realizzati per un singolare pavimento di una villa a Nicosia (Cipro) e per quello di una mega villa a Dubai, dal prezzo top secret, in cui si ritrovano motivi geometrici e floreali, diversi per ogni stanza.

Non mancano però anche ceramiche e porcellane italiane che vengono utilizzate per i bagni più lussuosi, con Jacuzzi e piccole spa, e per la realizzazione di piastrelle per pavimenti dai disegni più particolari e personalizzati.

Curiosità: arte, dipinti e materiale a prova di uragano!

Non poteva mancare l’arte italiana come benefit negli immobili di lusso. In una villa da 350 metri quadrati, con affaccio sul Mar Nero in Bulgaria, in vendita per soli 368 mila euro, è stata riprodotta da un artista italiano la parte di un affresco di una non specificata cattedrale del nostro Paese.

In ultimo, forse non è così noto a tutti che nel nostro Paese si producono perfino infissi e materiali…a prova di uragano! Nell’annuncio da oltre 4,5 milioni di euro per la vendita di una villa da sogno a Cockburn Town, nelle Bahamas, si specifica che sia i materiali usati per la costruzione sia gli infissi sono di provenienza esclusivamente italiana, e che il tutto è resistente alle tempeste tropicali che in alcune stagioni si abbattono sulla zona.

Facile.it: in Italia oltre 55 milioni di tonnellate CO2 dai veicoli privati

Scritto da Andrea Polo il . Pubblicato in Ambiente, Economia

Nel 2016 le auto e moto private italiane hanno emesso oltre 55 milioni di tonnellate di anidride carbonica. A rilevarlo è un’elaborazione di Facile.it (https://www.facile.it/assicurazioni-auto.html) che ha calcolato il valore incrociando diversi dati; tra cui la media di emissioni di CO2 di ciascun veicolo (110 g/km) e quella dei chilometri percorsi al volante dagli italiani nel 2016 (11.125).

Il numero risulta essere molto rilevante anche perché, nonostante il nostro Paese abbia ridotto del 2,9% rispetto al 2015 le proprie emissioni di anidride carbonica, rimane comunque ancora la terza nazione europea in ordine di inquinamento dell’atmosfera (fonte: Eurostat) e auto e moto, purtroppo, giocano un ruolo fondamentale in questo scenario.

Guardando al solo settore dei veicoli nuovi, la media italiana è comunque buona e ben al di sotto dei 118.1 grammi di CO2 per chilometro, rilevati questa volta dall’agenzia europea per l’ambiente.

La sorprendente geografia delle emissioni italiane

Facile.it ha poi analizzato le emissioni medie nelle 20 regioni italiane ed è qui che, forse, arrivano le sorprese visto che ai primi due posti della classifica si trovano il Trentino Alto Adige (123 grammi per chilometro) e la Valle d’Aosta (121 grammi) che superano addirittura la Lombardia (ferma a 120 grammi).

A chiarire il dato è Mauro Giacobbe, Amministratore Delegato di Facile.it «Per essere interpretato correttamente, questo valore va incrociato con quello delle cilindrate medie dei veicoli che circolano nelle regioni. In Trentino Alto Adige ed in Valle d’Aosta, che pure sono ai primi posti in Italia per la percentuale di veicoli Euro 5 o 6 sul totale parco auto, la cilindrata media è pari rispettivamente a 1.644 e 1.557 cc. Visto, ad esempio, l’alto numero di fuoristrada presenti in queste aree, capire il dato diventa più facile».

Le parole di Giacobbe sono confermate dalle altre posizioni della classifica; ai posti più bassi si trovano le regioni in cui le auto circolanti sono solitamente di cilindrata inferiore; ecco quindi che in fondo all’elenco delle emissioni medie si trovano principalmente le regioni meridionali come la Campania, la Sicilia e la Sardegna, dove le auto hanno, nell’ordine, potenza media pari a 1.403, 1.429 e 1.430 cc.

Ulteriore conferma arriva dall’analisi dei dati provinciali che incorona Sondrio provincia italiana con le maggiori emissioni medie (124g/Km; cilindrata auto 1.567cc) davanti a Bolzano (123g/Km; cilindrata auto 1.664cc), mentre chiudono la classifica Vibo Valentia (90g/Km; cilindrata auto 1.433cc) e Napoli (91g/Km; cilindrata auto 1.363cc).

«È evidente», ha continuato Giacobbe, «che per calcolare i valori di inquinamento prodotti da un’automobile non ci si debba limitare al solo dato delle emissioni medie. Un veicolo non revisionato e mantenuto in maniera inefficiente, ad esempio, provoca danni molto gravi all’ambiente ed è opportuno tenerne conto. All’inquinamento complessivo, poi, concorrono anche il numero dei veicoli circolanti, e fattori non connessi alla mobilità come la presenza di fabbriche o utilizzo di materiali energetici non rispettosi dell’ambiente».

General Cessioni recensioni: cresce giro d’affari turismo balneare

Scritto da articoli news il . Pubblicato in Economia

Trainato dall’aumento degli arrivi dei turisti stranieri, il turismo balneare fa registrare una crescita positiva. General Cessioni fornisce un’analisi sul comparto attraverso recensioni e opinioni.

General Cessioni

Le opinioni di General Cessioni sull’andamento del settore turistico balneare

Sempre più turisti, italiani e stranieri, all’ombra degli ombrelloni sparsi lungo i litorali delle nostre coste. Questa la tendenza positiva emersa dai dati comunicati da Federalberghi e oggetto delle recensioni e opinioni di General Cessioni. Numeri in crescita complessivamente, grazie all’aumento delle presenze, +4,7%, e degli arrivi 4,8%. Vola anche il giro d’affari, arrivato alla quota record di 29 miliardi e 260 milioni di euro e in crescita di oltre 1,3 miliardi rispetto alla precedente stagione. Un assaggio dello stato di salute del comparto lo si aveva già avuto nel ponte del 2 giugno, così come affermato dalla stessa associazione di categoria, ora arriva la conferma definitiva. L’estate del 2017 si presenta come tra le migliori degli ultimi anni per le strutture balneari: qui passeranno le vacanze sette italiani su dieci. Tra le mete più richieste la Puglia, la Sicilia, l’Emilia Romagna e la Toscana. Positive anche le performance dell’Isola d’Elba, tra le più gettonate, ma anche Abruzzo, Liguria, Sardegna, Friuli-Venezia Giulia, Veneto. Come sostenuto da Gianfranco Battisti, presidente di Federturismo, dunque la maggior parte degli italiani per questa estate ha scelto il mare, incluso per chi passerà le vacanze all’estero.

General Cessioni recensioni: crescono presenze turisti stranieri

Ulteriore traino alle previsioni di crescita per il turismo di mare nel Belpaese è stato l’incremento delle presenze provenienti dall’estero. Cresce sensibilmente infatti la quota di fatturato rappresentata dalla spesa dei turisti stranieri, salita nel 2017 al 32,2% in termini di fatturato. Nelle recensioni di General Cessioni opinioni positive anche per la percentuale di presenze straniere sul totale, poco più del 28%. Nel frattempo, gli italiani, si sono fatti sempre più digitali. Quest’anno quasi il 40% delle prenotazioni è avvenuta on-line. Nel complesso si registra una crescita sostenuta nelle prenotazioni soprattutto nella sharing economy, +13%, e nel luxury e resort, +7%. Gli hotel, in generale, fanno segnare un aumento del 4,3%. Tendenze emerse da uno studio di settore realizzato dalla società di ricerca, Jfc, e che ha previsto interviste a circa 1500 operatori attivi nel comparto e sparsi in 116 diverse mete turistiche.

Saer: montaggio e smontaggio gru, riparazioni e assistenza da oltre 30 anni

Scritto da mybookmarkservice il . Pubblicato in Aziende, Nuovo Sito Web

Saer di Virelli nasce nel 1975 a Cassano Magnago (Varese) e con oltre 30 anni di esperienza è in grado di offrirti una valida assistenza per la tua gru. Effettua montaggio e smontaggio gru, vendita di ricambi, gru a noleggio e molto altro.

Saer di Virelli Giuseppe effettua riparazioni e offre assistenza per gru e macchine edili.
Grazie al suo team di specialisti del settore, Saer è in grado di soddisfare ogni esigenza della clientela, ascoltandone i bisogno ed offrendo preziosi consigli, forte della sua esperienza ultra trentennale.

Vendita ricambi gru

Montaggio e smontaggio gru, e tutti i servizi di Saer

Saer da oltre 35 anni offre un impeccabile servizio d’assistenza, effettuando montaggio e smontaggio di gru, riparazioni, vendita di ricambi originali, attrezzature e macchine per edilizia.
La professionalità di Saer è nota ai leader del settore, che ogni giorno ripongono fiducia nell’azienda e a ei si affidano instaurando partnership durature ed efficaci.
Estrema precisione viene dedicata ad ogni singola lavorazione effettuata da Saer:
assistenza tecnica, riparazioni, montaggio e smontaggio gru, commercio di pezzi di ricambio, attrezzature e macchine edili, manutenzione, trasformazione e ampliamento di impianti di produzione, di trasporto, di distribuzione e di utilizzazione di energia elettrica all’interno degli edifici, degli impianti di sollevamento per mezzo di ascensori, montacarichi, scale mobili e simili.

Saer è competenza, cortesia e assistenza per gru edili

La professionalità di Saer è sempre al servizio della clientela, unitamente all’esperienza acquisita in oltre 35 anni di attività, la costante assistenza telefonica e la presenza di un ufficio tecnico preparato a supportare e gestire i tecnici sul campo, e la capacità di intervenire su qualsiasi tipologia di gru e macchina edile sono i punti di forza di Saer.
Saer di Virelli Giuseppe è un’azienda autorizzata CIBIN GRU e IMET Radiocomandi e fornisce direttamente ricambi originali per gru, con un vasto magazzino con disponibilità immediata e spedizioni in tutta Italia e paesi CEE nell’arco di 24/48 ore a prezzi convenienti.
Montaggio e smontaggio gru Assistenza gru Ricambi originali gru Vendita ricambi gru
Ogni richiesta, ordine e spedizione viene gestita in modo puntuale e rapido dallo staff, grazie alla gestione informatica del magazzino vendite.
Chiedi un preventivo per una soluzione di noleggio, montaggio e smontaggio della tua gru, riparazioni, ricambi originali o assistenza, lo staff di Saer è sempre disponibile a offrirti il suo supporto!