Cos'è?

Un portale dedicato alla pubblicazione e diffusione di comunicati stampa online

Chi scrive i comunicati stampa?

Il servizio è rivolto a privati, aziende ed associazioni che intendono dare visibilità ai loro progetti, eventi, prodotti o servizi mediante notizie qualificate. A scrivere siete Voi! o potete richiedere che sia la nostra redazione a farlo per voi.

Come funziona?

è sufficiente registrarsi ed attendere la validazione del proprio profilo per poter iniziare a pubblicare i comunicati stampa. La validazione NON è automatica ed accettiamo SOLO fonti attendibili, questo per tutelare i membri già iscritti.

Costi?

Il servizio è completamente gratuito, se lo ritenete utile e lo usate per il vostro business considerate la possibilità di supportarci!

Gestione Qualità: con Panthera ERP la qualità diventa un’opportunità facile da cogliere

Scritto da IQandPartners il . Pubblicato in Tecnologia

Gestionali qualità: Panthera supporta il modello produttivo più diffuso tra PMI italiane dove la gestione della qualità deve essere analizzata in ognuno dei suoi molteplici aspetti, e prevede il coinvolgimento di tutta l’impresa per il raggiungimento dell’obiettivo. Con Panthera ERP la qualità diventa un’opportunità facile da cogliere.

Troppo spesso la gestione della qualità è vista dalle aziende come qualcosa di negativo, un dovere da assolvere senza alcun ritorno economico. Oggi tale approccio è fortemente inadeguato: ignorare la soddisfazione del cliente determina una decisa diminuzione della propria competitività. Una strategia improntata alla gestione totale della qualità ha come obiettivo la soddisfazione di tutte le parti interessate: clienti, fornitori, risorse interne e management.

Con Panthera ERP invece la qualità diventa un’opportunità facile da cogliere.

Il Sistema Gestione Qualità di Panthera applica interamente e correttamente le norme ISO 9000 edizione 2008, che sottendono al miglioramento dei processi aziendali: attraverso un sistema di vendor rating, documenta le reali capacità dei fornitori e dell’impresa; compila rapporti di non conformità, di prodotti e di processi, e suggerisce azioni correttive; guida all’eliminazione preventiva non solo delle cause di reclamo rilevate, ma anche di quelle potenziali; tratta i reclami come vere e proprie opportunità di crescita trasformando l’insoddisfazione del cliente in fidelizzazione; analizza in modo dettagliato la frequenza dei reclami per periodo, cliente, prodotti.

Il sistema di gestione della qualità documenta la capacità dell’impresa di fornire prodotti conformi alle istanze dei clienti e agli ordinamenti ISO, con l’obiettivo primario di accrescere la soddisfazione del cliente stesso attraverso il miglioramento del prodotto e dei servizi.

Adottare strumenti adeguati per interpretare i big data generati dalla qualità è determinante per generare vantaggi immediati e visibili in tutti i settori.

FONTE: Panthera

Smart Arredo Design rinnova il look al proprio sito

Scritto da gcomandini il . Pubblicato in Casa e Giardino, Comunicati Stampa, Italia, Lifestyle, Nuovo Sito Web

Un sito tutto nuovo con funzionalità migliorate e maggiore semplicità d’utilizzo per il cliente. Da oggi in avanti sarà ancora più semplice e sicuro acquistare arredamento online su Smart Arredo Design.

Smart Arredo Design è una realtà sempre più affermata nel campo della vendita online d’arredamento moderno. Con più di 1000 prodotti a catalogo, offre ai suoi clienti la possibilità di scegliere articoli per la casa e l’ufficio a prezzi vantaggiosi e scontati.

Il nuovo sito migliora sia la grafica, divenuta semplice ed essenziale, sia la facilità di utilizzo per cliente finale, che può accedere a tutte le funzionalità di interesse in maniera veloce e immediata.

Le categorie sono state ampliate con l’inserimento di prodotti come: tavolini da soggiorno, biciclette vintage, librerie moderne, divani imbottiti, orologi da parete e tante altre.

Inoltre, è disponibile anche l’integrazione con il negozio facebook, per fare acquisti direttamente sul vostro social network preferito.

www.smartarredodesign.com

Pierdomenico Garrone, Adv, per le concessionarie è tempo di cambiare

Scritto da IQandPartners il . Pubblicato in Tecnologia

Adv, per le concessionarie è tempo di cambiare. Il cliente cerca e “compra” credibilità e reputazione. Curarle diventa l’oggetto dell’attività professionale del comunicatore. Pierdomenico Garrone, fondatore del Comunicatore Italiano, sul Corriere delle Comunicazioni.

Ogni anno quando si leggono i bilanci delle società come, ad esempio, quello della Rai, Mediaset, Sky, La7, Repubblica, Class ci si chiede se la fonte del ricavo principale, la concessionaria di pubblicità, è locomotiva o vagone del business.

In Italia, internet aveva nel 2010 un impatto pari a euro 31,6 miliardi, in crescita del 10% annuo con una previsione di raddoppio entro il 2015. Un valore economico che significa una rivoluzione nella produzione e distribuzione dei programmi mediatici. Stop alle produzioni solo per la televisione o solo per la radio. Il format radiotelevisivo diventa App Tv, programma mediatico dove protagonisti e contenuto si rappresentano e incontrano un pubblico sempre più informato e coinvolto oltre la “messa in onda” , con aggiornamenti e servizi a valore aggiunto.

Nuove opportunità di consumo che coincidono meglio e nel tempo con l’interesse e lo stile di vita del cliente. Nella carta stampata la nuova forza è data dalla spesa territoriale di pubblicità che sino a poco tempo fa non avrebbe mai pensato di potersi ritrovare su media autorevoli. Il cliente cerca e “compra” credibilità e reputazione e rifiuta l’acquisto del solo spazio tabellare. Curare la credibilità e la reputazione diventano l’oggetto dell’attività professionale del comunicatore. La carta stampata archiviata la farsa della qualificazione sul mercato per tiratura/copie e preso atto della costante recessione, quasi a 2 cifre, che ogni anno viene registrata nei bilanci sul numero di copie vendute, ha iniziato a pensare alla propria web reputation non solo come risposta/proposta al mercato ma anche per dotarsi di un nuovo, concreto sistema di misura che riporti i valori economici dei contenuti di proprietà a cifre adeguate ai costi editoriali che nel frattempo si sono trasferiti dalle rotative ai social network.

Tutto questo rilancia la creatività italiana, l’industria dell’intrattenimento e dell’informazione dove, oggi, i giornalisti sono costretti ad inseguire la domanda di comunicazione e devono lasciare spazio a nuove figure professionali , digital native, che ne insidiano la leadership aziendale.

La crescita quantitativa ha dato il via anche a sperimentazioni di distribuzione multicanale come meglio preferito dalla platea del pubblico. L’ascolto dei principali canali generalisti, quelli di Rai e Mediaset, è precipitato dall’89% al 68% tra il 2001 e il 2011, a vantaggio di un’offerta verticale sorta con i canali digitali e la rete internet rispondente ad un pubblico in mobilità per il 75%, che torna ad apprezzare la radio con i suoi 32 milioni di ascoltatori.

Gli italiani, di contro, si ritrovano su internet come utenti unici in 27,2 milioni per 1 ora e 32 minuti al giorno, con 21 milioni di account unici Facebook e 17,9 milioni di utenti unici YouTube. In mobilità leggiamo i giornali, guardiamo la televisione, ascoltiamo la radio, rivediamo e cerchiamo in archivio programmi /documenti . “L’Allerta Media” segnala il bisogno di concessionarie di comunicazione in sostituzione delle tabellari concessionarie di pubblicità. Questo scenario incide rivoluzionando i modelli di business delle Tv, della carta stampata e della radio. Un punto comune per tutti i media: la proprietà del montenuto che diventa, con la tecnologia, il più importante valore aziendale. Una nuova regola sarà misurarsi con uno strumento ad alta computazione tecnologica, oggettivo, qualitativo.

Questa nuova “mediamoneta” sarà coniata dalla web reputation: gli investitori pubblicitari e finanziari incasseranno credibilità per accrescere valore con la reputazione di prodotti destinati ad un pubblico che forma le opinioni su social network, con competenze disponibili gratuitamente in internet in ambito internazionale.

FONTE: Il Comunicatore Italiano

Arreda la Casa: il Nuovo sito di arredamento online

Scritto da studiomado il . Pubblicato in Casa e Giardino, Comunicati Stampa

Arreda la casa è un sito espressamente dedicato a chi deve arredare casa con stile ma senza dimenticare la qualità e il design dei prodotti made in italy.
Un e-commerce pratico e conveniente dove poter trovare tutti i mobili che servono per rendere la tua casa un ambiente funzionale e confortevole.
Arreda la casa propone arredo per la zona giorno living, salotti, soggiorni, divani, tavoli e cucine.
Accessori per la tua casa come quadri, specchi, lampade, tavoli e sedie.
La zona notte è ricca di offerte sia per la tua camera da letto che per quella dei tuoi bambini.
Arreda la casa è formata da un team giovane ed esperto che vi aiuterà nella scelta dei tuoi mobili, sapendoti consigliare i prodotti migliori al miglior prezzo.
Qualità e nuove tendenze sono il punto di forza di Arreda la casa, sapremo ascoltarvi e insieme al nostro architetto trasformeremo le tue idee in un progetto reale, tenendo sempre conto del budget a tua disposizione.
Lasciati ispirare dal nostro catalogo di vendita arredamento online, sempre aggiornato, ricco di novità e nuove tendenze puntualmente all’avanguardia.
Trasforma la tua casa in un luogo di relax  dove passare ogni giorno della tua vita tra mobili belli e funzionali.
Arreda la casa vi offre anche un servizio di spedizione e montaggio in tutta Europa per garantire trasporto e integrità della merce inviata. Mettiti comodo perché monteremo direttamente noi a casa tua il tuo arredamento
Arreda la casa è ricca di idee e soluzioni adatte per tutte le case, non esitare a contattarci, le nostre operatrici e il nostro architetto sapranno aiutarti e consigliarti le scelte migliori.
Visita il sito e inizia ad arredare la tua casa in modo pratico e veloce comodamente a casa tua.

Il Non Sapone di Omia Linea Eco Biologica un detergente fisiologico privo di sapone

Scritto da mgacosmetici il . Pubblicato in Salute

Il Non Sapone della Linea Eco biologica è un ottimo detergente per mani e viso da tenere sempre pronto all’utilizzo sul lavabo.
Inoltre, la sua specifica componente all’aloe restituisce alla pelle elasticità e freschezza.

Anche Nina Senicar usa i prodotti all’Aloe Vera e su Amica num 41 dichiara che per la cura della pelle ogni giorno beve molta acqua e tisane, e utilizza sempre prodotti a base di aloe e sostanze naturali, che mantengono la pelle del viso e del corpo elastica.

Il Non Sapone della Linea Eco Biologica è un detergente fisiologico privo di sapone a base di aloe barbadensis miller da agricoltura biologica certificata, che viene estratta senza solventi chimici.
La speciale formula dell’aloe agisce sulla pelle del viso e delle mani senza impoverirne le naturali difese.

Questo prodotto è particolarmente indicato per persone con pelle secca e delicata.

E’ Idratante e addolcente, ideale per donare morbidezza e luminosità a pelli secche e delicate. Indicato per uso frequente.

Il prodotto contiene 0% SLES (Senza Sodium Laureth Solfato), parabeni (paraben free), oli minerali, PEG, coloranti sintetici, siliconi (senza siliconi), glicole propilenico.

Dermatologicamente testato.

Prodotto testato al Nichel, Cobalto e Cromo.

Certificato ICEA Eco Bio Cosmesi 255 BC 002.

Prodotto Cruelty Free, NON TESTATO su animali, controllato da ICEA per LAV n° 040.

Per migliorare il trattamento prova anche la Crema Mani aloe vera nutriente e protettiva, pensata proprio per chi ha le mani delicate e patisce maggior secchezza e irritazione a causa dei primi freddi

I costituenti del gel di Aloe Vera hanno una grande capacità di penetrare dentro la pelle umana. Questi non possiedono soltanto capacità antisettiche e di pulizia, ma sono anche superbi agenti saponacei, usati nella cosmesi, ad esempio, nello shampoo.
Ottimo antinfiammatorio, è efficace per le scottature solari, nelle piccole ustioni, per contrastare l’acne. Favorisce la rigenerazione cellulare, potente agente rigenerante per tutti i tipi di pelle.
Adatta per pelli secche. Ideale anche per pelli sensibili. Agente idratante con la potente capacità di facilitare la penetrazione e l’assorbimento delle sostanze nutritive attraverso gli strati della pelle.

FONTE: Omia Laboratoires

Giuseppe Biesuz su produttività Trenord

Scritto da Phinet il . Pubblicato in Economia

Intervento di Giuseppe Biesuz, AD di Trenord, ad Agorà, la trasmissione di Rai 3 condotta da Andrea Vianello. “L’aumento della produttività del 25% di Trenord – ha dichiarato Biesuz – ha generato 550 nuove assunzioni con un’età media di 22 anni e ne genererà altre 300 nei prossimi 6 mesi. La strada vera è recuperare competitività attraverso accordi seri con i lavoratori e con il sindacato.”

Andrea Vianello: Biesuz, mi dice come ha fatto a far aumentare le ore di lavoro ai suoi dipendenti e di quanto? (…) Di quanto lavorano di più i dipendenti di Trenord?

Giuseppe Biesuz: Adesso la produttività è aumentata del 25%. E’ vero, in Italia si ha voglia di lavorare e si lavora molto. Io ho avuto un rapporto straordinario col Sindacato. Un Sindacato che ha lavorato con me per 18 mesi in una trattativa durissima (…), però ci sono delle condizioni assolutamente necessarie per poter ottenere dei risultati. Qui ci vuole chiarezza sui piani industriali e sulle idee che le aziende hanno da questo punto di vista. Tutti sono disponibili a lavorare in più, a fare di più, ad arrivare a dei livelli di lavoro veramente massacranti, a condizione che ci sia un progetto serio da raggiungere. Se non si fa questo, la disponibilità non c’é. (…) Il Governo fa quel che può, siamo in una situazione veramente difficile. Oggi siamo noi che dobbiamo sostituirci per ottenere risultati.

Andrea Vianello: Per “noi” cosa intende, cittadini o imprese?

Giuseppe Biesuz: Imprese. Il luogo in cui, piaccia o non piaccia, si genera crescita è l’impresa. L’impresa è un insieme dei fattori di produzione dove il fattore lavoro è sicuramente il più importante e dove si può discutere e creare questi risultati. L’aumento della produttività del 25% di Trenord ha anche generato 550 nuove assunzioni con un’età media di 22 anni e ne genererà altre 300 nei prossimi 6 mesi. Quindi, questo vuol dire che la strada vera è recuperare competitività attraverso accordi seri con i lavoratori e con il sindacato. E questo è possibilissimo.

FONTE: agora.rai.it

Marco Simeon, su RAI 1 la storia di Natuzza Evolo

Scritto da Phinet il . Pubblicato in Religione

Su RAI 1 lo speciale in mondovisione “Natuzza, la via della Croce”, sessanta minuti per ripercorrere la storia di Natuzza Evolo, mistica calabrese morta nel 2009. Lo speciale è stato presentato a Palazzo Alemanni dall’autore Pino Nano, dal direttore di Rai Vaticano Marco Simeon, dal presidente della Regione Calabria Giuseppe Scopelliti, dal dirigente generale Dipartimento Presidenza Francesco Zoccali, con una testimonianza della figlia di Natuzza Evolo, Angela Nicolace. “Da questo speciale – ha sostenuto Simeon – è venuta fuori la fede di una donna calabrese molto semplice che ha avuto modo di vivere in maniera intensa il percorso cristiano”.

Una trasmissione dedicata a “una figlia di questa terra, una grande calabrese”. In onda in mondovisione su Raiuno dopo la Via Crucis presieduta da Papa Benedetto XVI, lo speciale televisivo della Rai, dedicato alla storia di Natuzza Evolo. Un documentario “equilibrato e sentito” che in 60 minuti ripercorre la storia della mistica calabrese morta nel 2009, che proprio il Venerdì Santo viveva il mistero delle stimmate, realizzato per Rai Vaticano da Pino Nano e Filippo di Giacomo. Lo speciale è stato presentato a Palazzo Alemanni dall’autore Pino Nano, dal direttore di Rai Vaticano Marco Simeon, dal presidente della Regione Calabria Giuseppe Scopelliti, il dirigente generale Dipartimento Presidenza Francesco Zoccali, con una testimonianza di Angela Nicolace, figlia della donna. Lo speciale ha per titolo “Natuzza, la via della Croce”, della durata di sessanta minuti, è stato realizzato da Rai Vaticano e firmato da Pino Nano e da Filippo Di Giacomo, montato da Pierluigi Lodi, propone per la prima volta al grande pubblico italiano il racconto integrale della vicenda di questa poverissima donna di Paravati che raccontava di essere in grado di “dialogare con gli Angeli e con le anime dei defunti”. Si potranno anche vedere una serie di interviste inedite con Natuzza.

“Natuzza, la via della Croce” vuole essere la ricostruzione dettagliata di quello che per la Chiesta italiana diventò negli anni 30-40 un caso “difficile da decodificare e da interpretare”. Con l’aiuto dei documentari inediti presso l’archivio storico dell’Università Cattolica di Milano, lo speciale propone per la prima volta in Tv su Rai 1, il lungo carteggio epistolare che ci fu, allora, tra il vescovo di Mileto-Nicotera-Tropea, monsignor Paolo Albera, e il rettore della Cattolica di Milano padre Agostino Gemelli. Carteggio da cui si evince che, come era accaduto anni prima per padre Pio, padre Gemelli aveva bollato “il caso Evolo” come un caso di “isteria”. Lo speciale, realizzato grazie alla collaborazione tra Rai Vaticano e Speciali Tg1, ha avuto l’attivo sostegno da parte della Regione Calabria. “E’ stata un’esperienza bellissima – ha detto il giornalista Pino Nano – che ci ha permesso di avere anche il carteggio intercorso dopo che Natuzza aveva manifestato i suoi doni negli anni ’40, tra padre Agostino Gemelli, sacerdote e scienziato incaricato di indagare sui fenomeni e l’allora vescovo di Mileto”.

“Da questo speciale – ha sostenuto Simeon, che ha raccontato la sua esperienza personale di conoscenza con Natuzza – è venuta fuori la fede di una donna calabrese molto semplice che ha avuto modo di vivere in maniera intensa il percorso cristiano”. “Trattandosi di un programma interamente dedicato ‘mamma Natuzza’ definita la mistica calabrese – ha dichiarato il Presidente della Regione Giuseppe Scopelliti – siamo certi che non si poteva trovare uno strumento migliore per guardare con una luce positiva questa regione, per troppi anni rimasta ai margini dei grandi sistemi di comunicazione globale. Si tratta del messaggio positivo di una donna calabrese straordinaria”. Per la figlia Angela ”“è stato quello di essere riuscita a condurre con grande semplicità e normalità la sua esistenza, senza farci mancare mai nulla, insegnandoci il grande valore della semplicità e della fratellanza. Il vero miracolo è stato quello di essere una mamma normale nella sua straordinarietà”.

FONTE: Catanzaro Informa

Claudio Castellani / Intermatica: Thuraya dieci anni di successi

Scritto da Phinet il . Pubblicato in Tecnologia

Intermatica e Thuraya rinnovano la propria partnership celebrando 10 anni di collaborazione nel settore delle telecomunicazioni satellitari.

Un rapporto fatto di successi e di continue innovazioni tecnologiche nelle telecomunicazioni satellitari che è iniziato nel 2002, ad Abu Dhabi, con la firma dell’accordo che ha reso Intermatica unico Service Provider autorizzato da Thuraya per l’Italia.

“Abbiamo trovato in Thuraya un partner tecnologico serio ed affidabile con cui siamo lieti di celebrare dieci anni di successi”, ha dichiarato Claudio Castellani, Presidente Intermatica. “Nell’ultimo quinquennio la telefonia satellitare ha conosciuto uno sviluppo incredibile che ha visto Intermatica protagonista e del quale non posso che essere soddisfatto. Rappresentiamo oggi una realtà importante per Thuraya, in termini di mercato, di innovazione e di utilizzo avanzato delle nuove tecnologie. Utilizzare i servizi Thuraya Intermatica significa trasparenza ed affidabilità”.

Intermatica e Thuraya nascono entrambe nel 1997. Intermatica afferma da subito la propria leadership nel settore delle telecomunicazioni come Operatore Telefonico e Service Provider di sistemi satellitari. Thuraya inizia a sviluppare e ad offrire servizi Satellitari, GSM e GPS in un unico apparecchio telefonico, palmare e ultraleggero che si rivela all’avanguardia nella tecnologia e nel design, garantendo un’ineguagliata combinazione di qualità e prestazioni.

Il 2000 è l’anno della svolta: Thuraya manda in orbita il primo satellite del sistema. Pochi mesi dopo la copertura e il servizio sono già perfettamente operativi. Negli anni successivi vengono mandati in orbita altri due satelliti che consentono di ampliare ulteriormente l’area di copertura: oggi i servizi sono disponibili in Europa, Medio Oriente, Africa, Asia ed Oceania, andando a coprire oltre 140 nazioni in tutto il mondo.

Il legame tra Intermatica e Thuraya ha reso i servizi satellitari disponibili a tutti diventando sinonimo di straordinari successi, tutti italiani: non si contano le imprese sportive sia in mare che sul tetto del Mondo, le operazioni di soccorso e i reportage dalle aree più remote. I sistemi satellitari Thuraya, sempre protagonisti in queste circostanze, hanno consentito di rimanere in contatto con i propri cari e, soprattutto, di operare in sicurezza. Una partnership che si è ulteriormente consolidata nel corso degli anni grazie anche a prodotti e soluzioni realizzati da Intermatica per il monitoraggio e la sicurezza in mare, tra cui il servizio di tracciamento Geomat ed il terminale Navisat.

Grazie agli ambiziosi obiettivi raggiunti, oggi più che mai, la missione di Intermatica è quella di continuare la sua storia di successo con Thuraya sul mercato italiano.

Servizio Clienti Intermatica
Tel. (+39) 02 89721; Email: thuraya@intermatica.it ; Web: www.intermatica.it

Thuraya Telecommunications Company Thuraya è un sistema basato su satelliti Geostazionari la cui copertura include 140 Paesi: un territorio abitato da oltre 2,5 miliardi di persone. Il sistema supporta trasmissioni dati e voce in modalità satellitare e GSM. Una rete voluta per offrire servizi mobili personali anche nelle aree remote ed evolutasi completando l’offerta con apparati per uso veicolare, marittimo e fisso. L’area di copertura include Europa, Asia, Oceania, Africa Settentrionale e Centrale.

Intermatica S.p.A. è da 10 anni il partner esclusivo di Thuraya in Italia; Intermatica distribuisce nei propri Punti Vendita specializzati, oltre ai prodotti e servizi satellitari Thuraya, anche quelli di Inmarsat ed Iridium. La lista sul sito www.intermatica.it.

Press Contact:
Simona Mambro
+39 335 740 9293
s.mambro@intermatica.it

Ruggero Pietroforte
+39 335 629 2924
r.pietroforte@intermatica.it

FONTE: Intermatica

Un sondaggio per scoprire i trends 2013 sul turismo online italiano

Scritto da comunicatiseo il . Pubblicato in Comunicati Stampa, Viaggi

Travel Digital Marketing Trends 2013 #dmtt2013 è un sondaggio online rivolto ad operatori dell’ospitalità, agenzie di viaggio e tour operator, consorzi e enti di promozione turistica, siti web e portali di turismo, agenzie di comunicazione turistica online. 18 rapide domande per conoscere i trends di mercato del 2013 per chi fa digital marketing per il turismo online italiano. Un’iniziativa unica nello scenario dei sondaggi online tematici in Italia. Il sondaggio sarà attivo dal 8/10/2012 al 28/11/2012. I risultati saranno pubblicati sul sito ufficiale dell’iniziativa dove è possibile partecipare compilando il sondaggio in forma anonima. Travel Digital Marketing Trends 2013 è un’iniziativa promossa da Arturo Salerno, Antonio Maresca e Forum GT. Ritagliati due minuti del tuo tempo, partecipa ora! Clicca qui (https://sites.google.com/site/dmtt2013/)

Infracom: a Verona la presentazione del Nuovo Logo Infracom

Scritto da IQandPartners il . Pubblicato in Aziende

“Abbiamo sentito l’esigenza di rinnovare il nostro logo per rafforzare i valori e esplicitare la natura più profonda di questa nuova Infracom”, spiega Andrea Pellizzari, vicepresidente di Infracom. “Questo nuovo logo porta dei concetti importanti – conferma il direttore generale Massimo Lippi – Infracom si distingue nel mercato delle telecomunicazioni per la capacità di essere un’azienda solida che offre servizi flessibili”.

VERONA, 9 ottobre 2012 – A 6 mesi dalla ristrutturazione aziendale e dopo 12 anni di vita, l’azienda veronese specializzata in TLC e controllata dalla società autostradale Brescia Verona Vicenza Padova S.p.A., conferma i suoi cambiamenti societari e di focalizzazione del business con un logo nuovo.“Abbiamo sentito l’esigenza di rinnovare il nostro logo per rafforzare i valori e esplicitare la natura più profonda di questa nuova Infracom – spiega Andrea Pellizzari, vicepresidente di Infracom – da quest’anno e con la ristrutturazione abbiamo deciso di concentrarci sui nostri asset strategici, quindi rete e datacenter. Ed è effettivamente ciò che abbiamo enfatizzato nel marchio che oggi presentiamo con le affissioni a Verona”.

“Questo nuovo logo porta dei concetti importanti – conferma il direttore generale Massimo Lippi – Infracom si distingue nel mercato delle telecomunicazioni per la capacità di essere un’azienda solida che offre servizi flessibili. Un binomio unico che abbiamo voluto rafforzare nel marchio grazie alla parte iconica, cioè l’arco, il fascio luminoso ed infine l’arcobaleno”.
L’arco, come forma architettonica portante, è l’espressione della solidità di Infracom garantita dai 6500 mq di datacenter – tra cui la sala dati più importante d’Italia in Caldera – ed i 9000 km di rete in tutta Italia, per una infrastruttura essenziale a tutto il sistema produttivo italiano.

La flessibilità dei servizi, invece, si associa alla sinuosità della fibra ottica, ed è rappresentata dal fascio luminoso, e dalla luce che attraversa la fibra nelle ramificazioni della rete attraverso l’Italia, oltre che anche i servizi che si flettono e si adattano alle esigenze dei clienti.

Entrambi i valori, solidità e flessibilità, si sintetizzano nel concetto grafico dell’arcobaleno, che è altresì portatore di innovazione, valore chiave dell’offerta Infracom e stimolo per la creatività.
In nuovo logo è presentato ufficialmente oggi con le affissioni presenti a Verona, dove Infracom ha il quartier generale, all’interno della campagna pubblicitaria Salta nel futuro. Per info www.saltanelfuturo.it o www.infracom.it. Clicca qui per visualizzare il video di presentazione del nuovo logo Infracom.

FONTE: Infracom