Cos'è?

Un portale dedicato alla pubblicazione e diffusione di comunicati stampa online

Chi scrive i comunicati stampa?

Il servizio è rivolto a privati, aziende ed associazioni che intendono dare visibilità ai loro progetti, eventi, prodotti o servizi mediante notizie qualificate. A scrivere siete Voi! o potete richiedere che sia la nostra redazione a farlo per voi.

Come funziona?

è sufficiente registrarsi ed attendere la validazione del proprio profilo per poter iniziare a pubblicare i comunicati stampa. La validazione NON è automatica ed accettiamo SOLO fonti attendibili, questo per tutelare i membri già iscritti.

Costi?

Il servizio è completamente gratuito, se lo ritenete utile e lo usate per il vostro business considerate la possibilità di supportarci!

STUPEFACENTI: CHE COSA DEVI SAPERE LA VERITA’ SULLE DROGHE

Scritto da gabri.casella il . Pubblicato in Comunicati Stampa

Si parla molto delle droghe nel mondo: per strada, a scuola, su Internet e in TV. Alcune informazioni sono vere, altre no.

Molto di ciò che hai sentito sulla droga, in effetti, viene da quelli che la vendono. Ex spacciatori hanno ammesso che avrebbero detto qualsiasi cosa pur di far comprare la droga alle persone.

Non farti ingannare. Devi conoscere i fatti per evitare di cadere nella trappola della droga ed aiutare i tuoi amici a starne alla larga.

Presto o tardi, se non è già successo, a te o a qualcuno vicino a te verrà offerta della droga. La decisione di assumerla o meno potrebbe influenzare drasticamente la tua vita. Qualsiasi tossicodipendente ti dirà che non si sarebbe mai aspettato che una droga avrebbe preso il controllo della sua vita o forse ha cominciato con “solo marijuana” ed era solo “qualcosa da fare” con gli amici. Pensavano di poterla gestire e quando hanno scoperto di non poterlo fare, era troppo tardi.

Hai il diritto di conoscere i FATTI sulla droga, non opinioni, esagerazioni o tattiche intimidatorie. Quindi, come si distingue la realtà dalla fantasia?

Questo è il motivo per cui abbiamo preparato questo sito web: per te http://it.drugfreeworld.org/home.html.

Inoltre la Chiesa di Scientology, per portare avanti le parole del suo fondatore L. Ron Hubbard: “Le droghe privano la vita delle gioie e delle sensazioni che sono tutto sommato l’unica ragione di vivere”, sponsorizza campagne di prevenzione alla droga come attività sociale per migliorare la comunità.

Il referente della zona di Brescia, Gabriele risponde allo 349 4466098.

Per materiale di prevenzione, conferenze o informazioni, chiamare o vedere il sito: http://www.noalladroga.it

Terna Energie Rinnovabili: accordo collaborazione Desertec e Res4Med

Scritto da TheEnergyNews il . Pubblicato in Economia

Energie rinnovabili. A Milano in occasione della terza conferenza Euromed, è stato firmato un accordo di collaborazione tra il consorzio Desertec Industrial Initiative (Dii) e Renewable EnergySolutions for the Mediterranean (Res4med) a fronte di investimenti nelle regioni del Sud del Mediterraneo per 120-160 miliardi di euro per energie rinnovabili. Significativo l’impegno di Terna, la società guidata da Flavio Cattaneo, partner sia del Dii, sia di Res4med con Terna Plus.

E’ stato siglato a Milano un accordo di collaborazione nel settore delle energie rinnovabili tra il consorzio Desertec Industrial Initiative (Dii) e Res4med, Renewable Energy Solutions for the Mediterranean.

Con il motto “Energia solare ‘nel’ e ‘dal’ Mediterraneo”, la firma da parte del presidente della Dii Paul Van Son e di Res4med, Francesco Starace è avvenuta nell’ambito della terza conferenza Euromed. Come sottolinea una nota, nei prossimi 20 anni nei Paesi del Sud del Mediterraneo l’aumento di capacità elettrica richiesto a fronte dell’incremento della popolazione di 80 milioni di persone richiederà investimenti per 120-160 miliardi di euro per le sole centrali solari ed eoliche.

Le attività di Dii, fondata in Germania nel 2009, con 57 soci e partner in 16 Paesi (tra cui Enel Green Power, Terna, guidata da Flavio Cattaneo, Unicredit, Intesa e Italgen-Italcementi) puntano a creare entro il 2050 un mercato di scala industriale per le rinnovabili nelle regioni desertiche del Sud Mediterraneo e del MO. Res4Med è l’associazione creata ad Enel Green Power, Edison, Cesi, Gse, Pwc, Terna Plus e Politecnico di Milano per promuovere le rinnovabili nel Mediterraneo e le infrastrutture elettriche necessarie al loro trasporto.

FONTE: Borsa Italiana

NGR-hTNF: Il Consiglio di Amministrazione di MolMed approva il resoconto intermedio di gestione al 30 settembre 2012

Scritto da Molmed il . Pubblicato in Salute

Milano, 12 novembre 2012 – Il Consiglio di Amministrazione di MolMed S.p.A. (MLM.MI), riunitosi oggi sotto la presidenza del Professor Claudio Bordignon, ha esaminato ed approvato il resoconto intermedio di gestione al 30 settembre 2012. Gli elementi più salienti sono stati:

  • L’analisi dell’andamento degli studi clinici, e in particolare dei dati positivi dell’analisi ad interim di uno studio randomizzato di Fase II di NGR-hTNF in combinazione con doxorubicina nei sarcomi dei tessuti molli;
  • L’aumento dei ricavi ad € 2,8 milioni dall’attività conto terzi riguardante lo sviluppo di nuovi trattamenti di terapia genica e cellulare;
  • L’approvazione della situazione economica e patrimoniale ex art. 2446 del Codice Civile.

Relativamente ai risultati clinici più recenti, Claudio Bordignon, Presidente ed Amministratore Delegato di MolMed, commenta: “L’analisi ad interim dello studio randomizzato di Fase II di NGR-hTNF nei sarcomi dei tessuti molli mostra una superiorità statisticamente significativa del braccio trattato con la dose di 0,8 µg/m2 somministrata settimanalmente in combinazione con doxorubicina. In accordo con il protocollo clinico, lo studio continuerà ad arruolare pazienti solo in questo braccio che ha dimostrato una superiorità in termini di sopravvivenza libera da progressione di malattia. Questi risultati confermano che la bassa dose a somministrazione settimanale in combinazione con chemioterapia rappresenta la dose e lo schema di somministrazione più efficace. Questo schema, testato anche nello studio registrativo di Fase III nel mesotelioma, sarà applicato allo studio randomizzato di Fase II in corso nel carcinoma dell’ovaio.”

Principali risultati ottenuti nei primi nove mesi del 2012
Attività di Ricerca e Sviluppo Clinico

Nel corso dei primi nove mesi del 2012, le attività della Società si sono concentrate soprattutto sullo sviluppo clinico dei due prodotti antitumorali sperimentali: NGR-hTNF per il trattamento di diversi tipi di tumori solidi e TK per il trattamento delle leucemie acute ad alto rischio.
Per quanto riguarda NGR-hTNF, i principali progressi compiuti comprendono:

  • Prosecuzione dell’arruolamento nello studio randomizzato registrativo di Fase III nel mesotelioma pleurico maligno recidivante (studio NGR015): sono stati arruolati oltre 300 pazienti in più di 40 centri in nove Paesi Europei, negli Stati Uniti, in Canada ed in Egitto, con il completamento dell’arruolamento atteso entro la fine del 2012. L’analisi primaria è attesa nella seconda metà del 2013;
  • Presentazione ad ASCO (giugno 2012) ed ESMO (ottobre 2012) di dati a lungo termine sulla durata della sopravvivenza globale nello studio randomizzato di Fase II nel carcinoma polmonare non-microcitico (studio NGR014) che confermano il potenziale beneficio clinico in pazienti con istologia squamosa. L’estensione della durata della sopravvivenza è stato il beneficio clinico più frequentemente associato al trattamento anche negli altri tre studi di Fase II presentati – nel mesotelioma, carcinoma ovarico e microcitoma;
  • Presentazione di due analisi su potenziali fattori in grado di predire l’efficacia del farmaco. I risultati della prima analisi mostrano in tutte le indicazioni una correlazione positiva tra le reazioni avverse di grado 1 e 2 (brividi transienti) registrate durante l’infusione e la risposta complessiva dei pazienti alla terapia, in linea con analoghe evidenze osservate con altri farmaci antiangiogenici o biologici. La seconda analisi mostra una correlazione negativa tra recettori circolanti per il TNF e la risposta terapeutica – coerentemente con l’ipotizzato meccanismo di azione del farmaco – e chiarisce inoltre perché le basse dosi di NGR-hTNF siano più efficaci delle alte dosi.

Eventi relativi a NGR-hTNF successivi al 30 settembre 2012:

  • Dati preliminari positivi dello studio randomizzato di Fase II in pazienti con sarcomi dei tessuti molli (studio NGR016). I risultati di questo studio disegnato per selezionare il miglior trattamento tra quattro opzioni, confermano che le basse dosi di NGR-hTNF (0,8 µg/m2) somministrate una volta alla settimana in combinazione con doxorubicina offrono il maggiore beneficio clinico ai pazienti. La sopravvivenza libera da progressione di malattia con questo schema è risultata più prolungata in maniera statisticamente significativa rispetto alla somministrazione settimanale di alte dosi di NGR-hTNF (in combinazione o meno con doxorubicina) ed alla somministrazione settimanale di basse dosi di NGR-hTNF in monoterapia. Per questo motivo, lo studio proseguirà includendo i nuovi pazienti solo nel braccio di trattamento a basse dosi di NGR-hTNF in combinazione con doxorubicina. Questi risultati confermano ulteriormente che la dose di 0,8 µg/m2 a somministrazione settimanale – testata anche nello studio registrativo di Fase III in corso nel mesotelioma – rappresenta la dose e lo schema di somministrazione ottimale. I risultati completi dello studio sono attesi nella seconda metà del 2013;
  • Completamento dell’arruolamento dei pazienti nello studio randomizzato di Fase II per il trattamento del carcinoma dell’ovaio resistente o refrattario al platino (studio NGR018). Lo studio sperimenta la somministrazione di basse dosi di NGR-hTNF (una volta ogni tre settimane) in combinazione con terapia standard (doxorubicina o doxorubicina liposomiale pegilata), rispetto alla somministrazione della sola terapia standard. Alla luce dei positivi risultati registrati nello studio sui sarcomi dei tessuti molli, la Società ha deciso di valutare l’efficacia dell’intensificazione (somministrazione settimanale) delle basse dosi di NGR-hTNF in combinazione con doxorubicina, verso la doxorubicina da sola, estendendo la casistica ad ulteriori 30 pazienti, per un totale complessivo di 130 pazienti. I risultati preliminari dello studio sono attesi nella seconda metà del 2013.

Per quanto riguarda TK:

  • Nell’ottica di offrire un ulteriore beneficio clinico ai pazienti, la Società ha apportato due importanti modifiche nel disegno sperimentale del protocollo dello studio di Fase III TK008. La prima consiste nell’allargamento dell’indicazione ai pazienti con recidiva leucemica, che si aggiungono a quelli con remissione di malattia; la seconda prevede l’inserimento nel braccio di controllo di un’ulteriore opzione terapeutica, basata sull’impiego del trapianto non manipolato seguito dalla somministrazione di ciclofosfamide nel periodo post-trapianto. Secondo le stime della Società, queste modifiche raddoppiano il numero dei pazienti arruolabili per ogni centro e si auspica possa aumentare sensibilmente il potenziale di adesione dei centri allo studio. Due primi prestigiosi centri americani sono stati in effetti autorizzati e sono pronti ad iniziare l’arruolamento. Inoltre, la nuova versione del protocollo è già stata implementata nella maggior parte dei centri partecipanti;
  • I dati di efficacia sinora accumulati hanno indotto la Società a preparare una richiesta di autorizzazione all’immissione in commercio attraverso una procedura accelerata (Conditional Marketing Authorisation). Questa richiesta si basa sul favorevole rapporto rischio/beneficio, sulla dimostrazione di sicurezza ed efficacia clinica e sulla rarità dell’indicazione (TK ha ottenuto la designazione di Medicinale Orfano). MolMed stima di poter presentare questa richiesta alle autorità Europee a metà del 2013.

Sviluppo e produzione GMP conto terzi

Le attività di sviluppo e produzione di nuovi trattamenti di terapia genica e cellulare svolte conto terzi stanno consolidando la leadership tecnologica della Società in quest’ambito e generando un significativo incremento dei ricavi (come illustrato nei commenti ai dati finanziari). Nel corso dei primi nove mesi del 2012 sono proseguite le attività previste dai due importanti accordi stipulati nel 2011, rispettivamente con Fondazione Telethon e GlaxoSmithKline, per lo sviluppo e la produzione di terapie geniche sperimentali per un totale di sette malattie rare. Inoltre, sono stati eseguiti lavori di adeguamento ed ottimizzazione dell’impianto di produzione GMP.

Il Dirigente Preposto alla redazione dei documenti contabili societari di MolMed S.p.A., Enrico Cappelli, attesta, ai sensi dell’art. 154-bis, comma 2 del Testo Unico della Finanza (D. Lgs. 58/1998), che l’informativa contabile contenuta nel presente comunicato corrisponde alle risultanze documentali, ai libri e alle scritture contabili.

Nel presente comunicato vengono utilizzati alcuni “indicatori alternativi di performance” non previsti dai principi contabili IFRS-EU, il cui significato e contenuto, in linea con la raccomandazione CESR/05-178b pubblicata il 3 novembre 2005, sono illustrati di seguito:

  • Risultato Operativo: definito come la differenza tra i ricavi e gli altri proventi ed i costi relativi al consumo di materiali, al costo per servizi, al costo per godimento di beni di terzi, al costo del personale e agli ammortamenti e svalutazioni. Rappresenta il margine realizzato ante gestione finanziaria ed imposte.
  • Posizione Finanziaria Netta: rappresenta la somma algebrica tra disponibilità liquide e mezzi equivalenti, crediti finanziari e altre attività finanziarie e debiti finanziari correnti e non correnti.

Il presente comunicato è stato redatto in ottemperanza agli obblighi informativi verso il pubblico previsti dalla delibera CONSOB n. 11971 del 14.5.1999 e successive modifiche.

MolMed
MolMed S.p.A. è un’azienda biotecnologica focalizzata su ricerca, sviluppo e validazione clinica di terapie innovative per la cura del cancro. Il portafoglio-prodotti di MolMed comprende due terapeutici antitumorali in sperimentazione clinica: TK, una terapia cellulare che consente il trapianto di midollo osseo da donatori parzialmente compatibili con il paziente, in Fase III per la cura delle leucemie ad alto rischio; NGR-hTNF, un nuovo agente mirato ai vasi sanguigni tumorali, in Fase III nel mesotelioma pleurico maligno ed in Fase II in altre sei indicazioni: carcinomi del colon-retto, del fegato, del polmone a piccole cellule, del polmone non microcitico e dell’ovaio, e nei sarcomi dei tessuti molli. MolMed offre anche competenze di alto livello in terapia genica e cellulare per sviluppo, realizzazione e validazione di progetti conto terzi; tali competenze spaziano dagli studi preclinici alla sperimentazione clinica di Fase III, inclusa la produzione ad uso clinico secondo le GMP correnti di vettori virali e di cellule geneticamente modificate specifiche per il paziente. La Società ha sede a Milano, presso il Parco Scientifico Biomedico San Raffaele. Le azioni di MolMed sono quotate al segmento Standard (classe I) del MTA gestito da Borsa Italiana (Ticker Reuters: MLMD.MI).

FONTE: MOLMED

Comunicatore Italiano, Politica: Reputazione e Innovazione fanno vincere

Scritto da Phinet il . Pubblicato in Comunicati Stampa

Beppe Grillo vince perché incardina il Partito della Reputazione e perché rappresenta la prima organizzazione di Partito ad accesso e gestione popolare con la Rete internet. 2 ragioni semplici, efficaci che fanno piazza pulita delle intermediazioni costose e non più sopportate dai Cittadini presenti nell’organizzazione dei Partiti tradizionali. Non sono comparabili queste 2 esperienze ed è un “fazioso” errore chi li confronta. Comunicatore Italiano, Italia Politica: perché Reputazione & Innovazione fanno vincere.

I Partiti tradizionali in un confronto sul ” modello di rappresentanza dei Cittadini” sono percepiti come la moneta “lira/£” quando è in vigore la moneta “Euro/€”.
Come tutte le innovazioni si consolidano gli effetti solo con i risultati concreti prodotti e 4 elezioni regionali prima del voto per l’elezione del nuovo Parlamento possono costituire una grande opportunità o una insuperabile difficoltà.

Il 24 ottobre 2010 al teatro Smeraldo di Milano Beppe Grillo aveva spiegato che la Reputazione credibile trova in internet il luogo della verità.

La Web Reputation applicata alla Politica in Italia sostituisce i sondaggi, storicizzati al 1994 con l’ingresso di Silvio Berlusconi.

I sondaggi rappresentano la fotografia di un’opinione, la web reputation il film in 3D.
Preso sottogamba dal tradizionale sistema dei Partiti e proseguendo senza distrazione, oggi, Beppe Grillo appare vincente per il metodo di concreto innovatore, tanto evidente quanto trasparente.

Beppe Grillo è tecnicamente corretto quando “dispone” il divieto per gli eletti del Partito Movimento 5 Stelle perché chi cerca ed aderisce al Partito Movimento 5 Stelle cerca un “unicum” differente nei comportamenti a tutti i livelli che si fonda sul rapporto diretto e non mediato con i Cittadini. Internet è il “socio di riferimento” perché ha evitato al Partito Movimento 5 Stelle di dover trovare compromessi con i media analogici e di proprietà di interessi economici già rappresentati in Parlamento e al Governo.

Se abbia ragione o no diventa una valutazione politico-sociale soggettiva tra chi aderisce e chi non aderisce al Partito Movimento 5 Stelle dove le regole sono quelle.

Soprattutto Beppe Grillo è molto attento a non essere un “taxi”.

Tutto ciò non significa condividerlo ma per chi aderisce al Partito Movimento 5 Stelle significa accettarlo.

Perché Il voto della Sicilia è la svolta e vale doppio? Perché è avvenuto dopo quello di Parma e il risultato, realizzato in una Regione a bassissima penetrazione di banda larga, ha reso il voto al Partito Movimento 5 Stelle un consolidato voto utile proiettabile nelle elezioni regionali di Lazio, Lombardia, Molise e quindi nella sfida finale al Parlamento.

Nella classifica dell’Unione Europea, per l’Italia, nessuna ragione è purtroppo “innovation leader”. Sette appartengono al gruppo degli “innovation followers” (Piemonte, Lombardia, Provincia Autonoma di Trento, Veneto, Friuli-Venezia Giulia, Emilia-Romagna e Lazio), 12 a quello dei “moderate innovators” (Valle d’Aosta, Liguria, Provincia Autonoma di Bolzano, Toscana, Umbria, Marche, Abruzzo, Campania, Puglia, Basilicata, Sicilia, Sardegna) e 2, Calabria e Molise, sono fanalino di coda in quanto fanno parte dei “modest innovator”.

Lo sviluppo della democrazia del consenso è direttamente proporzionale alla presenza dell’infrastruttura banda larga e per l’ONU l’Inghilterra è al 9° posto della classifica, l’Italia è in caduta libera al 29° posto su 155.

Il World Economic Forum (Wef), Global Information Technology Report, rileva inoltre che va sempre peggio per l’Italia, nella classifica che analizza 138 Paesi mondiali. Quest’anno il “Belpaese” si piazza 51esimo, dalla posizione 38 del 2006. L’Italia dietro a paesi come India, Tunisia, Malesia. Abbiamo perso tre posizioni solo nell’ultimo anno. Il podio dell’innovazione spetta invece a Svezia, Singapore e Danimarca. Al quinto posto gli Stati Uniti, I Cittadini d’Italia sono “armati” con oltre 2,5 milioni di tablet ed oltre 8,5 milioni di smartphone ed ogni giorno anche col computer visitano in oltre 21 milioni Facebook, producono informazione multimediale e documentale.

I Cittadini hanno ridotto il rapporto con la carta stampata perché lenti, faziosi e specchio di una Politica in sofferenza di credibilità.

La Politica troppe volte è stata scoperta “a dire” solo le cose che era interessata a far sapere non accorgendosi invece che i Cittadini trovano in internet molte risposte e documenti.

I social network ed i forum di discussione, già oggi, sono in grado di formare l’opinione influenzando circa il 25% della popolazione orientando.

I Partiti tradizionali, impreparati culturalmente ed appesantiti da un’organizzazione che si fonda ancora sulla invenzione dell’altro secolo, “la segreteria particolare”, reagiscono con primarie e disponibilità a “cambiare nome/marchio”. Ma è questa la risposta attesa dai Cittadini?

FONTE: Il Comunicatore Italiano

ABC-casa.it – finalmente online l’e-commerce per la Vostra casa.

Scritto da Redazione il . Pubblicato in Casa e Giardino, Comunicati Stampa, Nuovo Sito Web

Da oggi, 14 novembre 2012, è online la nuova versione di Abc-Casa.it by Biasio, il sito di e-commerce rinnovato ed estremamente migliorato nella navigazione, nei contenuti e nella grafica.

ABC CASA propone una linea di componenti d’arredo per la casa ideale per nuovi e vecchi amanti dello stile moderno ma mai eccessivo, adatta ai giovanissimi ma anche ai meno giovani, agli appassionati del classico e a chiunque ami arredare i propri spazi con un tocco di creatività e colore.

abc casa

Numerosi e di grande impatto i marchi proposti, tra i quali evidenziamo:
Kitchen Aid, azienda leader nel settore dei robot da cucina, dal design inconfondibile e prestazioni uniche.
Casa Bugatti Italy, che propone articoli di posateria e di arredamento dal design raffinato.

spremiagrumi vita bugatti

Molto interessante la sezione complementare relativa alla “ricetta del mese”, all’interno della quale potrete trovare, ogni mese, una gustosa ricetta gentilmente proposta dal famoso portale di cucina www.atavolacongioia.it.
Accedendo a questa sezione potrete godere di particolari sconti su articoli correlati alla ricetta.

A sconti ancor più interessanti potrete accedere visitando la sezione “prodotto jolly” che, anche questo mensilmente, verrà per voi selezionato dallo staff di Abc-Casa.it.

screenshot homepage

Per ultima, visto che ci avviciniamo alle Festività Natalizie, non possiamo non nominare la sezione regali, che ci permetterà di realizzare delle stupende “confezioni regalo” al costo di soli 2 €. !!

Buona navigazione con Abc-Casa.it

Massimo Lippi: La giapponese Ntt sceglie Infracom come provider

Scritto da IQandPartners il . Pubblicato in Economia

Ntt, compagnia di telecomunicazioni giapponese tra le più grandi al mondo, ha scelto Infracom, Operatore italiano di telecomunicazioni, data center e ICT outsourcing, come provider italiano per i servizi di connettività.Massimo Lippi, Direttore Generale di Infracom afferma: “E’ una grande opportunità per noi, ma anche per il mercato europeo ed italiano. La scelta di Ntt è stata quasi obbligata per la nostra posizione chiave in Italia ed in Europa, grazie alle connessioni della nostra rete con tutti gli operatori italiani ed i maggiori distretti industriali e città della penisola.”

Infracom Italia diventa provider dei servizi di connettività nel mercato italiano ed europeo per la giapponese Ntt Communication, tra le maggiori compagnie di telecomunicazioni al mondo.

“Abbiamo scelto Infracom Italia perché ci assicura un a posizione fondamentale nel mercato delle telecomunicazioni in Italia, ma anche un ponte verso l’Europa, il Medio Oriente e l’Africa”, dice Clive Hamilton, manager della business Unit Ntt Europe’s Global IP Network. Il nuovo punto di presenza (PoP) italiano di Ntt sarà al Mix di Milano, il peering point situato in via Caldera, quale snodo strategico della connettività per l’ingresso del colosso giapponese nel mercato europeo. “Per noi è molto importante creare per i nostri clienti nuove opportunità di crescita – aggiunge Hamilton – prima di adesso non avevamo mai avuto possibilità di operare in questo paese, quindi è un momento molto stimolante. Milano è un mercato vivo e l’infrastruttura di Infracom Italia è l’unica in grado di assicurarci una connessione ai nostri committenti in Italia e nell’Europa Centrale, che è il nostro nuovo obiettivo di espansione per quest’anno”.

Sull’accordo di partnership l’ing. Massimo Lippi, Direttore Generale di Infracom Italia, afferma: “E’ una grande opportunità per noi, ma anche per il mercato europeo ed italiano. La scelta di Ntt è stata quasi obbligata per la nostra posizione chiave in Italia ed in Europa, grazie alle connessioni della nostra rete con tutti gli operatori italiani ed i maggiori distretti industriali e città della penisola. Il centro Infracom di Milano, Infracom Telehouse, ha continuato a crescere rapidamente sin dal 2001. E’ la più grande Telehouse italiana con 4.000 mq di superficie, ed è un perfetto ecosistema dove i maggiori Internet Service Providers e fornitori di servizi di telecomunicazione si interconnettono tra loro e a più di 120 network disponibili. L’Infracom Telehouse – prosegue Lippi – la cui capacità sarà raddoppiata nei prossimi mesi, è interamente gestita e sviluppata da Infracom, il che significa controllo e monitoraggio totale degli impianti tecnici”.

FONTE: Corriere Comunicazioni

Flavio Cattaneo d’accordo con Investimenti e burocrazia, politici e imprenditori

Scritto da TheEnergyNews il . Pubblicato in Economia

In un’intervista a Il Sole 24 Ore, Flavio Cattaneo invita a cambiare le regole di base della burocrazia italiana che frena gli investimenti di sviluppo. Terna contribuisce in modo significativo al miglioramento del sistema infrastrutturale italiano ed i suoi sforzi rischiano di essere vanificati da una burocrazia immobilizzante. Cattaneo ha ottenuto largo consenso alle sue dichiarazioni da parte di politici ed imprenditori. “Il federalismo non deve essere un tabù” hanno dichiarato Romani (Pdl) e Boccia (Pd). Galimberti della Confcommercio afferma: “Se riuscissimo ad abbattere il costo della burocrazia (60 miliardi di euro all’anno) avremmo un aumento del pil di 1,7%.

La presa di posizione dell’ad di Terna Flavio Cattaneo (Intervista al Sole 24 Ore “La burocrazia frena gli investimenti in Italia”) ha già ottenuto un risultato, quello di mettere d’accordo politici e imprenditori sul tema. Il consenso alle sue dichiarazioni è stato infatti più che bipartisan, pressoché totale.

Sul fronte politico, ad esempio, da registrare gli interventi a sostegno sia di Paolo Romani, deputato Pdl ed ex ministro dello Sviluppo nel Governo Berlusconi, che di Francesco Boccia, responsabile economico del Pd. Il primo, infatti, in particolare ”dà ragione” al top manager che invita a cambiare le regole di base, a cominciare dalle norme che riguardano il titolo V della Costituzione, perché il ”federalismo non deve essere un tabù”. ”Avendo inserito più di 30 materie concorrenti in Costituzione – dice Romani – significa avere bloccato e burocratizzato qualsiasi autorizzazione in questi settori. Quindi, il federalismo non può essere l’alibi per bloccare gli investimenti in settori così importanti”.

Più esplicito ancora il secondo, Boccia, quando dice che ”con me Cattaneo sfonda una porta aperta. Ho sempre detto che l’energia è una di quelle materie che hanno sbagliato a delegare alle Regioni. Ricordo che nel 2001, sulla riforma del Titolo V della Costituzione, feci un forte intervento critico sulle materie concorrenti. A distanza di 12 anni, abbiamo trasformato i tribunali nei luoghi della mediazione. E’ evidente che l’allarme dell’ad di Terna non lo si risolve con una norma, ma avendo il coraggio di tornar indietro rispetto a una pessima riforma”. Boccia aggiunge poi che “se non si sa chi ha la regia, il potere resta nelle mani della burocrazia”.

In sintonia anche la Lega, per voce di Manuela Dal Lago, presidente leghista della commissione Attività produttive della Camera. Dal Lago si sofferma meno sul tema federalista e di più su quello della burocrazia vera e propria. “‘In Austria – ha detto – in 15 giorni si apre un’impresa. Da noi tra tutti i controlli che uno deve passare, tutti gli enti che devono dare un parere…”. Senza dimenticare, per fare un esempio, “le difficoltà degli imprenditori emiliani che sono stati colpiti dal terremoto”‘.

Sul fronte imprenditoriale, il presidente dei Giovani Imprenditori di Confcommercio, Paolo Galimberti, si è detto d’accordo con la presa di posizione di Cattaneo, secondo il quale la burocrazia frena gli investimenti e bisogna superare ‘pastoie e veti’. “Se riuscissimo ad abbattere il costo della burocrazia (60 miliardi di euro all’anno) – dice Galimberti – avremmo un aumento del pil di 1,7% e tutti sanno quanto per noi questo aumento del Pil possa essere importante. Non c’è dubbio che la burocrazia sia un problema”.

FONTE: Terna

Omia: Olio di Jojoba, pensato per chi ama l’ambiente!

Scritto da mgacosmetici il . Pubblicato in Salute

La confezione Idee Regalo all’Olio di Jojoba è un’idea originale da regalare a chi ama i momenti di benessere e della cura personale. Contiene un bagno seta da 400ml ed una crema corpo da 200ml, entrambi all’ olio di jojoba.
E’ un regalo pensato per chi ama l’ambiente!

L’Olio di Jojoba è stato impiegato per centinaia di anni anche dagli Indiani, come rimedio per il trattamento della pelle, sia perché è ricco di antiossidanti naturali, che ne facilitano l’assorbimento, sia perché rigenera i tessuti. Si differenzia da tutti gli altri oli di semi perché non contiene glicerina, infatti non è un olio grasso, ma una cera liquida. Proprio per questo non ostruisce i pori della pelle, permettendone così il regolare funzionamento e migliorando la funzione omeostatica delle ghiandole sudorifere e sebacee.

L’olio di Jojoba (Simmondsia Chinensis) possiede spiccate proprietà elasticizzanti, idratanti e foto protettive in virtù della stabilità delle molecole ai raggi UV.

La confezione regalo contiene due prodotti all’olio di jojoba per la cura e l’igiene del corpo, il bagno seta e la crema corpo, ed è realizzata nel rispetto nell’ambiente, possiede infatti la certificazione FCS – il Marchio della Gestione forestale responsabile – FSC Num 001891

La Linea erboristica di Omia Laboratoires seleziona solo i migliori principi attivi naturali, derivati da coltivazione biologica certificata: olio di Argan, olio di Jojoba e olio di Mandorla naturali, ottenuti tramite spremitura a freddo, senza solventi chimici e di sintesi. Estratti di fiori di Lavanda, Iris e Rosa che conservano molte delle proprietà della pianta fresca offrendo beneficio alla pelle ed un efficace aromaterapia.

Il sito produttivo OMIA Laboratoires ha ottenuto la certificazione ECO BIO ed i prodotti aderiscono allo standard NON TESTATO SU ANIMALI controllato da ICEA per LAV.

FONTE: Omia Laboratoires

Rosa Matteucci a “Incontri con l’autore”

Scritto da Daniele79 il . Pubblicato in Comunicati Stampa, Cultura

Si chiuderà con Rosa Matteucci “Incontri con l’autore”. Nella sala consiliare del palazzo comunale sabato 17 novembre, alle ore 18, la scrittrice dialogherà con il direttore del “Premio Tarquinia Cardarelli” Massimo Onofri e il critico Filippo La Porta del libro Le donne perdonano tutto tranne silenzio (Giunti, 2012), favola dolceamara dove domina l’amore con le sue regole impazzite. Sul set di un film che non si farà, un Calvario dove Cristo non muore davvero e quindi non risorge, va in scena la storia dei destini incrociati di due donne, un’attrice giovane non protagonista e una matura giornalista free lance. In un solo giorno, scopriranno sorte e ragione delle loro sofferenze interiori, dovute come da copione a figure maschili indifferenti e ciniche. I nodi e i dolori delle due figure femminili si risolvono nel duello finale, ai piedi di una metaforica croce della Passione, per l’evocazione memorabile di una grottesca e geniale apocalisse, popolata di figure simboliche e di fantasmi, necessario preludio alla riscossa dell’Amore. All’esordio con il romanzo Lourdes (Adelphi, 1998), con cui si aggiudica il “Premio Grinzane Cavour”, Rosa Matteucci pubblica Libera la Karenina che è in te (Adelphi, 2003) che è tra i finalisti del “Premio Viareggio”. Dà alle stampe Cuore di mamma (Adelphi, 2007), con il quale vince ancora una volta il “Premio Grinzane Cavour”, e Tutta mio padre (Bompiani, 2010), entrato nel gruppo dei dodici finalisti del “Premio Strega”. Editorialista, collabora con Il Secolo XIX, La Nazione, Il Giornale, Il Sole 24 Ore e La Stampa. “Incontri con l’autore” è una manifestazione organizzata dal Comune di Tarquinia, nell’ambito del “Premio Tarquinia Cardarelli”, con il sostegno della Regione Lazio, della Provincia di Viterbo, della Camera di Commercio Viterbo, di Unindustria, della Fondazione Cassa di Risparmio della Provincia di Viterbo e della Cassa Edile Viterbo.

Grandi nomi per la stagione di teatro del Politeama Dianese

Scritto da Federico Crespi il . Pubblicato in Teatro

Presentata oggi la stagione del teatro Politeama Dianese, che anche quest’anno si avvale della direzione artistica di Clara Costanzo, attrice, cantante, diplomata alla Scuola di Teatro dell’Istituto Nazionale del Dramma Antico: “Sarà una stagione teatrale straordinaria per Diano Marina – ha dichiarato – che abbiamo creato con molto entusiasmo. Verranno personaggi molto importanti, alcuni per la prima volta a Diano”. Il Direttore del Politeama Antonio Languasco ha voluto sottolineare come si sia riusciti, nonostante la riduzione del contributo comunale, a mettere in piedi una stagione ottima: “Grazie alla competenza e alla passione di Clara Costanzo siamo riusciti ad arrivare ad attori e compagnie di altissimo livello, uno sforzo che dovevamo ai nostri abbonati, oltre 300. Ormai tutti ci conoscono come “quelli del lunedì” e anche per questo è stato meno difficile riuscire a completare un calendario così importante”.

Durante la presentazione, il Sindaco On. Giacomo Chiappori ha voluto ribadire come il teatro sia, insieme al Carnevale e all’Infiorata, una delle manifestazioni irrinunciabili del calendario dianese: “Stiamo anche pensando – ha aggiunto Chiappori – ad una serie di interventi per arrivare al rinnovamento del Politeama”.

Il dettaglio degli appuntamenti della stagione è stato presentato da Clara Costanzo: “Quest’anno il primo appuntamento di teatro sarà prima del consueto, anche per soddisfare il desiderio  espresso nelle schede di valutazione compilate dal pubblico nelle stagioni precedenti. Proporremo quindi il 10 dicembre “InCanto di Natale”, un cocktail di benvenuto natalizio per vivere insieme l’atmosfera della festa. Scritto, diretto e interpretato da Clara Costanzo, è una favola moderna tra i canti tradizionali natalizi.
Già rappresentato con successo la scorsa stagione, lo spettacolo introduce nel classico clima natalizio fatto di poesia e buoni sentimenti. Pensato per un pubblico adulto, trova totale consenso anche tra i più giovani”.

“A Gennaio, Glauco Mauri e Roberto Sturno in “Da Krapp a Senza parole” quattro atti unici di Samuel Beckett: Respiro, Improvviso dell’Ohio, Atto senza parole, L’ultimo nastro di Krapp, regia di Glauco Mauri. Per la prima volta a Diano Marina, Glauco Mauri, classe 1930, è senza dubbio il più autorevole rappresentante dell’ottimo teatro italiano, sempre più raro e a rischio di estinzione. Per Diano Marina la presenza di questo artista straordinario ha un significato assai particolare, perché il compianto Sandro Palmieri, cui il Politeama è dedicato, ha partecipato ad alcuni dei suoi allestimenti”.

“Lunedì 28 gennaio “Tante belle cose” commedia che Edoardo Erba scrive “su misura” per la moglie Maria Amelia Monti, disegnando lo straordinario ritratto di una donna, particolare eppure vicina, in cui chiunque può riconoscere una parente, una conoscente, un’amica; di un uomo semplice e generoso, un signor nessuno capace di grandi cose. E di due malvagi della porta accanto, convinti nel loro perbenismo di fare la cosa giusta. Regia di Alessandro D’Alatri, importante regista cinematografico e musiche di Cesare Cremonini (883)”.

“Lunedì 11 febbraio “Se devi dire una bugia dilla ancora più grossa” di Ray Cooney, stesso autore e stessa compagnia di un grande successo della stagione scorsa “Chat a due piazze”, con Antonio Catania, Gianluca Ramazzotti, Miriam Mesturino, con la partecipazione straordinaria di Raffaele Pisu, e con Ninì Salerno e Licinia Lentini. Regia di Gianluca Guidi”.

“Lunedì 25 febbraio Rolando Ravello in “Agostino, tutti contro tutti”. Massimiliano Bruno (regista e sceneggiatore di due recenti successi cinematografici, “Nessuno mi può giudicare” e “Viva l’Italia”) prende spunto da un fatto realmente accaduto nella periferia di Roma e trasforma la singolare vicenda dell’operaio Agostino in una metafora paradossale. Lo spettacolo non è un monologo: lo spettatore si dimentica presto che Rolando Ravello è da solo in scena perché l’attore (protagonista del film di Ettore Scola “Romanzo di un giovane povero” e noto al pubblico televisivo per “Pantani” e “La squadra”) interpreta, diversificandoli con grande maestria, tutti i personaggi della commedia: Agostino, nonni, mogli, figli, i loro insegnanti e i compagni di scuola, sacerdoti, delinquenti e i nuovi occupanti della casa, disegnando un affresco comico e struggente della nostra epoca e dell’eterna lotta a cui si è costretti per non soccombere all’arroganza ed alla sopraffazione. Le canzoni e la musica di Alessandro Mannarino (uno dei cantautori più seguiti e più promettenti del panorama musicale italiano) fanno non solo da colonna sonora ma anche da vera e propria coscienza del protagonista, definendo, con le scene sognate e vitali di Claudia Cosenza, quell’incubo tragicomico che è lo spettacolo “Agostino”.

“A marzo arriva finalmente al Dianese, con il suo divertentissimo bagaglio, Antonello Costa, uno degli artisti più originali e di talento del panorama comico italiano. Antonello Costa non è un cabarettista, è molto di più, è un comico, cantante, ballerino, attore, un artista a tutto tondo. La sua comicità è travolgente e mai volgare: sarà perché è nato ad Augusta la stessa città di Fiorello? Il suo è uno spettacolo di varietà moderno con un susseguirsi di numeri di vario genere: personaggi originali, macchiette di tradizione, balletti, canzoni e tante sorprese”.

“Infine, lunedì 25 marzo, concludiamo con Ottavia Piccolo, per la prima volta al Dianese. Un’attrice straordinaria”.

Nei prossimi giorni inizierà la vendita degli abbonamenti. Gli abbonati dello scorsa stagione hanno il diritto, da esercitare entro e non oltre il 9 dicembre, di confermare la stessa poltrona. Per i nuovi abbonati, la vendita inizierà il giorno 10 dicembre

Informazioni e prenotazioni:
Politeama Dianese
Teatro Sandro Palmieri
Tel. 0183-495930
www.dianese.it