Cos'è?

Un portale dedicato alla pubblicazione e diffusione di comunicati stampa online

Chi scrive i comunicati stampa?

Il servizio è rivolto a privati, aziende ed associazioni che intendono dare visibilità ai loro progetti, eventi, prodotti o servizi mediante notizie qualificate. A scrivere siete Voi! o potete richiedere che sia la nostra redazione a farlo per voi.

Come funziona?

è sufficiente registrarsi ed attendere la validazione del proprio profilo per poter iniziare a pubblicare i comunicati stampa. La validazione NON è automatica ed accettiamo SOLO fonti attendibili, questo per tutelare i membri già iscritti.

Costi?

Il servizio è completamente gratuito, se lo ritenete utile e lo usate per il vostro business considerate la possibilità di supportarci!

Pier Domenico Garrone e la Comunicazione Elettorale a Baobab su Rai Radio1

Scritto da IQandPartners il . Pubblicato in Internet

Grazie a tablet e smartphone l’informazione circola sempre di più sulla rete, strumento di comunicazioni democratica. Il 25% degli italiani già decidono in ragione dell’informazione e della partecipazione in internet. Pier Domenico Garrone interviene insieme a Nicola Piepoli sul tema della Comunicazione Elettorale a Baobab su Rai Radio1.

Pier Domenico Garrone Radio Baobab

Baobab, il programma di punta del pomeriggio delle rete radiofonica ammiraglia della RAI, Radio1, ha affrontato il tema della Comunicazione Elettorale con ospiti in studio Nicola Piepoli, presidente dell’Istituto Piepoli, Pier Domenico Garrone, fondatore de Il Comunicatore Italiano.

2 notizie sono emerse dal confronto radiofonico.

La prima è un allarme/appello al Capo dello Stato e al Governo per il concreto rischio di manipolazione della Democrazia per carenza di strumenti regolatori attivi e capaci di rispondere nei tempi contingentati di una campagna elettorale.

La seconda notizia è che già oggi il 25% degli italiani decidono in ragione dell’informazione e della partecipazione in internet.

La Web Reputation applicata alla Politica in Italia sostituisce i sondaggi, storicizzati al 1994 con l’ingresso di Silvio Berlusconi. I sondaggi rappresentano la fotografia di un’opinione, la web reputation il film in 3D.

Lo sviluppo della democrazia del consenso è direttamente proporzionale alla presenza dell’infrastruttura banda larga e per l’ONU l’Inghilterra è al 9^posto della classifica, l’Italia è in caduta libera al 29^ posto su 155.

Il World Economic Forum (Wef), Global Information Technology Report, rileva inoltre che va sempre peggio per l’Italia, nella classifica che analizza 138 Paesi mondiali. Quest’anno il “Belpaese” si piazza 51esimo, dalla posizione 38 del 2006. L’Italia dietro a paesi come India, Tunisia, Malesia. Abbiamo perso tre posizioni solo nell’ultimo anno. Il podio dell’innovazione spetta invece a Svezia, Singapore e Danimarca. Al quinto posto gli Stati Uniti.

I Cittadini d’Italia sono “armati” con oltre 2,5 milioni di tablet ed oltre 8,5 milioni di smartphone ed ogni giorno anche col computer visitano in oltre 21 milioni Facebook, producono informazione multimediale e documentale. I Cittadini hanno ridotto il rapporto con la carta stampata perché lenti, faziosi e specchio di una Politica in sofferenza di credibilità.

La Politica troppe volte è stata scoperta “a dire” solo le cose che era interessata a far sapere non accorgendosi invece che i Cittadini trovano in internet molte risposte e documenti.

Un consiglio al Candidato: si va in internet se si ha la capacità di dialogare con i Cittadini più che di esporre in vetrina le proprie intenzioni.
IlComunicatoreItaliano_240

FONTE: Il Comunicatore Italiano

Rai Terramed Plus: la web Tv del Mediterraneo

Scritto da Phinet il . Pubblicato in Spettacolo

Rai lancia la prima piattaforma web dedicata alla fiction, ai documentari e alle serie Tv, con sottotitoli in inglese, francese e arabo: “Terramed Plus”. Un progetto internazionale, realizzato in partenariato con cinque televisioni pubbliche del Mediterraneo, cofinanziato dell’UE nell’ambito del Programma Euromed Audiovisuel III. «Il catalogo sarà continuamente alimentato dalle televisioni pubbliche algerina, francese, spagnola, marocchina, dal canale franco-tedesco Arte, e dalla Rai che, con RaiNews, è capofila del consorzio» ha dichiarato Marco Simeon, Direttore delle Relazioni Istituzionali e Internazionali della Rai.

La Rai, in partenariato con cinque televisioni pubbliche del Nord e del Sud del Mediterraneo, lancia la prima piattaforma web dedicata alla fiction, ai documentari e alle serie Tv: www.terramedplus.tv

Da oggi, grazie al catalogo on-line di Terramed Plus, sarà possibile vedere gratuitamente in streaming una selezione di documentari, film, cortometraggi e fiction televisive sottotitolati in inglese, francese e arabo.

Terramed Plus – progetto internazionale cofinanziato dell’Unione Europea nell’ambito del Programma Euromed Audiovisuel III – offre agli utenti del web un viaggio nelle storie e nella cultura del Mediterraneo.

Una passeggiata nei misteri della Barcellona dello scrittore catalano Eduardo Mendoza; i pensieri e le parole dei bambini che abitano l’oasi algerina di Timimoun; lo humour e l’azione delle storie e dei personaggi della serie Tv marocchina ’’Un’ora all’inferno’’; il fascino della Sicilia del XVI secolo attraverso le passioni della Baronessa di Carini. ’«Questi sono solo alcuni degli originali contenuti messi a disposizione del catalogo – che sarà continuamente alimentato fino ad arrivare a più di 100 ore di programmi – dalle televisioni pubbliche algerina, francese, spagnola, marocchina, dal canale franco-tedesco Arte, e dalla Rai che, con RaiNews, è capofila del consorzio» dichiara Marco Simeon, Direttore delle Relazioni Istituzionali e Internazionali della Rai e Responsabile della struttura RAI Vaticano.

Oltre a questa piattaforma di video-on-demand, Terramed Plus propone una vetrina promozionale settimanale – in onda su RaiNews ogni venerdì, sabato e domenica, e sul sito nella sezione ’’Teaser’’ – dei programmi trasmessi dalle Tv partner attraverso una sorta di ’’guida-TV’’ che fornisce informazioni sul canale e le relative coordinate satellitari, nonchè sulla data e sull’ora di messa in onda. L’iniziativa, sviluppata con il coordinamento internazionale della Copeam (Conferenza Permanente dell’Audiovisivo Mediterraneo), presenta aspetti innovativi non solo dal punto di vista editoriale, ma anche tecnologico, grazie alle sinergie sviluppate tra il Centro Ricerca Rai di Torino, i partner televisivi e Skylogic.

FONTE: La Stampa

Banda Ultra Larga: Parte la modernizzazione del Paese

Scritto da IQandPartners il . Pubblicato in Tecnologia

Infracom Italia investe nella Banda Ultra Larga, sulla scorta della strategia dell’Agenda Digitale Italiana. La rete del comune di Tavagnacco, progettata e realizzata da Infracom Italia con un investimento di 300.000 €, è un progetto esemplare poiché rappresenta un’opera infrastrutturale di primo livello in tutto il panorama italiano. Secondo i dati dell’ Osservatorio “i Costi del Non Fare”, inoltre, un aumento del 10% di utilizzo della banda larga comporta un incremento del PIL nazionale compreso tra 0,1 e 1,4% e una crescita occupazionale dell’1,1%. Infracom Italia, grazie allo sviluppo di queste tecnologie d’avanguardia, contribuisce alla crescita di tutto il sistema paese.

Infracom Fibra ottica

Infracom Italia, avvalendosi di tecnologie di nuova generazione, mette a disposizione le proprie competenze per progettare una nuova architettura di rete, grazie alla quale sarà possibile offrire servizi GigaEthernet nativi, in grado di avvicinare l’utente finale alle potenzialità della rete di Backbone. Queste innovazioni consentiranno di intensificare l’accessibilità e la fruibilità della rete da parte di un numero sempre crescente di utilizzatori sul territorio nazionale. In tal senso, la rete del comune di Tavagnacco (UD), progettata e realizzata da Infracom Italia con un investimento di 300.000 €, è un progetto esemplare poiché rappresenta un’opera infrastrutturale di primo livello in tutto il panorama italiano.

Grazie infatti all’utilizzo della tecnologia GPON (Gigabit Passive Optical Network) basata sulle fibre ottiche, è possibile ottenere una maggiore scalabilità in termini di prestazione e una più ampia offerta di servizi in termini di numero ed estensione territoriale, minori costi di gestione, maggior semplicità d’uso e, soprattutto, maggiore protezione. Grazie a questa opera infrastrutturale tecnologicamente all’avanguardia, Infracom Italia si inserisce a pieno titolo nella strategia dell’Agenda Digitale Italiana, che ha come obiettivo lo sviluppo dell’infrastruttura telematica nazionale.

Tutto ciò è stato riconosciuto dagli studi effettuati dall’Osservatorio “i Costi del Non Fare” (CNF), che dimostrano più in generale la forte valenza socio-economica della Banda Ultra Larga (BUL). Secondo le analisi effettuate dall’Osservatorio, infatti, l’incidenza dello sviluppo di questa infrastruttura digitale sulla micro e macro economia di un paese è tale che ad un aumento del 10% del tasso di penetrazione della banda larga nelle famiglie corrisponde un incremento compreso tra lo 0,1 e 1,4% del prodotto interno lordo della nazione. Si stima altresì che nei paesi sviluppati la realizzazione di una rete BUL comporti un incremento medio del PIL dell’1,1% per effetto degli investimenti pubblici di realizzazione dell’opera, un incremento medio del PIL del 3,5% relativo alla capacità dell’economia di promuovere l’innovazione e una crescita dell’occupazione dell’1,1%. L’insieme di questi positivi effetti comporta infine un conseguente aumento del 14% del welfare pubblico generale, misurato in Human Development Index (HDI).

Su questi argomenti il vice presidente Infracom Italia e consigliere delegato della controllata Multilink Friuli Andrea Pellizzari afferma: “Investimento in innovazione ed infrastruttura è l’impegno con cui Infracom intende rafforzare l’offerta sulla banda larda per offrire internet più veloce al mercato, in particolare, il progetto Tavagnacco è l’esempio virtuoso di collaborazione fra pubblico e privato”. “Sappiamo che la nostra posizione sul mercato cresce in modo direttamente proporzionale all’evoluzione delle tecnologie che offriamo – aggiunge Massimo Lippi direttore generale di Infracom – In più, stando ai dati emersi da studi recenti abbiamo capito che, grazie a queste tecnologie d’avanguardia, insieme a noi può crescere tutto il sistema paese. E questo ci rende orgogliosi e responsabili, perché abbiamo la consapevolezza che il nostro progresso coincide anche col bene dell’Italia.”

Infracom_280

FONTE: Datamanager

Un 2012 impegnativo per il gruppo della Protezione Civile comunale di Tarquinia

Scritto da Daniele79 il . Pubblicato in Comunicati Stampa

Formazione, prevenzione, intervento nelle calamità: sono i tre ambiti in cui si è realizzata nel 2012 l’azione del gruppo della Protezione Civile comunale di Tarquinia. Un anno particolarmente impegnativo che ha visto i volontari affrontare l’emergenza neve a febbraio, portare aiuti umanitari in primavera alle popolazioni emiliane terremotate, garantire in estate una costante attività di antincendio e di primo soccorso in mare, e operare a novembre nelle cittadine alluvionate di Montalto di Castro e di Albinia. «Quest’Amministrazione ha voluto ricreare una struttura in grado di operare su più fronti. – dichiara il sindaco Mauro Mazzola – In questi anni è cresciuta e si è rafforzata. Le recenti operazioni di soccorso svolte a Montalto di Castro e ad Albinia ne sono una dimostrazione». Il gruppo della Protezione Civile comunale è composto da 60 volontari e ha in dotazione un gommone anfibio, mahindra attrezzati per lo spegnimento di incendi, mezzi dotati di lama per garantire la viabilità in caso di presenza neve o di fango e detriti. Oltre alle emergenze, gran parte dell’impegno è rivolto alle attività di prevenzione, formazione dei volontari, informazione della popolazione, con particolare riguardo per gli studenti delle scuole medie inferiori e superiori, e alle esercitazioni per le simulazioni di emergenze. «Si pensa spesso che la Protezione Civile sia operativa solo in caso di disastri per prestare soccorso. – dichiara il coordinatore Volfango Viola – Non è così, perché molto tempo è dedicato alle attività di prevenzione, informazione ai cittadini e addestramento del personale. A Tarquinia abbiamo un sistema di Protezione Civile efficiente, che coinvolge anche altre importanti realtà del mondo del volontariato».

i Rosso Dalmata pubblicano “Onda Sinusoidale”

Scritto da blob agency il . Pubblicato in Arte, Comunicati Stampa, Internet, Italia, Lifestyle, Locale, Musica, Spettacolo, TV

“Onda Sinusoidale”- Il nuovo video dei Rosso Dalmata . Terzo singolo estratto dall’ omonimo primo album “Rosso Dalmata” (Udu Records  /New Model Label ) per la band indierock/alternative bolognese; dopo “Mina si fa di Ketamina” e “Adoro il ’69”, i Rosso Dalmata pubblicano  in questi giorni “Onda Sinusoidale” con la Freim Production di Bologna, per la regia di Vincenzo D’ Arpe.  I Rosso Dalmata, attualmente impegnati nella produzione di un nuovo disco e tour estivo, sono:

Marco Baricci Rentboy – Vox & Guitar
Borja Bolcina – Guitar
Frank Lav – Bass & Synth
Ivano Zanotti – Drum

PierDomenico Garrone TG1: gli SMS cedono sempre più il passo a tweet e chat

Scritto da Phinet il . Pubblicato in Internet

Gli Sms compiono 20 anni. Lo strumento che ha rivoluzionato il modo di comunicare, cede sempre più il passo a tweet e chat, anche grazie alla diffusione di tablet e smartphone. Pier Domenico Garrone, co-fondatore del think-tank blog Il Comunicatore Italiano, al TG1.

Pier Domenico garrone al TG1

Pier Domenico Garrone al TG1

Gli Sms compiono 20 anni, nonostante la tenera età, sono già considerati vecchi per l’avvento di nuovi strumenti di comunicazione. Nati nel 1992, genitori dei tweet e delle chat divennero uno degli strumenti di comunicazione più utilizzati nel mondo, una vera e propria rivoluzione, attestata da una crescita esponenziale del suo utilizzo.

Gli Sms sono stati una compagnia, uno strumento di informazione e di comunicazione attraverso cui si è potuto informare, comunicare, essere aggiornati in tempo reale, lanciare un allarme, addirittura fare una donazione.

IlComunicatoreItaliano_240

Sono i genitori della comunicazione digitale di oggi. 20 anni di Sms, un compleanno, ma anche un anniversario della comunicazione digitale.

Secondo le stime dell’AGCOM nel 2011 sono stati inviati più di 89 miliardi di Sms.

Uno strumento utilizzati da tutti, giovani, meno giovani, calcolando che l’81% della popolazione italiana ha un telefonino. Con gli smartphone il passaggio dagli sms alle chat, come What’s Up e Twitter è già iniziato.

FONTE: Il Comunicatore Italiano

Flavio Cattaneo: Al via un negoziato tra Terna e TransnetBW (Assoelettrica)

Scritto da TheEnergyNews il . Pubblicato in Economia

In una nota Assoelettrica riferisce dell’avvio del negoziato tra TransnetBW e Terna, guidata da Flavio Cattaneo. E’ la Germania questa volta a chiedere aiuto all’Italia, per problemi di energia elettrica. L’acquisto di capacità di riserva elettrica sarà utile a scongiurare il rischio di blackout nei Lander meridionali nel caso di giornate particolarmente rigide con elevato carico in rete.

Terna, la società guidata da Flavio Cattaneo, infatti, come riferiscono Assoelettrica e i quotidiani La Stampa e il Corriere della Sera, è stata contattata dall’operatore di trasporto elettrico tedesco TransnetBW per l’acquisto di capacità di riserva necessaria a scongiurare il rischio di blackout nei Lander meridionali nel caso di giornate particolarmente rigide con elevato carico in rete.

Questo accade perché la Germania ha un mix di energie pulite fortemente sbilanciate su solare ed eolico, fatto che determina uno squilibrio tra produzione e consumo. Tanto che si stanno costruendo nuovi impianti alimentati a lignite e carbone e anche a gas naturale. Proprio in quest’ultimo settore in Italia nell’ultimo decennio si è investito molto e la potenza presente ora è un patrimonio che può essere utile per molti.

Questo negoziato italo-tedesco, che ovviamente prevede anche l’interessamento della Svizzera in quanto è lì che avviene la connessione tra i due Paesi, è secondo Chicco Testa, presidente di Assoelettrica, “la dimostrazione, se ce n’era bisogno, che lo sviluppo del sistema elettrico richiede una grande dose di attenzione ed di oculatezza. La Germania ha investito enormemente sull’eolico e sul fotovoltaico ed ora si accinge ad uscire dal nucleare”.

FONTE: Terna

Kikus.it – Ogni donna ha diritto alla sua “vibrazione” sessuale

Scritto da kikus il . Pubblicato in Aziende, Beauty & Wellness, Comunicati Stampa, Dal Mondo, Notizie Strane, Nuovo Sito Web

ll vibratore, l’agognato oggetto dei desideri di tantissime donne e non solo, ha una storia lunga più di cento anni.

Questi comparvero in campo medico verso la fine  dell’800 e vennero utilizzati come rimedio scientifico contro l’isteria, patologia all’epoca curata a “suon di orgasmi”. Il vibratore visse un periodo di grande prosperità durante tutto l’800, ma quando ci si rese conto delle caratteristiche sessuali di questo oggetto, queste venne  proibito per poi ritornare in circolazione solo vero la metà del 900.

L’idea stessa di piacere sessuale femminile e che le donne potessero avere lo stesso diritto al piacere sessuale come gli uomini, era all’epoca un’idea sconcertante, ma fortunatamente l’evoluzione culturale della società ha generalmente accettato l’idea che anche alle donne piaccia il sesso e che anch’esse abbiano diritto a soddisfare le loro esigenze sessuali, diritto che è stato per secoli ad esclusivo uso e consumo degli uomini.

Complice l’avvento di internet, nell’ultimo decennio i vibratori sono entrati nella vita sessuale di milioni di persone e vivono una grande diffusione fra generazioni di donne di età più diverse, le quali sono giustamente allettate dal poter raggiungere l’orgasmo con il semplice tocco di un dito. Nonostante la loro grandissima diffusione i vibratori ed i giochi erotici in generale restano ancora un tabù, tanto che in diversi stati degli Stati Uniti d’America vige ancora un forte proibizionismo per ciò che concerne la vendita di questi oggetti dalle caratteristiche affascinanti. Basti pensare che in Stati quali:  Texas, Georgia, Alabama, Mississippi, Indiana, Virginia, Lousiana, Massachusetts ecc.. , la vendita di articoli per la stimolazione sessuale è fortemente proibità al punto da essere considerata un reato.

Omia: Assieme a BioMakeUp si festeggia il Natale 2012

Scritto da mgacosmetici il . Pubblicato in Comunicati Stampa, Salute

Assieme a BioMakeUp si festeggia il Natale 2012 con la Omia Aloe Bag della Nuova Linea Eco Biologica e la Confezione Regalo Linea Erboristica all’olio di Argan di Omia Laboratoires.

Ormai il Natale è davvero vicino e suppongo che la maggior parte di voi abbia già provveduto all’acquisto dei regali per amiche, parenti e conoscenti.

L’articolo di oggi vuol essere d’aiuto per coloro che ancora non hanno trovato un’ispirazione adeguata per il proprio shopping natalizio e risultano ancora indecise relativamente ai regali da preparare.
Quelle che vi presenterò oggi sono due proposte economiche e facilmente reperibili in molte profumerie e catene di supermercati, strutturate per il periodo di Natale da Omia Laboratoires, azienda cosmetica famosa nell’ambito della produzione di referenze naturali a basso costo. Composti con ingredienti naturali appositamente studiati e selezionati per donare il meglio a cute e capelli, i prodotti Omia si distinguono per il basso prezzo e l’ottima competitività in commercio.
Novità 2012 Omia Laboratoires è la linea eco-biologica certificata ICEA, gamma di referenze realizzate principalmente a partire da Aloe Vera proveniente da agricoltura biologica. Nuova soluzione per il benessere eco-sostenibile, questa linea è assolutamente cruelty-free (al pari della gamma tradizionale di cosmetici del marchio) e priva di petrolati (paraffine, oli minerali), siliconi, parabeni, tensioattivi chimici, , coloranti sintetici e glicole propilenico.
Semplice ed informale, il cofanetto Omia Laboratoires dedicato a questa nuova linea è una proposta assolutamente da non lasciarsi scappare in vista delle prossime festività. Contenuti in una pochette di cartoncino decorata, i protagonisti del kit risultano un dermo-bagno ed una crema corpo a base di Aloe Vera. (…)

Il kit propone due ottimi prodotti per la detergenza e la cura del corpo, che regaleranno un magico momento di benessere alla pelle della persona a cui li donerete.

1

Seconda proposta Omia Laboratoires per il periodo natalizio, è un kit della linea erboristica a base di puro olio biologico d’Argan estratto a freddo. Anche questa idea regalo è contenuta in un bel kit in cartoncino decorato che riprende tutte le informazioni necessarie per la conoscenza della sostanza di base inserita nelle formulazioni, il pregiato olio di Argan appunto ed altri dettagliati testi che descrivono i prodotti della confezione. Privi di SLES, siliconi, parabeni, oli minerali, coloranti sintetici e glicole propilenico, questi prodotti (ancora una volta proposti nell’abbinamento di bagno seta e crema corpo) sono gradite idee regalo economiche e convenienti.

2

Tra le due proposte quella che preferisco è sicuramente la prima, ancor più ricca ed interessante. La certificazione ICEA è sicuramente un elemento di pregio d’aggiunta, che vale la pena di premiare nell’indecisione della scelta.
Potete dare un’occhiata a questi prodotti direttamente dal sito ufficiale: www.omialab.it
Omia Laboratoires è venduta in molti punti differenti. Io personalmente la trovo all’Upim e al Despar.

Fonte: BioMakeUp

LA CRISI E L’INGEGNO: IN ITALIA LA DISOCCUPAZIONE SI COMBATTE CON SFINZ

Scritto da sfinz il . Pubblicato in Affari, Aziende, Beauty & Wellness, Casa e Giardino, Comunicati Stampa, Cultura, Economia, Industria, Informatica, Internet, Istruzione, Lifestyle, Locale, Mercati, Nuovo Sito Web, Tecnologia

Dopo il successo di iscritti e di lavori conclusi a Roma, SFINZ.com apre le porte ai cittadini di Milano e a breve in altre grandi città italiane. Dai 7.500 iscritti attuali è prevista una crescita a doppie cifre per il 2013.

ROMA, 19 Dicembre 2012 – Crisi, disoccupazione e recessione: una congiuntura negativa che però non lascia tutti gli italiani con le mani in mano. Negli ultimi tempi, infatti, numerose sono le iniziative web per la ricerca di lavoro come il caso di successo di SFINZ.com.

SFINZ.com è un‘innovativa piattaforma tutta italiana per la ricerca e l’offerta di servizi, con la quale è possibile interagire tra persone e società e mettere il proprio know-how – anche non specializzato – a servizio di chi ne ha bisogno, il tutto in modo facile, trasparente e sicuro.

Nata per la città di Roma solo pochi mesi fa, a seguito del grande successo ottenuto con oltre 7.000 utenti iscritti e alcune centinaia di collaborazioni concluse, da oggi anche la città di Milano entrerà a far parte della comunità SFINZ.com. Infatti, SFINZ.com è pronto per “aggredire” una nuova grande realtà metropolitana come Milano, le più sensibili alle problematiche di mancanza di tempo e le più bisognose di un supporto al tessuto sociale di collaborazione e solidarietà tra le persone per risolvere piccole esigenze e impegni quotidiani.

La comunità di SFINZ.com è composta da uomini e donne di tutte le età: la domanda e l’offerta di servizi sono eterogenee e trovano su SFINZ.com un sicuro punto d’incontro: potatura di piante, piccoli lavori edili o casalinghi, traduzioni, ripetizioni, servizi fotografici, dog-sitting, artigianato e tanto altro.

«E’ evidente come SFINZ.com, in un contesto lavorativo-economico particolare come questo, rappresenti uno strumento di utilità sociale, un punto di incontro tra domanda e offerta di lavoro generica e specializzata – ha dichiarato Maurizio Martinoli, co-founder di SFINZ-. Inoltre, è stato sviluppato come un sistema premiante e meritocratico, in tutta sicurezza per chi riceverà il lavoro. La nostra speranza è che questa iniziativa possa essere di supporto in questo periodo di crisi e che stimoli un senso di ottimismo e fiducia da cui ripartire».

SFINZ.COM – COME FUNZIONA

SFINZ.com  è una piattaforma di servizi che aiuta le persone a realizzare attività di ogni tipo mettendole in comunicazione tra loro. Un utente che inserisce un annuncio chiedendo aiuto per svolgere qualunque tipo di servizio, riceverà offerte economiche da più persone – SFINZER –  che offrono il proprio supporto. L’utente potrà quindi scegliere la migliore offerta anche in base alla reputazione dello SFINZER grazie alla consultazione dei feedback a lui associati.

CONTATTI:

www.sfinz.com

info@sfinz.com

ufficiostampa@sfinz.com

www.facebook.com/sfinz

www.twitter.com/sfinz_com