Cos'è?

Un portale dedicato alla pubblicazione e diffusione di comunicati stampa online

Chi scrive i comunicati stampa?

Il servizio è rivolto a privati, aziende ed associazioni che intendono dare visibilità ai loro progetti, eventi, prodotti o servizi mediante notizie qualificate. A scrivere siete Voi! o potete richiedere che sia la nostra redazione a farlo per voi.

Come funziona?

è sufficiente registrarsi ed attendere la validazione del proprio profilo per poter iniziare a pubblicare i comunicati stampa. La validazione NON è automatica ed accettiamo SOLO fonti attendibili, questo per tutelare i membri già iscritti.

Costi?

Il servizio è completamente gratuito, se lo ritenete utile e lo usate per il vostro business considerate la possibilità di supportarci!

Vino: che passione

Scritto da POSIZIONAMENTO il . Pubblicato in Alimentari e Bevande

Il vino è una vera passione, chi ha avuto l’opportunità di essere a contatto, di lavorarci, si è appassionato, io personalmente conosco molte persone che effettuavano un lavoro completamente diverso, ma poi conoscendomi o affacciandosi a questo meraviglioso prodotto enologico, si sono appassionate e hanno deciso di cambiare e di affacciarsi al vino nelle diverse figure: Agente di vendita, Sommelier, Consulenti, titolari di una enoteca online o reale, taluni come proprietari di aziende vinicole.

Chi si avvicina a questo mondo, rimane subito affascinato, si informa, si appassiona, è un vero contagio.

Con il vino si impara a conoscere la storia, la geografia, l’analisi sensoriale, come degustare un vino, l’abbinamento cibo-vino, riconoscere le peculiarità del vitigno o del terroir ecc.

Inoltre ci può aiutare a trovare un lavoro, in questo settore ci sono molte opportunità, come precedentemente descritto, si può fare l’agente di vendita per una azienda vinicola o per un grossista, sia come plurimandatario e monomandatario, come consulente sia per aziende vinicole, sia per ristoratori (stesura carta dei vini), si può diventare un buyer per un importante importatore o un Sommelier per un locale e moto altro ancora.

Di questo mondo sono rimasto affascinato immediatamente da quando ho iniziato a fare il venditore, per poi fare i corsi di Sommelier dell’A.I.S. (Associazione Italiana Sommelier) fino a diventare Relatore, li è stato l’inizio della mia carriera.

Poste Italiane Fortune: nel Bilancio 2012 utile netto a 1.032 milioni

Scritto da PosteItaliane il . Pubblicato in Economia

Il Consiglio di Amministrazione di Poste Italiane ha approvato il Bilancio 2012. Risultati in crescita per i servizi finanziari e il ramo assicurativo, primato assoluto negli strumenti di pagamento. L’azienda, guidata da Massimo Sarmi, è la “più ammirata” della classifica di Fortune e nell’edizione 2013 conferma il quarto posto nella classifica mondiale delle aziende di categoria. Utile netto consolidato 1.032 mln. Ricavi totali a 24 mld. Investimenti per 477 mln. PosteVita: ricavi record a quota 10,5 mld: + 10,5%. PosteMobile: 3 milioni di Sim.

sarmi

Il Consiglio di Amministrazione di Poste Italiane presieduto da Giovanni Ialongo ha approvato il Bilancio Consolidato 2012 e il progetto di Bilancio della Capogruppo 2012.

Anche nel 2012 il Gruppo guidato da Massimo Sarmi, ha ottenuto risultati di grande significato nel complesso scenario di incertezza economica e di contrazione strutturale del mercato dei servizi postali, confermando la serie di utili che il Gruppo consegue ininterrottamente oramai dal 2002.

L’esercizio chiude con un Utile netto di 1.032 milioni di euro e con una redditività che colloca Poste Italiane al primo posto al mondo tra i principali operatori postali internazionali. Il Gruppo ha visto aumentare la propria quota di mercato nei servizi assicurativi ed ha consolidato i risultati nei servizi finanziari, dove fa segnare un sensibile incremento del valore del business. I dati di bilancio hanno ribadito inoltre la leadership assoluta nel settore degli strumenti di pagamento grazie al successo della carta prepagata Postepay e dell’immediato favore ottenuto sul mercato dai nuovi servizi studiati per l’e-Commerce.

Il prestigio internazionale acquisito da Poste Italiane e la sua assidua capacità innovativa l’hanno resa l’azienda italiana “più ammirata nel mondo”, come stabilito dalla annuale classifica “World’s Most Admired Companies”, stilata dalla rivista americana Fortune. Poste Italiane conferma inoltre il quarto posto di categoria della classifica mondiale delle aziende più apprezzate nel settore logistico-postale.

I ricavi totali, inclusivi dei premi assicurativi, si attestano a 24 miliardi di euro in crescita rispetto ai risultati 2011 (22 miliardi nel 2011) per effetto delle positive performance dei comparti assicurativo e finanziario.

Il Risultato Operativo conseguito è stato di 1.382 milioni di euro, inferiore rispetto all’esercizio precedente (1.641 milioni nel 2011). La crescita complessiva dei ricavi e il diverso mix degli stessi a favore del comparto assicurativo e finanziario, non sono infatti tali da compensare gli effetti della flessione che la riduzione dei ricavi postali produce sul risultato operativo. Continuano inoltre a pesare anche su questo esercizio i significativi oneri che Poste Italiane sostiene in qualità di fornitore del Servizio Universale e che, come di consueto, sono compensati dallo Stato solo in parte.

Sul risultato complessivo dell’esercizio ha avuto un positivo effetto l’iscrizione del provento non ricorrente (278 milioni di euro) derivante dalle modifiche normative che hanno consentito alle aziende di chiedere la deduzione dall’IRES, dell’IRAP pagata sul costo del lavoro nei passati esercizi.

Al complessivo risultato dell’esercizio di 1.032 milioni ha contribuito il Patrimonio destinato BancoPosta per 343 milioni di euro.

I ricavi dei Servizi Postali e Commerciali si attestano a 4.657 milioni di euro, con una diminuzione percentuale del 9,8% sul 2011, quale effetto della contrazione strutturale e progressiva dei volumi della comunicazione tradizionale, sostituita dall’uso sempre più intenso e diffuso delle comunicazioni via internet, e della razionalizzazione delle spedizioni da parte dei grandi clienti, il tutto in un contesto sempre più competitivo, anche a seguito dalla piena liberalizzazione del mercato postale

I ricavi dei Servizi Finanziari mostrano un incremento del 5,5% (+279 milioni di euro) grazie agli importanti risultati che derivano dalla raccolta dalla clientela privata effettuata, sia sui conti correnti, sia sui prodotti del risparmio postale, che continua a premiare la sicurezza, la redditività e la semplicità dei prodotti di Poste Italiane. Le carte prepagate Postepay salgono a quasi 10 milioni e confermano la leadership di Poste Italiane nel settore delle carte di pagamento.

Anche dai Servizi Assicurativi di Poste Vita sono arrivati segnali positivi in controtendenza rispetto a un mercato in contrazione (-9% rispetto al 2011 per l’intero settore assicurativo “Vita” e una raccolta tornata ai valori analoghi al 2006). La Compagnia ha conseguito eccellenti risultati con 10,5 miliardi di euro di premi emessi (+10,5% sul 2011) rafforzando ulteriormente la propria quota di mercato che è passata dal 15,3% al 18,6% in termini di nuova produzione.

Anche Poste Assicura, la Compagnia assicurativa Danni operativa dall’aprile 2010, ha conseguito buoni risultati con 250 mila nuovi contratti stipulati nell’anno e una raccolta complessiva di 48 milioni di euro.

PosteMobile, l’operatore virtuale di telefonia mobile di Poste Italiane (la prima azienda del settore postale al mondo a entrare nella telefonia mobile), ha rafforzato negli anni la propria posizione sul mercato ed ha lanciato servizi integrati innovativi che hanno favorito l’ampliamento costante della base clienti e l’incremento dei volumi di traffico e dei servizi distintivi a valore aggiunto. Il ruolo di PosteMobile come leader del mercato dei servizi di pagamento fruibili in tecnologia mobile si è infatti ulteriormente consolidato, sia nel settore del Remote Financial Services, sia in quello del Proximity Payment Near Field Communication (NFC) raggiungendo 23,4 milioni di transazioni (18,7 milioni nel 2011). Nel 2012 Poste Mobile ha conseguito un risultato operativo positivo per 28 milioni di euro (26 milioni di euro nel 2011) e un utile netto di 18 milioni di euro (+9% sul 2011).

Significativi anche i volumi degli investimenti; in un contesto recessivo, in cui la debolezza della domanda interna si riflette sulla contrazione degli investimenti effettuati dalle imprese, Poste Italiane ha continuato ad investire le proprie risorse in immobilizzazioni materiali e immateriali con 477 milioni di euro (415 nel 2011) a livello di Gruppo, di cui l’84% realizzati della Capogruppo Poste Italiane SpA e ripartiti tra interventi sull’infrastruttura tecnologica (232 milioni di euro), finalizzati a promuovere l’innovazione e lo sviluppo del business a valenza tecnologica, aggregando competenze altamente specialistiche attraverso accordi di collaborazione con università, enti di ricerca e istituzioni accademiche. Gli investimenti si sono poi orientati verso attività di ammodernamento e ristrutturazione immobiliare (105 milioni di euro) e a interventi di sviluppo e ulteriore aumento dell’efficienza della rete logistica postale (64 milioni di euro).

FONTE: Poste Italiane

Terapia del dolore: La neuromodulazione promette di eliminare il dolore cronico

Scritto da IQandPartners il . Pubblicato in Salute

Dolore cronico e ruolo della neuromodulazione. Sul sito marcofilippini.it, nato per contribuire con informazioni, lavori clinici aggiornati, interviste a leader di opinione e le ricerche più recenti, al raggiungimento degli standard medi europei in fatto di terapia del dolore, l’esperienza di Marco Filippini a difesa del malato. Da OK salute di Marzo 2013.

Marco Filippini Dolore cronico

La neuromodulazione promette di eliminare il dolore cronico e viene eseguita in alcuni centri in tutta Italia. Il neurochirurgo innesta alcuni elettrodi sulla dura madre (generalmente da 2 a 35 ), il rivestimento esterno del midollo spinale, collegandoli fra loro con un filo di titanio.

Questi elettrodi ricevono da un pacemaker inserito sotto la pelle (in genere, nella regione glutea o addominale) una serie di deboli correnti, che attivano particolari fibre nervose (chiamate non nocicettive), in grado di coprire, fino a cancellarli, gli impulsi del dolore condotti da altre fibre nervose (nocicettive).

Tramite una sorta di telecomando, il paziente può attivare il pacemaker e variare l’intensità e la frequenza degli impulsi.

Dopo nove anni circa, bisogna sostituire le batterie del dispositivo con un nuovo piccolo intervento.

Questo trattamento va riservato ai pazienti con dolore cronico h 24 e indomabile con i farmaci.

OK salute Marzo 2013

FONTE: marcofilippini.it

L’Atletica Fanfulla lodigiana chiamata in causa dal Campione Francioni Gianluca dopo l’infortunio

Scritto da fsgufficiostampa il . Pubblicato in Atletica, Sport

Si apre un contenzioso avanti al Tribunale di Macerata tra l’atleta corridoniano Gianluca Francioni e la Fanfulla di Lodi società di atletica leggera con cui egli era tesserato quando è avvenuto l’incidente, il comune di Corridonia (MC) e la società che gestisce lo stadio che lo ha costretto all’inattività dal dicembre del 2010 e che ha determinato l’abbandono delle gare e la fine di una lunga e prestigiosa carriera.

Nella causa intentata per ottenere il risarcimento del danno subito Gianluca Francioni sarà assistito dall’ Avvocato Giancarlo Nascimbeni di Macerata il quale ha predisposto l’atto di citazione per l’udienza del 29/05/2013.

L’atleta che nella sua attività agonistica iniziata nel 1984 ha conquistato il titolo di campione Italiano nel getto del peso, 5 convocazioni in maglia azzurra, primatista nazionale e che nel 2010 ha festeggiato insieme al fratello Simone, anch’egli pesista di buon livello, i 25 anni di carriera sportiva, ha maturato questa decisione dopo il grave infortunio al ginocchio destro avvenuto nel Dicembre del 2010 presso l’impianto Martini di Corridonia durante uno dei suoi consueti allenamenti a causa della rottura della pedana di lancio.

L’infortunio ha costretto l’atleta a farsi operare a sue spese presso l’Ospedale Santa Maria della Misericordia di Perugia per la ricostruzione del tendine rotuleo del ginocchio destro, dal Professore Auro Caraffa, specialista che ha curato campioni di livello nazionale e conosciuto nell’ambiente come particolarmente esperto di interventi sul ginocchio.
In considerazione dell’inutilità delle iniziative stragiudiziali per ottenere assistenza e ristoro delle spese e dei danni subiti Gianluca Francioni chiama in causa la Società Fanfulla di Lodi nella sua qualità di società nell’interesse della quale il Francioni si stava allenando e gareggiava con gli ottimi risultati conseguiti fino al dicembre 2010, il Comune di Corridonia quale proprietario dell’impianto, il gestore dello stadio Martini di Corridonia per l’incuria se non addirittura l’abbandono delle strutture per il lancio del peso che, guarda caso, dopo il grave infortunio subito, malgrado le numerose sollecitazioni, sono state riparate dal Comune solo in epoca successiva.

Francioni Ufficio stampa

SILVANA GIACOBINI, MARCO BETTIN, VALERIA MARINI, CLAUDIO BRACHINO: GRANDI NOMI PER UN EVENTO CULTURALE STRAORDINARIO

Scritto da PromoterArte il . Pubblicato in Arte, Celebrità, Comunicati Stampa, Cultura, Libri, TV

Giovedì 28 Marzo 2013, alle ore 18.00, si terrà un grande evento presso la prestigiosa “Milano Art Gallery – Spazio Culturale” di via G. Alessi 11, a Milano: Silvana Giacobini presenterà, in anteprima, il suo nuovo libro “Il leone di terracotta” (Cairo) per il Festival Artistico Letterario “Cultura Milano.it” il salotto culturale, organizzato da Salvo Nugnes, Direttore di Agenzia Promoter, allo scopo di rendere la cultura accessibile a tutti, con incontri, ad ingresso libero, con ospiti illustri, tra cui Margherita Hack, Bruno Vespa, Francesco Alberoni e Vittorio Sgarbi.

A far da singolare cornice, la mostra d’arte “Suggestioni” che raccoglie una vasta produzione di Marco Bettin, artista per passione e pranoterapeuta di professione che ha saputo coniugare l’amore per l’arte al dono della pranoterapia, concepite entrambe come forme pure e assolute di espressione e manifestazione energetica positiva, per supportare i fruitori a scoprire il loro ego interiore, penetrando nella dimensione intima e spirituale.

Ad affiancare la Giacobini e Bettin, sono stati designati due relatori d’eccezione: la nota showgirl Valeria Marini e il Direttore Mediaset Claudio Brachino.

“Il leone di terracotta” racconta un’intensa storia d’amore, ambientata nelle Langhe, sullo sfondo di problemi molto sentiti, come la violenza e le ombre che spesso si celano dietro i rapporti famigliari. È una narrazione coinvolgente, che trasmette anche un importante messaggio sociale e stimola interessanti riflessioni sull’intreccio dei legami parentali, dove come dice la Giacobini, citando William Shakespeare, nel Macbeth “Nulla è tranne ciò che non è“.

Gli incontri occasionali sul web

Scritto da occasionali il . Pubblicato in Nuovo Sito Web

Una tendenza che si sta diffondendo anche in Italia è quella legata agli incontri on line. Sempre più spesso si cerca il proprio partner sul web o anche soltanto per avere una relazione piccante. Gli strumenti come i social network o le community on line sono sempre più frequentate dagli internauti in cerca di incontri.

Ma quali tipi di incontri vengono maggiormente ricercati? Cosa cercano maggiormente gli italiani quando navigano alla ricerca del partner? Per rispondere a questa domanda abbiamo navigato parecchio in rete ed abbiamo scoperte alcune cose interessanti che vogliamo segnalarvi.

Esistono tantissimi siti e community on line che propongono incontri occasionali e relazioni senza impegno e questo sembra essere la nuova tendenza degli italiani. Non più incontri per trovare l’anima gemella e la storia della vita ma semplici e magari piccanti relazioni occasionali senza impegno. Una tendenza che trova le sue giustificazioni in un modificato approccio ai rapporti interpersonali. Tutto e soprattutto sul web si consuma in maniera veloce ed anche i rapporti interpersonali e gli incontri vanno vissuti in maniera molto veloce ed il più possibile appagante.

Tra i tanti siti che abbiamo visionato vi vogliamo segnalare uno , in particolare, che sembra essere molto gettonato. Il sito dal nome già parla molto chiaro: incontri-occasionali.com . La registrazione è gratuita e consente incontri occasionali senza impegno e senza compromessi.

Se volete vedere il sito cliccate sul link

SCIENTOLOGY E I SUOI PRINCIPI DI BASE

Scritto da gabri.casella il . Pubblicato in Comunicati Stampa, Religione

Per Scientology è fondamentale una visione dell’Uomo come essere spirituale. In Scientology l’essere spirituale è chiamato thetan. Il termine è tratto dalla lettera greca theta che sta per “pensiero”, “vita” o “lo spirito”. È utilizzato per evitare confusione con i precedenti concetti di anima. Il thetan è immortale, ha vissuto e continuerà a vivere attraverso innumerevoli vite. l’Uomo è un thetan che ha una mente e che occupa un corpo. Il thetan anima il corpo e utilizza la mente.

Fondamentale per Scientology è anche una visione della vita, suddivisa in impulsi (spinte, stimoli) verso la sopravvivenza. Queste sono chiamate dinamiche e sono otto.

La Prima Dinamica è l’impulso verso l’esistenza in quanto se stessi. Qui abbiamo l’individualità pienamente espressa. Questa può essere chiamata la Dinamica del Sé.

La Seconda Dinamica è l’impulso verso l’esistenza come attività sessuale. Questa dinamica ha, in effetti, due suddivisioni. La Seconda Dinamica (a) è l’atto sessuale stesso; e la Seconda Dinamica (b) è l’unità familiare, che include crescere i figli. Questa può essere chiamata la Dinamica del Sesso.

La Terza Dinamica è l’impulso verso l’esistenza in quanto gruppo. Qualsiasi gruppo o qualsiasi parte di un’intera classe sociale potrebbero essere considerate parte della Terza Dinamica. La scuola, la società, la città, la nazione, ciascuna di queste cose fa parte della Terza Dinamica e ciascuna è una Terza Dinamica. Questa può essere chiamata la Dinamica del Gruppo.

La Quarta Dinamica è l’impulso verso l’esistenza dell’Umanità o come Umanità. Mentre una razza sarebbe da considerarsi una Terza Dinamica, la Quarta Dinamica sarebbe l’insieme di tutte le razze umane. Questa può essere chiamata la Dinamica dell’Umanità.

La Quinta Dinamica è l’impulso verso l’esistenza del regno animale. In questo è compreso ogni essere vivente, animale o vegetale: i pesci nel mare, gli animali dei campi o della foresta, l’erba, gli alberi, i fiori o qualsiasi cosa direttamente e intimamente motivata dalla vita. Questa può essere chiamata la Dinamica Animale.

La Sesta Dinamica è l’impulso verso l’esistenza in quanto universo fisico. L’universo fisico è composto di Materia, Energia, Spazio e Tempo. In Scientology prendiamo la prima lettera di ciascuna di queste parole e coniamo la parola: MEST. Questa può essere chiamata la Dinamica dell’Universo.

La Settima Dinamica è l’impulso verso l’esistenza in quanto spiriti o degli spiriti. Qualsiasi cosa spirituale, con o senza identità, rientrerebbe nella Settima Dinamica. Questa può essere chiamata la Dinamica Spirituale.

L’Ottava Dinamica è la spinta verso l’esistenza come infinito, identificato anche come Essere Supremo. Viene chiamata Ottava Dinamica perché il simbolo dell’infinito, 8, volto verso l’alto forma il numero 8. Questa può essere chiamata la Dinamica dell’Infinito o Dinamica di Dio.

Gli Scientologist generalmente le chiamano per numero.

Un ulteriore manifestazione di queste dinamiche è che esse potrebbero essere rappresentate al meglio come una serie di cerchi concentrici, ove la Prima Dinamica sarebbe il centro e ciascuna nuova dinamica sarebbe successivamente un cerchio al suo esterno. L’idea di spazio che si espande s’inserisce in queste dinamiche.

La caratteristica fondamentale dell’individuo, comprende la sua capacità di espandersi in questo modo nelle altre dinamiche, ma quando la Settima Dinamica viene raggiunta nella sua totalità, soltanto allora si scoprirà la vera Ottava Dinamica.

Come esempio dell’uso di queste dinamiche, si scopre che, alla nascita, un bambino non percepisce oltre la sua Prima Dinamica. Ma quando il bambino cresce e i suoi interessi si estendono, si può notare che abbraccia le altre dinamiche.

Un altro esempio del loro uso è il fatto che una persona incapace di operare nella Terza Dinamica è allo stesso tempo incapace di far parte di una squadra, e così si potrebbe dire che sia incapace di condurre un’esistenza sociale.

Un ulteriore commento sulle Otto Dinamiche è che nessuna delle dinamiche dalla prima alla settima è più importante delle altre, per quanto riguarda orientare l’individuo. Sebbene le dinamiche non siano di pari importanza, l’una rispetto alla successiva, la capacità di un individuo di assumere la beingness, la doingness e l’havingness di ciascuna dinamica è un indice della sua capacità di vivere.

Si possono comprendere le capacità e le manchevolezze degli individui osservando la partecipazione di questi ultimi nelle varie dinamiche.
Per maggiori informazioni visita il sito: http://www.scientology.it

Olio argan Omia: Trattamento Biologico per capelli per rinnovare lo splendore della chioma

Scritto da mgacosmetici il . Pubblicato in Beauty & Wellness, Salute

Le proprietà dell’olio di Argan consentono di mantenere la cute ed i capelli sani e ben protetti.
Grazie all’azione della vitamine E, contenuta nell’olio di Argan addirittura in misura doppia rispetto all’ olio d’oliva, il trattamento dei capelli e del cuoio capelluto garantisce di rinnovare lo splendore della chioma, di rinforzare le fibre fragili e di illuminare anche i capelli più secchi e sfibrati, proprio grazie alle sue straordinarie virtù restitutive, emollienti e riparatrici.
L’olio di Argan inoltre ripara e protegge i capelli dall’azione dei fattori ambientali, come sole e vento, ma anche dai danni dei trattamenti chimici aggressivi, risanando e nutrendo i capelli indeboliti dal colore e dalla piega frequenti.
La sua origine completamente naturale lo rende sicuro per tutte le età e tutti i tipi di pelle e capelli.

Trattamento Olio Argan

Il Fisio Shampoo all’olio di Argan può essere utilizzato frequentemente e assicurare idratazione quotidiana. Questo grazie alla formulazione senza Sodium Laureth Solfato, SLES free e senza sale, che sono caratteristiche che rendono il prodotto delicato sul cuoio capelluto. I Tensioattivi utilizzati sono delicati, cosi come tutti gli ingredienti impiegati e il prodotto contiene 0% di parabeni (paraben free), 0% glicole propilenico, 0% PEG, 0% coloranti sintetici, 0% siliconi.

Questo Shampoo è particolarmente indicato per persone con capelli secchi, spenti, fragili e cuoio capelluto delicato. Nutriente e lisciante è ideale per ridonare idratazione e morbidezza a capelli secchi e fragili.

Maschera Ristrutturante Capelli è un preparato condizionante a risciacquo la cui formula, arricchita con Olio di Argan da coltivazione biologica certificata, Aloe Vera e Burro di Karitè, ripara intensamente la cuticola capillare, rendendo i capelli più morbidi e lisci.

Questa Maschera è particolarmente indicata per persone con capelli secchi e fragili ed è ideale per ristrutturare ed idratare capelli secchi e fragili, rendendoli morbidi e lisci

Olio capelli all’olio di argan è un trattamento specifico per capelli a base di Olio di Argan da coltivazione biologica certificata. L’Olio di Argan dona ai capelli un aspetto liscio e setoso migliorandone la luminosità e senza ungere né appesantire. E’ particolarmente indicato per persone con capelli secchi e fragili.

Questo olio capelli può essere utilizzato sia sui capelli asciutti che sui capelli umidi dopo lo shampoo, anche in aggiunta alla maschera ristrutturante capelli.
Non contiene siliconi, è a base di oli naturali e richiede quindi di essere applicato facendo attenzione a non eccedere con le quantità.
Per applicarlo, si consiglia di scaldare uno spruzzo di prodotto sfregando le mani, di stendere in maniera uniforme il prodotto su di esse e successivamente passarle accuratamente su tutta la lunghezza del capello, asciutto o bagnato, dalla radice alle punte. Se è necessario, ripetere fino all’ottenimento dell’ effetto desiderato.

Fonte: Omia Laboratoires

Come si fa la dichiarazione dei redditi

Scritto da giorgiaminozzi il . Pubblicato in Affari, Aziende, Economia

A seconda delle modalità di presentazioni utilizzate la dichiarazione dei redditi deve essere effettuata nel periodo compreso tra il due maggio e il trenta settembre di ogni anno; per quanto riguarda il pagamento di eventuali imposte a debito questo si può effettuare nel mese di giugno (anche in maniera rateizzata), Le persone fisiche, non avendo l’obbligo di presentare la dichiarazione tramite via telematica possono consegnarlo presso:

  • l’Agenzia delle Entrate;
  • una banca convenzionata oppure all’ufficio postale;
  • un intermediario (come il caaf, professionisti ecc..);

La dichiarazione dei redditi va effettuata da tutti i residenti in Italia a meno che non si abbia alcun reddito, il reddito sia esente dalle imposte oppure si è già pagato l’imposta alla fonte. Anche i non residenti nel Nostro Paese ma che dispongano di un reddito proveniente dall’Italia sono tenuti a fare la dichiarazione dei redditi. Il modelli per la dichiarazione sono disponibili in cartoleria, presso il municipio oppure possono essere scaricati dal sito http://www.finanze.it . Naturalmente, a seconda del tipo di lavoro (dipendente o autonomo), bisogna utilizzare il modulo corretto.

Il modello più usato è il 730 e copre le categorie seguenti: pensionati, lavoratori dipendenti, membri delle cooperative, ufficiali del governo e membri del clero. Le persone che avessero ulteriori redditi generati da immobili e terreni possono ugualmente utilizzare questo modello. Ricordiamo inoltre che vari professionisti offrono servizi di consulenza per l’elaborazione del 730 gratis.

Nel caso dei lavoratori autonomi come ad esempio il commerciante o l’artigiano la dichiarazione deve essere effettuata con il cosiddetto modello Unico (ex modulo 740) che si presenta come un modulo multifunzionale con codici colorati.

A causa della grande complessità del sistema fiscale nel nostro Paese, in molti casi si preferisce richiedere la consulenza di un commercialista piuttosto che sbrigare tutte le pratiche da soli. Naturalmente nel caso di lavoro autonomo il commercialista sarà obbligatorio. Le spese relative al commercialista sono alla portata di tutti ma è sempre preferibile richiedere un preventivo (in questa pagina dedicata ai commercialisti a Roma potete facilmente richiedere un preventivo online).

Stai per sposarti? Arriva in tv un nuovo programma sul matrimonio.

Scritto da luluaraba il . Pubblicato in Comunicati Stampa, TV

Un nuovo programma sulle nozze arriva in tv. Si chiama  “Il tuo matrimonio in tv” e sarà messo in onda sul canale Anteprima tv (CH 620).

La trasmissione è rivolta a tutte le coppie pronte a convolare a nozze. Come un film d’amore le telecamere di Anteprima tv seguiranno passo dopo passo i momenti più emozionanti per gli sposi con curiosità, aneddoti ed interviste.

Non mancherà il backstage-confessionale. Tutte le coppie che vogliono prendere parte al programma possono scrivere ad: anteprimatv@email.it