Cos'è?

Un portale dedicato alla pubblicazione e diffusione di comunicati stampa online

Chi scrive i comunicati stampa?

Il servizio è rivolto a privati, aziende ed associazioni che intendono dare visibilità ai loro progetti, eventi, prodotti o servizi mediante notizie qualificate. A scrivere siete Voi! o potete richiedere che sia la nostra redazione a farlo per voi.

Come funziona?

è sufficiente registrarsi ed attendere la validazione del proprio profilo per poter iniziare a pubblicare i comunicati stampa. La validazione NON è automatica ed accettiamo SOLO fonti attendibili, questo per tutelare i membri già iscritti.

Costi?

Il servizio è completamente gratuito, se lo ritenete utile e lo usate per il vostro business considerate la possibilità di supportarci!

“Il dono”, Rossana Ragusa espone alla Galleria Lo Magno

Scritto da inpress il . Pubblicato in Arte

Modica (RG) – Sabato 8 giugno alle ore 19.00 nella Galleria Lo Magno (Via Risorgimento 91-93) sarà inaugurata la mostra “Il dono”, personale di Rossana Ragusa, a cura di Giuseppe Lo Magno.

In mostra una trentina di lavori realizzati dal 2002 a oggi con tecniche miste, per lo più acrilici su multistrato. Ogni opera è un omaggio (da qui il titolo della mostra) ad artisti, musicisti o poeti che hanno lasciato un segno nella formazione e nel percorso esperienziale della giovane artista modicana, da Piero Guccione a Sandro Bracchitta fino a Franco Battiato.
Alla base delle opere pittoriche di Rossana Ragusa vi è sempre un sostrato poetico che diventa forma, colore, vibrazione sonora. Contaminazioni percettive, sinestesie che trasformano le sue calligrafie pittoriche in spartiti musicali, immagini, sculture del tempo, intessuti di rimandi alla mistica araba e alle filosofie orientali.
In occasione del finissage, previsto per il 13 luglio, l’artista si esibirà in un atto performativo.
Rossana Ragusa (Ragusa, 1980) si è diplomata in Decorazione all’Accademia di Belle Arti “Mediterranea” di Ragusa (2004), ha conseguito il biennio specialistico in Arti visive e discipline dello spettacolo all’Accademia di Belle Arti di Firenze (2007). Vive e lavora a Modica.
La mostra, aperta fino al 13 luglio, potrà essere visitata tutti i giorni, escluso il lunedì, dalle ore 10.00 alle 13.00 e dalle ore 17.00 alle 20.00.
Info e contatti:
Galleria Lo Magno
Via Risorgimento, 91, Modica (RG)
Tel: 0932 763165

Milena De Martino tra i vip. L’artista genovese incontra Alba Parietti, il manager Salvo Nugnes e Cristiano De André

Scritto da ufficio-stampa il . Pubblicato in Arte, Comunicati Stampa, Cultura

L’artista Milena De Martino, lo scorso fine settimana è stata ospite dell’imprenditore Fabrizio Politi, per l’esclusiva festa della “Sixth Continent”. Si è trattata di una grande serata mondana, che la De Martino ha trascorso in compagnia di importanti personalità, come il manager Salvo Nugnes, Direttore di Agenzia Promoter e agente di personaggi illustri della cultura, Alba Parietti, Cristiano De André e molti altri. “Fin dall’infanzia l’arte mi ha donato emozioni e serenità” racconta la nota pittrice che recentemente sta incentrando la sua produzione sulla pittura informale riguardante immagini di oggetti spaziali (galassie, comete e stelle) e continua “La mia arte parte dall’osservazione della realtà, da un punto di vista dell’insieme delle realtà. Il messaggio che voglio trasmettere con le mie opere è l’esistenza di realtà lontane, regioni da cui sono fortemente attratta e affascinata e che rispetto con grande amore”.

Una biblioteca nel verde, ti piacerebbe vederla realizzata?

Scritto da LFK il . Pubblicato in Cultura, Libri, Spettacolo

L’Associazione Culturale Alba Scriptorum ha deciso di ridare vita a una zolla di terra di due ettari circa di macchia mediterranea, per creare un piccolo centro di aggregazione culturale. Piccolo si fa per dire, l’idea è ambiziosa e i mezzi a disposizione sono pochi, ma gli associati fanno quello che possono.

A marzo quindici autori sono stati selezionati per creare un biglietto da visita del Campo: un’antologia. Non servono quindici autori per creare un biglietto da visita, quelli sanno solo scrivere. Quindi ogni autore ha regalato al Campo nascente un racconto e messi tutti assieme hanno formato un’antologia che rappresenta, ora come ora, il principale mezzo di sostentamento dell’associazione e del Campo stesso. Di cosa si parla?

Immaginate di camminare in mezzo al verde, natura selvaggia che sembra inghiottire quello che era il campo di nonno, lo invade. Ma la vista va oltre, la luce rende un’immagine diversa di ciò che si ha di fronte. L’erba non è più incolta, i cespugli selvaggi macchiano la terra di verde e i colori dei fiori, delle loro bacche, ornano l’aria. Gli alberi alzano al cielo i loro rami ancora adorni di foglie, ancora vogliosi di frutti. Da quegli alberi pendono i frutti della cultura, storie raccontate in passato ma ancora qui, a dirci qualcosa, ad aprirci il mondo della fantasia. Da quei rami penderanno le storie non ancora scritte, che volano lievi nel cielo in attesa che qualcuno le catturi e le faccia sue. Oltre, ancora più in là, una casetta, un tempo era il ricovero degli attrezzi. Lei, al contrario degli alberi, ha ceduto al tempo aprendosi al cielo senza più un tetto. Sembra quasi ormai solo un rudere, arreso al suo destino. E invece no, rinascerà anche lei, e sarà ancora ripostiglio degli attrezzi. Cambieranno gli attrezzi però. Saranno la vanga della fantasia, la zappa dei personaggi, il forcone delle ambientazioni, il rastrello dei sogni. E perché no, l’aratro che lascia, sul terreno bianco, il suo solco puntato di neri semi: le lettere. Proprio come l’indovinello veronese.

Teneva davanti a sé i buoi, arava bianchi prati, e un bianco aratro teneva e un nero seme seminava”

Quella costruzione sofferente, sarà la biblioteca, il terreno intorno, con la sua vegetazione, sarà il Campo delle Storie, la memoria umana che ferma per sempre un tempo mai davvero tangibile. Questo è il Campo delle Storie, il poter accedere alla biblioteca, prendere un libro tra quelli presenti, aprirlo e scegliersi un albero. Sotto l’ombra dell’albero, tra i suoni della natura, leggere ed entrare nel racconto, farlo proprio, farsi rapire per il tempo che si ferma intorno e prosegue tra le pagine davanti ai nostri occhi, tra le nostre mani, nella Sardegna barbaricina.

Il progetto è partito, il tour per la presentazione dell’antologia ha già percorso diverse tappe ma tante sono ancora da percorrere. La biblioteca però non può aspettare. Per questo motivo è stato creato un progetto di produzione dal basso, che mira a raccogliere quote fino ad arrivare alla soglia dei 3.000 auro necessari per ristrutturare il tetto della biblioteca e accatastarla. L’acquisto della singola quota darà diritto alla tessera associativa e a un piccolo omaggio: l’antologia del Campo delle Storie.

Qui i riferimenti per il Crowdfunding creato per la Biblioteca.

“Target frattale”, al Quadrifoglio una personale di Lela Pupillo

Scritto da inpress il . Pubblicato in Arte, Cultura

Siracusa – Sabato 8 giugno alle ore 18,30 nella Galleria Quadrifoglio arte contemporanea (Via Santi Coronati, 13 – Ortigia) sarà inaugurata la mostra “Target frattale”, personale di Lela Pupillo a cura di Mario Cucè.
La mostra è organizzata in occasione delle Celebrazioni Archimedee. Il percorso espositivo comprende una ventina di opere recenti, di dimensioni e tecniche varie, in cui l’artista siracusana dà vita a un brulichio di forme che vibrano e s’attorcigliano intorno alle superficie dei target, attirando lo spettatore nel meraviglioso microcosmo dei frattali. Protagonista delle calligrafie pittoriche della Pupillo è la ricorsività della stessa forma secondo scale geometriche diverse, la cosiddetta auto somiglianza o auto similarità.

Alla base della ricerca espressiva dell’artista vi sono gli affascinanti studi su quegli oggetti geometrici denominati frattali e sulle loro corrispondenze con la struttura della mente umana. Una corrispondenza, questa, tanto più misteriosa quanto più ci appare familiare.

Lela Pupillo è nata a Siracusa dove vive e lavora. Ha iniziato giovanissima lo studio della pittura con le tecniche dell’olio, dell’acrilico e dell’acquarello. Le sue opere, esposte in mostre personali e collettive già nella metà degli anni Sessanta in prestigiose gallerie in Italia e all’estero, si trovano in collezioni pubbliche e private.
La mostra resterà aperta fino al 28 giugno e potrà essere visitata tutti i giorni dalle ore 10,00 alle 13,00 e dalle 17,00 alle 20,00.
Info e contatti
Quadrifoglio Galleria d’arte contemporanea
Via SS. Coronati, 13 – Siracusa
Tel. 0931 64443 –

Agenzia Promoter: Alviero Martini insieme a Salvo Nugnes, come relatore, ospite in conferenza al teatro del carcere di Milano Bollate

Scritto da ufficio-stampa il . Pubblicato in Arte, Comunicati Stampa, Salute

Alviero Martini stilista di fama internazionale affiancato, in qualità di relatore, dal Manager Salvo Nugnes Direttore di Agenzia Promoter e Promoter Arte sarà in conferenza a tema “Un sogno. Il mondo in valigia” nel contesto della Sala Teatro della II Casa di Reclusione di Milano Bollate, in via Cristina Belgioioso 120 a Milano, in data Venerdì 31 Maggio 2013 alle ore 19.00, invitato dal Direttore Massimo Parisi.

Durante l’incontro Martini si racconterà in chiave autobiografica descrivendo gli anni di prestigiosa carriera che lo hanno reso protagonista indiscusso e promotore dell’eccellenza della moda italiana a livello mondiale. Ideatore del brand “Prima Classe” con la famosa stampa delle carte geografiche, è un vero creativo con talento innato. La sua vita è un’avventura e una sfida continua guidata dalla determinazione e dalla passione inesauribile nell’intento di offrire sempre creazioni speciali e uniche nel loro genere e rendere esclusivo ed inconfondibile lo stile di chi le indossa. La nuova linea “Alv” acronimo di “Andare Lontano Viaggiando” è scaturita dal costante dinamismo evolutivo e riproduce sui prodotti i timbri dei suoi passaporti, come un mosaico immaginario di tasselli simboleggianti nuovi orizzonti e traguardi da scoprire con la voglia di mettersi in gioco.

Molto importante il contributo di Martini in ambito benefico solidale perseguito con accorato e premuroso impegno in qualità di testimonial e socio onorario dell’associazione Onlus “Care & Sare” (prenditi cura e condividi) che si occupa di infanzia abbandonata in India, a Vijayawada, nello stato Andhra Pradesh gestendo adozioni a distanza, raccolta di fondi per la costruzione di scuole, ospedali e istituti di cura, l’acquisto di terreni per la coltivazione del riso elemento fondamentale nell’alimentazione indiana. Martini spiega “Da bambino accompagnavo mia madre a fare le punture, non era infermiera e neanche psicologa, bensì contadina. Quello che faccio e che mi ha insegnato, è quello che viene chiamato supporto, beneficenza, aiutare gli altri. Da sempre ho avuto sensibilità a sufficienza per dedicarmi anche al prossimo senza passare da missionario!”.

Linkem digital divide, accesso a internet senza limiti e senza fili

Scritto da Linkem il . Pubblicato in Internet

Con Linkem banda larga fino a 7 mega, accesso a internet veloce senza linea fissa e senza i limiti della chiavetta. Rete in espansione nelle zone in digital divide.

Belen testimonial Linkem

Banda larga fino a 7 mega anche a San Giovanni Lupatoto e frazioni limitrofe. Sulla scia di questo fenomeno sono in aumento le famiglie italiane definite “mobile only”, ovvero che scelgono addirittura di non attivare una linea fissa presso la loro abitazione. In questo scenario di mercato in grande evoluzione, stanno emergendo una serie di operatori che, sfruttando tecnologie all’avanguardia, si stanno ritagliando fette di mercato sempre più consistenti.

linkem internet revolution

Linkem si colloca tra questo novero di nuovi operatori, grazie alla sua tecnologia innovativa senza fili infatti è in grado di arrivare in tanti luoghi dove altri operatori non riescono con tecnologie basate sul cavo. L’azienda dispone di una rete interamente di sua proprietà che le consente di raggiungere tutte quelle zone in digital divide e di offrire ai clienti internet veloce senza bisogno di attivare una linea telefonica fissa e senza i limiti della chiavetta. Linkem lavora per espandere ancora di più la sua rete in Veneto dove attualmente è già operativo in circa 180 comuni, Verona inclusa, che stime del Ministero delle Comunicazioni dichiarano essere in divario digitale anche al 100%.

L’amministratore Delegato Davide Rota sottolinea: “La strategia di Linkem è quella di rivolgersi anche alle famiglie che si trovano in zone in vero divario digitale raggiungendo gli utenti con azioni di marketing mirate e strettamente connesse alle realtà territoriali”.

FONTE: Ilnuovolupo.com

Ecofriendly a prima vista

Scritto da BorderlineAgency il . Pubblicato in Ambiente, Aziende, Comunicati Stampa

Varvel SpA sceglie di allestire un display in cui mostrare in tempo reale la produzione energetica derivante dall’impianto fotovoltaico posizionato sui tetti delle proprie strutture, per invitare a condividere l’impegno profuso dall’azienda

Dichiararsi favorevoli alle energie alternative e alla riduzione dell’impatto aziendale non basta. Occorre anche dimostrarlo, per essere un motivo d’ispirazione per gli altri ed essere coerenti con una condotta etica e virtuosa.

Con tali motivazioni Varvel SpA, PMI di Crespellano (BO), dal 1955 operante nell’ambito della meccanica e della produzione di variatori, riduttori e motoriduttori, ha deciso di installare un pannello collegato all’impianto fotovoltaico posizionato sui tetti dei propri stabilimenti. Il display mostra in tempo reale la potenza istantanea in kW, l’energia prodotta dal momento dell’installazione in MWh e le tonnellate di CO2 risparmiate dall’installazione dell’impianto. Ubicato in prossimità delle bandiere che sventolano all’ingresso della sede, vuole essere un segno tangibile dell’impegno concreto che Varvel SpA pone nei confronti della salvaguardia ambientale, attraverso l’utilizzo del fotovoltaico, lo smaltimento dei rifiuti industriali, la raccolta differenzia e altre azioni virtuose.

Dal 2000 Varvel SpA ha introdotto il “Sistema Ambientale”, certificato dal 2001 secondo la norma UNI EN ISO 14001. Secondo quanto riportato nel bilancio di sostenibilità, fin dal 2007 si è provveduto a una conversione della produzione di acqua calda ad uso sanitario (bagni stabilimento, docce e cucina) attraverso pannelli solari, con un risparmio annuo stimabile in circa 10.000 mc di gas metano. Dal 2010 l’azienda ha poi completato la realizzazione di un impianto fotovoltaico per la produzione di energia elettrica, sostenendo una spesa di 600 mila euro per la posa di 675 pannelli fotovoltaici per una superficie netta di 1.110 mq con una potenza installata di 159 kWp.

La produzione annuale si aggira intorno ai 188.000 kWh, coprendo circa il 20% del fabbisogno aziendale, con una riduzione delle emissioni di CO2 di 109 ton/anno e di NOX di 98 kg/anno, con un risparmio di combustibile fossile di 17 TEP/anno.

“Crediamo che le imprese debbano guardare al futuro – sostiene Francesco Berselli, Presidente di Varvel SpA – pensando al mondo che lasceremo ai nostri figli e nipoti, investendo non soltanto per crescere nella produzione, ma anche nella riduzione dell’impatto ambientale, ponendosi come esempio. Con questo spirito abbiamo voluto posizionare all’ingresso il display, affinché anche altri ne traggano ispirazione”.

Dello stesso avviso anche Mauro Cominoli, Direttore Generale di Varvel SpA che conferma come “L’azienda è da sempre attenta al mondo che la circonda e a tutti gli stakeholder. Proprio in segno della massima trasparenza della nostra realtà, ogni anno realizziamo un bilancio di sostenibilità in cui è possibile valutare tutte le azioni dell’impresa e i valori che ci rendono un’impresa socialmente responsabile”.

 

Varvel SpA – Via 2 Agosto 1980 n. 9 – 40056 Crespellano BO – Italy – Tel. +39 051 6721811 – Fax +39 0516721825 – varvel@varvel.com

Ufficio stampa: Borderline – Via Parisio 16 – 40137 Bologna Tel. 051 4450204 Fax 051 6237200

Communication Manager & P.R Matteo Barboni – 349 6172546 m.barboni@borderlineagency.com

Dolore benigno: Nuovi dati di una Survey Europea

Scritto da IQandPartners il . Pubblicato in Salute

Nuovi dati di una Survey Europea sul dolore cronico benigno.

Verrà pubblicato sul Journal of Pain Research 2013 di Giugno il lavoro relativo ad una Survey Multistato condotta in 13 paesi europei su un totale di 1039 medici di medicina generale.

Dolore benigno

La stragrande maggioranza dei rispondenti (84%) percepisce il dolore cronico benigno come una delle più difficili condizioni da trattare sebbene sia ancora una scarsa priorità del sistema sanitario: purtroppo solo il 48% utilizza uno strumento per misurare il dolore.

In Italia nonostante la legge 38 questa percentuale si abbassa al 39% mentre il paese più virtuoso risulta la Polonia con il 65% di riscontri oggettivi effettuati. I pazienti con dolore cronico benigno venivano trattati al 40% senza ricorso ad oppioidi e un restante 40% con oppioidi deboli.

L’11% dei medici intervistati prescrive solo oppioidi forti mentre il 9 % prescrive oppioidi forti in associazione a quelli deboli. Tutti dichiaravano maggior disponibilità all’ utilizzo degli oppioidi forti nel dolore da cancro.

Tra i medici non prescrittori le ragioni principali per il non utilizzo risiedevano nel 35% dei casi nella paura di addizione o di abuso e nel 22% dei casi per paura di effetti collaterali. L’effetto avverso più temuto era la costipazione (86%) seguito da sonnolenza (52%) e da nausea (46%).

Le conclusioni dello studio sono che questi dati potrebbero rappresentare la base di partenza per discutere gli strumenti (formazione, linee guida) per implementare anche nella medicina di base un corretto trattamento del malato con dolore cronico benigno

FONTE: marcofilippini.it

MELEGATTI è main sponsor a Bardolino.

Scritto da jit il . Pubblicato in Comunicati Stampa, Lifestyle, Locale

Anche quest’anno Melegatti sponsorizza le principali manifestazioni che si svolgeranno a Bardolino, sul Lago di Garda.

Melegatti S.p.A., da sempre legata alle sue origini e quindi al territorio Veronese, sponsorizza nuovamente le manifestazioni che si svolgeranno durante l’anno a Bardolino, perla preziosa del Lago di Garda.

L’azienda assieme al Comune e alla Fondazione Bardolino Top ha partecipato il 4 e 5 maggio alla manifestazione “Giocabimbi”. Prendendo spunto dalla forte presenza di bambini durante il periodo natalizio si è pensato di creare un weekend dedicato esclusivamente a loro. Sono stati due giorni all’insegna del gioco che ha visto coinvolti bambini e ragazzi dai 3 ai 17 anni in varie attività svolte principalmente nelle vie del centro e sul lungolago.

La prossima manifestazione invece è il Palio del Chiaretto. L’8ª edizione si svolgerà dal 31 maggio al 02 giugno e sarà un weekend all’insegna delle degustazioni di vino chiaretto classico e spumante. Gli stand gastronomici saranno collocati sul lungolago di Bardolino e durante i tre giorni della manifestazione ci saranno iniziative come concerti, spettacoli, mercatini artigianali e premiazioni.

Anche in questa occasione, che coinvolge sempre numerosi visitatori – tra turisti e curiosi – Melegatti sarà presente come sponsor, offrendo le prelibatezze dell’azienda grazie alla presenza del suo Motorhome.

www.melegatti.it

Novella Donelli – ufficio stampa  Jit
tel. 0456171550
novella@justintimesrl.it
http://justintimesrl.wordpress.com

Allevamento La Rossella

Scritto da articlemarketingacr il . Pubblicato in Italia

L’attività dell’Allevamento La Rossella è operativa, sul suolo piemontese, già da un po’ di tempo: si tratta di una impresa familiare che provvede a curare e far crescere molti esemplari di cani Westy. L’Allevamento La Rossella si trova principalmente vicino a Torino, nella provincia di Grugliasco. Qui vengono portati i migliori esemplari di Westy, per essere curati e allevali: questa specie di cani viene portata presso l’allevamento da grandi allevatori, che ne assicurano il buon stato di salute e il carattere. L’Allevamento La Rossella vanta una grande esperienza con questa specie, e ha voluto investire proprio nell’allevamento degli stessi. I cani Westy sono una razza molto intelligente e affettuosa, hanno un carattere molto dolce, tanto che il loro temperamento buono può influire positivamente sull’umore delle persone. Degli studi hanno dimostrato quanto l’avere uno di questi cani in famiglia sia un beneficio per lo sviluppo dei bambini. Un aspetto positivo del carattere di questi cani è che abbaiano saltuariamente, sono molto devoti e fedeli ai propri padroni, difendendoli se necessario.

L’Allevamento La Rossella è davvero molto serio e rigoroso, e può offrire la garanzia della salute dei propri animali, questo grazie all’aiuto dei migliori specialisti sanitari e grazie ai continui aggiornamenti riguardo le tecniche di miglioramento dell’allevamento dei cani di cui si occupa. I piccoli dell’Allevamento La Rossella vengono dati in adozione solo dopo averli sottoposti a due vaccinazioni e ad una visita che ne garantisca una buona salute. Il grande vantaggio per chi decide di adottare un cucciolo da questo allevamento è che, ai cani, viene insegnato sin da subito dove sporcare. Inoltre, per qualsiasi problema, l’Allevamento La Rossella è sempre a vostra disposizione!