Cos'è?

Un portale dedicato alla pubblicazione e diffusione di comunicati stampa online

Chi scrive i comunicati stampa?

Il servizio è rivolto a privati, aziende ed associazioni che intendono dare visibilità ai loro progetti, eventi, prodotti o servizi mediante notizie qualificate. A scrivere siete Voi! o potete richiedere che sia la nostra redazione a farlo per voi.

Come funziona?

è sufficiente registrarsi ed attendere la validazione del proprio profilo per poter iniziare a pubblicare i comunicati stampa. La validazione NON è automatica ed accettiamo SOLO fonti attendibili, questo per tutelare i membri già iscritti.

Costi?

Il servizio è completamente gratuito, se lo ritenete utile e lo usate per il vostro business considerate la possibilità di supportarci!

Online Prestitalia.it, vetrina informativa su prodotti e servizi di finanziamento e prestito offerti al pubblico

Scritto da admaiora il . Pubblicato in Economia

E’ online il nuovo sito di Prestitalia, società finanziaria attiva dal 1998 nel mercato dei prestiti tramite cessione del quinto dello stipendio e delega di pagamento. Il nuovo sito www.prestitalia.it rappresenta un’esaustiva vetrina informativa sulla società e sulla gamma dei prodotti e servizi offerti.

Prestitalia, oggi appartenente al Gruppo UBI Banca, è una realtà finanziaria che opera da 14 anni nel settore dei finanziamenti per pensionati e dipendenti, avvalendosi della competenza qualificata di professionisti dislocati negli oltre 60 punti operativi lungo tutta la penisola italiana. L’offerta di Prestitalia si rivolge principalmente a dipendenti pubblici, dipendenti privati e pensionati e grazie all’adesione alle convenzioni con Inpdap e Inps per l’erogazione agli iscritti di prestiti a tassi agevolati, la Società ha rafforzato la sua rilevanza nel panorama dei finanziamenti a livello nazionale.

I prodotti “Cessione del quinto dipendenti” e “Prestito delega dipendenti” si contraddistinguono per le loro caratteristiche di sicurezza (tasso fisso e rata costante), riservatezza (firma singola) e comodità (rimborso diretto in busta paga ). Nel rispetto della trasparenza dei servizi finanziari offerti, il nuovo sito di Prestitalia presenta degli esempi chiari e pratici dei prodotti Cessione del quinto e Prestito Delega, che permettono al consumatore di valutare agevolmente la rispondenza dell’offerta alle proprie esigenze. Inoltre Prestitalia.it ha dato particolare rilievo all’assistenza al cliente che, attraverso due utili strumenti di conoscenza come faq e glossario, può trovare riposte veloci ai dubbi più comuni. A disposizione dei clienti Prestitalia, inoltre, un numero verde gratuito 800 262626, per richieste di supporto o assistenza immediata, un form per essere ricontattati in tempi rapidi da un agente Prestitalia ed un tool di ricerca del punto operativo più vicino. Tutti strumenti che il cliente può utilizzare per entrare in contatto con la realtà dinamica di Prestitalia.

Successo di Unione padana nei gazebo pro tesseramento

Scritto da Unione padana Piacenza il . Pubblicato in Comunicati Stampa, Italia, Opinioni / Editoriale, Politica

Unione padana Piacenza esprime grande soddisfazione per

 il risultato ottenuto nei gazebo pro tesseramento allestiti

 a San Giorgio e a Caorso.

Grande affluenza ai gazebo pro tesseramento di UP Piacenza ancora

numerose le tessere sottoscritte.


Un passo importante per i cittadini di Caorso – dichiara Luca Podestà segretario della sezione locale-  che hanno imparato a riconoscere il nostro simbolo, e la nostra bandiera, i caorsani ci hanno visto per la prima volta operativi in piazza dopo averci comunque conosciuto tramite la pubblicazione delle nostre iniziative su internet. Continueremo a essere vicini alla nostra popolazione ed al nostro territorio ogni volta che le circostanze lo richiederanno, tutelando sempre -conclude Podesta’- gli interessi della nostra gente e facendo sempre parlare i fatti.

Abbiamo appurato che la gente ci conosce già, e conosce i nostri meriti, e grazie alla nostra politica coerente ci ama. – dichiara Luigi Ferraroni segretario provinciale UP-  anche a San Giorgio abbiamo ottenuto molta visibilità. – conclude Ferraroni-.

Direttivo provinciale Unione padana Piacenza

Olga Trevisan in mostra a Treviso

Scritto da Redazione il . Pubblicato in Comunicati Stampa, Cultura

Palazzo Trecento TrevisoNella loggia del Trecento in Piazza dei Signori a Treviso lo Studioo Onlus con il patrocinio del Comune di Treviso ha organizzato una tre giorni di sensibilizzazione, sul tema della violenza sulle donne, concentrandosi sul problema specifico dei matrimoni precoci, proponendo l’installazione artistica “Dedica. 75’000 cm per 75’000 piccole donne” di Olga Trevisan.
Ogni centimetro è dedicato a ciascuna delle 25.000 spose bambine che quotidianamente subiscono un’imposizione fisica o psicologica. I 75.000 cm di bava che si avvolgeranno lungo un fuso vogliono sostituire al numero una dimensione fisica e nella trasparenza del materiale vi è il desiderio di ricordare il sottile confine che separa, nelle nostre coscienze, la parola invisibile e la parola inesistente.

Inizia la ricerca per i regali di Natale

Scritto da POSIZIONAMENTO il . Pubblicato in Affari

Tra un mese è Natale 2012, e siamo coscienti che in tale periodo la parola d’ordine è “regalo”. A breve difatti incomincerà la corsa ai regali e ai preparativi per la festa più rinomata dell’anno.

Parecchie persone prenoteranno le vacanze natalizie, probabilmente una settimana bianca, altri piuttosto passeranno il Natale in casa con famigliari e parenti più stretti, altri invece lavoreranno come fosse una qualunque giornata lavorativa, ma per qualsiasi sarà la solita caccia al regalo da fare alle persone più care.

Quest’anno, a differenza degli agli anni scorsi, le persone faranno i regali di natale online, cioè comprando sui siti e-commerce, senza fare code, in modo veloce, semplice, sicuro e molte volte più conveniente.

La scelta è molto ricca, uno dei siti più cliccati è senza dubbio Erremoscia.com, un sito specializzato nell’abbigliamento donna online dove si possono trovare abiti da donna, giacche, accessori e molto altro ancora per qualsiasi gusto e tasca.

Posizionamentosugoogle.net gestisce la campagna web marketing di Erremoscia.com

 

Castellani Intermatica: Aldo Montano testimonial ‘OnShop’, un buono per la spesa online

Scritto da Phinet il . Pubblicato in Tecnologia

OnShop e Aldo Montano: un binomio che significa semplicità e sicurezza. Primo progetto nel suo genere realizzato nel nostro Paese, OnShop è un Buono Spesa “usa e getta” che consente di fare shopping in rete su tutti i siti convenzionati. Un servizio innovativo ideato per i giovani e per tutti coloro che non sono in possesso di una carta di credito o che non vogliono utilizzarla online. OnShop è disponibile in vari tagli ed è acquistabile in esclusiva nei 77.000 punti vendita della rete Lottomatica Italia Servizi presenti su tutto il territorio nazionale.

 

Semplicità e sicurezza. E’ questo il binomio che accomuna il campione di scherma Aldo Montano e OnShop, il Buono Spesa ”usa e getta” che consente di fare shopping online. Montano è infatti il testimonial della campagna pubblicitaria di OnShop, presentata a Roma, presso il Circolo Canottieri Aniene, alla presenza di Giovanni Malagò, presidente del Circolo, Claudio Castellani, Presidente del Gruppo Intermatica (cui OnShop fa capo) e Marco Silvio Bellini, Amministratore delegato di Lottomatica Italia Servizi.

Semplicità e sicurezza, dunque – spiega una nota – costituiscono il legame tra il brand e l’atleta della nazionale, uomo di grande semplicità, sorridente e diretto, e campione di una disciplina considerata ‘sicura’: il termine scherma, infatti, che proviene dal longobardo ‘Skirmjan’ e significa proteggere, coprire, evoca il concetto di difesa. Nel corso dell’incontro, a margine della proiezione della campagna pubblicitaria OnShop – la cui creatività e produzione è stata curata dall’agenzia Opera – è intervenuto lo stesso Aldo Montano, che ha sottolineato come il progetto lo abbia molto appassionato.

”La campagna – ha dichiarato Montano – mostra una parte di me non molto conosciuta, quella di amante della tranquillità e della vita casalinga, che mi vede come molti miei coetanei divertirmi anche navigando in rete. Anche per questo ho compreso immediatamente le grandi opportunità che uno strumento come OnShop è in grado di offrire, sentendo da subito vicino il Buono Spesa OnShop, il vero protagonista della campagna, che invito tutti a provare quanto prima”.

OnShop rappresenta il primo progetto nel suo genere realizzato nel nostro Paese, un Buono spesa ‘usa e getta’ – prosegue la nota – che consente di fare shopping in rete su tutti i siti convenzionati. Un servizio innovativo ideato per i giovani e per tutti coloro che non sono in possesso di una carta di credito o che non vogliono utilizzarla online. Si presenta come un tipico scontrino su cui è stampato un Pin e il suo utilizzo è immediato: si naviga su uno dei siti web aderenti al circuito OnShop, si seleziona il prodotto da acquistare ed al momento del pagamento si inserisce il Pin. Non è ricaricabile ed è disponibile in vari tagli, acquistabili nei punti vendita Lottomatica Italia Servizi presenti su tutto il territorio nazionale. Dunque, non essendo necessario comunicare i numeri della propria carta di credito, si elimina del tutto quello che costituisce, per molti, il principale ostacolo in termini di fiducia rispetto allo shopping sul web, acquistando direttamente presso la rete Lis – Lottomatica Italia Servizi.

“Siamo lieti di aver condiviso sin dalla fase iniziale questo progetto con Intermatica, ha dichiarato Marco Silvio Bellini – amministratore delegato di Lottomatica Italia Servizi. Con OnShop, Lis conferma il proprio ruolo di precursore, all’avanguardia nell’innovazione orientata a rispondere alle esigenze degli italiani, dei loro usi, costumi e attitudini. Il contributo di Lottomatica Italia Servizi per lo sviluppo e la diffusione di uno strumento innovativo come il Buono Spesa Onshop – ha proseguito Bellini – può divenire determinante in termini di reperibilità, affidabilità e comodità grazie ai 77.000 punti vendita della nostra rete, la più grande in Italia con una presenza capillare tra tabaccherie, supermercati, bar, cartolerie, edicole e piccoli dettaglianti, che distribuisce in ”esclusiva” il prodotto”.

“Secondo recenti stime, nel nostro Paese sono circa 22 milioni gli utenti internet. Di questi – afferma Claudio Castellani, Presidente del Gruppo Intermatica e ideatore di OnShop – circa 8 milioni acquistano in maniera abituale in rete, mentre i restanti 14 milioni, ad oggi, non prendono neanche in considerazione questa opzione. Il dato più significativo, tuttavia, se si considera anche quanto accade negli altri Paesi dove è maggiore la familiarità con il web, è che coloro che non acquistano online perchè non si fidano ad usare la propria carta di credito si attestano intorno ai 4 milioni”. “Questo aspetto – conclude Castellani – unito al fascino di un nuovo progetto, ci ha convinto a studiare e realizzare una soluzione unica sul mercato italiano, le cui facilitazioni potranno da qui ai prossimi anni contribuire a fornire una spinta propulsiva all’e-commerce, favorendo una sempre maggiore conoscenza delle potenzialità ancora inespresse di internet”.

FONTE: Adnkronos

Finmeccanica sigla innovativo Protocollo di Intesa per progetto “Ticket to Work”

Scritto da FinmeccanicaWeb il . Pubblicato in Economia

Finmeccanica_logo200x200

Finmeccanica ha siglato oggi un innovativo Protocollo di Intesa con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR), e con il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali per lanciare, per la prima volta in Italia, il progetto “Ticket to Work”.

“Ticket to Work” nasce con l’obiettivo di favorire la transizione tra scuola e lavoro delle giovani generazioni attraverso la valorizzazione delle competenze acquisite dai giovani nelle più diverse esperienze lavorative: in Italia e all’estero, part-time e a tempo pieno, formali e meno formali come stage, lavori occasionali e stagionali.

Finmeccanica ed entrambi i Ministeri considerano la cultura del lavoro un elemento centrale nei percorsi educativi di istruzione e formazione dei giovani e ritengono che, in quest’ottica, vadano valorizzati i progetti e tutte quelle esperienze che siano in grado di generare competenze personali, civiche e professionali. Inoltre, convengono sull’importanza del riconoscimento delle esperienze pregresse e delle competenze – professionali e trasversali – maturate nei diversi contesti che sono, per loro stessa natura, alla base della costruzione professionale e valoriale della persona.

“L’idea alla base di ‘Ticket to Work’ – ha spiegato il Presidente e Amministratore Delegato di Finmeccanica, Giuseppe Orsi – è quella di premiare e riconoscere il valore di ogni esperienza di lavoro, in quanto fonte preziosa di arricchimento personale e professionale.

Finmeccanica ha avviato il progetto come contributo ai temi dell’occupazione giovanile e del rilancio della cultura del ‘saper fare’. La convinzione di fondo è che l’impresa debba svolgere un ruolo essenziale non soltanto nella ripresa dell’economia del Paese, ma anche nella valorizzazione del suo capitale umano. Alla base del progetto c’è il principio secondo cui il lavoro è un valore e, come tale, ha e deve ricevere un riconoscimento sociale. Attraverso il lavoro – qualsiasi lavoro – naturalmente regolare e regolarmente remunerato, grazie a ‘Ticket to Work’ i ragazzi guadagnano ‘crediti’ che poi diventano un importante elemento di valutazione per ogni futura professione. In questo modo, i giovani saranno inseriti da subito nel processo produttivo. I ‘crediti’ potrebbero rappresentare, inoltre, un ‘valido collaterale’ per agevolare i meccanismi di accesso a prestiti e finanziamenti alle giovani generazioni, facilitando così la progettazione concreta di un futuro professionale e famigliare anche in assenza, o in attesa, di un impiego definitivo”.

L’accordo siglato oggi prevede la costituzione di un Comitato Tecnico composto da sei membri che avrà il compito di promuovere, monitorare e valutare i risultati delle attività previste dal Protocollo. Nello specifico, il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, contribuiranno a favorire il raggiungimento degli obiettivi del progetto “Ticket to Work” attraverso: il coinvolgimento delle istituzioni scolastiche e formative, degli Istituti Tecnici Superiori e dei soggetti interessati sul territorio; il collegamento con gli interventi in materia di alternanza scuola lavoro e di apprendistato; il raccordo con gli interventi per la formazione del personale della scuola e delle istituzioni formative; la valorizzazione degli apprendimenti comunque acquisiti dagli studenti; la realizzazione di progetti pilota riferiti ai modelli organizzativi del “dual system”, soprattutto nell’ambito dei percorsi in apprendistato.

L’impegno di Finmeccanica si concretizza attraverso il coinvolgimento diretto delle Direzioni Risorse Umane delle aziende del Gruppo e di alcune aziende del suo indotto che, in fase di reclutamento e selezione delle persone, valorizzeranno precedenti esperienze di micro lavoro, attività stagionali e lavori occasionali, assegnando loro una sorta di “credito”: un “biglietto”, appunto, per entrare nel mondo del lavoro.

Il progetto nasce, tuttavia, con l’obiettivo di darsi un orizzonte più ampio – a livello di sistema- Paese – arrivando a coinvolgere in tempi brevi altre importanti aziende italiane ed espandendosi così a livello nazionale grazie ad una più ampia partecipazione di attori istituzionali e, in prospettiva, di partner industriali e finanziari.

******

Ufficio Stampa Finmeccanica
Antonella De Montis
Cell:. +39 335 8066164
antonella.demontis@finmeccanica.com

 

Fonte: Finmeccanica


Ufficio Stampa Finmeccanica 

Roma Italia
http://www.finmeccanica.com
webfinmeccanica@finmeccanica.com
http://www.youtube.com/user/webfinmeccanica
http://twitter.com/finmeccanicaweb

Poste 150 anni: A Torino la mostra sui 150 anni delle Poste

Scritto da PosteItaliane il . Pubblicato in Aziende, Comunicati Stampa

Passato e futuro si incontrano a Torino: la mostra “150 anni dedicati al futuro”, sui 150 anni di Poste Italiane, fa tappa nella prima Capitale d’Italia. In piazza Vittorio Veneto dal 24 al 28 novembre sarà possibile visitare l’avveniristico allestimento che racconta la storia, il presente e il domani dell’azienda. La città piemontese è la prima tappa di un itinerario che porterà la mostra in altre città per condividere con i cittadini e le istituzioni il percorso che Poste Italiane ha compiuto in un secolo e mezzo di storia, accompagnando la crescita dell’intera società e del Paese con spirito di servizio e idee innovative.

Poste Italiane porta in tour la mostra-evento “150 anni dedicati al futuro”. Dal 24 novembre e fino al 28 l’avveniristico allestimento realizzato per festeggiare i primi 150 anni di vita dell’azienda è a Torino, in piazza Vittorio Veneto, in segno di omaggio alla città prima Capitale d’Italia. La città piemontese è la prima tappa di un itinerario che porterà la mostra in altre città per condividere con i cittadini e le istituzioni l’incontro tra passato e futuro e il percorso che Poste Italiane ha compiuto in un secolo e mezzo di storia, accompagnando la crescita dell’intera società e del Paese con spirito di servizio e idee innovative.

La mostra è stata inaugurata alla presenza del Sindaco di Torino, Piero Fassino che è stato poi accompagnato in visita ai padiglioni dal Presidente di Poste Italiane, Giovanni Ialongo, e dall’Ad, Massimo Sarmi. A partire da domani la mostra sarà aperta al pubblico ogni giorno dalle 11 alle 19. Dopo il grande successo di presenze ottenuto a Roma, dove la mostra è stata visitata da oltre 10mila persone in due settimane, “150 anni dedicati al futuro” si presenta ai torinesi invitandoli a compiere un viaggio nel tempo grazie a foto, oggetti, filmati di ieri e di oggi che sfilano assieme a immagini del futuro fatte di segni, luci e suggestioni.

Nello scenario dell’evento convivono e dialogano il passato, il presente e la visione del futuro di Poste Italiane che ha scelto un linguaggio e una comunicazione fortemente innovativi anche per la realizzazione dell’allestimento: una tensostruttura di nuova generazione composta da due cupole collegate tra loro. Le cupole sono di un materiale speciale che permette di realizzare gli effetti luminosi garantendo l’oscuramento dell’interno anche in pieno giorno. La prima (24 metri di diametro; 365 mq di superficie) ospita la parte dedicata al passato e al presente di Poste Italiane e, attraverso le più moderne tecnologie, illustra il percorso che ha portato l’azienda a diventare quello che è oggi e l’ampia offerta di innovazioni. Un tunnel collega poi alla seconda cupola (14 metri di diametro; 120 mq di superficie), dedicata al futuro nella quale vengono descritti gli scenari futuribili della comunicazione e della vita di ogni giorno, attraverso immagini e animazioni suggestive con cui il visitatore può interagire.

La mostra si articola in tre sezioni attraverso le quali si dipana il racconto dei 150 anni di vita di Poste Italiane, dal passato al futuro:

Passato

La sezione si sviluppa lungo l’anello esterno della cupola in un percorso interattivo, in cui sei monitor touch screen si alternano a oggetti storici, concessi in prestito dal Museo Storico della Comunicazione del Ministero dello Sviluppo Economico, per ripercorrere e rivivere attraverso la narrazione del giornalista Corrado Augias le tappe salienti delle Poste in Italia, organizzate in cinque racconti tematici (le Poste nella storia d’Italia, la cassaforte degli italiani, evoluzione degli strumenti di comunicazione e della società, gli anni 2000). Il secondo anello, che delimita il percorso espositivo, è costituito dai “totem”, grandi strutture semitrasparenti sulle quali videoproiezioni e grafica arricchiscono l’esperienza narrativa.

Presente

Al centro della cupola principale spicca un’installazione multimediale con quattro grandi superfici interattive composte da enormi schermi touchless (HD da 80 pollici) con il quale il visitatore può interagire per scoprire la realtà contemporanea di Poste Italiane, esplorando da vicino il suo contributo all’innovazione e alla semplificazione della vita del cittadino.

Futuro

Nella seconda cupola i contenuti sono tutti digitali e affidati a proiezioni immersive a 360° sulla volta della cupola, a suggerire intuitivamente come sarà la comunicazione di domani. Le animazioni possono essere attivate direttamente dal visitatore sfiorando una delle facce del cubo del futuro al centro della cupola. Si potrà scegliere lo scenario futuribile in cui immergersi grazie a immagini spettacolari e animazioni create in computer grafica che evocano la vita quotidiana in un domani in cui la comunicazione diventerà sempre più istantanea e globale.

Immagini e filmati

Le immagini e i filmati presenti alla Mostra provengono dall’Archivio storico di Poste Italiane. Alcuni documenti iconografici e documentaristici sono stati gentilmente concessi dall’Istituto Luce. Poste Italiane ringrazia inoltre il Museo Storico della Comunicazione per la collaborazione e la concessione di testimonianze e tecnologie d’epoca.

Mostra: 150 anni dedicati al futuro

Location: Torino, piazza Vittorio Veneto

Apertura al pubblico: dal 24 al 28 novembre 2012

Orario: dalle 11 alle 19 (ingresso libero)

Sito internetwww.poste150.it

FONTE: Poste Italiane

Campagna Merry Linkem: Belen e Francesca ancora insieme per lo spot di Natale

Scritto da Linkem il . Pubblicato in Internet

Dal 17 novembre in onda sui canali Sipra e Publitalia la nuova campagna di Natale 2012 Linkem. Ancora una volta le protagoniste saranno la showgirl Belen Rodriguez e la pallavolista Francesca Piccinini, con la partecipazione di Stefano Fresi. Grazie alla sua rete i clienti Linkem non hanno bisogno di attivare una linea telefonica fissa, possono navigare sempre senza limiti di tempo e di traffico attivando il servizio in pochissimi giorni. Con Linkem anche le famiglie in digital divide finalmente possono avere una connessione internet sempre affidabile.

Questo Natale Belen e Francesca entreranno nelle case degli italiani per portare la rivoluzionaria connessione internet di Linkem.

Linkem per questo Natale si presenta con due offerte: in abbonamento LINKEM NO LIMITS a partire da 12,90 euro al mese con modem incluso e l’offerta prepagata LINKEM NO LIMITS RICARICABILE a partire da 49 euro con modem e due mesi di traffico incluso. Alle due offerte sono abbinate un modem da interno oppure un modem da esterno, entrambi consentono la navigazione anche simultanea di tutti i dispositivi in Wi-Fi permettendo così un ulteriore risparmio sul costo della connessione internet.

Linkem dispone di una rete interamente di sua proprietà che le consente di coprire le aree metropolitane in modo totalmente indipendente. Grazie alla sua rete i clienti Linkem non hanno bisogno di attivare una linea telefonica fissa, possono navigare sempre senza limiti di tempo e di traffico attivando il servizio in pochissimi giorni. Con Linkem anche le famiglie in digital divide finalmente possono avere una connessione internet sempre affidabile.


Chi è Linkem: Linkem è una società di telecomunicazioni fondata nel 2001 che eroga servizi di connettività Internet attraverso sistemi senza fili ad alta velocità. Dispone di una rete interamente di sua proprietà grazie alla quale i clienti non hanno bisogno di attivare una linea telefonica fissa, possono navigare sempre senza limiti di tempo e di traffico. Con Linkem anche le famiglie in digital divide finalmente possono avere una connessione internet, perché Linkem arriva anche dove non sono disponibili gli altri operatori.

Linkem dispone di due offerte internet: una in abbonamento LINKEM NO LIMITS a partire da 12,90 euro al mese con modem incluso e l’altra prepagata LINKEM NO LIMITS RICARICABILE a partire da 49 euro con modem e due mesi di traffico incluso.

Ad oggi Linkem offre accesso ad internet veloce in 19 regioni italiane coprendo oltre 12 milioni di famiglie.

L’azienda conta 150 dipendenti distribuiti su tutta Italia ed operanti in tre sedi: Milano, Roma, Bari.

FONTE: Linkem

Difesa personale, al via un corso tenuto da Giovanni Aprile e Claudio Minauda

Scritto da inpress il . Pubblicato in Comunicati Stampa

Scicli (RG) – Il 19 dicembre  prenderà il via un corso di difesa personale tenuto dal maestro Giovanni Aprile e da Claudio Minauda (assistente).
Il corso, articolato in otto lezioni, è rivolto sia a uomini che a donne di ogni età e si propone di insegnare cosa fare e come agire di fronte a un’aggressione, una rapina o un tentativo di violenza, situazioni queste che, purtroppo, stanno diventando sempre più frequenti nelle nostre città.
In particolare, il corso si propone due obiettivi. L’uno è far sì che i partecipanti vincano la paura e l’insicurezza, tenendo le emozioni sotto controllo. L’altro è far sì che imparino a difendersi, sfruttando i punti deboli dell’avversario e applicando alcune tecniche in uso nelle arti marziali.

Si tratta di tecniche di divincolata e di percossa, facili da apprendere e applicabili in moltissime situazioni, che non si basano sull’utilizzo della forza ma sulla cinetica corporea e sull’applicazione di leggi fisiche di leve e proiezioni.
Il programma, frutto dell’ultradecennale esperienza didattica del maestro Aprile nel campo della difesa personale, approfondisce gli aspetti psicologici dell’autodifesa, il controllo delle emozioni, la gestione dello stress in una situazione di pericolo, la corretta valutazione e prevenzione del rischio, la preparazione fisica, la difesa da armi, la conoscenza dei punti vitali, l’apprendimento e l’applicazione delle tecniche di immobilizzazione e di difesa.
Il taglio pratico del corso, con la simulazione di situazioni reali, privilegia un insegnamento “personalizzato” che consente di acquisire una preparazione efficace in un tempo relativamente breve. Il corso fornisce, insomma, un kit completo di strumenti per l’autodifesa, dalla consapevolezza di sé, alla corretta valutazione del rischio fino alle tecniche specifiche di difesa
Sarà possibile iscriversi fino al 10 dicembre. Per iscrizioni e informazioni, è possibile contattare il 339-3352888.

IoStudio JOB&Orienta: i progetti vincitori del concorso “Verso il mio futuro”

Scritto da Phinet il . Pubblicato in Aziende

JOB&Orienta, si è aperto il salone nazionale dell’orientamento, la scuola, la formazione ed il lavoro promosso da Veronafiere e Regione Veneto, in collaborazione con il MIUR ed il MLPS, dal 22 al 24 novembre presso la Fiera di Verona. All’interno dello Spazio MIUR, lo stand IoStudio – la Carta dello studente presenta i progetti vincitori del concorso “Verso il mio futuro” ed il Labirinto AlmaOriéntati che stanno accogliendo tantissimi ragazzi proponendo attività e giochi a premi, corredati da materiale multimediale e da dirette live streaming dal canale skuola.net. Il Labirinto vuole rappresentare la complessità dell’attività di orientamento, dove i giovani che stanno per concludere la scuola superiore possono trovare indicazioni utili per la scelta del loro futuro.

Si è aperto presso la Fiera di Verona, giovedì 22 novembre, e durerà fino a sabato 24 novembre, JOB&Orienta, il salone nazionale dell’orientamento, la scuola, la formazione ed il lavoro promosso da Veronafiere e Regione Veneto, in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e il Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali.

Job&Orienta (a ingresso libero) propone una rassegna espositiva suddivisa in due aree tematiche, la prima dedicata al mondo dell’istruzione, la seconda riservata all’università, la formazione e il lavoro. “Mani&Ingegno – Migliori si diventa!” è il tema della 22esima edizione che mette al centro i temi dell’innovazione e della tecnologia per rimettere in moto l’economia e favorire l’occupazione giovanile: tornare a scommettere sull’artigianato dotandolo di competenze organizzative aziendali e creare una nuova “intelligenza del fare” e rafforzare il dialogo tra la scuola e le imprese, offrire ai giovani un’opportunità di orientamento per la scelta del proprio futuro e dare un “assaggio” delle diverse professioni.

In occasione di questa edizione, il MIUR ha aperto i battenti dello spazio espositivo, predisponendo un’area interamente digitalizzata ed in linea con il messaggio di innovazione tecnologica, filo conduttore di tutta la rassegna.

All’interno dello Spazio MIUR, lo stand IoStudio – la Carta dello studente presenta i progetti vincitori del concorso “Verso il mio futuro” ed il Labirinto AlmaOriéntati che stanno accogliendo tantissimi ragazzi proponendo attività e giochi a premi, corredati da materiale multimediale e da dirette live streaming dal canale skuola.net.

All’interno dello stand animazione, scambio di informazioni via tablet, interazione multimediale, giochi e gadget in premio.

AlmaDiploma e AlmaOrièntati sono ospiti dell’area espositiva riservata al MIUR con un Labirinto, che vuole rappresentare la complessità dell’attività di orientamento, dove i giovani che stanno per concludere la scuola superiore possono trovare indicazioni utili per la scelta del loro futuro. Il Labirinto propone ai ragazzi una parte del percorso AlmaOrièntati, messo a punto da AlmaLaurea e AlmaDiploma per orientare i giovani alla scelta universitaria.

FONTE: Io Studio