Cos'è?

Un portale dedicato alla pubblicazione e diffusione di comunicati stampa online

Chi scrive i comunicati stampa?

Il servizio è rivolto a privati, aziende ed associazioni che intendono dare visibilità ai loro progetti, eventi, prodotti o servizi mediante notizie qualificate. A scrivere siete Voi! o potete richiedere che sia la nostra redazione a farlo per voi.

Come funziona?

è sufficiente registrarsi ed attendere la validazione del proprio profilo per poter iniziare a pubblicare i comunicati stampa. La validazione NON è automatica ed accettiamo SOLO fonti attendibili, questo per tutelare i membri già iscritti.

Costi?

Il servizio è completamente gratuito, se lo ritenete utile e lo usate per il vostro business considerate la possibilità di supportarci!

ALLA “MILANO ART GALLERY” GRANDI ENCOMI PER LA MOSTRA DI TONI ZARPELLON

Scritto da ufficio-stampa il . Pubblicato in Comunicati Stampa

L’esposizione organizzata dal manager Salvo Nugnes si terrà dal 12 al 27 Aprile 2013

Alla “Milano Art Gallery Spazio Culturale” in via Alessi 11, a Milano ha ottenuto grandi encomi la mostra “I colori della realtà” del maestro Toni Zarpellon, inaugurata Venerdì 12 Aprile, con l’organizzazione del manager Salvo Nugnes, Direttore di Promoter Arte, che durerà fino al 27 Aprile 2013, con ingresso libero al pubblico.

Durante il vernissage, il noto personaggio televisivo, nonché famoso paroliere e musicologo Paolo Limiti, ha tenuto la conferenza “Parole in musica” in stile autobiografico per raccontare e raccontarsi nel suo percorso privato e professionale, scandito da tanti successi e prestigiosi riconoscimenti, coinvolgendo una sala gremita ed entusiasta in un vivace dibattito. Oltre a Limiti, l’evento ha visto la partecipazione straordinaria di Andrea Pinketts. I due grandi ospiti, dopo aver ammirato le opere esposte, hanno espresso un giudizio positivo sulla produzione artistica del Maestro.

L’evoluzione creativa di Zarpellon si può sintetizzare nel simbolico assioma “fare arte e vivere” poiché l’artista dedica intere giornate per ottenere quelle soluzioni, talvolta scontate in apparenza, ma che in realtà sono così sofferte e tormentate da raggiungere che soltanto una ricerca di costante sperimentazione può produrle. Le sue opere individuano un linguaggio essenziale, in una sorta di nuova ontologia. Le tele racchiudono toni e sfumature cromatiche calde e fredde, luminose e smorzate, identiche a quelle colte dall’occhio umano.

Sul concetto e sull’evoluzione dell’arte dichiara “Concepisco l’arte e il mio percorso artistico come un cammino di rinascita, con la scoperta di una centralità spirituale e fisica, per ridare il senso alla realtà circostante. Il senso di vuoto e la mancanza di consapevolezza della realtà sono legati alla struttura e allo spazio mentale, nei quali deve essere ristabilito un equilibrio di armoniosa rinascita, seppur con tutte le inquietudini e i disagi interiori presenti. L’arte deve evolversi verso nuovi mondi. Deve avvenire una rivolta di ribellione e rifiuto contro l’omologazione e l’appiattimento standardizzato dell’arte, in ogni sua forma ed espressione, per generare un nuovo rapporto dialettico con il mondo“.

Seminario di Canto Jazz con Rachel Gould

Scritto da comunicatiseo il . Pubblicato in Comunicati Stampa

www.orsaramusica.it

facebook

twitter

X ORSARA JAZZ SUMMER CAMP (29 LUGLIO – 3 AGOSTO 2013)

SCONTI ENTRO IL 30 APRILE 2013!

DISPONIBILI PACCHETTI ALL INCLUSIVE (VITTO/ALLOGGIO)

Info & Iscrizioni su: www.orsaramusica.it

Rachel Gould per la seconda volta sarà protagonista del Summer Camp di Orsara nella veste di titolare del Seminario di Canto Jazz e dei combo. La cantante, straordinaria didatta, ha già catturato gli allievi nel 2011 e ritorna nei Seminari 2013. Grande personalità, capace di tirare fuori il meglio da chi partecipa alle sue lezioni. Ripercorriamo brevemente la sua carriera e le sue esperienze per farla conoscere a coloro che ancora non hanno avuto la fortuna. L’appuntamento è ad Orsara dal 29 luglio al 3 agosto.

Di tutti gli strumenti musicali che possono essere studiati ce n’e’ uno, in particolare, non convenzionale; che non si fabbrica e non si compra; non ha legni, ne’ metalli, non ha argille, ne’ pelli, ha certe corde, ma molto particolari; e’ uno strumento intrinseco in noi stessi, istintivo per eccellenza: e’ la voce.

Rachel Gould e’ una musicista jazz che ha scelto di “suonare” la sua voce, ma che ha anche studiato violoncello al conservatorio di Boston, forse per la necessita’ di rapportarsi ad uno strumento fisico, materiale, dallo spiccato rigore tecnico, punto di riferimento che fortemente prescindesse dalla componente istintiva. E che l’ha fortemente aiutata – per sua stessa ammissione – a temprare e calibrare le proprie sensibilita’ armoniche e melodiche.

Diversi elementi hanno contribuito alla formazione della Rachel Gould, artista ed insegnante, come la conosciamo oggi.

Anzitutto, il dono di natura del timbro della voce, della ricchezza in armoniche, della perfezione dell’intonazione e dell’impostazione, nei quali hanno avuto pero’ grande influenza anche la rigorosita’ e la costanza nello studio.

Subito dopo, il sodalizio decennale, personale ed artistico, nel quale sono stati coinvolti Rachel ed il grande saxofonista jazz Sal Nistico, che e’ stato certamente uno dei componenti di maggiore influenza nello sviluppo della personalita’ artistica di Rachel. Nistico, nella sua brillante carriera, aveva incrociato miti del jazz internazionale del calibro di Count Basie, Nat Adderley, Chuck Mangione, Buddy Rich e di Woody Herman, col quale Rachel cantava al Sweet Basil, un locale di New York, e che gliela aveva fatta conoscere. Ovvio, quindi, che Nistico rappresentasse un’inesauribile miniera di quelle esperienze e competenze che fanno di un musicista un maestro prezioso, che queste esperienze fossero orientate alla sfera del jazz classico, e con la sua impostazione abbia influenzato e “contaminato” il percorso della moglie Rachel.

La quale, dal canto suo, aveva maturato molteplici altre esperienze e importanti collaborazioni in proprio ed in completa autonomia; oltre che col gia’ citato Herman, con Chet Baker, che le aveva presentato il produttore di Clark Terry in occasione di un concerto, oppure col nostro Enrico Pieranunzi, conosciuto attraverso Riccardo Del Fra in occasione di alcune registrazioni a Parigi, o ancora con Stephan Kurmann, con cui aveva inciso il disco Live in Montreux. In Italia ha poi collaborato con il pianista Marcello Tonolo, col pianista e compositore Guido Manusardi, col contrabbassista Lucio Terzano, ed e’ di recente pubblicazione un Cd, omaggio alla musica di Hoagy Carmichael, con il chitarrista Luigi Tessarollo.

E poi, altro elemento di fondamentale importanza, l’attenzione all’ascolto e la capacita’ di incamerare, di attingere ispirazione, da prestigiosi riferimenti, come Carmen McRae prima e, successivamente, Shirley Horn.

E, ancora, l’amore per il viaggio, la passione per la conoscenza di culture ed usanze diverse, l’esercizio di mettere in discussione se stessa ed il proprio modo di vivere, che l’hanno portata a lasciare ben presto gli States per l’Europa ed a visitare il Belgio, a risiedere per lungo tempo in Germania, dove fu insegnante alla Musikhochschule di Colonia ed alla Modelversuch di Amburgo, in Svizzera, dove insegno’ alla Swiss Jazz School di Berna, ed in Olanda, dov’e’ stata insegnante al Conservatorio di Maastricht ed al Royal Conservatory de l’Aia fino al 1991, ed a venire spesso in Italia. E, in ogni luogo, ha tenuto concerti, ha effettuato registrazioni, ha inciso dischi ed ha partecipato a trasmissioni televisive.

E’ quasi naturale che un personaggio con un tale bagaglio di esperienze e di conoscenze senta il bisogno di scambiarle e trasferirle, ed ecco “le altre facce” di Rachel Gould, quelle di compositrice ed insegnante, titolare di workshop richiestissimi ovunque. E, anche in queste esperienze di insegnamento, per lei e’ predominante l’attenzione per l’ascolto.

Personaggio schivo, poco incline all’apparenza ma molto attenta alla sostanza ed all’essenza delle cose del suo mestiere, Rachel Gould e’ un’artista che colpisce favorevolmente per la prorompente personalita’ delle sue interpretazioni, in cui affronta gli standard piuttosto che le sue stesse composizioni con la stessa dose di umilta’ e di raffinata eleganza, e per la generosita’ e l’entusiasmo nel trasferire le proprie conoscenze ed esperienze ai propri colleghi piu’ giovani.

Rachel Gould terrà il Seminario di Canto Jazz nell’ambito del X ORSARA JAZZ SUMMER CAMP che si terrà dal 29 luglio al 3 agosto 2013. Info su: www.orsaramusica.it

Hai mai pensato di scoprire la #Sila? nasce il progetto #Welikesila!

Scritto da comunicatiseo il . Pubblicato in Comunicati Stampa, Viaggi

Welikesila è un progetto di web marketing territoriale, che vuole dare “voce” ad immagini ed emozioni dalla Sila.

La Sila, questo altopiano unico nello scenario ambientale e paesaggistico dell’Italia definita la Svizzera del Sud, è il palco ideale di un racconto dove gli attori protagonisti (tu) e il regista (la Sila) scrivono giornalmente capitoli, paragrafi, battute, alimentando l’interesse a visitare e scoprire nuovi modi autentici di vivere il territorio.

Welikesila è un viaggio, un percorso in tappe, fatto in varie stagioni dove ognuna può essere rivista, modificata, migliorata da chi proprio in questo istante le sta personalizzando in base a passioni e interessi. Welikesila vuole ispirare le persone a viaggiare in Sila, soprattutto i locali, a ripercorrere gli itinerari tracciati per scoprire paesaggi e attività mai praticate.

Welikesila crede in un turismo attivo, dove la natura e gli uomini interagiscono consapevolmente, per rendere l’esperienza di viaggio un arricchimento di spirito e di cultura.

Crediamo che il territorio deve essere narrato senza seguire le solite tracce, cercando di viverlo ripercorrendo sentieri e percorsi poco battuti. Amiamo un turismo sostenibile, ecologico, responsabile. Pensiamo che la Sila sia il luogo adatto per praticare uno stile di turismo sano, naturale e vivo. Amiamo pensare che voi amerete vivere, ciò che Sila ci sta raccontando vivendola giornalmente.

Quando il progetto #welikesila era ancora in una fase embrionale, si capiva già da subito che il suo obiettivo era realizzare un progetto turistico locale socialmente aperto a tutti. Un contenitore di esperienze e di racconti, che grazie ai nuovi mezzi di comunicazione potesse cresce spontaneo e sincero. La risposta è stata sorprendente, in pochi giorni l’interesse va al di là delle più rosee aspettative e spontaneamente molti contribuiscono attivamente taggando, condividendo e partecipando attraverso l’hashtag #welikesila.

Vi invitiamo a scoprirlo, vi invitiamo a scoprire la Sila. Diamo il benvenuto a Welikesila.

Seguilo su Facebook https://www.facebook.com/welikesila, su Twitter https://twitter.com/welikesila e su Instagram http://instagram.com/welikesila.

Nasce Apartum, il primo motore di ricerca di appartamenti turistici in tutto il mondo!

Scritto da lorenzorit il . Pubblicato in Comunicati Stampa, Dal Mondo, Nuovo Sito Web, Viaggi

La presenza sulla rete internet di motori di ricerca ha semplificato la vita dei consumatori. Attraverso questi siti, infatti, è possibile realizzare acquisti mirati e intelligenti valutando tra diverse opzioni. Soprattutto nel turismo, portali come Trivago hanno cambiato radicalmente il modo di prenotare una camera d’albergo. Altri siti permettono invece di scegliere tra varie possibilità in quanto ad assicurazioni, acquisto di biglietti aerei o noleggio auto. Il vantaggio offerto da tutti questi motori di ricerca è quello di poter valutare varie alternative in un tempo breve e di trovare il servizio richiesto al prezzo più conveniente. Si tratta in tutti i casi di strumenti di ricerca on-line molto comodi, perché offrono nella stessa pagina in pochi secondi, risultati che, in altri casi, si potrebbero visualizzare solo analizzando un sito per volta.

Ora tutto ciò è possibile anche per il settore degli appartamenti turistici grazie ad Apartum, il primo motore di ricerca al mondo per case vacanza che permette di arrivare alla migliore scelta possibile per prezzo, popolarità, numero di stanze. Con Apartum i turisti di tutto il mondo non dovranno più navigare per ore per trovare la miglior relazione qualità-prezzo per un appartamento. Un’interfaccia grafica semplice e intuitiva vi permetterà di impostare la ricerca di case private per vacanza, per il momento solo nelle principali destinazioni turistiche mondiali e tra queste Roma, Parigi, Barcellona, New York, Rio de Janeiro, Miami, Buenos Aires e molte altre, anche se i suoi sviluppatori stanno lavorando per estendere la rete a tutte le destinazioni presenti sul mercato, anche quelle minori.

Il progetto appartiene ad un gruppo di giovani italo-spagnoli, tutti sotto i 30 anni, la Luxury Services Worldwide, fondato nel 2009 con sede a Barcellona. Attualmente Apartum compara più di 300.000 appartamenti in tutto il mondo, questo grazie ad accordi di collaborazione con le più importanti agenzie del settore come Flipkey (by Tripadvisor), Housetrip, Waytostay, Interhome, Only-Apartments  e molte altre ancora.

www.apartum.com/it/

Lavoratori domestici, sottoscritta l’ipotesi di accordo per il rinnovo del Contratto Nazionale

Scritto da admaiora il . Pubblicato in Italia

Dopo quasi due anni di trattativa, è stata siglata l’ipotesi di intesa per il rinnovo del Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro dei lavoratori domestici (colf e badanti). L’accordo non era stato sinora raggiunto per contrasti con le controparti riguardanti due temi in particolare: l’aumento salariale e la tutela della lavoratrice madre. Gli aumenti previsti dall’intesa, a decorrere dal 1 gennaio 2014, vanno nella direzione di un recupero del potere d’acquisto calcolato attraverso gli indici Istat e (in relazione alla paga mensile del livello BS convivente), ammontano a 19 euro complessivi. Saranno erogati in tre tranche: gennaio 2014, 2015 e 2016.

Per comprendere meglio e nei dettagli è utile sapere che il Contratto del lavoro domestico prevede un meccanismo di adeguamento annuale delle retribuzioni minime che garantisce almeno il recupero dell’80% dell’inflazione. L’obiettivo che le Organizzazioni sindacali avevano fissato e che è stato raggiunto con l’intesa è quello di recuperare il 20% drenato di anno in anno. Riguardo alla tutela delle lavoratrici madri, le organizzazioni sindacali, auspicando in tempi brevi il recepimento della Convenzione Internazionale ILO n.189 sul lavoro domestico dignitoso, hanno deciso di accogliere la disponibilità delle controparti a un prolungamento dei tempi di preavviso per le lavoratrici madri. L’ipotesi definitiva del CCNL sarà ufficializzata entro il 31 maggio, verrà poi sottoposta alle consultazioni nei territori nel corso del mese di giugno, e giungerà quindi alla firma definitiva.

«In un momento così critico, il rinnovo di un Contratto nazionale che coinvolge oltre 2 milioni di lavoratrici e lavoratori, è un segnale importante di responsabilità delle Parti Sociali» ha dichiarato il segretario generale della Fisascat-Cisl, Pierangelo Raineri. «Ci auguriamo – ha commentato il segretario nazionale organizzativo Fisascat, Rosetta Raso – che questa intesa venga colta dal futuro Governo come un’opportunità di valorizzazione della professione, così nascosta, ma al tempo stesso così importante. L’accordo acquista un significato particolare in una stagione di progressiva riduzione del welfare pubblico».

Dolore Post Operatorio: Pain Medicine news di Gennaio 2013

Scritto da IQandPartners il . Pubblicato in Salute

Dolore post operatorio, una percentuale significativa di pazienti che affronta un intervento di ernia, isterectomia o toracotomia sperimenta un dolore cronico postoperatorio nei 12 mesi successivi all’ intervento. Sul sito di Marco Filippini, nato per contribuire al raggiungimento degli standard medi europei in fatto di terapia del dolore, da Pain Medicine news di Gennaio 2013.

Dolore post operatorio

Questi i dati (v. tabella) di uno studio pubblicato a gennaio dal dottor A. Montes Perez dell’Ospedale del Mar di Barcellona . I dati generali sono consistenti con quelli pubblicati in letteratura, e suggeriscono che il rischio di sviluppare dolore cronico è più alto nei pazienti ansiosi o preoccupati del proprio dolore, in quelli che subiscono la lesione di qualche nervo durante l’operazione e in quelli che non hanno avuto un’appropriata terapia del dolore postoperatorio.

I pazienti che hanno dolore persistente nei tre mesi successivi all’intervento dovrebbero essere indirizzati a terapisti del dolore specializzati. “Dobbiamo essere più aggressivi nel trattare il dolore nel periodo perioperatorio” ha detto il Dr Montes. “È fondamentale diminuire l’intensità del dolore nel periodo perioperatorio”. Una speranza per i molti pazienti che potrebbero non sviluppare dolore nei mesi successivi all’ intervento.

Pain Medicine news Genn 2013

Marco Filippini Pain Medicine news Genn 2013

FONTE: marcofilippini.it

Crociere nei Fiordi, salpa il 25 aprile con Crocierelines!

Scritto da seodmlogica il . Pubblicato in Comunicati Stampa, Viaggi

Per il prossimo 25 aprile Crocierelines propone fantastiche crociere in offerta per Fiordi e Nord Europa a bordo di MSC Musica, un’occasione unica da concedersi per godersi una vacanza all’insegna del relax immersi nella natura incontaminata.

Con una Crociera Fiordi e Nord Europa potrete visitare le magnifiche capitali della Norvegia e della Danimarca come Oslo e Copenhagen, esempi di eleganza e raffinatezza nelle architetture urbane in perfetta armonia con il paesaggio naturale circostante.

La primavera e l’estate sono le stagioni ideali per viaggiare in crociera e visitare questi luoghi suggestivi e ricchi di fascino, dove è possibile ammirare lo straordinario spettacolo del sole a mezzanotte e la grandiosità delle città del Nord Europa.

Crocierelines offre l’occasione di salpare in crociera con delle più belle navi della flotta MSC e scoprire tutta la bellezza di paesi nordici quali Norvegia e la Danimarca: 4 giorni e 3 notti a bordo della nave MSC Musica, esempio di eleganza e design raffinato, l’ambiente perfetto dove è possibile usufruire di servizi eccellenti, assaporare il meglio della cucina italiana ed internazionale, divertirsi negli esclusivi locali a bordo nave, concedersi ampi spazi di relax nelle aree wellness e fitness Aloha Beauty Farm.

Prenota la tua crociera nei Fiordi e Nord Europa con partenza da Kiel il prossimo 25 aprile e scopri le migliori offerte di Crocierelines! Prenotare una crociera on line con Crocierelines è facilissimo, basta un clic!

Malattie organiche e funzionali dell’apparato gastroenterico e metodiche diagnostiche: parlane col dott. Corrado Contini.

Scritto da contini il . Pubblicato in Aziende, Beauty & Wellness, Comunicati Stampa, Locale, Nuovo Sito Web, Salute

La carriera professionale medica del dott. Corrado Contini è iniziata nella seconda metà degli anni settanta presso la Divisione di Gastroenterologia degli Ospedali Riuniti di Parma, fondata dal compianto Prof. Germano Missale che la diresse con spirito innovativo e pionieristico, introducendo le prime esperienze in Italia di studi endoscopici dell’apparato gastro-enterico e soprattutto delle Vie biliari e del Pancreas. Sotto questa guida burbera ma che ha sempre messo il paziente al centro dell’agire medico, il dott. Corrado Contini è stato dapprima Assistente medico e successivamente Aiuto- Primario, conseguendo la Specialità in Malattie dell’Apparato Digerente presso l’Università di Milano e la Idoneità Nazionale a Primario Ospedaliero presso il Ministero della Sanità. Ha sviluppato le indagini diagnostiche ed operative della Gastroscopia, della Colonscopia, della Colangiografia retrograda e si è occupato dello studio di fisiopatologia sia del tratto digestivo superiore mediante Manometrie e pH-metrie esofagee che delle disfunzioni ano-rettali mediante le Manometrie ano-rettali.

Negli ultimi anni ha affrontato le patologie legate alle allergie e alle intolleranze alimentari mediante studi di fisiopatologia con Breath-test o ricerche laboratoristiche immunologiche.

Dal 1997 dirige il Servizio di Gastroenterologie ed Endoscopia Digestiva della Clinica Città di Parma e svolge consulenze presso la Clinica Piacenza, il Poliambulatorio Medi-Saluter di Parma e il Poliambulatorio Città di Collecchio.

In particolare, l’antica attenzione verso il paziente trasmessa dal Prof. Missale, unico vero motivo dell’agire medico, consente al dott. Corrado Contini di poter effettuare consulti inerenti le seguenti patologie del tratto gastro-enterico:

  • Malattia da reflusso gastro-esofageo (MRGE) : Esofagite , Esofago di Barrett
  • Malattia ulcerosa da Helicobacter (Ulcere gastriche e duodenali)
  • Malattie infiammatorie intestinali (Morbo di Crohn e Colite ulcerosa)
  • Malattie produttive del Colon (Polipi e Screening del cancro colo-rettale)
  • Malattie funzionali dell’apparato gastro-enterico (Dispepsia e Gastriti, Stipsi cronica, SIBO, Colon Irritabile)
  • Malattie da allergia o intolleranza alimentare (Celiachia, Intolleranza al Lattosio, Ipersensibilità al Glutine)

Nel suo nuovo sito Internet www.corradocontini.it è possibile prendere visione del suo curriculum vitae,  delle patologie affrontate e delle metodiche effettuate. Nello stesso sito potete anche contattare il dott. Corrado Contini con un format per le domande e verificare i recapiti dove visita.

FOTOVAGANDO_Passeggiate Fotografiche con Artea

Scritto da Artea Associazione Culturale il . Pubblicato in Comunicati Stampa, Fotografia

Una serie di eventi fotografici in località suggestive da fotografare, un modo per far pratica in compagnia, per affinare la tecnica fotografica, per confrontarsi con altri appassionati guidati da un’insegnate che vi assisterà durante i vostri scatti!
A chi è consigliato:
A chi ha seguito un corso base o intermedio con noi.
A chi possiede una camera reflex.
A chi vuole far pratica e ama stare in compagnia.
A chi ama viaggiare e conoscere luoghi nuovi.
Gli itinerari:
25 Aprile Vizzini e la sagra della ricotta
19 Maggio Noto e l’infiorata
16 Giugno Castel di Tusa e Fiumara d’Arte
14 Luglio Riserva orientata di Vendicari
Dove:
partenza dalla sede dell’ Associazione Artea, via Verga 20, San Gregorio di Catania
Quota associativa:
20,00 euro
Chi:
La nostra socia curatrice Rosaria ForcisiPRENOTAZIONE OBBLIGATORIA- GRUPPI MAX 8/10 PERSONE

pranzo libero e auto propria

Il primo appuntamento:
ARTEA ASSOCIAZIONE CULTURALE

Via G. Verga n. 20, San Gregorio di Catania.

tel. 3492859798

www.associazioneartea.com

Pagina Facebook: ArteaAss

Progetto Artemisinina, Sanofi al centro della sfida mondiale contro la malaria

Scritto da IQandPartners il . Pubblicato in Salute, Scienze

Sanofi malaria, progetto artemisinina, parte dall`Italia una “rivoluzione” nel trattamento della malaria, la più diffusa malattia parassitaria al mondo e la seconda malattia infettiva per mortalità, dopo la tubercolosi. Presso il sito Sanofi di Garessio, uno degli stabilimenti farmaceutici più antichi d’Italia, è stata inaugurata una nuova linea per la produzione industriale dell’artemisinina per via semisintetica, la materia prima da cui derivano i principi attivi che compongono i farmaci antimalarici di combinazione (ACTs–Artemisinin-based Combination Therapies) indicati dall’Organizzazione Mondiale della Sanità come terapie d’elezione per la cura della malaria.

Sanofi

Si tratta del risultato finale del “Progetto Artemisinina”, guidato dall’organizzazione no-profit OneWorld Health, programma di sviluppo dei farmaci di PATH, e sostenuto dalla Fondazione Bill & Melinda Gates, che ha visto in prima linea fin dal 2008 Sanofi come partner industriale.

Artemisinina semisintetica

Gli operatori del sito Sanofi di Garessio, uno dei sei stabilimenti produttivi del Gruppo Sanofi in Italia, sono riusciti, primi al mondo, a realizzare una sorta di “rivoluzione”: grazie alla foto ossidazione, processo che riproduce l’azione della luce solare, è stato possibile creare un impianto che consente l’accelerazione del processo di conversione dell’acido artemisinico – precursore dell’artemisinina ottenuto chimicamente – in artemisinina semisintetica. L’acido artemisinico è stato ottenuto per la prima volta dal team di Jay Keasling, Professore di Chimica e Ingegneria Biomolecolare presso l’Università della California, Berkeley, e co-fondatore di Amyris Inc., partner del progetto, che ha scoperto come l’impianto di una combinazione di geni della pianta di Artemisia annua e di un lievito in un batterio consentissero al batterio di produrre l’acido artemisinico che poteva poi essere convertito nella sostanza chiave delle ACTs.

Stabilimento Sanofi Garessio

A Garessio verrà prodotto almeno un terzo del fabbisogno annuale mondiale di Artemisinina. Questo consentirà di rispondere alla crescente domanda mondiale di antimalarici (mediamente vengono richiesti circa 300 milioni di trattamenti l’anno) e rendere più efficace la lotta alla malaria. Sanofi prevede infatti di produrre a Garessio 35 tonnellate di Artemisinina semisintetica nel 2013, per salire poi fino a 50-60 tonnellate l’anno nel 2014 e negli anni successivi.

La produzione su larga scala dell`artemisinina semisintetica permetterà di ottenerne una maggiore disponibilità per far fronte al continuo aumento della domanda di antimalarici: nel 2013 sarà possibile passare dagli attuali 80 milioni di trattamenti antimalarici l’anno a 120/130 milioni di trattamenti. Inoltre consentirà di assicurare la stabilità dei prezzi dei farmaci contro la malaria: attualmente il valore dell’artemisinina ottenuta per via naturale tramite estrazione dalla pianta di Artemisia annua varia, infatti, da 250 a 1000 dollari al chilo, con ripercussioni sul prodotto finito.

Il sito di Garessio è stato selezionato fra i 75 siti produttivi che fanno parte del network industriale del Gruppo Sanofi nel mondo. “Grazie all’impegno e al lavoro di squadra di tutti i collaboratori dello stabilimento è stato possibile predisporre l’impianto in soli otto mesi ed avviare cosi questa importante produzione” spiega Daniele Pellungrini, Direttore dello Stabilimento Sanofi.

“La produzione di Artemisinina semisintetica avviata nel sito produttivo di Garessio è un grande successo ottenuto dalla nostra azienda in Italia e conferma ancora una volta come Sanofi intenda puntare sul nostro Paese, in controtendenza rispetto a numerose aziende del settore” aggiunge Arturo Zanni, Amministratore Delegato di Sanofi in Italia.

I referenti di PATH – partner del “Progetto Artemisinina” con OneWorld Health, programma di sviluppo dei farmaci – hanno così commentato: “Portare su scala industriale innovazioni salvavita richiede diversi fattori, ma si basa quasi sempre su forti collaborazioni e un’elevata attenzione a quelle che sono le principali e più concrete necessità sul campo. Per questo motivo sono estremamente soddisfatto della partnership con Sanofi per la produzione su larga scala di artemisinina semisintetica, elemento chiave nel trattamento della malaria. Contribuire ad assicurare una fornitura costante e a prezzi calmierati di artemisinina di alta qualità è una componente essenziale degli sforzi di PATH per sconfiggere la malaria e far progredire un ideale di equità sul fronte della salute. Una vita senza malaria è una vita ricca di possibilità,” Steve Davis, Presidente e CEO, PATH.

“La forte collaborazione instaurata è stata fondamentale il successo di questo progetto. Sono orgogliosa della partnership instaurata con l’Università della California – Berkeley, Amyris, e Sanofi, che ci ha consentito di portare il progetto dal laboratorio allo sviluppo industriale. A partire dalla tecnologia che ha costituito il solido fondamento del progetto sino all’innovazione scientifica che ha consentito l’industrializzazione della produzione, è stata la forza della cooperazione tra diversi settori che ci ha portato a questo entusiasmante risultato,” Ponni Subbiah, Global Program Leader, Drug Development, PATH

La registrazione della inaugurazione della nuova linea produttiva di Artemisinina semisintetica presso lo stabilimento Sanofi a Garessio (CN) è disponibile al seguente link:
http://webeventservices.reg.meeting-stream.com/77505_sanofi

Sanofi – www.sanofi.com
Sanofi – www.sanofi.it

FONTE: Sanofi