Cos'è?

Un portale dedicato alla pubblicazione e diffusione di comunicati stampa online

Chi scrive i comunicati stampa?

Il servizio è rivolto a privati, aziende ed associazioni che intendono dare visibilità ai loro progetti, eventi, prodotti o servizi mediante notizie qualificate. A scrivere siete Voi! o potete richiedere che sia la nostra redazione a farlo per voi.

Come funziona?

è sufficiente registrarsi ed attendere la validazione del proprio profilo per poter iniziare a pubblicare i comunicati stampa. La validazione NON è automatica ed accettiamo SOLO fonti attendibili, questo per tutelare i membri già iscritti.

Costi?

Il servizio è completamente gratuito, se lo ritenete utile e lo usate per il vostro business considerate la possibilità di supportarci!

Linkem banda larga: WiMAX, un’alternativa efficace all’ADSL

Scritto da Linkem il . Pubblicato in Internet

Linkem ha sviluppato una rete proprietaria che gestisce in autonomia e che le permette di portare la banda larga anche nelle zone non raggiunte dalla connessione ADSL.

linkem internet revolution

In questo periodo, complice un’intensa attività pubblicitaria, si parla molto di un provider internet ai più poco noto: Linkem.

Nata nel 2001, ma presente sul mercato italiano con la denominazione attuale solo dal 2005, l’azienda è uno dei principali operatori italiani che fornisce connessioni a banda larga senza fili, grazie alla tecnologia WiMAX. Questo standard per le comunicazioni wireless, che permette di coprire un raggio fino a 50km, viene considerato una valida alternativa alla connessione ADSL tradizionale, soprattutto perché permette di colmare il digital divide nelle aree non cablate per la connessione a banda larga. Inoltre, la tecnologia WiMAX è perfetta anche per chi è insoddisfatto delle prestazioni della propria linea ADSL, o per chi vuole liberarsi della linea fissa e dei costi che questa inevitabilmente comporta.

Dopo aver acquisito nel 2008 i diritti per utilizzare le frequenze WiMAX in 13 regioni italiane, l’azienda ha sviluppato una rete proprietaria che gestisce in autonomia, e che le permette di portare la banda larga anche nelle zone non raggiunte dalla connessione ADSL: entro il 2014, Linkem intende coprire il75% della popolazione italiana con la rete WiMAX, garantendo ai propri abbonati una connessione fino a 7 Mb di velocità. Inoltre, tutte le offerte dell’azienda (suddivise in due tipologie: abbonamenti e prepagate, come per i cellulari) comprendono la possibilità di accedere gratuitamente agli oltre 600 Hotspot Wi-Fi che l’azienda ha posizionato in tutta Italia in luoghi strategici, come autogrill e aeroporti.

FONTE: facile.it

Vacanze a San Teodoro: dove il mare incontra il divertimento

Scritto da mirkopise il . Pubblicato in Viaggi

Centro turistico in continua ascesa ormai da parecchi anni, San Teodoro, sulla costa nord-orientale della Sardegna, è riconosciuta da tutti come la meta ideale per le vacanze dei giovani sull’isola.

Il paese offre tantissime possibilità di alloggio ai turisti, dalle innumerevoli strutture alberghiere alle case vacanze San Teodoro. E sono sicuramente queste ultime a rappresentare la soluzione più economica per le vacanze: costruite secondo l’architettura tipica della Costa Smeralda, queste abitazioni sono solitamente basse e costruite con i materiali tipici quali trachite e granito. Le ville San Teodoro sono inoltre ottime soluzioni per chi dalla vacanza cerca libertà e comodità, ma anche discrezione. Piccole oasi di pace circondate dalla vivacità del luogo. San Teodoro, infatti, è una località che, soprattutto durante la stagione estiva, è continuamente animata: il borgo è rinomato per la vita notturna e per la presenza delle più grandi ed esclusive discoteche della costa nord-orientale della Sardegna, oltre che per i tantissimi divertimenti in spiaggia.

A proposito di spiagge, il visitatore sarà affascinato dal bellissimo tratto di costa che circonda San Teodoro: chilometri di sabbia candida e finissima e un mare dalle acque trasparenti di color turchese, come quello della spiaggia della Cinta, la più conosciuta e ammirata dai turisti.

Uno dei monumenti naturali della zona è l’isola di Tavolara, area marina protetta situata di fronte al paese e località tra le più esclusive e incontaminate della Sardegna.

IL CONCORSO DEL WEB GRATUITO CHE TI FA VINCERE UN CONTRATTO DI LAVORO

Scritto da concorso Go To Web il . Pubblicato in Comunicati Stampa

L’ultima generazione, quella dei ragazzi dal futuro lavorativo incerto, può partecipare al concorso on line completamente gratuito promosso dalla Dia Italia, Concorso Go To Web, iscrivendosi infatti, si ha la possibilità di vincere un Contratto di Lavoro. Partito ufficialmente il 15 Gennaio, il Contest sta raccogliendo moltissime adesioni in tutta Italia. Sarà stata la scelta di fare il concorso gratuito? O il bisogno misto a desiderio dei ragazzi e ragazze di assicurarsi un futuro? Per maggiori informazione visitate il sito web www.concorsogotoweb.it o scrivete a info@concorsogotoweb.it

Flavio Cattaneo: Terna nella Gold Class di RobecoSam

Scritto da TheEnergyNews il . Pubblicato in Economia

Terna è l’unica società elettrica italiana presente nella Gold Class, la classifica mondiale della sostenibilità. Questo l’esito del RobecoSam, Sustainability Yearbook 2013, presentato al World Economic Forum Annual Meeting a Davos, che posiziona Terna sul podio del settore Electricity guidato da Iberdrola. Una conferma della solidità di Terna, guidata da Flavio Cattaneo, che da sempre persegue i propri obiettivi di business attraverso un approccio sostenibile.

Terna: unica società elettrica italiana in classifica sostenibilità

Terna è l’unica società elettrica italiana presente nella Gold Class, la classifica mondiale della sostenibilità. Questo l’esito del RobecoSam, Sustainability Yearbook 2013, presentato al World Economic Forum Annual Meeting in corso a Davos, che posiziona Terna sul podio del settore Electricity guidato da Iberdrola.

Con questo risultato, afferma una nota, l’azienda guidata da Flavio Cattaneo ottiene per il secondo anno consecutivo la Gold Class, in cui rientrano quest’anno solo 67 aziende al mondo, collocandosi così ai vertici del settore davanti a prestigiose società come Red Electrica de Espana (Spagna), E.On Ag (Germania), GdF Suez S.a. (Francia). Terna, già Bronze Class nel 2010 e Silver Class nel 2011, è per il quarto anno consecutivo tra i “sustainability leaders”.

FONTE: Corriere

Terna: unica società elettrica italiana nella Gold Class di RobecoSAM

Terna è l’unica società elettrica italiana presente nella Gold Class, il Gotha mondiale della sostenibilità. Questo l’esito del RobecoSAM, Sustainability Yearbook 2013, presentato al World Economic Forum Annual Meeting di Davos, che posiziona Terna sul podio del settore Electricity guidato da Iberdrola. Con questo risultato l’azienda ottiene per il secondo anno consecutivo la Gold Class, in cui rientrano quest’anno solo 67 aziende al mondo, collocandosi così ai vertici del settore davanti a prestigiose società come Red Electrica de Espana (Spagna), E.On AG (Germania), GDF Suez S.A. (Francia).

Terna, già Bronze Class nel 2010 e Silver Class nel 2011, è per il quarto anno consecutivo tra i ”sustainability leaders”. RobecoSAM ha valutato quest’anno oltre 2000 società, appartenenti a 58 settori diversi, selezionando quelle più performanti per le politiche di sostenibilità.
”Una conferma della solidità di Terna – sottolinea la società – che da sempre persegue i propri obiettivi di business attraverso un approccio sostenibile”.

FONTE: Asca

TERNA: UNICA SOCIETA’ ELETTRICA ITALIANA IN GOLD CLASS MONDIALE

Terna, già Bronze Class nel 2010 e Silver Class nel 2011, è per il quarto anno consecutivo tra i “sustainability leaders”. Un riconoscimento di prestigio per la spa dell’alta tensione considerato che RobecoSAM ha valutato quest’anno oltre 2000 società, appartenenti a ben 58 settori diversi, selezionando quelle più performanti per le politiche di sostenibilità. Una conferma della solidità di Terna che da sempre persegue i propri obiettivi di business attraverso un approccio sostenibile.

FONTE: Agi Energia

La bicicletta: il mezzo più economico per spostarsi in città (restando in forma)

Scritto da giorgiaminozzi il . Pubblicato in Ambiente, Automobili

Il prezzo della benzina è alle stelle, ed anche se non si sono toccati più i livelli record dello scorso inverno 2012 (con una media di 2 euro al litro), è molto difficile trovare benzinai che offrano un prezzo inferiore a 1,70 euro al litro. Con questi prezzi, spostarsi in macchina è diventato molto costoso, anche perché nel frattempo le assicurazioni hanno subito un rincaro piuttosto significativo. A causa di questa situazione, gli italiani si sono ritrovati a dover scegliere spesso una soluzione alternativa; molti hanno optato per i mezzi pubblici, ma la scarsità e la pessima qualità di questi servizi non hanno certo rappresentato un incentivo. Sono ancora in pochi, invece, a prendere in considerazione le biciclette per i piccoli spostamenti, nonostante da un’indagine risulti che la macchina è utilizzata soprattutto per tragitti inferiori ai cinque chilometri. Del resto, come biasimare gli italiani, vista la scarsa presenza di piste ciclabili e il poco rispetto mostrato dagli automobilisti verso i ciclisti?

Comunque, le istituzioni si stanno mostrando sempre più propense ad adottare delle soluzioni “a due ruote” per risolvere i problemi legati al traffico e alla mobilità, dunque sembra che ci saranno buone notizie per coloro che amano spostarsi in città a bordo della loro bicicletta.

La bici è ancora oggi il mezzo più economico e sostenibile per spostarsi. Tutti gli studi condotti finora, infatti, hanno dimostrato che nessun motore (nemmeno quello elettrico) può reggere il confronto con la bici, che è praticamente a emissione zero persino se si prendono in considerazione le emissioni per produrre la bici stessa e per produrre il cibo ingerito da chi pedala.

La bicicletta, inoltre, offre molte soluzioni anche a chi di pedalare tutto il giorno proprio non se la sente; sul mercato esiste un particolare modello chiamato bicicletta elettrica. La bici elettrica è una bici a pedalata assistita con un motore che si aziona quando il veicolo arriva ad una particolare velocità. Grazie a questo tipo di meccanismo, si possono percorrere molti chilometri senza avvertire fatica e affrontando anche salite e discese.

Negli ultimi anni, il mercato delle biciclette ha creato invece un prodotto utile per chi ha bisogno di spostarsi sia su strada che sui mezzi pubblici: la bicicletta pieghevole. La bici pieghevole funziona grazie ad un sistema di cerniere e ganci che fanno richiudere la bici su se stessa, facendole occupare pochissimo spazio. Per la bici pieghevole esistono anche delle comode sacche che permettono di portarla in spalla come se fossero zaini. La bici pieghevole è utile per chi viaggia sui mezzi: molto spesso, infatti, i vagoni sono così stretti e affollati che non ci sarebbe proprio spazio per la normale bicicletta! La bicicletta pieghevole più famosa è la mitica Graziella, scomparsa negli anni ottanta e tornata da pochi mesi in una nuova versione. Di bici pieghevoli, però, ne esistono di tutti i tipi e per tutti i gusti, perciò non resta che scegliere.

Su una normale bici, su una pieghevole o sull’elettrica, bisogna ripensare il modo di spostarsi e scegliere una mobilità più sostenibile. Pensate che se l’Europa cominciasse domani a pedalare come fanno i danesi, eliminerebbe metà delle emissioni dannose per l’atmosfera!

IL NUOVO FILM CHE RISPONDE ALLA DOMANDA: “CHE COS’E’ SCIENTOLOGY?”

Scritto da gabri.casella il . Pubblicato in Comunicati Stampa, Religione

Per soddisfare la crescente richiesta proveniente da tutto il mondo di sapere “Che cos’è Scientology?” il libro “I fondamenti del pensiero”, il primo libro scritto da L. Ron Hubbard sulla teoria e la pratica di Scientology, è stato pubblicato sotto forma di film di 90 minuti che conduce lo spettatore attraverso una descrizione cinematografica della tecnologia di Scientology e della sua applicazione.
Il film è stato prodotto e rilasciato in risposta al grande interesse per Scientology, dove oltre 160 milioni di visitatori del sito Internet ufficiale della Chiesa pongono la domanda: “Che cos’è Scientology”.
Scientology è più di un sistema di credenze, contiene una tecnologia pratica che chiunque può applicare immediatamente e direttamente per migliorare ogni aspetto della sua vita.
Questo film è un viaggio visivo attraverso il quale si può imparare e capire i principi che definiscono la struttura e l’essenza di come funziona la vita insieme agli elementi che compongono “il gioco della vita”.
Il film è disponibile in inglese e in altre 15 lingue e fornisce la risposta in un modo completamente nuovo.

Per maggiori informazioni visita il sito: http://www.scientology.it oppure http://www.scientologynews.org/press-releases/scientology-fundamentals-of-thought-book-on-film.html

CHE COSA FA SCIENTOLOGY PER L’INDIVIDUO?

Scritto da gabri.casella il . Pubblicato in Comunicati Stampa, Religione

La religione di Scientology fornisce risposte a molte domande sulla vita e sulla morte. Comprende un percorso dettagliato, tracciato con precisione. Sviluppando Scientology, L. Ron Hubbard ha scoperto una tecnologia capace di liberare lo spirito umano e, di conseguenza, consentire all’Uomo di conoscere realmente se stesso. Egli ha sottoposto a prove esaurienti tutte le procedure da lui concepite, annotando per l’uso futuro quelle che si sono dimostrate più efficaci nel produrre risultati uniformemente prevedibili. Queste costituiscono la tecnologia standard di Scientology.

Attraverso l’applicazione dei principi della tecnologia di Scientology in una seduta di auditing, la persona è in grado di rimuovere barriere e condizioni indesiderate per diventare maggiormente se stessa e salvarsi. Mano a mano che l’individuo progredisce, spesso tende ad aiutare gli altri nei modi in cui egli stesso è stato aiutato.

Quello che si richiede all’individuo di accettare in merito a Scientology è solo ciò che è vero per lui. La persona non è forzata a credere in qualcosa. Tramite lo studio e l’auditing essa stessa trova le risposte che cerca nella vita.

Per maggiori informazioni visita il sito: http://www.scientology.it/faq/what-scientology-does-for-the-individual/how-does-scientology-work.html

Bonfrisco: Soave, Commemorazione 70° anniversario della battaglia di Nikolajewka

Scritto da Phinet il . Pubblicato in Politica

Soave, riconoscimenti del presidente della Repubblica e del Senato per il pellegrinaggio nazionale dedicato ai caduti. Commemorazione a 70 anni dalla tragica battaglia che si combatté nel gennaio ‘43 e permise la ritirata dalla Russia. Il monumento riproduce il sottopasso ferroviario di Nikolajewka, punto d’inizio della storica ritirata. Presenti tra gli altri il sottosegretario alla difesa, Gianluigi Magri, la senatrice Cinzia Bonfrisco, il parlamentare Alberto Giorgetti, l’assessore regionale Massimo Giorgetti e il presidente della Provincia, Giovanni Miozzi.

la medaglia del Presidente Napolitano al monumento di Nikolajewka

Testo integrale dell’articolo apparso su larena.it del 10 gennaio 2013.

Soave si prepara a celebrare il 70° anniversario della battaglia di Nikolajewka – che ricorre i prossimi 26 e 27 gennaio – con un pellegrinaggio al monumento nazionale ai caduti di tutte le patrie in Russia, a Soave, che vedrà tra gli altri la presenza del sottosegretario alla difesa, Gianluigi Magri, della senatrice Cinzia Bonfrisco, del parlamentare Alberto Giorgetti, dell’assessore regionale Massimo Giorgetti e del presidente della Provincia, Giovanni Miozzi.

Per il monumento che compie quattro anni, il Comune di Soave nell’occasione riceverà una medaglia del Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, e una medaglia del Senato della Repubblica. La manifestazione vanta pure l’alto patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Il programma si aprirà sabato 12 gennaio alle 9.30 a Palazzo del Capitano, sede municipale. Da qui si snoderà il corteo che sfilerà, accompagnato dalla banda alpina «Città di Caldiero», fino a raggiungere via Foscolo, dove si trova il complesso monumentale nazionale. Durante il percorso si farà una sosta davanti all’Isola della Memoria, per deporre una corona d’alloro al monumento ai caduti.

Alle 10 si raggiungerà il monumento che riproduce il sottopasso ferroviario di Nikolajewka, teatro dell’eccidio e punto d’inizio della storica ritirata, un varco che fu aperto dagli alpini della brigata Tridentina e che rappresenta uno dei momenti più tragici ed eroici della storia italiana del ’900.
La cerimonia vedrà la presenza degli alunni della scuola elementare «Nievo», della scuola media «Dal Bene» e dell’Istituto superiore «Dal Cero» di San Bonifacio. Alunni, insieme ai parenti dei caduti, deporranno fiori sull’Ara perenne. Due reduci accederanno la fiamma della riconoscenza alle associazioni combattentistiche e d’arma.

Da qui, la cerimonia intorno alle 10.30 si sposterà all’auditorium della sede Rocca Sveva della Cantina di Soave, dove avverrà la commemorazione ufficiale e ci saranno gli interventi del sindaco, Lino Gambaretto, delle autorità militari e del sottosegretario Magri, oltre al ricordo di alcuni reduci: ne sono stati invitati 14 e riceveranno l’encomio dall’Anci.

«Il nostro impegno punta a mantenere vivo il ricordo di questo eccidio», spiega l’assessore Vittorio Iannotta, delegato all’organizzazione della cerimonia e coordinatore del comitato per il pellegrinaggio, «in modo che chi verrà dopo di noi non dimentichi gli importanti avvenimenti della nostra storia e non si scordi dei nostri caduti, tutti, da quelli di 70 anni fa a Nikolajewka a quelli uccisi a Nassiriya e in altre parti del mondo, dove sono impegnati i nostri soldati».
«Il monumento è un riconoscimento e una memoria non solo ai caduti italiani in Russia, ma a quanti si sono sacrificati per la loro patria, siano essi russi, tedeschi, ungheresi o romeni», dice Iannotta. «Da quattro anni organizziamo l’appuntamento ed ogni anno c’è qualcosa di più che da lustro alla manifestazione».

«Voglio sottolineare l’importanza della presenza delle scolaresche», aggiunge il sindaco Lino Gambaretto, «e dei reduci che saranno tra noi».

«Sono sempre più numerosi i turisti che vengono a visitare questo monumento, voluto per fare memoria di quei 120 mila morti italiani», sottolinea l’onorevole Gastone Savio del comitato promotore, «un monito a non commettere più gli errori del passato».
«Vengono da fuori provincia e anche da fuori regione per vedere il monumento», conferma Paolo Menapace del gruppo alpini di Soave. «Abbiamo invitato a partecipare gli aderenti di ben 40 associazioni combattentistiche e d’arma della provincia», riferisce Roberto Pellegrini, vice presidente di Assoarma Verona.

«Commettiamo spesso l’errore di non ricordare il passato», conclude Antonio Pastorello presidente del Consiglio provinciale. «Passato che ci mette nelle condizioni di commettere meno errori guardando al futuro».

FONTE: L’Arena

LE PIÙ GRANDI CASE EDITRICI DIGITALI DEL MONDO PER PORTARE SCIENTOLOGY A TUTTA LA TERRA

Scritto da gabri.casella il . Pubblicato in Comunicati Stampa, Religione

Dalla pubblicazione dei Libri e Conferenze sui Fondamenti di Dianetics e Scientology nel 2007, gli Scientologist sono confluiti in numero sempre crescente nelle Chiese. La richiesta di materiali è cresciuta in modo esponenziale e, mentre i parrocchiani progredivano nello studio dei libri e conferenze, il numero di persone nuove che entrano nelle Chiese per conoscere Scientology è cresciuto di pari passo. La religione di Scientology sta attualmente vivendo un periodo di espansione senza precedenti, con una richiesta sempre maggiore di libri e conferenze di L. Ron Hubbard, da oltre 200 nazioni in 150 culture e in 50 lingue.

Per soddisfare la richiesta, si è resa necessaria la creazione di strutture in grado di produrre libri e conferenze in qualsiasi quantità o lingua, alla velocità adeguata e a costi contenuti. Ora non è più un problema fornire 500 copie in swahili per l’Uganda o un milione di copie in inglese. Nessuna normale tipografia sarebbe stata in grado di soddisfare tale richiesta, di sicuro non per 2.500 biblioteche, moltiplicato per 50 lingue. I tempi non sarebbero mai stati rispettati e i costi di stampa per un numero relativamente piccolo di libri per le nuove zone pionieristiche, avrebbero portato i costi ad un prezzo proibitivo.

Occorreva una nuova strategia editoriale e, sotto la direzione del signor David Miscavige, tale strategia è stata sviluppata e messa in esecuzione all’inizio del 2007, persino prima della pubblicazione dei Fondamenti.

Tutta la produzione di libri e conferenze su CD è stata istituita sul luogo, l’intera linea dall’ideazione alla distribuzione: stampa, laminazione, goffratura, plastificazione, copia dei CD, imballaggio e spedizione. Queste nuove sedi sono enormi e sono le case editrici della Chiesa. Sono attualmente le strutture più grandi al mondo interamente digitali, che stampano a richiesta. Di conseguenza, le loro operazioni di precisione vengono regolarmente visitate da leader del settore, in quanto modelli di innovazione ed efficienza.

Bridge Publications produce tutti i libri di Dianetics e Scientology, le conferenze e i pacchi dei corsi per le Americhe, l’Asia e il resto del mondo, ad eccezione dell’Europa e del Regno Unito, che sono di competenza di New Era Publications a Copenhagen, Danimarca. Bridge e New Era assieme sono in grado di stampare 1,3 milioni di libri e 1 milione di CD alla settimana. In un anno sono 67 milioni di libri e 52 milioni di CD.

A questo aggiungi le edizioni economiche, i pacchi dei corsi e le pagine stampate: se poste una a fianco all’altra, coprirebbero la distanza tra la terra e la luna e ritorno.

Con la stampa digitale e a richiesta, la produzione è aumentata vertiginosamente e mantiene il passo con la richiesta. Dal 2004 al 2009 sono stati distribuiti 80 milioni di libri e conferenze di L. Ron Hubbard, più di quanti ne sono stati distribuiti nei passati 50 anni. E dal 2007 al 2010, 70 milioni.

L’effetto che si è creato per il fatto che ora tutte le opere religiose del signor Hubbard sono disponibili a chiunque in tutto il mondo è quello di un vero e proprio rinascimento per la religione di Scientology.

I libri di L. Ron Hubbard hanno vinto ben 18 Design Awards

Tra il 2008 ed il 2009, Bridge Publications Inc. ha ricevuto 18 riconoscimenti per l’eccellenza del design, della stampa e della produzione. Tra i riconoscimenti per i libri del signor Hubbard ci sono il premio Gold Ink per il 2008, il premio American Inhouse Design del 2008, il Miglior Libro Nazionale del 2008 ed il premio Next Generation Indie Book nel 2009.

Per maggiori informazioni visita il sito: http://www.scientology.it/david-miscavige/scientology-publishing-houses.html

Energie Rinnovabili: Flavio Cattaneo, Terna inaugura nuova stazione ad Avellino

Scritto da TheEnergyNews il . Pubblicato in Economia

Energie Rinnovabili. Terna inaugura ad Ariano Irpino una nuova stazione elettrica che produrrà energia pulita in grado di raccogliere e immettere nella rete di trasmissione nazionale i 10 MW di energia “verde” prodotti dalle 5 pale eoliche del parco “Gongolo Srl”. La nuova struttura garantirà più sicurezza per il sistema elettrico locale e produrrà energia in grado di soddisfare i bisogni di 3 mila famiglie. Un investimento da 7 milioni di euro per la società guidata da Flavio Cattaneo.

Energia pulita per 3mila famiglie in Irpinia. E’ operativa infatti ad Ariano Irpino (Avellino) la nuova stazione elettrica per le rinnovabili, in grado di raccogliere e immettere nella rete di trasmissione nazionale i 10 MW di energia “verde” prodotti dalle 5 pale eoliche del parco “Gongolo Srl”.

Come riporta anche l’edizione avellinese de “Il Mattino” l’infrastruttura è stata messa in funzione da Terna, guidata da Flavio Cattaneo, al termine di 11 mesi di lavori (febbraio-dicembre 2012), il coinvolgimento di 19 imprese tra locali e nazionali ed un investimento complessivo di 7 milioni di euro.

Autorizzata dalla Regione Campania, la stazione elettrica di Terna occupa una superficie di circa 4mila metri quadrati ed è predisposta per connettere in futuro eventuali nuovi impianti a fonte rinnovabile della zona. La stazione, oltre a favorire il transito di energia “pulita” in rete, contribuirà ad alimentare le utenze civili e industriali presenti nell’area avellinese, migliorando la sicurezza del sistema elettrico locale. L’infrastruttura è stata realizzata con moduli compatti per ridurne notevolmente le dimensioni complessive e quindi l’impatto visivo e l’ingombro al suolo. Infine, la scelta del sito per la costruzione della stazione elettrica ha tenuto conto non solo delle favorevoli condizioni di ventosità dell’area, ma anche della lontananza dai centri abitati.

FONTE: Terna