Numerosa affluenza al vernissage del prestigioso atelier “Il gioielliere di Venezia” di Maurizio De Marchi

Scritto da ufficio-stampa il . Pubblicato in Arte

Lo splendido atelier “Il gioielliere di Venezia” dell’affermato maestro orafo Maurizio De Marchi, ha aperto nel cuore della suggestiva città di Venezia con una trionfale inaugurazione svoltasi Sabato 16 Novembre presso Salizada San Samuele 3145.

Al vernissage erano presenti tanti curiosi veneziani: dalle antiche famiglie come gli Zeno, i Venier, i Ligabue e i Manin, ai commercianti vicini all’atelier, contenti della nuova apertura che sta riqualificando la Salizada, dalle note personalità legate alle pubbliche relazioni per i turisti stranieri ai giornalisti di svariate testate del calibro del Gazzettino e Venezia Magazine. Tutti hanno potuto ammirare i piccoli tesori realizzati da De Marchi, incastonati nella magica atmosfera dell’elegante e raffinato atelier. Nell’autentico salotto veneziano, allestito con pezzi unici e pregiati, spiccava un quartetto d’archi in costume d’epoca che ha allietato questa straordinaria serata all’insegna della cultura per il bello, della storia e degli antichi sapori veneziani.

Come fiore all’occhiello, il rinomato poeta Roberto Mussapi, ha regalato ai presenti un momento veramente toccante, declamando la sua poesia dedicata a De Marchi e alla gioielleria, pubblicata nel sito www.ilgioiellieredivenezia.it. “Maurizio, l’orafo veneziano” recita una strofa del componimento “mi svelò in segreto l’alfabeto della bellezza e dell’oro, e il sogno in essi incorporato, di splendere per poco, in un baleno, e mai morire“.

Tags: , , ,