Milano Art Gallery: la mostra di Alessandra Turolli prolungata fino al 29 Luglio

Scritto da ufficio-stampa il . Pubblicato in Arte, Comunicati Stampa

Alla storica “Milano Art Gallery Spazio Culturale” in via Alessi 11 a Milano, a fronte del positivo riscontro di pubblico e di critica, che sta riscuotendo la mostra “Panta Rei” di Alessandra Turolli, l’esposizione è stata prolungata fino al 29 luglio 2013, con ingresso libero. La personale della Turolli è organizzata dal manager Salvo Nugnes Direttore di Promoter Arte e agente di noti personaggi.

L’organizzatore dice “Sono particolarmente compiaciuto del meritato successo, che sta ottenendo la mostra di Alessandra Turolli. È un artista, che mi ha davvero conquistato. Ha un’espressione di intenso pathos e suggestione emozionale e la capacità di imprimere sulle tele l’inesauribile passione e la prorompente energia vitale. Si è creata uno stile molto originale e personalizzato, con una ricerca di sperimentazione in continua trasformazione evolutiva. Il suo fare arte si rispecchia appieno nel titolo Panta Rei“.

È stato predisposto un catalogo dedicato alla mostra, che raccoglie una corposa serie di immagini fotografiche delle opere e interessanti testi di riflessione critica, tra i quali quello elaborato dal dottor Alberto Artioli, soprintendente per i beni architettonici e paesaggistici di Milano. Artioli afferma “Nella ricerca artistica di Alessandra Turolli le raffigurazioni, concepite secondo i canoni più classici vengono sostituite da un cammino sperimentale ben più articolato, nel quale si focalizza ad esplorare e indagare la sfera interiore e introspettiva con un approfondimento di elevata intensità, che la porta ad interrogarsi sulla molteplicità degli stati dell’anima in un crescendo di significati interpretativi con valenza mistica. Potrei definirla l’artista dell’anima nella materia, poiché’ si proietta e proietta l’osservatore in una dimensione della realtà in cui vengono esplorati i meandri e gli anfratti reconditi della mente e della psiche fino a raggiungere i sentimenti più celati dell’anima“.

Tags: , ,