Milano Art Gallery: conferenza di Francesco Alberoni su “La scienza dell’amore” organizzata dal manager Salvo Nugnes

Scritto da ufficio-stampa il . Pubblicato in Cultura, Libri, Teatro

Imminente conferenza dell’affermato sociologo Francesco Alberoni su “La scienza dell’Amore” prevista in data Lunedì 9 Dicembre alle ore 18.00, nell’elegante contesto milanese della “Milano Art Gallery” in via G. Alessi 11. L’appuntamento imperdibile si inserisce nel programma eventi di “Cultura Milano” il Festival Artistico Letterario, che il manager Salvo Nugnes ha ideato per diffondere un messaggio sociale di cultura accessibile a tutti, con importanti iniziative ad ingresso libero che annoverano nomi illustri tra cui L’indimenticabile Margherita Hack, Roberto Vecchioni, Umberto Veronesi, Katia Ricciarelli, Antonino Zichichi, Vittorio Feltri, Mogol, Patty Pravo.

Attualmente il professore dirige la collana di Sonzogno editore omonima al titolo dell’incontro letterario, che include testi di saggistica e di narrativa. Di recente pubblicazione nella sezione narrativa di tipo particolare i due libri “Faust” e “Evita”. Entrambi i volumi contengono la filosofia dell’autore, spiegano attraverso la narrazione la sua famosa teoria sull’amore, il senso dell’amore, della sua nascita, dell’evoluzione.  Alberoni dice “Questi testi sono una testimonianza di come il sentimento amoroso si esprime nell’uomo e nella donna, evidenziano come il vero amore nasca in entrambi i sessi al di là di ogni convenzione“.

Su “Faust” Alberoni racconta “Passando davanti a un teatro dove si mette in scena il Faust di Goethe, Ivan si imbatte nell’attore, che recita Mefistofele il quale gli chiede di firmare una pergamena e di vendersi l’anima al diavolo in cambio non di un’impossibile giovinezza fisica, ma della giovinezza mentale. È un gioco, ma il protagonista da quel momento comincia a guardare con occhi nuovi la propria vita professionale e soprattutto sentimentale. Il suo matrimonio con la bella Irina rispetto alla passione dei primi tempi ha cambiato tono e i loro rapporti si sono raffreddati. Ivan, forse anche grazie a quella demoniaca burla del destino comincia ad intraprendere un cammino emotivo, seppur rischioso, che lo porta a scoprire dentro di sé le energie per dare una svolta alla propria esistenza e riscoprire l’amore“.

“Evita” descrive le vicissitudini di una ragazza di umili origini, che dalla provincia è arrivata a Buenos Aires sognando di lavorare a teatro. È bella e sa quel che vuole: nella professione dove tutte anelano al ruolo di attrice, lei preferisce essere regista per poter prendere le decisioni che contano; nella vita sentimentale, pur circondata da spasimanti fascinosi, cerca un uomo con cui mettere su famiglia. È insieme a Ramon, ma con il suo maestro di teatro Max scoppia la passione, lui però è sposato. Evita appartiene a quel genere di persone, che vogliono tutto, è una donna che desidera un unico grande amore e vuole l’ufficialità del rapporto e il suo riconoscimento incondizionato e si domanda se sia meglio rinunciare alle lusinghe della passione per ottenere la stabilità e il successo tanto bramato.

Tags: , , , , , ,