Maria Elisabetta Alberti Casellati: sostenere e premiare chi innova

Scritto da ecnewsoffice il . Pubblicato in Aziende

Decima edizione del Premio nazionale per l’Innovazione: il Presidente del Senato Maria Elisabetta Alberti Casellati consegna i riconoscimenti nel corso di una cerimonia che si è tenuta lo scorso 4 marzo nella Sala Koch di Palazzo Madama.

Maria Elisabetta Alberti Casellati

Premio dei Premi 2019 al Senato: l’intervento del Presidente Maria Elisabetta Alberti Casellati

Sostenere, proteggere, premiare il coraggio. Accogliendo l’invito della Fondazione nazionale per l’innovazione tecnologica COTEC, il Presidente del Senato Maria Elisabetta Alberti Casellati ha ospitato a Palazzo Madama lo scorso 4 marzo la cerimonia di assegnazione del “Premio dei Premi”, giunto quest’anno alla decima edizione. “Un prestigioso riconoscimento concesso dal Presidente della Repubblica, che certifica il significativo valore strategico della capacità realizzativa nel campo dell’innovazione” ha sottolineato nel suo intervento il Presidente del Senato che ha consegnato le targhe ai vincitori. Maria Elisabetta Alberti Casellati ha sottolineato come queste realtà, un “esempio di orgoglio nazionale”, rendano merito “alla passione e alla progettualità di chi sa interpretare le complesse e articolate esigenze di una società che cambia sempre più velocemente”.

Maria Elisabetta Alberti Casellati: l’importanza di sostenere chi porta innovazione nel Paese

“I progetti e le realtà che oggi ho l’onore di premiare hanno già vinto nel corso dell’anno le rispettive competizioni nazionali organizzate nei campi dell’industria, dei servizi, dell’università, della pubblica amministrazione e del terziario” ha spiegato il Presidente del Senato Maria Elisabetta Alberti Casellati, precisando come facciano parte di questo quadro “gruppi consolidati, tantissime giovani startup, piccole e medie imprese, enti locali e amministrazioni centrali”. Essere insigniti del “Premio dei Premi”, ha aggiunto il Presidente, significa quindi diventare ambasciatori di una cultura dell’innovazione: “Una cultura che si esplica proprio attraverso la realizzazione di progettualità come quelle odierne e che ci apre ad un nuovo moderno rinascimento, che ciascuno di noi ha il dovere di promuovere e diffondere”. Sostenere il coraggio di chi sceglie di sperimentare è doveroso, osserva inoltre Maria Elisabetta Alberti Casellati, perché “innovare è difficile e il coraggio da solo a volte non è sufficiente a superare le opposizioni, le diffidenze, i costi e le tante difficoltà che spesso si incontrano quando si propone qualcosa di nuovo e di rivoluzionario”. E cita in merito il pensiero di Adriano Olivetti: “Un sogno sembra un sogno fino a quando non si comincia a lavorarci. E allora può diventare qualcosa di infinitamente più grande”.

Tags:

ecnewsoffice

Web agency