Lobby Popolare il nuovo partito politico del Popolo

Scritto da mattioli paolo il . Pubblicato in Politica

LOBBY POPOLARE
Lobby Popolare prende atto del grave momento di generale emergenza e afferma che nulla di ciò che riguardi la vita sociale, sia estraneo alla politica, pertanto, bando alla superficialità, chiede di capire seriamente cosa essa sia.
L’istruzione, il progresso tecnologico, il lavoro, l’economia, la finanza, le abitudini, le opportunità, i rapporti sociali, il tempo libero e quant’altro, non sono elementi a sé stanti e non possono prescindere da forme di gestione organizzata; la politica è questa sorta di realtà fisiologica della società.
Un popolo politicamente impreparato si costringe di per sé a un’esistenza difficile e si presta a essere gravemente oppresso da governatori ingordi e scellerati; ciò, indipendentemente dal fatto che si tratti di dittatura o democrazia.
Piaccia o no, la politica è nel piatto in cui si mangia e nel letto in cui si dorme, essa modella la nostra vita e s’interessa a noi anche se noi non ci interessiamo a lei.
Data l’umana perfettibilità, il potere politico tende per sua natura a concedersi “vizi” alle spalle del popolo e per fare ciò, lo deruba del tempo libero e della serenità.
Un popolo che impegna ogni ora del proprio tempo per risolvere gravi problemi di sopravvivenza e che è psicologicamente affannato, si allontana dalla politica, si definisce spesso apolitico e nel migliore dei casi, si dedica a forme d’impegno politico superficiali, inefficaci e molto intrise di inutile chiasso e “folklore”.
Lobby Popolare denuncia che un potere politico, ottenuto tale andazzo, non ha più bisogno d’impegnarsi per meritare il suffragio, cioè la stima del popolo e molto più comodamente, incamera i voti della fissazione o del bigottismo ai quali aggiunge, pagandoli proprio in denaro, tanti voti quanti bastano per mantenersi comodamente in sella.
In tal senso, la Destra e la Sinistra sono testimonianze culturali, ma anche retaggi politici che hanno portato all’odio sociale, indebolendo il popolo nella sua richiesta di democrazia e di maggiore rispetto da parte delle istituzioni dello Stato.
In ordine all’acquisto dei voti, il potere politico vigente in Italia ne compra 10 milioni, in base a tre diverse modalità che in gergo passano sotto i nomi di: “Consulenze e appalti pilotati”, “Schede prevotate”, “Un voto uno stipendio”.
Alla luce delle realtà espresse, la rivalsa politica popolare non può essere affidata al pessimismo né all’emotività, all’improvvisazione, ai facili proclami, ai facili profeti e ai ciarlatani.
Lobby Popolare cerca il supporto di quel popolo che sa che non esiste libertà, comprese quelle d’opinione e di parola, che siano tali solo perché starnazzate.
Lobby Popolare invita all’organizzazione di una squadra affiatata che non impronti le proprie strategie sulla frenesia del “concreto e subito”.
Lobby Popolare invita a prendere atto che la scorrettezza e la disonestà portano a forme poco intelligenti di vita; esse producono infatti successi illusori che non durano nel tempo; ciò lascia presagire che l’attuale classe politica dirigente italiana sta per andare a morire da sola.
L’onestà, dunque, non è solo un valore ma anche una scelta intelligente che porta ad assetti, anche politici, longevi.
Lobby Popolare, indipendente e slegata da ogni potere politico vigente, vive la sua quotidiana affermazione perché punta inconfutabilmente al suffragio basato sulla stima del popolo e non a corromperlo culturalmente né a comprarne i voti.
Presidente e Fondatore: Dott.Giannantonio Spotorno.
Contatti Emilia Romagna: Paolo Mattioli mail mattioli.p@tiscali.it mattiolipaolo66@gmail.com
Iscrizioni: www.lobbypopolare.eu
Contatti per ogni singola regione: www.spotpoint.eu cliccando sezione Fiduciari.