Le opportunità dell’idrogeno

Scritto da seoguru il . Pubblicato in Ambiente, Aziende

L’idrogeno è un elemento presente in natura, che è però invisibile. L’idrogeno, però, si trova in sostanze che siamo abituati a conoscere, come l’acqua. La sua capacità di produrre energia pulita ha spinto molti ricercatori a studiare impianti che oggi si usano per risparmiare sulla bolletta energetica (oppure sulla benzina).

Infatti, la sperimentazione dell’idrogeno come fonte di energia elettrica è partita proprio dal settore dell’auto. Con la benzina sempre più cara, l’idrogeno rappresenta un’ottima alternativa per il portafoglio e, per i più esigenti, sono in fase di sviluppo anche i modelli ibridi.

Come funziona un’auto a idrogeno? È molto semplice: utilizzando l’acqua. Invece di mettere la benzina, l’automobilista del futuro potrà usare l’acqua. Il motore interno procederà poi a scindere dall’acqua l’ossigeno dell’idrogeno.

L’idrogeno verrà bruciato subito per dare energia alla macchina, mentre l’ossigeno uscirà dai tubi di scappamento come oggi esce l’anidride carbonica. Questo comporterà un’aria più pulita e meno inquinata, ma anche un notevole risparmio per le tasche di chi ha un’auto simile.

La sperimentazione con lo stesso principio è in atto anche nel campo aziendale: le aziende, però, dovrebbero convertire gli impianti per trasformare il calore dell’idrogeno in energia elettrica (con un impianto termodinamico).

Se tutto questo vi sembra fantascienza, pensate a una centrale idroelettrica che sfrutta l’acqua due volte: la prima volta utilizzando la forza cinetica dell’acqua e la seconda volta con l’idrogeno.

Un doppio risparmio dovuto alla cogenerazione, che non lascia spazio a dubbi sul futuro. Anche l’idrogeno, come le altre fonti rinnovabili, ha però dei punti oscuri che gli scienziati stanno tentando di scoprire.

Passare dalla benzina all’acqua non è poi un grandissimo vantaggio: significa davvero passare da una fonte non rinnovabile all’altra, senza contare il fatto che il 70% della popolazione mondiale vive assetata.

Si cercano così altre fonti di idrogeno, visto che nell’ambiente è un componente così comune: le soluzioni non tarderanno ad arrivare, ma le sperimentazioni sono già eccellenti.

Alle fiere di settore, l’idrogeno è il vero protagonista del futuro energetico. Oltre alle auto, si è pensato a un sistema di raffreddamento per abitazioni, oppure allo sfruttamento delle maree senza dover causare problemi all’ambiente.

Le potenzialità dell’idrogeno sono davvero enormi, ma per sfruttarle sono necessari ulteriori studi: la gara della ricerca è aperta, ma purtroppo dobbiamo constatare come, ancora una volta, l’Italia sia indietro.

I nostri scienziati vanno all’estero per i brevetti, mentre Cina e USA hanno creato campagne di finanziamenti ad hoc per questo tipo di ricerca. L’idrogeno salverà il mondo?

Tags: ,

seoguru

Consulente informatico freelance.