Le cinque mete per la Festa della Donna coi viaggi lowcost di QuitePeople

Scritto da PaoloRossi il . Pubblicato in Viaggi

Siete stati indaffarati? Il lavoro vi ha tenuto incollati alla sedia tutta la settimana e vi siete dimenticati che l’8 marzo è dietro l’angolo? Piuttosto che passare dal venditore di mimosa sotto l’ufficio e rimediare all’ultimo minuto un ramoscello giallo, o cimentarvi in una cena senza aver pensato a qualche pietanza prelibata da sperimentare, potreste anche regalare alla vostra Lei un fine settimana su misura. Con voi o con la sua amica del cuore.
Ma attenzione: se cercate solo consigli da frenesia consumistica non li troverete in questo articolo. Non sottovalutate la Festa della Donna. Ricordatevi che le battaglie e le conquiste ottenute dalle donne hanno un significato importante, soprattutto per chi vi sta accanto.
L’osservatorio QuitePeople vi regala quindi cinque soluzioni speciali, tutte in Europa, per regalare alla vostra Lei uno splendido weekend.

Se la vostra Lei ama lo sport e la natura:

Un panorama d’incanto: la luce che filtra dai bianchissimi ghiacciai per disperdersi in mille colori, le montagne all’orizzonte, i fiordi. Bergen, patrimonio dell’Umanità, una delle città più conosciute della Norvegia, ha un panorama naturale unico al mondo.

Tra le più grandi città di legno in Europa, Bergen è il porto d’ingresso per i fiordi norvegesi. Un trekking nell’entroterra, far pesca con la canna, oppure visitare il villaggio di Voss (a circa un’ora di strada) famoso per gli sport estremi come rafting e parapendio è l’idea regalo perfetta se la vostra Lei ama le natura ed è una sportiva.

Se la vostra Lei è romantica:

Una donna italiana su due è romantica. Forse lo è anche la vostra. Allora cosa c’è di più romantico di un fine settimana in una capitale europea? QuitePeople vi invita a scoprire Praga, l’incantevole capitale ceca.

Paesaggi mozzafiato tra colline verdi e il Castello che domina dall’alto, gite in battello sul fiume Moldava e tutto il quartiere ebraico da scoprire. Da non perdere l’orologio astronomico ancora funzionante, il ponte San Carlo frequentato dagli artisti di strada, musicisti e venditori di souvenir tutto l’anno e il Vicolo d’Oro, conosciuto anche come via degli Alchimisti, dove nacque la leggenda della pietra filosofale e dove visse lo scrittore Franz Kafka.

Se alla vostra Lei piace l’avventura:

Tra i viaggi perfetti per una donna avventurosa c’è un classico d’eccellenza: un tour attraverso la Cappadocia. Regione storica dell’Anatolia, nella Turchia centrale, conta con il parco nazionale di Göreme, i siti rupestri dichiarati patrimonio dell’Unesco e le città sotterranee.

Una volta giunti in bus nella regione, si può proseguire con il trekking nelle tre valli chiamate bianca, rosa e rossa. È possibile anche sorvolare in mongolfiera le splendide formazioni geologiche di quest’area. Ma non c’è solo paesaggio. E’ possibile vivere in presa diretta l‘ospitalità degli abitanti dei villaggi, tra mercatini di ceramica e tessile, tipici prodotti della regione turca.

Se la vostra Lei è chic:

Non è certo meta nuova, ma Parigi detiene da sempre il primato indiscusso di capitale europea del glamour e del lusso. Tra profumi e gioielli, tra alta moda e pret-à-porter nella capitale francese è possibile contare coi più prestigiosi e raffinati negozi e locali.

Il luogo ideale per una Lei amante dello shopping e del fascino griffato delle boutique degli Champs-Élysées. Un tour del lusso che va dall’Avenue Montaigne fino alle botteghe orafe di Place Vendome, e che permettere di fare un tuffo anche nelle gallerie d’arte più in voga.

E tra un negozio e l’altro, dall’altra parte della Senna, c’è tempo per una sosta in uno dei celebri caffè letterari della tradizione parigina, sorseggiando una bevanda nella terrasse, come in un film d’epoca.

Se la vostra Lei è intellettuale:

Piccolo mondo antico, ricco di storia e cultura. E caro ai giovani. Se la vostra Lei ama i libri e la storia medievale QuitePeople vi consiglia Coimbra, città del Portogallo, a circa 120 km da Porto. Sede della seconda università più antica d’Europa, il grande poeta tedesco Rainer Maria Rikle l’ha paragonata all’Atene che fu, tra intellettuali, poeti, artisti e docenti europei che qui hanno vissuto e fatto storia.

Un pozzo delle meraviglie in cui immergersi, visitando la Biblioteca Joanina, costruita nel XVIII secolo, e tra le più affascinati al mondo per l’incredibile patrimonio di volumi. Alla calma riflessiva dei turisti si contrappone l’atmosfera goliardica dei 20 mila giovani studenti che vivono la città, tra folklore e tradizione. E se la vostra donna è appassionata di musica, regalatele una serata alla Casa del Fado, un tempio della musica nazionale portoghese.