La magia delle favole raccontata da Meris Perazzini.

Quanti di voi hanno riscoperto da adulti la magia delle favole che leggevano da bambini? Spesso capita che ci si ritrovi, per un motivo o per un altro, a parlare di favole e del loro significato, della metafora in esse contenuta, del loro linguaggio celato dietro i personaggi, gli eventi, i titoli stessi, la descrizione del racconto.

A farsi questa domanda, tra gli altri, anche l’autrice riminese Meris Perazzini che si è posta una serie di interrogativi ma anche di riflessioni in grado di farle riscoprire la magia e soprattutto l’importanza delle favole, in risposta a ciò che cercava, e alle domande che si poneva.

Nella vita, dopotutto, non si è sempre in grado di rispondere ai dilemmi che ci affliggono, ma forse la lettura, la scrittura, la cultura e l’arte in sé, possono essere in grado di donarci una prospettiva diversa e certamente fruttuosa e interessante.
Tutto sta nel riuscire a coltivarne il senso, nella lettura stessa e nella sua analisi.

Meris Perazzini ha riscoperto le favole perché le ha reputate in grado di rispondere alle domande che si poneva e soprattutto è riuscita nella scoperta di riflessioni in grado di restituirle un senso compiuto di ciò che significassero per loro stesse.
Con l’opera “Aladino. Un viaggio iniziatico” è dunque partita alla volta del racconto e dell’analisi di un personaggio tanto conosciuto come quello di Aladino, e di tutti i personaggi che fanno parte della sua storia, riuscendo così non solo a descriverne e a raccontarne le virtù e il senso di ciò che queste significhino, ma anche l’utilità in esse contenute e la possibilità di farne tesoro nella vita.
Provare per credere.

L’opera “Aladino. Un viaggio iniziatico” è disponibile già sul blog al link: www.viaggio-iniziatico.blogspot.it .

Tiziana Iaccarino.