La caratterizzazione delle acque reflue

Scritto da M-ICT il . Pubblicato in Ambiente, Aziende, Salute

L’analisi acque Lecce segue le prescrizione delle diverse direttive europee sulla questione. Per analizzare ed effettuare la caratterizzazione delle acque reflue è necessario attenersi a determinati parametri condivisi e validi a livello nazionale, i quali sono suddivisi a seconda dell’aspetto che si prende in considerazione in parametri: fisici, chimici e biologici. Ogni valore ottenuto deve rientrare nella griglia elaborata dalla comunità europea e che sancisce i criteri da rispettare perché le acque possano essere dichiarate adatte.

I parametri fisici sono in tutto cinque: temperatura, conducibilità elettrica, solidità, odore e colore. I criteri di valutazione chimici sono più numerosi, oltre che più complessi nella loro rilevazione, si tratta di: pH (misurazione dell’acidità), alcalinità (quantità di sali presenti), richiesta di ossigeno, carbonio organico totale (TOC, quantità di carbonio legato a elementi organici), azoto, fosforo, oli e grassi, oli minerali, tensioattivi (sostanze con la capacità di abbassare la tensione superficiale di un liquido), sostanze tossiche, ossigeno disciolto, per un totale di undici parametri. L’aspetto biologico si basa invece su cinque valori: coliformi totali contenuti (batteri la cui rilevazione fornisce preziose informazioni sulle caratteristiche microbiologiche dell’acqua), coliformi fecali (batteri che vivono nell’intestino degli esseri viventi a sangue caldo), streptococchi fecali (batteri in grado di produrre tossine che attaccano e distruggono i globuli rossi), escherichia coli (batteri la cui presenza in sostanze idriche denota contaminazione fecale) e salmonelle (batteri che causano patologie come la salmonellosi e la febbre tifoide).

L’analisi acque Lecce, uniformandosi alle prescrizioni europee, deve rilevare ognuno di questi parametri e accertarne il pieno rispetto. La non ottemperanza delle leggi prescritte ha risvolti sia in termini giuridici, con sanzioni monetarie decisamente elevate, e sia in termini di salute dei consumatori. L’acqua, inutile dirlo, è fondamentale nell’igiene e nello scongiurare infezioni e invasioni batteriche, e uno stato delle acque non idoneo può causare una serie di problematiche assolutamente da non sottovalutare, le quali possono peggiorare sempre di più se l’esposizione ad acque insalubri diviene frequente.

Tags: , , , , , , ,

M-ICT

Al fine di supportare le aziende nell’implementazione di una strategia che mette il cliente al centro dei propri interessi (customer centric), noi di M-ICT progettiamo e realizziamo innovative piattaforme di direct marketing digitale che, unite ad una distribuzione multicanale, consentono di profilare il cliente effettivo o potenziale in base alle sue reali preferenze, permettendo di conseguenza una comunicazione mirata, efficiente ed efficace.

M-ICT si propone di assistere i propri clienti fornendo loro gli strumenti e le capacità necessarie per costruire delle opportunità facilmente sfruttabili nel proprio settore, facendo diventare il proprio modello di business da statico a mobile.