Il primo tatuaggio: consigli utili

Scritto da giorgiaminozzi il . Pubblicato in Beauty & Wellness, Comunicati Stampa, Lifestyle

I tatuaggi oramai non son più un simbolo di trasgressione oppure una moda ma rappresentano un elemento normale per decorare e abbellire il proprio corpo. In alcuni casi si sceglie di fare un tatoo per ricordare una persona, in altri casi per ricordare un evento importante oppure per celebrare un momento della nostra vita molto importante. C’è poi chi sceglie di farsi un tatuaggio solo per avere un ornamento sulla propria pelle. Questa arte negli ultimi anni ha avuto un successo planetario; recentemente, poi è anche nato un apposito social network dedicato ai tatuaggi: Let’s ink. Su questo sito gli utenti possono condividere il loro hobby e postare le foto dei migliori tatuaggi.
Ma qual è il primo passo per fare un tatuaggio? Innanzitutto bisogna pensare al disegno da rappresentare; naturalmente trattandosi del primo tatuaggio è preferibile cominciare con un disegno dalle dimensioni ridotte e ovviamente in zone del corpo non troppo esposte. Per quanto riguarda il dolore bisogna precisare che ovviamente nelle zone più delicate (come ad esempio le mani) il tatuaggio sarà decisamente più doloroso. In ogni caso le percezione del dolore dipende comunque dal vostro grado di sopportazione.
Un classico errore che si commette quando si sceglie di farsi un tatuaggio consiste nello scegliere il disegno in base alle modo o alle infatuazioni del momento; nulla di più sbagliato! In questa maniera, infatti, si rischia che, nel giro di pochi anni il disegno possa passare di moda. Capita molto spesso, ad esempio, di vedere tatuati i nomi dei fidanzati e dopo pochi anni di pentirsi di questa scelta. Per quanto riguarda i disegni le fonti di ispirazioni non mancano di certo. Online ad esempio è possibile confrontare centinaia di modelli di tatuaggi in modo tale da avere una fonte di ispirazione.