Il manager dell’arte Salvo Nugnes descrive ammirato l’esposizione fotografica sui Navigli a Milano

Scritto da ufficio-stampa il . Pubblicato in Arte, Cultura, Opinioni / Editoriale

E’ allestita fino al 13 febbraio presso Palazzo Morando a Milano la suggestiva mostra fotografica dedicata ai Navigli, zona nevralgica per l’arte e simbolo storico della città.

Il manager Salvo Nugnes, produttore di grandi eventi in ambito artistico culturale, interpellato per un autorevole commento sull’originale esposizione spiega come “Questa mostra di 140 immagini offre un’ampia carrellata di importanti scorci dei navigli, alla scoperta delle zone più evocative e rappresentative di uno dei principali contesti urbani di Milano. Le fotografie d’autore sono state realizzate nel significativo periodo temporale posto tra i due conflitti mondiali. Sono preziose testimonianze visive dei numerosi e consistenti interventi urbanistici e architettonici, che hanno modificato e trasformato radicalmente il volto cittadino nella prima metà del XX secolo“.

E proseguendo evidenzia che “E’ un percorso sapientemente illustrato con cura e dovizia nei particolari, che si snoda in luoghi coreografici e di intenso fascino, che ormai sono in larga parte andati perduti a seguito della copertura dei navigli ultimata nel 1930 e, che possiamo rivedere proprio grazie a questa mostra. E così gli scatti in bianco e nero proiettano l’osservatore sulle vie d’acqua che attraversavano Milano, dal ponte di Porta Romana a quello delle Sirenette in via S. Damiano, dall’antico corso di S. Celso, oggi diventato corso Italia, a via Senato. Poi sono documentate nel dettaglio la Darsena di Porta Ticinese e la via Arena, dove sorgeva la più antica conca del mondo, di cui si possono ammirare i resti ancora conservati“.

Tags: , , , , , ,