Il Giuda di Mazzolini

Scritto da elena dolce il . Pubblicato in Cultura, Libri

Dopo la recente pubblicazione della raccolta di poesie “Suoni”, lo scrittore cremonese Guido Mazzolini ritorna in libreria con un romanzo breve dal titolo “Giuda”. Edito da “La Torre libri“, l’argomento è facilmente intuibile. Si tratta della storia di Giuda, narrata in prima persona dallo stesso protagonista, considerato il traditore per eccellenza, il più reietto dall’uomo, colui che il sommo poeta Dante Alighieri condannò a venire masticato da Lucifero per l’eternità. In questo romanzo breve Giuda rivede i momenti principali della propria storia umana, che viene improvvisamente stravolta da un incontro misterioso che lo porterà ad abbandonare i propri ideali di libertà e rivoluzione per seguire Gesù e i suoi discepoli. Attraverso un susseguirsi di avvenimenti straordinari, Giuda riesce ad intuire la potenzialità salvifica del nazareno, visto come il Messia, l’uomo atteso dagli Ebrei,  cioè in grado di mettersi a capo di una rivolta potente per cacciare definitivamente i Romani dalla Palestina. Un poco alla volta, però, Gesù svela il suo vero volto. Da qui nasce la delusione di Giuda, perché quello che credeva essere un potente, invincibile vendicatore, si rivela un uomo senza alcun potere apparente, portatore di una pace illusoria che per Giuda non potrà mai esistere. Così termina il sogno di Giuda, crolla come un fragile castello di carte e lascia il posto ad un sentimento di odio e vendetta, nella speranza che, messo alle strette, Gesù si decida finalmente a svelare tutta la sua forza.

Il Giuda raccontato da Mazzolini è un uomo assai travagliato, ricco di sfaccettature molteplici e quasi dostojevskane, che lo fanno oscillare dall’ingenuità alla spietatezza efferata, dall’illusione al completo disinganno, attraverso tinte sfumate in chiaroscuri descrittivi molto efficaci. Giuda, l’uomo più controverso della storia dell’umanità, il più grande peccatore, la cui fine resta ancora un mistero, tra tradizioni apocrife e versioni universalmente accettate. Un libro la cui lettura è certamente consigliata.

Tags: , ,

elena dolce

accanita lettrice accanita.