Il futuro del Riscaldamento nel mondo si basa sulle risorse rinnovabili

Scritto da moveup il . Pubblicato in Ambiente

Secondo alcune stime, fornite dall’AIE l’Agenzia internazionale dell’energia, entro il 2016 le energie rinnovabili supereranno molto l’uso del gas diventando la seconda fonte di elettricità nel mondo. Lo studio condotto dall’ AIE, afferma che entro il 2016, soprattutto nell’ ambito del riscaldamento verranno usate energie rinnovabili sostituendo completamente il gas. L’uso delle risorse rinnovabili avrà una crescita del 40% nei prossimi 5 anni e nel 2018 la produzione elettrica mondiale sarà costituita per il 25% delle energie rinnovabili. Nel caso specifico del riscaldamento, basato su energie rinnovabili, dovrebbe arrivare al 9,6% del consumo mondiale di riscaldamento nel 2018, rispetto all’8,1% del 2011.

Risorse rinnovabili e riscaldamento: ecco cosa serve per preservare il pianeta

L’ambiente deve essere preservato, ecco perché si stanno cercando sempre di più fonti alternative per alimentare gli impianti di riscaldamento. In Italia ed in Europa si stanno per esempio diffondendo macchine per il riscaldamento a doppio ciclo, ovvero pompe di calore capaci di produrre aria calda sfruttando l’anidride carbonica. Questo tipo d’impianti, non è solamente utile d’ inverno, per il riscaldamento delle case, ma anche per l’estate, dal momento che riescono a produrre anche il fresco.  Negli ultimi tempi molti paesi stranieri stanno investendo nella ricerca di risorse rinnovabili per il riscaldamento ed energetiche in generale, tra questi troviamo la Cina con 5,1 miliardi di dollari, investiti in energie verdi a seguire troviamo gli Stati Uniti con 4,8 miliardi, Germania con 3,1 miliardi, Italia 2,9 miliardi e India 1,2 miliardi. Tuttavia sono sempre di più i paesi che mostrano un interesse in quest’ambito come la Cina ed il Giappone ma anche la Turchia, un mercato fortemente in crescita che offre delle occasioni d’affari per le aziende del settore, in tema di geotermia.