Grattacieli Milano: Giovanni Gelmetti unico vero ospite voluto da Bruce Springsteen nel suo backstage

Scritto da ufficio-stampa il . Pubblicato in Aziende, Casa e Giardino, Musica

Emozioni straordinarie per chi c’era al concerto del mitico Bruce Springsteen, allo stadio San Siro di Milano. Ben 210 minuti di grande spettacolo che passerà alla storia, dove l’artista americano ha avuto tutta la forza e l’energia per incantare più di 60.000 spettatori con addirittura 34 tra i suoi successi. Pubblico in visibilio quando Springsteen concede, a una giovanissima fan, l’enorme privilegio di salire sul palco con lui per cantare insieme un brano, portandola sulle spalle.

Presente in prima linea, l’imprenditore immobiliare Giovanni Gelmetti che, accompagnato dalla cara amica Dalila di Lazzaro, è stato l’unico vero ospite che la famosa rock star ha voluto nel suo camerino, dopo l’indimenticabile concerto milanese.

Il vulcanico Gelmetti è noto a livello internazionale per aver progettato la “Giax Tower” l’avveniristico grattacielo, diventato molto di moda a Milano, situato presso il quartiere storico Maciachini, zona che in questo periodo sta vivendo una vera e propria metamorfosi socio culturale, iniziata con la costruzione dell’omonimo centro del business, di proprietà delle Assicurazioni Generali e sede delle più importanti multinazionali quali Zurich, Montblanc, Mattel, Levi’s, Virgin e la casa editrice Hearst.

Giovanni Gelmetti, in un periodo così difficile per l’economia, ha avuto la capacità di progettare qualcosa di veramente innovativo e rivolto ai giovani: la “Giax Tower” infatti, con i suoi 25 piani e più di 100 appartamenti, manterrà prezzi bassi e riuscirà a soddisfare al meglio le esigenze degli inquilini, dal design all’eco-compatibilità.

Tags: , , , , ,