Gioielli vintage dove reperirli?

Scritto da carlotta1 il . Pubblicato in Aziende, Lifestyle

I gioielli non sono solo oggetti preziosi, brillanti aggiunte al nostro look. Sono una riserva di valore, un investimento e, a volte anche una finestra sul passato.
Questo accade principalmente con i monili vintage, che tanto affascinano collezionisti e semplici appassionati e che oggi tornano di nuovo a conquistare anche le pagine patinate delle riviste di moda.
La febbre del vintage è esplosa anche a causa della situazione economica attuale, che consiglia il recupero piuttosto che l’acquisto del nuovo, ma sembra essere andata ben oltre se anche note aziende produttrici di gioielli hanno iniziato a proporre collezioni ispirate a questo genere e proliferano i negozi specializzati.

Ma attenzione, non è tutto vintage quello che luccica.
Non tutti lo sanno, ma la parola vintage deriva da un termine francese e prima ancora latino, che identificavano un vino d’annata particolarmente pregiato. Anche i monili vintage sono così: come il vino acquistano valore con il passare del tempo, accumulano fascino diventando spesso veri oggetti di culto.
Perché un monile sia effettivamente vintage in genere deve essere stato prodotto almeno 20 anni fa, meglio ancora se appartiene ai primi del 1900 o addirittura ad epoche più antiche.
Quello che più di tutto rende speciali questi oggetti è la loro storia, il loro passato, il fatto che sono stati testimoni di storie d’amore, vite avventurose o magari eventi ricordati negli annali.

Bando al facile acquisto di imitazioni allora, il vero vintage è nell’usato.
Via libera a mercatini, piccole botteghe o fiere di settore, ma se cercate un gioiello bello e di valore, la soluzione ideale sono i compro oro e compro argento o i banco metalli.
Esatto, proprio quelli che pubblicizzano l’acquisto contro denaro contante, di oro usato.
Quello che molti non sanno è che questi esercenti si occupano in genere di rimettere a nuovo l’oro usato, attraverso un attento processo di ricondizionamento e recupero che ridona ai gioielli l’originario splendore eliminando i segni inevitabili dell’uso e del passaggio del tempo.
I gioielli ricondizionati sono davvero un ottimo affare. Dal punto di vista del valore esso, dipendendo in gran parte dalle componenti (oro, argento, platino o pietre preziose), non è dissimile da quello di un oggetto nuovo e, anzi, potrebbe essere superiore a causa della fattura e dell’epoca storica.
I prezzi invece sono nettamente diversi: i compro oro e argento usato mettono in vendita autentiche meraviglie a prezzi incredibili, con addirittura il 60 o 70% di sconto rispetto ad una gioielleria tradizionale.

Da non sottovalutare è poi la varietà di scelta. Raccogliendo oro usato dai privati, i compro oro possono accedere ad oggetti di ogni tipo, magari provenienti da antichi patrimoni, tramandati da generazioni, di fattura incredibile e rara, specie in città particolarmente grandi, come Roma, dove in effetti il numero di questo genere di esercizi sta crescendo di giorno in giorno.
Il fatto che vi abbia accesso un numero molto elevato di persone, di origine, razza e condizioni molto diverse, dà vita ad un assortimento di merce che una tradizionale esposizione di gioielli non potrebbe garantire e che comprende a volte vere e proprie chicche che uniscono rarità, antichità e bellezza.
Ad aumentare le possibilità ci sono poi i grandi gruppi nazionali, che pur avendo una copertura del territorio totale, grazie ad un alto numero di compro oro affiliati, garantiscono una gestione centralizzata di siti internet molto dettagliati, sui quali è possibile sfogliare cataloghi che vi lasceranno ad occhi aperti.
E se quello che cercate non è tra le proposte, niente paura. Nella maggior parte dei casi potrete presentare una richiesta ed essere ricontattati quando un gioiello rispondente alle caratteristiche che cercate sarà disponibile.

E se tutto ciò non bastasse, c’è un altro dato che depone a favore dell’acquisto del vintage presso un compro oro autorizzato: la certezza del valore, della genuinità e della provenienza lecita del bene, che sono garantite dalle procedure che tali esercenti devono seguire all’atto di acquisto dai privati.

Tags: , ,