Flavio Cattaneo: Terna, dal ministero via libera all’operazione Capri

Scritto da TheEnergyNews il . Pubblicato in Economia

Operazione Capri, un elettrodotto sottomarino collegherà le isole campane alla terraferma. Questo è il progetto: creare una nuova infrastruttura destinata a rivoluzionare in futuro la distribuzione dell’energia elettrica a Capri, Procida e Ischia. Con l’avvio di questa operazione Terna rafforza la propria presenza in Campania, dove spicca il progetto della linea Foggia – Benevento che, come sottolineato dall’ad Flavio Cattaneo, è partita con “sei mesi di anticipo sul programma e con questa Terna raggiunge quota 3 miliardi di euro di opere in realizzazione lungo tutto la Penisola, con oltre 150 cantieri, 750 imprese impiegate e più di 4mila unità di forza lavoro”.

Via libera al collegamento delle isole campane alla terraferma. Come scrive infatti “Il Mattino”, il ministero dello Sviluppo economico ha dato l’ok per la realizzazione del collegamento tra Torre Annunziata e Capri nell’ambito del progetto di interconnessione delle isole campane. Un piano del valore di 150 milioni di euro, il coinvolgimento di 10 imprese, l’impiego di oltre 30 persone nei cantieri per circa due anni di lavori dagli appalti.

Si tratta di una nuova infrastruttura di Terna destinata a rivoluzionare in futuro la distribuzione dell’energia elettrica a Capri, Procida e Ischia. Nello specifico, l’operazione Capri (45 milioni di euro) prevede la messa in opera di un elettrodotto lungo 30 km, dei quali ben 29 sottomarini, e di una nuova stazione elettrica, in prossima dell’isola ecologica di Gasto, destinata a collegare questo cavo proveniente dalla terraferma con la rete di distribuzione locale.

La realizzazione di questo progetto nelle intenzioni di Terna mira a ridurre al minimo quelle disfunzioni nell’erogazione di energia elettrica che nelle isola si verifica soprattutto nel periodo estivo quando la popolazione e quindi i consumi aumentano a dismisura, disfunzioni legate in gran parte proprio alla mancanza di questo collegamento con il continente (basti pensare che Capri finora è servita da un’unica centrale termica a gasolio e senza riserve).

Con l’avvio dell’operazione Capri, inoltre, Terna rafforza la propria presenza in Campania che nei prossimi anni vedrò complessivamente oltre un miliardo di euro di investimenti che daranno lavoro a 60 ditte e 500 lavoratori, riducendo le emissioni di gas nocivi e determinando un risparmio per il sistema elettrico stimato in 42 milioni di euro l’anno. Su tutte spicca la realizzazione della linea Foggia – Benevento che, come sottolineato dall’ad Flavio Cattaneo, è partita con “sei mesi di anticipo sul programma e con questa Terna raggiunge quota 3 miliardi di euro di opere in realizzazione lungo tutto la Penisola, con oltre 150 cantieri, 750 imprese impiegate e più di 4mila unità di forza lavoro”.

FONTE: Terna

Tags: , ,

TheEnergyNews

The Energy News è un blog di professionisti che fa parte di un network specializzato sui temi dell’energia e delle fonti rinnovabili. La redazione, attenta e aggiornata, è in stretto contatto con gli uffici stampa delle aziende di questo settore e si prefigge come obiettivo la diffusione delle notizie legate alle tematiche energetiche sul web 1.0 e 2.0.