Federico Motta Editore: le Tavole Transvision

Scritto da articoli news il . Pubblicato in Aziende, Cultura, Tecnologia

Modello di attenzione al progresso e all’innovazione tecnologica, Federico Motta Editore ha lanciato le Tavole Transvision negli anni ’70, imponendosi sul mercato europeo nell’ambito della stampa trasparente e segnando un passo avanti importante nella storia della casa editrice.

Federico Motta Editore

Federico Motta Editore: il lancio delle Tavole Transvision

L’attenzione verso l’innovazione tecnologica è da sempre un tratto distintivo di Federico Motta Editore. Sin dalla fondazione, la Casa Editrice si è spesa per rimanere al passo con i continui cambiamenti ed evoluzioni in ambito grafico, aggiornandosi e rinnovandosi periodicamente. In questo contesto si colloca il lancio delle Tavole Transvision, che hanno consentito al marchio di assumere una posizione rilevante sul mercato europeo. Un’iniziativa di successo degli anni ’70 e ’80 e un’assoluta novità nel panorama editoriale nazionale, che è entrata nel quotidiano di migliaia di famiglie. L’obiettivo di Federico Motta Editore era quello di offrire un innovativo strumento didattico presentando differenti livelli del medesimo soggetto, per offrire punti di vista alternativi e chiavi di lettura inedite del soggetto – dal corpo umano alla geologia. Raggruppate in due tomi, infatti, le Tavole Transvision erano composte da fogli stampati su una plastica trasparente, tra loro sovrapposti, che permettevano di analizzare e scomporre un oggetto e permetterne la lettura approfondita, sfogliando pagina dopo pagina.

Federico Motta Editore: la storia

Comparsa per la prima volta il 14 gennaio 1939 con il nome di “Clichè Motta”, la Casa Editrice si costituisce originariamente come una ditta specializzata nella riproduzione fotomeccanica. Nel 1954 Federico Motta Editore dà una svolta alle proprie attività, avviando la prima rete vendita diretta per arrivare ai nuclei familiari italiani, il target di riferimento. In particolare, la Casa Editrice opera nell’ambito dell’editoria per i ragazzi (Motta Junior), ma anche nel settore dell’architettura, dell’arte, della fotografia e della moda. Uno dei tratti distintivi di Federico Motta Editore è la costante attenzione per l’innovazione che ha condotto al lancio di novità assolute quali il Sonobox, le Tavole Transvision, le videocassette e i CD-Rom. In occasione dell’avvento del web, la Casa Editrice si è ulteriormente rinnovata con Motta Internet TV, il progetto Internet Motta Club e il portale mottaformazione.it. Nella storia della Casa Editrice si registrano diversi riconoscimenti, tra i quali sono degni di nota il premio Pirelli InterNETional Awards nel 2007 e l’Ambrogino d’Oro nel 1980. Grazie al lancio del Sonobox, Federico Motta Editore ha ricevuto il Premio Letterario dell’Innovazione.

Tags: