Energia verde per 100 mila famiglie: nuovo look green per elettrodotto degli anni Cinquanta di Terna, guidata da Flavio Cattaneo

Terna, guidata da Flavio Cattaneo, completa il rifacimento ed il potenziamento dell’elettrodotto in alta tensione nel Salernitano. Un investimento di 4 milioni di euro che permetterà di convogliare in rete tutta l’energia “verde” prodotta dai parchi eolici e fotovoltaici della zona. La linea “Campagna-Sicignano-Contursi” sarà in grado di fornire energia pulita a 100mila famiglie grazie alla produzione di 200MW a regime lungo un percorso che si snoda per 18,3 km tra i Comuni di Campagna, Contursi Terme, Postiglione, Serre e Sicignano degli Alburni.

Nuovo look per una linea aerea elettrica datata anni Cinquanta e grazie alle rinnovabili. Dopo 5 mesi di lavori, il coinvolgimento di 4 imprese ed un investimento pari a 4 milioni di euro Terna, guidata da Flavio Cattaneo, ha infatti concluso il rifacimento ed il potenziamento dell’elettrodotto in alta tensione “Campagna-Sicignano-Contursi”: un’opera che, da adesso, permetterà di convogliare in rete tutta l’energia “verde” prodotta dai parchi eolici e fotovoltaici della zona del Salernitano.

Si tratta di un nuovo elettrodotto che, come riportano “Corriere del Mezzogiorno” e “Il Mattino” sarà in grado d’ora in avanti di fornire energia pulita a 100mila famiglie grazie alla produzione di 200MW a regime lungo un percorso che si snoda per 18,3 km tra i Comuni di Campagna, Contursi Terme, Postiglione, Serre e Sicignano degli Alburni.

Come detto si tratta di un’operazione molto importante in quanto si tratta di una vecchia linea risalente al 1959 che quindi diventa quindi più moderna, efficiente, sicura e funzionale alla raccolta di energia rinnovabile. Ma non solo, perché è anche meno impattante a livello ambientale rispetto al tracciato originario: gli accorgimenti ingegneristici adottati dai tecnici di Terna, infatti, rendono la linea aerea meno visibile e più compatibile con il territorio circostante. L’altezza dei tralicci, la loro ubicazione e la verniciatura verde, li rendono adatti al contesto in cui sono stati inseriti. Autorizzato dalla Regione Campania, il nuovo elettrodotto sfrutta per quasi la totalità del percorso, il vecchio tracciato: ciò ha consentito a Terna di minimizzare i costi e i tempi di cantiere.

I lavori di rinnovo e ammodernamento della linea elettrica – restyling necessario per far fronte alle mutate condizioni del sistema elettrico locale – sono stati eseguiti nel rispetto delle prescrizioni di tutte le Amministrazioni ed Enti coinvolti e non hanno avuto particolari ripercussioni sulla continuità dell’erogazione di energia, in quanto programmati da tempo anche in base alle esigenze delle altre infrastrutture interferenti (Autostrada “Salerno-Reggio Calabria”, rete ferroviaria, linee elettriche in media tensione). Lavori che sono consistiti nella sostituzione dei vecchi conduttori (i cavi distesi tra i tralicci) con quelli nuovi tecnologicamente più avanzati e capaci di trasportare un maggior quantitativo di energia elettrica. Installata, infine, anche la nuova fune di guardia, il cavo posto in cima ai tralicci a protezione dai fulmini.

Con la messa in opera di questo elettrodotto dovrebbero essere eliminate del tutto, o quanto meno ridotte al minimo, le interruzioni di corrente che interessavano negli ultimi anni tutta la zona.

FONTE: Terna