Archivio per 13 Gennaio 2020

Rc auto: oltre 39.400 marchigiani vedranno peggiorare la propria classe di merito nel 2020

Scritto da Andrea Polo il . Pubblicato in Automobili, Economia

Il nuovo anno si apre con una brutta notizia per più di 39.400 marchigiani; tanti sono gli automobilisti che, secondo l’osservatorio Rc auto di Facile.it, a causa di un sinistro con colpa dichiarato nel 2019 dovranno fare i conti con un peggioramento della propria classe di merito e, di conseguenza, un premio RC auto più caro rispetto a quello pagato l’anno prima.

In termini percentuali si tratta del 4,50% del campione analizzato (oltre 11.500 preventivi di rinnovo RC auto raccolti nelle Marche a dicembre 2019 tramite le pagine di Facile.it); il valore risulta essere superiore a quello nazionale (3,76%), ma è più basso rispetto al dato regionale rilevato nel 2018, quando la percentuale degli automobilisti marchigiani che ha fatto i conti con un peggioramento della classe di merito era pari al 4,87%.

Buone notizie, invece, per gli automobilisti virtuosi; a dicembre 2019, secondo l’osservatorio RC auto di Facile.it, per assicurare un veicolo a quattro ruote nelle Marche occorrevano, in media, 510,89 euro, vale a dire il 5,38% in meno rispetto allo stesso periodo del 2018. Il dato è stato calcolato sulla base di 205.589 preventivi di rinnovo RC auto e relative migliori offerte medie disponibili online*.

L’andamento provinciale

Analizzando il campione su base provinciale emerge che Fermo è la provincia che ha registrato la percentuale più alta di automobilisti che hanno denunciato all’assicurazione un sinistro con colpa (6,48%) e che, per questo motivo, vedranno peggiorare la propria classe di merito e, con essa, salire il costo dell’RC auto. Segue nella graduatoria la provincia di Ancona, dove la percentuale di chi ha dichiarato un incidente con colpa è pari al 4,79%.

Valori inferiori alla media regionale, invece, per le province di Macerata (4,33%) ed Ascoli Piceno (4,14%). Chiude la classifica regionale la provincia di Pesaro e Urbino, area dove la percentuale di coloro che hanno denunciato un incidente con colpa è pari al 3,38%.

Il profilo di chi vedrà peggiorare la classe di merito

Guardando più da vicino il profilo degli automobilisti delle Marche che hanno dichiarato alle assicurazioni un sinistro con colpa, la prima differenza che emerge è legata al sesso; fra gli uomini la percentuale è pari al 4,28%, mentre nel campione femminile sale al 4,82%.

Analizzando il campione in base alle professioni dichiarate in fase di preventivo emerge che al primo posto si posizionano i pensionati; sono loro la categoria che, in percentuale, ha dichiarato più sinistri con colpa (6,82%). Al secondo posto si trovano i commercianti, con una percentuale pari al 6,29%, mentre i liberi professionisti si posizionano al terzo posto con il 5,86%.

Nel senso opposto, invece, si trovano le forze armate (2,18%), i disoccupati (3,39%) e il personale medico (3,54%).

*L’Osservatorio auto di Facile.it calcola il premio di assicurazione RC auto medio e le sue variazioni negli ultimi 12 mesi. Per calcolare tali dati, Facile.it si è avvalso di un campione di 205.589 preventivi effettuati nelle Marche dai suoi utenti tra il 1 dicembre 2018 e il 31 dicembre 2019 e i relativi risultati di quotazione prodotti. Facile.it confronta le compagnie assicurative elencate a questa pagina: https://www.facile.it/come-funziona.html#compagnie_confrontate

I TRE CAMPIONI DEL “SANREMO MUSIC AWARDS” CONQUISTANO LA DISTRIBUZIONE WARNER E VOLANO SULLA “VIA DELLA SETA”.

Scritto da Nicola Convertino il . Pubblicato in Moda, Musica, Spettacolo

Sara Paniccià. Andrea Annecchini e Maskino salgono sul podio del “Sanremo Music Awards” con un contratto Warner e la partecipazione al Tour primaverile con la “Nuova Via della Seta”.

La vita è fatta di occasioni da cogliere al volo, di treni che passano e possono non ripresentarsi più sulla nostra via, ed è questo proprio il motto del “Sanremo Music Awards”: “Don’t Miss The Train”!

Il Sanremo Music Awards, la nota Kermesse ideata dal Patron NicolaConvertino, è proprio caratterizzata per questo, e ogni anno consente a un certo numero di partecipanti e ospiti di potersi esibire all’estero di fronte a grandi platee e Tv nazionali.

Quest’anno la finale italiana è stata realizzata a Venezia, nella cornice dell’Hotel Hilton, in partnership con la Cina, dove Musica, Fashion, Food Made in Italy e Cinema si sono fissati l’appuntamento annuale.

In quest’ambito sono stati premiati 3 campioni tra i giovani; Sara Paniccià al primo posto, come “miglior voce femminile”, Andrea Annecchini al secondo posto, con il “miglior brano dell’anno”, e al terzo posto Maskino premiato come “miglior Artista Hip Hop/Trap”.

Per questi 3 giovani Artisti un contratto con la Rosso di Sera con distribuzione Warner Music e la partecipazione al Tour primaverile della “Nuova Via della Seta”.

La Nuova Via della Seta consentirà a questi Artisti di calcare i palcoscenici di mezza Europa e gran parte dell’Asia, con 25 concerti nelle principali città che fanno parte di quest’iniziativa Italia/Cina.

A ogni tappa Tv, giornali, radio della città ospitante promozioneranno questi ragazzi per tutti e 3 i mesi della durata del Tour, fino ad arrivare alla tappa finale a Pechino dove saranno al culmine della popolarità.

I 3 Artisti della sezione “Giovani” si sono distinti per le loro diverse peculiarità, tre personaggi diversi per tre generi diversi che rappresentano lo spaccato della musica italiana del momento; Sara Paniccià la si può considerare la classica cantautrice dal volto pulito e l’anima carica di contraddizioni tipiche dell’età del risveglio culturale, Annecchini anche lui cantautore ma con un occhio alla contemporaneità internazionale, infine Maskino rappresenta la scossa emotiva generata dai traumi di una società che molto spesso comprime il giovane verso dei canoni impercorribili, lui è il leit motiv della rivolta giovanile che non accetta imposizioni.