Archivio per 7 Dicembre 2019

Il cammino di tutti e di ciascuno: una scarpa per One Express

Scritto da BorderlineAgency il . Pubblicato in Aziende

A conclusione del 2019, il Pallet Network ha deciso di omaggiare i propri collaboratori con una scarpa realizzata dalla storica Pantofola d’Oro, eccellenza del made in Italy che vanta più di 130 anni di tradizione.

Il valore di un’azienda non si misura soltanto nei bilanci e fatturati di fine anno, ma anche attraverso la capacità e la volontà del top management di creare un clima aziendale positivo e armonioso, dove ciascun membro possa sentirsi considerato e parte di un percorso condiviso tanto negli obiettivi quanto nei valori. Un traguardo alto e che spesso si traduce in iniziative non convenzionali e premianti. È il caso di One Express – il Pallet Network che riunisce oltre 120 aziende e che viaggia sulle strade di tutta Europa – che a fine anno ha voluto omaggiare l’impegno, la professionalità e l’appartenenza dei propri collaboratori regalando a ciascuno una scarpa personalizzata con il logo e i colori dell’Azienda. L’idea partorita dal brillante e visionario Roberto Taliani, Network & Operation Manager di One Express, ha, infatti, l’obiettivo di ribadire l’importanza dei risultati raggiunti fino ad ora, e allo stesso tempo di rilanciare il percorso iniziato dieci anni fa e avente come obiettivo e mèta comune la crescita costante del Network in tutta Europa.

La calzatura di alto valore artigianale è frutto della sapienza e del know-how di Pantofola d’oro, azienda ultracentenaria, per anni leader nel mercato delle calzature sportive per il calcio professionale. La scarpa, ispirata a un modello della fine degli anni ’80 si presenta come un prodotto prestigioso, frutto dell’eccellenza del made in Italy. Realizzata in vitello morbido e in materiale impermeabile, si adatta alla vita di tutti i giorni. Confortevole e sportiva è chiamata a diventare un elemento di stile e appartenenza per tutti componenti del Network.
“Ho pensato a qualcosa di semplice e al tempo stesso prezioso – commenta Taliani, Netwok & Operation Manager di One Express – qualcosa di indispensabile e capace di migliorare la quotidianità, proprio come un’uniforme, una divisa da lavoro, un segno di riconoscimento che rende simile tra simili, come una vera squadra, la grande squadra di One Express”.

Nutrire e stimolare l’appartenenza al Network è la strada scelta per creare un gruppo coeso e compatto dove ciascuno è chiamato a sentirsi protagonista e responsabile del successo e della crescita comune. Un percorso che era già stato inaugurato l’anno scorso in occasione del decimo anniversario di One Express con la realizzazione di esclusivi modelli di cravatte e di foulard brandizzati e che quest’anno continua con ancora maggior convinzione attraverso il dono di una scarpa che è simbolo di impegno e cammino quotidiano.
“Ci piace l’idea di farci riconoscere perché fieri di ciò che facciamo. – Spiega Roberto Taliani – Del resto, puntiamo sulla Qualità e per raggiungere livelli che rasentano la perfezione assoluta, poniamo un impegno non comune. Per questo siamo orgogliosi di ciò che facciamo e del risultato, valorizzandolo anche attraverso iniziative in cui vogliamo distinguerci ed essere distinti”. Una visione, quella del Netwok & Operation Manager di One Express, condivisa e foriera di curiose novità che ogni volta sanno stupire, oltre al pubblico e la clientela, anche gli stessi dipendenti, raccogliendo l’entusiasmo di una squadra coesa e sempre più performante”.

https://www.oneexpress.it

Federico Motta Editore: i saggi sulla letteratura dell’orrore

Scritto da articoli news il . Pubblicato in Cultura

Federico Motta Editore è una Casa Editrice nata nel 1929. Durante gli anni ha ricevuto diversi riconoscimenti per la qualità delle sue opere, per l’innovazione, per l’autorevolezza guadagnata grazie alle collaborazioni prestigiose. All’interno di “Historia. La grande storia della civiltà europea”, sono contenuti anche dei saggi sulla letteratura dell’orrore.

Federico Motta Editore

Federico Motta Editore: un breve excursus sull’horror in letteratura

Magioni infestate, mostri, zombi, luoghi sperduti e mal illuminati: sono le chiavi dei racconti dell’orrore, amati da tanti, sempre più diffusi soprattutto in concomitanza con la festa anglosassone di Halloween. Anche Federico Motta Editore se ne è occupata: la letteratura dell’orrore ha radici antiche e ha conquistato particolare fortuna nella moderna storia dell’editoria. Il genere nacque alla fine del Settecento in Francia e in Inghilterra. Tra i primi romanzi gotici inglesi vanno annoverati classici come “Il castello di Otranto” di Walpole, “Il monaco” di Lewis e “I misteri di Udolpho” di Ann Radcliffe. Il genere raggiunse però la sua maturità con “Frankestein” di Mary Shelly, pubblicato nel 1818 e in assoluto tra i romanzi dell’orrore più apprezzati di sempre. L’anno successivo vede la luce nelle librerie “Il Vampiro” di William Polidori. Per approfondire l’argomento, sono disponibili dei saggi contenuti nel volume dedicato all’Ottocento di “Historia. La grande storia della civiltà europea”, pubblicata da Federico Motta Editore. Per quanto riguarda i giorni nostri, Stephen King rimane l’indiscusso maestro del genere, tra gli autori più apprezzati e venduti nel mercato editoriale mondiale. Il suo successo va ben oltre la letteratura, basti pensare alle trasposizioni cinematografiche e alle serie tv tratte dai suoi romanzi che hanno appassionato il pubblico negli ultimi anni.

Federico Motta Editore: la storia e i riconoscimenti

Federico Motta Editore nasce nel 1929 con il nome di “Clichè Motta”. Nel corso degli anni, la Casa Editrice si è affermata grazie all’attenzione verso l’innovazione, la qualità delle opere pubblicate e il valore generato che ha permesso al marchio di affermarsi nel settore. Tra i numerosi riconoscimenti, vanno ricordati il Premio Speciale per la Cultura della Presidenza del Consiglio dei Ministri nel 2010, il Premio Pirelli InterNETional Awards nel 2007 e l’Ambrogino d’Oro nel 1980. Negli anni le opere pubblicate spaziano dall’editoria per ragazzi (MottaJunior) alle collane di architettura fino alle riviste di moda. L’impegno per innovare costantemente il settore è evidenziato da strumenti rivoluzionari come le Tavole Transvision, il Sonobox, fino all’utilizzo delle VHS e dei CD-Rom in allegato ai volumi. Con l’arrivo del web infine, Federico Motta Editore ha implementato, tra le altre novità, l’Enciclopedia Motta con Internet TV. Il marchio si è affermato nella sua autorevolezza grazie a diverse collaborazioni con personalità rilevanti quali Umberto Eco e Margherita Hack, nonché con realtà importanti quali Telecom, Telefono Azzurro, Rai, Zecchino d’Oro, Disney e Il Corriere della Sera.