Archivio per 9 Ottobre 2019

DISTRIBUTION tech, noi iniziamo dove gli altri si fermano!

Scritto da Zagor il . Pubblicato in Automobili, Aziende, Tecnologia

Siamo partiti nell’ormai lontano 2012 ricercando, importando e distribuendo moduli controllo vetri e controllo specchi, fornendo le prime procedure che spiegavano in modo semplice come installare i prodotti.

Nel frattempo siamo andati avanti, i prodotti sono diventati sempre di più ed oltre ad importare e distribuire, abbiamo anche iniziato a modificarli ed a crearli.

Il primo prodotto TUTTO nostro è stato il modulo specchi per Alfa Romeo Giulietta: per questa vettura abbiamo sviluppato ed evoluto le procedure di installazione che ora sono arrivate ad 8 pagine ricche di foto e spiegazioni che hanno seguito di pari passo lo sviluppo del modulo che è arrivato alla 6° versione.

Abbiamo poi sviluppato altri prodotti specifici come il modulo specchi per FIAT 500X o per JEEP RENEGADE oppure il nuovo modulo controllo vetri per KiA NIRO che abbiamo fatto realizzare sulla base di nostre richieste specifiche.

Non abbiamo dimenticato mai i prodotti di alta qualità di cui continuiamo la distribuzione come scarichi in acciaio inox, sensori TPMS, cerchi in lega lampadine e led di ogni genere, oli lubrificanti ed additivi, assetti e freni molto performanti e tanto altro.

In effetti noi iniziamo dove gli altri si fermano: moduli vetri e specchi lo dimostrano, ma a breve metteremo a catalogo i primi sistemi audio video o di retrocamere anche per marchi di fascia “premium” del panorama automobilistico, sempre fedeli a tutte le nostre priorità: prodotti testati e installati, manuali di installazione dettagliati e supporto tecnico che vi segue sia nell’installazione che nell’utilizzo.

Il nostro impegno nel fornire prodotti di qualità ed altamente tecnologici si rinnova ogni giorno, non siamo semplici rivenditori ma siamo tecnici con grande conoscenza del modo dell’automobile e questa conoscenza la mettiamo a disposizione di tutti i nostri clienti.

Acronis e Advantech firmano un accordo di distribuzione globale per promuovere la protezione informatica in ambito IoT

Scritto da Esseci il . Pubblicato in Aziende

Acronis, leader globale della protezione informatica, ha annunciato oggi la firma di un nuovo accordo di distribuzione internazionale con Advantech Co. Ltd. (TWSE: 2395), pioniere nello sviluppo di sistemi intelligenti.

La collaborazione tra le due aziende risale al 2011, con un accordo di collaborazione per il bundling di sistemi e software che ha portato allo sviluppo di soluzioni integrate per il settore industriale. Con l’obiettivo di soddisfare la crescente domanda del mercato, la consolidata partnership strategica è stata quindi estesa alla distribuzione, a partire dalla gamma completa e innovativa di soluzioni Acronis per la protezione informatica.

Già da tempo Advantech integra nei propri dispositivi il software WISE-PaaS, che include le tecnologie di protezione informatica Acronis. La nuova collaborazione prevede l’integrazione delle soluzioni di backup Acronis in WISE-PaaS/DeviceOn, un prodotto all’avanguardia per la gestione e la progettazione congiunta dei dispositivi. Le soluzioni Acronis saranno integrate nelle schede e nei sistemi Advantech, e in una soluzione di backup conforme agli standard OPAL progettata specificamente per SQFlash, unità SSD a marchio Advantech.

Miller Chang, presidente di Advantech Embedded IoT ha dichiarato: “La collaborazione tra Advantech e Acronis ha già dato ottimi risultati in passato. Consideriamo i prodotti Acronis perfetti per soddisfare la domanda di protezione informatica di alta qualità del settore industriale. Acronis è un leader globale nella protezione informatica e grazie al nuovo accordo di distribuzione internazionale, i nostri clienti potranno usufruire della straordinaria qualità dei prodotti Acronis e dei servizi globali di Advantech.”

Le soluzioni Acronis colpiscono nel segno perché integrano tutti i cinque vettori della protezione informatica: salvaguardia, accessibilità, privacy, autenticità e sicurezza dei dati (SAPAS). Questo approccio garantisce ai clienti Acronis una posizione unica e vantaggiosa: poter disporre di dati protetti, ma anche accessibili e recuperabili con estrema facilità.

Serguei Beloussov, fondatore e CEO di Acronis, ha rilasciato la seguente dichiarazione: “Il nuovo accordo cementa una collaborazione che ha già portato a grandi successi. La straordinaria rete di distribuzione di Advantech è un punto di forza che ci pone nelle migliori condizioni possibili per erogare alle organizzazioni di tutto il mondo una protezione informatica di qualità.”

Luigi Ferraris, Terna: i risultati 2018 sostengono la Strategy 2019-2023

Scritto da pressreleaself releaself il . Pubblicato in Aziende

Terna investe 6,2 miliardi di euro nel futuro del Paese: nel presentare il Piano 2019-2023 l’AD e DG Luigi Ferraris sottolinea che saranno utilizzati per l’ammodernamento e l’efficientamento della rete elettrica.

Luigi Ferraris, AD Terna

Terna: l’AD e DG Luigi Ferraris illustra la Strategy 2019-2023

“Oltre 6 miliardi di euro per la rete elettrica italiana”: per Terna il più alto impegno economico di sempre. Lo sottolinea l’Amministratore Delegato e Direttore Generale Luigi Ferraris, come riporta l’Adnkronos: l’ottica è accompagnare il sistema elettrico verso la completa decarbonizzazione e favorire la piena integrazione in rete di energia da fonti rinnovabili. “Sostenibilità e dialogo con il territorio, innovazione e digitalizzazione, persone e know-how industriale, rappresentano gli elementi chiave del nostro sviluppo. La prevista crescita degli investimenti, unitamente alla valorizzazione delle nostre competenze, sia in Italia che all’estero, sono alla base di risultati operativi in aumento che ci consentiranno di generare valore per i nostri azionisti” ha detto l’AD e DG Luigi Ferraris lo scorso marzo, intervenendo a Milano all’evento di presentazione della Strategy 2019-2023. Terna punta quindi a ricoprire “un ruolo attivo nella fase di transizione energetica in atto”, consentendo all’Italia di far fronte alle sfide del settore elettrico “in modo sicuro, efficiente e sostenibile, verso un sistema sempre più interconnesso, decarbonizzato e rinnovabile”.

Luigi Ferraris: il ruolo cruciale di Terna nella fase di transizione energetica in atto

La Strategy 2019-2023 di Terna poggia su basi solide: i numeri registrati nel 2018 hanno permesso al Gruppo di presentarsi con “una robusta generazione di cassa a sostegno di una forte accelerazione impressa agli investimenti per lo sviluppo infrastrutturale del Paese”. Luigi Ferraris si è detto “molto soddisfatto” della performance 2018 del Gruppo: “Sono dati in crescita e sono stati raggiunti tutti gli obiettivi economico-finanziari prefissati”. Qualche numero che ne attesta “la crescita in tutte le linee del conto economico”: “Abbiamo un EBITDA, margine operativo lordo, che si attesta a 1 miliardo e 650 milioni di euro, un utile netto che viaggia oltre 700 milioni di euro e soprattutto abbiamo realizzato investimenti per 1 miliardo e 91 milioni di euro con una crescita rilevante rispetto agli anni precedenti”. E per il prossimo Piano strategico “intendiamo confermare i pilastri che ci hanno portato a questo successo”: la rete elettrica italiana continuerà ad essere al centro, come ribadito dall’AD e DG Luigi Ferraris. Gli oltre 6 miliardi di investimenti previsti guardano infatti al “miglioramento e rafforzamento della rete elettrica nazionale per far fronte alle sfide che ci vengono poste dal cambiamento energetico in atto, da quello climatico e dalla necessità di migliorare la nostra rete rendendola più competitiva e adeguata alle sfide attuali”.

Cosa sono le bonifiche ambientali?

Scritto da Marco888 il . Pubblicato in Aziende

Risultati immagini per investigatore privato

Non tutti ne sono chiaramente a conoscenza, ma le bonifiche ambientali vengono svolte per lo più da investigatori privati, oppure società che possono comunque offrire un altissimo livello di riservatezza e professionalità.

Con le bonifiche ambientali ci si va ad accertare che non vi siano microspie, esistenti ovviamente in differenti tipologie, partendo dai trasmettitori, passando per le cimici, fino ad arrivare alle microcamere; tutti questi strumenti, se posizionati nel modo giusto, ed occultati a dovere, permetteranno di ascoltare e registrare le conversazioni di altre persone, seppur a distanza, ma in modo impeccabile.

Eliminare le microspie non è un lavoro semplice, solo un investigatore privato esperto saprà intervenire nel modo giusto, il tutto ovviamente scegliendo di utilizzare strumenti adatti, che dalla loro si contraddistinguono per precisione ed affidabilità.

Le bonifiche ambientali non sono tutte uguali, questo è ovvio, il costo quindi varia in base a tanti fattori, primo su tutti ovviamente la superficie su cui si andrà a lavorare, così come anche in base alla complessità generale, ad ogni modo, una volta scelto l’investigatore privato, basterà contattarlo telefonicamente per spiegare al meglio il caso e richiedere anche un preventivo.

A volte le precauzioni non sono mai troppe

Può capitare di sentirsi già in pericolo, ovvero stare lì con il sentore di poter essere intercettato, motivo per cui bisognerà agire con la massima attenzione per evitare errori a dir poco grossolani.

Tanto per cominciare, nella fase di contatto verso l’investigatore privato si potrà scegliere un apparecchio telefonico pulito, proprio come quello presente in una cabina, questo significherà allontanarsi dagli ambienti a rischio, quali ad esempio la propria abitazione, oppure l’ufficio, o addirittura la propria auto.

Affidarsi ad un investigatore privato significa anche potersi sentire al sicuro, perchè passo dopo passo si riusciranno ad ottenere tutte le informazioni relative al proprio caso, in modo da non avere mai sorprese e poter giungere finalmente ad una soluzione.

Biennale Milano sceglie Broker Insurance Group come partner assicurativo

Scritto da ufficio-stampa il . Pubblicato in Arte, Aziende, Cultura

Si ripropone con l’edizione del 2019 la collaborazione tra BIG – Broker Insurance Group e Spoleto Arte per la realizzazione della mostra Biennale Milano, l’esposizione, che si terrà dal 10 al 14 ottobre a Milano, presso il Brera Site in via delle Erbe 2. L’International Art Meeting, presentato da Vittorio Sgarbi, è organizzato dal curatore di mostre e grandi eventi Salvo Nugnes.

Includendo nello spazio espositivo oltre 200 artisti italiani e stranieri e confermando la tendenza iniziale, che prevede una maggiore presenza artistica femminile, Biennale Milano arricchisce la rassegna con un programma costruito su una serie di incontri con noti personaggi del mondo della cultura e dello spettacolo. Tra questi il grande sociologo Francesco Alberoni, il celebre conduttore e giornalista Massimo Giletti, la già direttrice di «Chi» e di «Diva e donna» Silvana Giacobini, il cantautore Morgan, lo stilista Alviero Martini, il cantautore Edoardo Bennato che qui espone alcune delle sue opere, il direttore di Tgcom24 Paolo Liguori e tanti altri.

In occasione di uno straordinario contesto quale Biennale Milano, Spoleto Arte si affida a BIG – Broker Insurance Group, società d’intermediazione assicurativa con sede a Milano. Fondata negli anni Settanta da Massimo Ciaccio, consigliere e AD del gruppo, BIG è ormai da oltre vent’anni il punto di riferimento nel settore assicurativo dei beni artistici. E lo rimane specie dopo essere stata rilanciata da Gabriele Ciaccio nell’ambito di Fine Art e Special Risks. A riprova del ruolo di player giocato dalla società, BIG, coverholder di Lloyd’s di Londra, può vantare tra i suoi clienti alcuni dei più importanti operatori del settore, galleristi, case d’asta e collezionisti. Tra i suoi partner figurano inoltre importanti musei, fondazioni, organizzatori di mostre, esperti, trasportatori e restauratori di prestigio. Biennale Milano rientra a pieno titolo in questa lista.

Dal testo, alla sceneggiatura, al film: il percorso

Scritto da Muni CYTRON il . Pubblicato in Arte, Cultura, Film, Libri

mercoledì 16 ottobre 2019 alle ore 17.30
incontro
presso il Circolo Aternino in Piazza Garibaldi 51 – Pescara

“Dal testo, alla sceneggiatura, al film: il percorso”
Si affronteranno i passaggi necessari – partendo da un testo per poi passare alla scrittura di una sceneggiatura e quindi all’adattamento della stessa – per giungere al prodotto finale: ovvero il Film.

Avremo come relatore Umberto Rey che illustrerà come, dal libro “Il testamento di Don Liborio”, edito da Morfeo Edizioni, si sia poi arrivati al film “Tramonto a Mezzogiorno” distribuito nelle sale cinematografiche.

Sarà l’occasione, per gli appassionati di scrittura e di cinema ma anche per tutti quelli che parteciperanno, di conoscere le tecniche e i linguaggi che si utilizzano nella realizzazione di un film.

Questa esperienza si concretizzerà in una serie di Corsi che la Morfeo Dreams attiverà a Pescara tra i quali quello di sceneggiatura.

Programma:
– presentazione libro
– comparazione tra testo del libro e adattamento per la sceneggiatura del film
– proiezione di estratti del film a comparazione

Ingresso libero

evento Facebook bit.ly/2ontOwO

MorfeoDreams
Facebook bit.ly/310ajJ4
Web bit.ly/2QJx7Ig
Mail morfeodreamsitalia@gmail.com

Associazione ACMA
Facebook bit.ly/2FcNtVi
Web bit.ly/2MsnpZo