Archivio per 24 Agosto 2019

RC auto: Latina è la città laziale dove la prima classe costa di più

Scritto da Andrea Polo il . Pubblicato in Automobili, Economia

Secondo l’osservatorio RC auto di Facile.it*, a luglio 2019 la media delle offerte disponibili online per assicurare un veicolo nel Lazio era pari a 560,31 euro, valore in calo del 2,71% rispetto a luglio 2018. Ma come cambiano le tariffe per gli automobilisti più virtuosi? A giudicare dalle offerte non tutti i conducenti in prima classe sono uguali e, a parità di profilo, nella regione i prezzi proposti possono variare fino al 19,1% a seconda della città di residenza.

Per effettuare l’analisi Facile.it ha preso come riferimento** un automobilista di 40 anni, in prima classe di merito da più di un anno, proprietario di una station wagon 1.4, unica vettura del nucleo familiare, assicurata con guida esperta (ovvero al cui volante non si siede mai un conducente con meno di 26 anni).

Confrontando i premi offerti dalle compagnie assicurative esaminate da Facile.it è emerso che, tra le città laziali, Latina è quella con il prezzo più alto per assicurare un’auto nonostante si sia in prima classe di merito; qui la miglior tariffa è pari a 273,84 euro, vale a dire il 19,1% in più rispetto a quella rilevata per gli automobilisti più virtuosi residenti a Rieti e Viterbo (229,91 euro). Solo alcuni quartieri romani – Casal Bertone, Collatino, Roma 70 e l’Annunziatella – superano il prezzo disponibile a Latina e, in quelle aree della Capitale, la migliore offerta accessibile agli automobilisti con prima classe di merito è pari a 277,70 euro.

Anche se per pochissimo, alle spalle di Latina si trova Frosinone, dove la migliore offerta dedicata agli automobilisti in prima classe di merito che vogliono assicurare la propria vettura è pari a 272,00 euro.

Al terzo posto si posiziona Roma; nel capoluogo, a parità di profilo, la tariffa può cambiare a seconda del CAP di residenza, variando da un minimo di 238,11 euro nel quartiere Tuscolano fino ai picchi di cui abbiamo detto prima. Rieti e Viterbo sono, con una migliore tariffa pari a 229,91 euro, sono risultate essere le due città laziali più economiche per chi guida in prima classe di merito.

«Il premio che paghiamo per assicurare la nostra auto è determinato da diversi fattori.», spiega Diego Palano, responsabile assicurazioni di Facile.it. «La classe di merito è uno, ma non l’unico. Bisogna anche considerare che le compagnie assicurative possono applicare tabelle di sconto diverse e cercare di premiare maggiormente i clienti che, pur residenti in aree con alti tassi di sinistrosità media, si comportano in maniera irreprensibile. A conti fatti, gli sconti ottenibili da chi è in prima classe di merito in quelle province sono superiori rispetto a quelli ottenibili in aree diverse del Paese».

*L’Osservatorio auto di Facile.it calcola il premio di assicurazione RC auto medio e le sue variazioni negli ultimi 12 mesi. Per calcolare tali dati, Facile.it si è avvalso di un campione di 1.552.992 preventivi effettuati in Lazio dai suoi utenti tra il 1 luglio 2018 e il 31 luglio 2019 e i relativi risultati di quotazione prodotti. Facile.it confronta le compagnie assicurative elencate a questa pagina: https://www.facile.it/come-funziona.html#compagnie_confrontate

** Migliori quotazioni disponibili su Facile.it in data 1 agosto 2019 relative al seguente profilo: uomo, 40 anni, impiegato, laureato, coniugato, con figli minorenni, anno acquisto del veicolo 2014, guida una Station Wagon 1.4, percorre 10.000 chilometri in un anno, non ha causato alcun incidente nei precedenti 6 anni, non ha mai avuto sospensioni della patente nei precedenti 5 anni, ha 20 o più punti sulla patente, guida con prima classe di merito da più di un anno, non ha usufruito in passato della legge Bersani per il veicolo oggetto di polizza  assicura la vettura con formula guida esperta.

Le intense vibrazioni poetiche di Alessandro Sammarini

Scritto da Elena Gollini Art Blogger il . Pubblicato in Cultura, Libri

Il poeta e musicista riminese Alessandro Sammarini è stato di recente insignito del Premio Speciale Elena Gollini Art Blogger come portavoce dell’arte poetica inno ai sentimenti e alle emozioni del cuore e dell’anima. Un simbolico riconoscimento, per avvalorare il pregevole percorso compiuto da Sammarini nello sfaccettato comparto della moderna poesia d’autore. Così ha commentato la dottoressa Elena Gollini: “Alessandro attraverso la sua raffinata e ricercata poesia d’autore decostruisce l’immagine immortalata e la riconduce ad un atto concettuale di puro intelletto. Mette in relazione linguaggi espressivi diversi, che in fase di connessione e aggregazione approdano a soluzioni narrative di sorprendente effetto visionario. Le proiezioni auliche proposte inducono il lettore ad orientarsi verso inesplorati e inattesi territori di confine, dove le rievocazioni liriche si intrecciano in armonia con sequenze oniriche e fantastiche. Attraverso il verso aulico, Alessandro reinventa l’attimo, gioca con lo specchio riflesso del nostro presente e di una realtà visiva reinterpretata e trasformata. Ogni componimento ci mostra la dimensione dilatata e inafferrabile della sua fervida e appassionata creatività e si traduce in un percorso di intrigante e avvincente interpretazione, che conquista il fruitore da subito. Per Alessandro la poetica di un’immagine nasce dallo sguardo intimo e intenso che sta dietro di essa“.

La poesia di Sammarini individua una profonda proiezione simbolista e metaforica da cogliere e decifrare all’interno dell’articolato e sfaccettato impianto narrativo. La sua è una formula di “realismo concettualizzato” carico di messaggi, richiami e rimandi allusivi che inducono il lettore a riflettere sui contenuti insiti. Il fervido immaginario viene alimentato e supportato da una stesura accurata, che segue un ricerca e un’impronta di matrice razionale e genera una costruzione rivisitata e riprodotta in chiave personalizzata. Le frequenze emozionali trasmesse dai versi stabiliscono e consolidano una sintonia armoniosa e sinergica, che pone il lettore all’ascolto del proprio essere e della percezione sul senso dell’esistenza. Le evocazioni liriche nella loro lineare purezza e nitidezza delineano una perfetta sincronia sequenziale e immergono il lettore, dentro una visione permeata da vibrante e avvolgente afflato sentimentale. Da non perdere la sua ultima raccolta poetica “Le facce del dado” acquistabile su Amazon o scrivendo alla mail asammarini@libero.it .

Perché un robot pulisci pavimenti?

Scritto da marianna alicino il . Pubblicato in Aziende, Casa e Giardino

Un robot pulisci pavimenti è uno strumento utilissimo in casa soprattutto per chi trascorre molte ore fuori o per chi ha animali domestici. Il vantaggio di avere sempre a disposizione un robot per la pulizia dei pavimenti sempre pronto all’uso con un piccolo investimento è notevole. La casa è sempre pulita e voi non dovete fare nessuno sforzo. Nello scegliere un buon modello considerate alcuni aspetti importanti, tra questi: peso, dimensioni, potenza, design, accessori.

Quindi una serie di aspetti utili a capire quale modello sia più adatto alle vostre esigenze. Solo partendo dalle vostre reali necessità potete avvicinarvi ai modelli più appetibili e fare una scelta attenta e ragionata. Uno degli aspetti da valutare nella scelta di un robot c’è la capacità in litri della macchina e la capacità di raccolta della polvere. Questi robot oggi sono dotati di tecnologie personalizzabili facilmente, il che consente un grande risparmio di tempo ed energie. Il robot si ricarica in modo autonomo e se ha interrotto riprende da dove ha lasciato. Quindi un robot pulisci pavimenti diventa indispensabile se avete poco tempo e voglia di pulire casa ma volete che sia sempre brillante e se avete degli spazi sui quali il robot si possa muovere agilmente.

LAURA MÀ “E CORRERÒ” è il singolo d’esordio della cantautrice abruzzese

Scritto da Laura Ruggeri il . Pubblicato in Musica

Un omaggio a tutte le vittime della Casa dello Studente scomparse durante il terremoto che ha colpito L’Aquila nel 2009.

“E Correrò” è un pezzo autobiografico, scritto insieme al cantautore Lorenzo Di Lorenzo. Parla del sogno infranto di una bambina che, ormai adulta e nonostante le cadute della vita, ha sempre creduto in se stessa, al suo talento e al suo coraggio e che, grazie alla sua tenacia, non si è mai arresa.

«Questo brano custodisce quella che io sono, il mio sorriso, la mia grinta, la mia umiltà, il mio spirito di sacrificio, la mia fede, la mia tenacia e soprattutto il mio coraggio, sì quel coraggio di mettermi in gioco sempre e passare da un fallimento ad un altro senza perdere mai l’entusiasmo! Questa canzone la voglio dedicare a quegli otto ragazzi che hanno perso la vita nella casa dello studente all’Aquila il 06 Aprile alle ore 3.32. Tutti loro avevano un sogno da realizzare e quella maledetta notte i loro sogni si sono spezzati. Li voglio ricordare uno ad uno: Luca Lunari 20 anni, studente di Ingegneria Informatica; Angela Cruciano, 21 anni, s. di Ingegneria; Luciana Capuano, 19 anni, s. di Medicina; Davide Centofanti, 20 anni, s. di Chieti; Hussein Hamade, 20 anni, s. di Medicina; Alessio Di Simone, 24 anni, s. di Ingegneria Informatica; Marco Alviani, 23 anni, s. di Psicologia; Francesco Esposito, 24 anni, vigilante. Davanti ai sogni spezzati di questi ragazzi ho preso un impegno: realizzerò il mio sogno, anche per loro!»  Laura Mà

Autoproduzione

Radio date: 7 giugno 2019

BIO

Laura Manuela Di Biagio, nome d’arte Laura Mà, è nata a Roiano di Campli, un piccolo paesino di montagna della provincia di Teramo, vive a Roma da ben 13 anni. Fin da piccola il suo sogno è sempre stato quello di diventare una cantante. Dopo aver studiato presso la scuola di musica “L’Officina della voce”, il 7 giugno pubblica il suo singolo d’esordio: “E correrò”.

Contatti e social

Canale YouTube https://www.youtube.com/channel/UCkZG79lNHUiQML-SdRQwzfQ

Facebook https://www.facebook.com/LauraMaOfficial/