Archivio per Agosto, 2019

Rc auto: in Campania premi in calo del 6,8%, grandi differenze tra province

Scritto da Andrea Polo il . Pubblicato in Automobili, Economia

Secondo l’osservatorio RC auto di Facile.it* la media delle offerte disponibili online per assicurare un veicolo in Campania era pari a 968,61 euro, valore in calo del 6,78% rispetto a luglio 2018. Ma come cambiano le tariffe per gli automobilisti più virtuosi? A giudicare dalle offerte non tutti i conducenti in prima classe sono uguali e, a parità di profilo, nella regione i prezzi proposti possono variare fino al 52,3% a seconda della città di residenza.

Per effettuare l’analisi Facile.it ha preso come riferimento** un automobilista di 40 anni, in prima classe di merito da più di un anno, proprietario di una station wagon 1.4 unica vettura del nucleo familiare e assicurata con guida esperta (ovvero al cui volante non si siede mai un conducente con meno di 26 anni).

Confrontando i premi offerti dalle compagnie assicurative esaminate da Facile.it è emerso che, tra le principali città campane, Napoli è quella con il prezzo più alto per assicurare un’auto nonostante si sia in prima classe di merito; qui la miglior tariffa è pari a 428,13 euro, vale a dire il 52,3% in più rispetto a quella rilevata per gli automobilisti più virtuosi residenti a Benevento (281,11 euro). Nel capoluogo di regione, tuttavia, a parità di profilo, il premio può cambiare se il conducente stipula un’assicurazione che prevede l’istallazione della scatola nera; in questo caso la miglior tariffa scende a 284,66 euro.

Alle spalle di Napoli si trova Avellino, dove la migliore offerta disponibile per gli automobilisti in prima classe di merito che vogliono assicurare la propria vettura è pari a 321,83 euro.

Al terzo posto si posiziona Caserta con il premio più basso disponibile pari a 314,65 euro; come per Napoli, anche in questa città l’offerta può variare se si istalla la scatola nera, con il prezzo che può abbassarsi fino a 283,00 euro.

Segue in classifica Salerno, dove la miglior tariffa dedicata ai conducenti in prima classe di merito è pari a 308,35 euro, mentre a Benevento, città più economica della Campania, il premio più basso è pari a 281,11 euro.

«Il premio che paghiamo per assicurare la nostra auto è determinato da diversi fattori.», spiega Diego Palano, responsabile assicurazioni di Facile.it. «La classe di merito è uno, ma non l’unico. Bisogna anche considerare che le compagnie assicurative possono applicare tabelle di sconto diverse e cercare di premiare maggiormente i clienti che, pur residenti in aree con alti tassi di sinistrosità media, si comportano in maniera irreprensibile. A conti fatti, gli sconti ottenibili da chi è in prima classe di merito in quelle province sono superiori rispetto a quelli ottenibili in aree diverse del Paese».

*L’Osservatorio auto di Facile.it calcola il premio di assicurazione RC auto medio e le sue variazioni negli ultimi 12 mesi. Per calcolare tali dati, Facile.it si è avvalso di un campione di 639.531 preventivi effettuati in Campania dai suoi utenti tra il 1 luglio 2018 e il 31 luglio 2019 e i relativi risultati di quotazione prodotti. Facile.it confronta le compagnie assicurative elencate a questa pagina: https://www.facile.it/come-funziona.html#compagnie_confrontate

** Migliori quotazioni disponibili su Facile.it in data 1 agosto 2019 relative al seguente profilo: uomo, 40 anni, impiegato, laureato, coniugato, con figli minorenni, anno acquisto del veicolo 2014, guida una Station Wagon 1.4, percorre 10.000 chilometri in un anno, non ha causato alcun incidente nei precedenti 6 anni, non ha mai avuto sospensioni della patente nei precedenti 5 anni, ha 20 o più punti sulla patente, guida con prima classe di merito da più di un anno, non ha usufruito in passato della legge Bersani per il veicolo oggetto di polizza  assicura la vettura con formula guida esperta.

Mario Baino e le sue strane gestioni di Hotel e Ristoranti

Scritto da areastampa360 il . Pubblicato in Opinioni / Editoriale

Oggi riceviamo notizia che al sig. Mario Baino, attuale gestore di Hotel Topazio di Lurisia, in data 22 Luglio 2019 gli ufficiali giudiziari chiudono Hotel Cavalieri di Pinerolo.

Sembra quasi una storia da film, quella che la nostra redazione vive da qualche giorno.

Mario Baino è il protagonista di un super fallimento ad Asti con la società Makhytel Sas Di Baino Mario & C., poi segue la chiusura della Pizzeria Filodendro di Pinerolo, la chiusura dell’hotel Cavalieri di Pinerolo, forze una chiusura di un’altro Hotel in Liguria, e adesso c’è una nuova gestione dell’Hotel Topazio a Lurisia partita con un bidone ai cabarettisti di Colorado e Zelig.

Qualche stranezza, la società Mondogroup.it che gestisce adesso Hotel Topazio. Firma contratti con tanto di timbro, dove risulta una partita Iva inattiva, con un’intestatario di origine marocchina, e con un solo dipendente.

Ecco le dichiarazioni di uno dei dipendenti dell’Hotel Cavalieri di Pinerolo: ‘Dal 20 novembre 2018 fino alla metà di febbraio 2019 mi sono ritrovato a lavorare da solo x quasi 16 ore consecutive senza nessun collega da sostituirmi. Non mi sono mai stati pagati i miei straordinari i miei giorni di riposo non goduti ferie non godute etc è ancora risulto assunto. Quello che chiedo per me e per i miei colleghi di essere pagati. E per questo motivo abbiamo contattato la redazione de Le Iene – Italia Uno, e qualche altro ha scritto a Striscia La Notizia – Canale 5’.

Definito l’identikit del sofware gestionale

Scritto da bondweb il . Pubblicato in Aziende, Informatica, Tecnologia

Guida per orientarsi nel mercato alberghiero e della ristorazione

Millenium è una azienda specializzata, attiva sul 1999 che  propone le migliori soluzioni hardware e software per gestire al meglio le attività del settore turistico alberghiero e della ristorazione. Grazie alla sua pluriennale esperienza nel settore ha definito l’identikit del software gestionale ideale.

In un mercato altamente competitivo e ricco di offerte scoprire queli sono i vantaggi che le soluzioni gestionali apportano all’attività di impresa è un primo passo importante verso la scelta. Tra tutti la loro capacità di indirizzarla verso una sicura e rapida espansione all’interno del mercato di riferimento. Ci sono molti software in circolazione e scegliere non è semplice, ecco cosa un buon gestionale dovrebbe consentire di fare:

  • Gestire al meglio la situazione dei pagamenti. Controllare entrate ed uscite, mediante precisi documenti informatici.
  • Gestire le anagrafiche dei clienti e dei fornitori con veloci ed ottimizzati processi di comunicazione. Infatti una efficiente e rapido flusso informativo è fondamentale per consolidare i rapporti commerciali. I software gestionali Millenium sono un potente strumento a supporto delle azioni di marketing di successo.
  • Gestire le scadenze per essere puntali nei pagamenti, sia da fare che da ricevere.
  • Gestire il magazzino con facilità.
  • Analizzare fatturato gestendo automaticamente i registri contabili.
  • Gestire il lavoro con semplicità e precisione.
  • Gestire la comunicazione e la collaborazione tra reparti: produzione, commerciale e servizi post vendita.

Sono davvero molti i vantaggi offerti dai software gestionali che di solito sono pensati su misura al fine di raggiungere piena efficienza e successo commerciale.

Dopo aver elencato i vantaggi più importanti che possono offrire, vediamo le principali tipologie proposte:

  • Gestionale ristoranti con cui agevolare le operazioni interne alla struttura: presa ordini, gestione magazzino e dei listini.
  • Gestionale albergo e ogni altra struttura ricettiva con cui gestire in modo facile prenotazioni e servizi.

Queste sono le caratteristiche essenziali:

  • Document Management System crea, cataloga, ordina, scansiona, trasforma e invia documenti digitali, in sicurezza e proteggendo i dati
  • Business Intelligence raccoglie e organizza tutti i dati del database aziendale, garantendo l’accesso in qualsiasi momento per avere sempre chiaro il quadro generale sull’andamento economico dell’attività.
  • Funzione scambio dati, universale e senza errori. Le aziende devono possedere un sistema di scambio informazioni capace di condividere documenti e dati in modo univoco.
  • Sistema ERP, ovvero sistema capace di unire tra loro tutte le risorse aziendali: produzione, logistica, contabilità, reparto vendita e marketing con lo stesso servizio informatico. Per favorire una rapida comunicazione tra i reparti con semplicità, per raggiungere gli obiettivi economici.

Paolo Campiglio: la qualifica di socio vitalizio della Dante Alighieri

Scritto da articoli news il . Pubblicato in Aziende, Cultura, Istruzione

Paolo Campiglio

L’impegno di Paolo Campiglio nel promuovere e tutelare il sistema culturale italiano: il Presidente dell’Associazione Dante Alighieri gli ha conferito la qualifica di socio vitalizio dell’Ente con la pergamena di benemerenza.

Paolo Campiglio socio vitalizio della Dante Alighieri

Lo ha annunciato in un articolo sul suo blog Paolo Campiglio: il Presidente della Società Dante Alighieri, il più conosciuto e antico Ente culturale italiano, lo ha nominato socio vitalizio, riconoscendone l’impegno anche in ambito culturale. La Dante, così come viene chiamata informalmente, è stata fondata nel 1889 da un gruppo di intellettuali guidati da Giosuè Carducci con lo scopo di tutelare e diffondere la lingua e la cultura italiana nel mondo. Oggi sono 401 i comitati dell’Ente presenti in più di 80 Paesi: nello specifico vengono predisposti corsi di lingua che portano alla certificazione di qualità e competenza, ma anche manifestazioni culturali di altro genere quali danza, letteratura, teatro e moda. La nomina di socio vitalizio ha portato a Paolo Campiglio anche la pergamena di benemerenza: “Sarà un grande orgoglio poter contribuire col massimo impegno alla diffusione del sistema culturale italiano, anche da un punto di vista imprenditoriale e manageriale, nei Paesi e negli ambiti professionali dove svolgo i miei impegni”.

Paolo Campiglio: la crescita professionale del Presidente di Daclé

Originario di Milano dove è nato nel 1975, Paolo Campiglio è attualmente Presidente del Gruppo Daclé. Esperto in mercati esteri e internazionalizzazione delle imprese con particolare conoscenza dei Paesi dell’Europa centrale e orientale, lavora nell’azienda del settore chimico-farmaceutico dal 2003. In precedenza ha ricoperto i ruoli di Direttore Commerciale e di Executive Director, gestendone anche dal 2008 il patrimonio immobiliare. Prima di Daclé, aveva lavorato come Chief Financial Officer in Carmax-Pro Srl, attiva nella commercializzazione di presidi medico-chirurgici. È stato inoltre Senior Partner di un importante studio professionale che offre servizi alle imprese interessate a investire all’estero. Nel corso della sua carriera ha inoltre operato all’interno della British-Polish Chamber of Commerce (Country Manager) e nella Camera di Commercio Italo-Polacca (Vicepresidente esecutivo). In ambito culturale ha avuto modo di distinguersi dal 2006 al 2012 come Vicepresidente del Consorzio Bibliotecario Nord Ovest, il più grande sistema culturale italiano tra enti pubblici locali.

Acronis presenta Acronis Cyber Services, una soluzione per le aziende che puntano a ottimizzare la protezione informatica

Scritto da Esseci il . Pubblicato in Aziende, Informatica

Acronis, leader globale della protezione informatica, ha annunciato oggi il lancio di Acronis Cyber Services, una soluzione per le aziende di ogni dimensione che semplifica l’accesso a servizi di valutazione dei rischi, aumento della consapevolezza e reattività alle emergenze, fino a oggi prerogativa esclusiva delle grandi aziende perché troppo complessi e costosi per quelle più piccole.

Acronis Cyber Services consente alle organizzazioni di rafforzare la propria protezione informatica con una combinazione di servizi destinati alla valutazione dei rischi di sicurezza e delle vulnerabilità, test di penetrazione, reattività alle emergenze e formazione alla consapevolezza personalizzata in base ai ruoli degli utenti.

“Considerata la costante evoluzione delle minacce informatiche, le aziende devono pianificare la propria sicurezza e la formazione del personale in modo proattivo. Tuttavia, una formazione incentrata sulle capacità di valutazione, sui migliori approcci e sulla consapevolezza è stata finora un’attività troppo costosa e complessa, alla portata solo delle grandi aziende. Con il lancio di Acronis Cyber Services, le soluzioni di protezione informatica di livello enterprise diventano più accessibili, e ogni azienda può affidarsi a una sicurezza digitale semplice, efficiente, sicura e oggi imprescindibile”, ha affermato Serguei SBBeloussov, fondatore e CEO di Acronis.

Integrando straordinari servizi di sicurezza informatica in una piattaforma con unico vendor, Acronis elimina le complessità che gravano su service provider e rivenditori, proponendo soluzioni che aiutano i clienti a ottimizzare le proprie difese, soddisfare i requisiti di conformità in termini di sicurezza dei dati, e garantire la propria #CyberFitness.

Tre servizi potenziati

In Acronis Cyber Services si combinano servizi ottimizzati forniti dai più capaci esperti in sicurezza informatica. Nello specifico, l’offerta propone:

Acronis Security Assessment Services, per mettere alla prova la sicurezza aziendale con test di penetrazione e scansione della vulnerabilità, consentendo alle organizzazioni di identificare i rischi che corrono i dati critici, comprendere come ridurre le problematiche di sicurezza complesse del mondo reale e prepararsi a implementare i criteri di sicurezza più adatti alle tecnologie, al personale e ai processi aziendali.

Acronis Security Awareness Training, una modalità di formazione grazie alla quale dipendenti e personale IT acquisiscono informazioni sugli approcci più innovativi in materia di sicurezza, mentre i dirigenti comprendono come riconoscere gli attacchi di phishing, in special modo quelli più recenti e personalizzati per colpire proprio il livello manageriale. Le organizzazioni che operano nel rispetto di conformità e direttive specifiche, come ad esempio il GDPR, possono inoltre trarre vantaggio da moduli di formazione incentrati sulla compliance normativa.

Acronis Incident Response Service, che consente di comporre un piano di livello enterprise, con termini e condizioni pre-negoziate in grado di ottimizzare la reattività in caso di violazione della sicurezza. Nel complesso, questi servizi migliorano la capacità dell’azienda di tornare prontamente operativa, mantenere la conformità ai requisiti normativi, raccogliere prove per eventuali richieste legali future e per gestire, se necessario, eventuali danni di reputazione.

La suite di servizi rafforza la capacità di Acronis di offrire una protezione informatica completa, rendendo disponibili i  cinque vettori della sicurezza informatica: salvaguardia, accessibilità, privacy, autenticità e sicurezza (SAPAS).

Grazie all’approccio completo e alle soluzioni semplici, sicure ed efficaci che lo compongono, Acronis aiuta i team IT aziendali a superare le molteplici sfide odierne, tra cui crescenti complessità, minacce alla sicurezza e costi.

Acronis Cyber Services consente ai service provider di inserire nella propria offerta servizi di prima qualità, tramite un unico contratto sottoscritto con un vendor di fiducia quale è Acronis, invece che con numerosi vendor diversi.

La nuova offerta consente anche l’ottimizzazione dei processi MSP. Aiutando i clienti aziendali a formare i propri dipendenti affinché prevengano le violazioni, ad esempio, un MSP riesce a ridurre il numero di ticket di assistenza da supportare, migliorando efficienza e redditività.

I service provider interessati ad aggiungere questi servizi al proprio portafoglio possono contattare il rappresentante Acronis di fiducia.

Per ulteriori informazioni, visitare Acronis Cyber Services.

Per una visuale più ampia della protezione informatica

Il lancio di Acronis Cyber Services è l’ultima mossa di Acronis verso una visione della protezione informatica che guarda al futuro, ovvero il focus dell’imminente Acronis Global Cyber Summit che si terrà a Miami.

L’evento, che avrà luogo dal 13 al 16 ottobre 2019, chiama a raccolta sviluppatori, vendor, rivenditori, service provider e professionisti IT enterprise che desiderano fare rete, imparare e condividere le proprie conoscenze sul futuro della protezione informatica.

Per saperne di più sull’evento e ottenere uno sconto early-bird fare clic qui.

F2i: Renato Ravanelli commenta l’Opa lanciata per la crescita di Ei Towers

Scritto da news rronline il . Pubblicato in Economia

Renato Ravanelli, in occasione dell’Opa di F2i con Mediaset finalizzata all’acquisizione del controllo di Ei Towers, ha rilasciato un’intervista a “Il Sole 24 Ore”: “L’obiettivo di delisting per noi è fondamentale e irrinunciabile. Consente di far crescere la società più rapidamente e con maggiore flessibilità”.

F2i: Renato Ravanelli commenta l’Opa pro Ei Towers

L’Opa di F2i (insieme a Mediaset) su Ei Towers ha come obiettivo il delisting, necessario per poter procedere con maggiore fluidità e rapidità verso un processo di crescita. È ciò che ha specificato Renato Ravanelli, Amministratore Delegato del fondo infrastrutturale, in un’intervista a “Il Sole 24 Ore”. “Io credo che il mercato abbia capito lo sforzo importante di valorizzazione che abbiamo fatto”, ha osservato l’AD. “L’obiettivo del delisting per noi è fondamentale e irrinunciabile in questa fase, perché consente di far crescere la società più rapidamente e con maggior flessibilità. Non può escludersi in futuro un eventuale ritorno in Borsa, ma a questo punto sarà una società completamente diversa: il nostro scopo è valorizzare tutte le competenze che ha”. Renato Ravanelli ha confermato la disponibilità di capitale che F2i può investire nel progetto. “Per noi conta la crescita dell’investimento nel lungo termine”. In questo contesto, il consolidamento del settore delle torri rimane fondamentale, in quanto “è un business che sta raggiungendo un grado di maturità importante”.

Scopri la verità sul fentanyl prima che sia troppo tardi

Scritto da Tiziana Bonazza il . Pubblicato in Società

Che cosa rende il cugino sintetico dell’eroina, il fentanyl, una delle droghe più letali al mondo?

Sta terribilmente emergendo la cruda verità sul fentanyl, droga che ha causato la morte di molte persone anche recentemente.

E’ proprio il caso di dire, che “la droga è un problema planetario, – come scrisse l’umanitario L. Ron Hubbard – sguazza nel sangue e nella sofferenza umana”.

“Gli spacciatori tagliano la cocaina e l’eroina con il fentanyl, e giovani muoiono in grandi quantità. È un’epidemia. Orripilante”, dice un’infermiera in Nuova Zelanda. In effetti, mentre c’è stata una tendenza verso il basso di morti causate solo da prescrizioni di oppioidi, le morti per overdose da fentanyl sono aumentate in modo drammatico fino al 540% in tre anni.

Il fentanyl è un’antidolorifico oppioide sintetico, prescritto per trattare forti dolori. È un cugino dell’eroina, ma molto più letale, perché è molto più forte, 50 volte più potente dell’eroina, secondo i Centri per il Controllo e la Prevenzione delle Malattie.

Una dose letale di eroina è di circa 30 milligrammi, paragonata una dose di soli 3 milligrammi di fentanyl.

I soccorritori che rispondono alle chiamate di overdose devono stare attenti, il semplice contatto o inalazione può essere mortale.

La superiorità di potenza del fentanyl rispetto all’eroina è dovuta alle differenze di struttura chimica. Entrambe le sostanze chimiche si legano al “recettore mu degli oppioidi” nel cervello. Ma il fentanyl ci arriva più velocemente dell’eroina perché passa più facilmente attraverso il grasso nel cervello. Inoltre si aggrappa così strettamente al recettore, che non ci vuole molto per far scattare gli effetti dell’oppiaceo nel corpo.

Dato che il fentanyl è una polvere fine, è facile da mescolare con altre droghe. Ha un aspetto identico all’eroina, così gli utilizzatori, iniettandosi l’eroina tagliata con il fentanyl, non sanno che si stanno iniettando una dose letale finché non è troppo tardi.

Scopri la verità sul fentanyl prima che sia troppo tardi! www.noalladroga.it

RC auto: Rimini è la città dell’Emilia-Romagna dove la prima classe costa di più

Scritto da Andrea Polo il . Pubblicato in Automobili, Economia

Secondo l’osservatorio RC auto di Facile.it* la media delle offerte disponibili online per assicurare un veicolo in Emilia-Romagna era pari a 524,43 euro, valore in calo del -3,36% rispetto a luglio 2018. Ma come cambiano le tariffe per gli automobilisti più virtuosi? A giudicare dalle offerte non tutti i conducenti in prima classe sono uguali e, a parità di profilo, nella regione i prezzi proposti possono variare fino al 59,1% a seconda della città di residenza.

Per effettuare l’analisi Facile.it ha preso come riferimento** un automobilista di 40 anni, in prima classe di merito da più di un anno, proprietario di una station wagon 1.4 unica vettura del nucleo familiare e assicurata con guida esperta (ovvero al cui volante non si siede mai un conducente con meno di 26 anni).

Confrontando i premi offerti dalle compagnie assicurative esaminate da Facile.it è emerso che, tra le principali città della regione Rimini è quella con il prezzo più alto per assicurare un’auto nonostante si sia in prima classe di merito; qui la miglior tariffa è pari a 307,38 euro, vale a dire il 59,1% in più rispetto a quella rilevata per gli automobilisti di pari profilo residenti a Modena (193,23 euro).

Alle spalle di Rimini si trova Reggio Emilia, dove la migliore offerta disponibile per un guidatore in prima classe di merito che vuole assicurare la propria vettura è pari a 262,74 euro; segue Bologna, con una miglior tariffa pari a 246,00 euro, anche se nel capoluogo il miglior premio per un automobilista in prima classe può variare a seconda del CAP di residenza e, in alcuni casi, salire addirittura sino a 255 euro.

Al quarto e quinto posto si posizionano le città di Forlì e Cesana, dove la tariffa più bassa per i guidatori in prima classe di merito è pari, rispettivamente, a 231,88 euro e 219,05 euro. A poca distanza si trova Ferrara (216,15 euro), seguita a stretto giro da Parma (211,16 euro).

Tra le città più economiche dell’Emilia-Romagna per chi guida in prima classe di merito ci sono invece Ravenna, dove il premio più basso disponibile è pari a 204,85 euro, Piacenza, con una migliore offerta pari a 193,73 euro e Modena (193,23 euro).

«Il premio che paghiamo per assicurare la nostra auto è determinato da diversi fattori.», spiega Diego Palano, responsabile assicurazioni di Facile.it. «La classe di merito è uno, ma non l’unico. Bisogna anche considerare che le compagnie assicurative possono applicare tabelle di sconto diverse e cercare di premiare maggiormente i clienti che, pur residenti in aree con alti tassi di sinistrosità media, si comportano in maniera irreprensibile. A conti fatti, gli sconti ottenibili da chi è in prima classe di merito in quelle province sono superiori rispetto a quelli ottenibili in aree diverse del Paese».

*L’Osservatorio auto di Facile.it calcola il premio di assicurazione RC auto medio e le sue variazioni negli ultimi 12 mesi. Per calcolare tali dati, Facile.it si è avvalso di un campione di 639.328 preventivi effettuati in Emilia-Romagna dai suoi utenti tra il 1 luglio 2018 e il 31 luglio 2019 e i relativi risultati di quotazione prodotti. Facile.it confronta le compagnie assicurative elencate a questa pagina: https://www.facile.it/come-funziona.html#compagnie_confrontate

** Migliori quotazioni disponibili su Facile.it in data 7 agosto 2019 relative al seguente profilo: uomo, 40 anni, impiegato, laureato, coniugato, con figli minorenni, anno acquisto del veicolo 2014, guida una Station Wagon 1.4, percorre 10.000 chilometri in un anno, non ha causato alcun incidente nei precedenti 6 anni, non ha mai avuto sospensioni della patente nei precedenti 5 anni, ha 20 o più punti sulla patente, guida con prima classe di merito da più di un anno, non ha usufruito in passato della legge Bersani per il veicolo oggetto di polizza  assicura la vettura con formula guida esperta.

Tre voci della lirica per una Notte di Mezz’Estate sulla Riviera dei Cedri

Scritto da Noi per Napoli il . Pubblicato in Cultura, Musica, Spettacolo, Turismo

Le Stelle della Lirica in una notte di Mezz’Estate sulla Riviera dei cedri

Venerdì 30 agosto 2019 alle h.22 presso il Giardino di Palazzo del Trono in Piazza del Popolo a Cetraro per la Rassegna “Due Sogni di Notte di Mezz’Estate ” con la direzione artistica del M° Sebastiano Brusco, in scena il Recital lirico:

Le Stelle della Lirica,
con
Olga De Maio soprano
Luca Lupoli tenore
Lucio Lupoli tenore
Nataliya Apolenskaja pianista
Musiche di Rossini, Verdi, Tosti, Puccini, Lehar, Leoncavallo, De Curtis
La nota coppia della lirica ,al livello internazionale e nazionale, composta dal soprano Olga De Maio e dal tenore Luca Lupoli, artisti lirici del teatro San Carlo di Napoli, rappresentanti e promotori della Storica Associazione Culturale Noi per Napoli attiva da ben 27 anni nel campo della cultura, della musica, dell’arte e del sociale in ambito partenopeo,nazionale ed internazionale, e’ impegnata in un progetto di promozione, diffusione del bel canto, dell’opera lirica e della canzone classica napoletana,nella sua tradizione più puramente lirica, che si intitola ” Luoghi Storici e Musica “, associando appunto la musica con la realizzazione del Concerto, alla conoscenza della storia del sito in cui viene eseguito, di Napoli ,della Campania e in generale delle altre Regioni .
Appuntamenti che hanno caratterizzato la loro ” stagione concertistica ” estiva in una formazione di Trio lirico,costituita in modo innovativo dai due tenori, Luca e Lucio Lupoli e dal soprano Olga De Maio nella proposta appunto del confronto e della diversificazione dei due generi canori e del repertorio musicale maschile e femminile, dal quale l’opera lirica e’ caratterizzata.

Reduce dai suoi recenti successi con il Recital “ Le Stelle della lirica “ ,proposto tra luglio ed agosto per l’Estate a Napoli 2019 con il titolo Già la luna in mezzo al mare al Castello del Maschio Angioino, nel cuore del parco dei Campi Flegrei a Pozzuoli il 10 agosto, per l’Estate a Gaeta presso il Castello Aragonese il 17 agosto con La Notte della Lirica, il Trio lirico,con Olga De Maio, Luca Lupoli e Lucio Lupoli, accompagnati dalla pianista Nataliya Apolenskaja, approda il 30 agosto 2019 alla Rassegna concertistica ” Due Sogni di Notte di Mezz’Estate ” organizzata dal Comune di Cetraro, su invito del suo direttore artistico il M° Sebastiano Brusco, che a sua volta si esibirà in un Concerto pianistico il giorno 29 agosto, presso il Giardino di Palazzo del Trono in Piazza del Popolo.

Il programma del Concerto “Le Stelle della lirica“prevede un repertorio dedicato alla grande tradiziine del bel canto italisno e partenopeo che parte dalla Romanza da Salotto dell’800 e del ‘900 con brani come, la rossiniana Danza, La Mattinata di Leoncavallo,Non ti scordar di me,passa per l’opera con Verdi ,Puccini, l’operetta con Lehar ed arriva ai brani della tradizione lirica partenopea con Marechiaro di Tosti Di Giacomo, Torna a Surriento dei fratelli De Curtis etc…

I tre artisti lirici si esprimeranno quindi in un variegato programma, ricco di suggestioni e pathos, capace di trasmettere forti ed intense emozioni al più grande e vasto pubblico, in un trascolorare di sentimenti e stati d’animo, creando così un’atmosfera sognante da notte di Mezz’Estate!

RC auto: Pesaro è la città marchigiana dove la prima classe costa di più

Scritto da Andrea Polo il . Pubblicato in Automobili, Economia

Secondo l’osservatorio RC auto di Facile.it* la media delle offerte disponibili online per assicurare un veicolo nelle Marche era pari a 514,43 euro, in calo del 4,21% rispetto a luglio 2018. Ma come cambiano le tariffe per gli automobilisti più virtuosi? A giudicare dalle offerte non tutti i conducenti in prima classe sono uguali e, a parità di profilo, nella regione i prezzi proposti possono variare fino al 7% a seconda della città di residenza.

Per effettuare l’analisi Facile.it ha preso come riferimento** un automobilista di 40 anni, in prima classe di merito da più di un anno, proprietario di una station wagon 1.4 unica vettura del nucleo familiare e assicurata con guida esperta (ovvero al cui volante non si siede mai un conducente con meno di 26 anni).

Confrontando i premi offerti dalle compagnie assicurative esaminate da Facile.it è emerso che, tra le principali città marchigiane, Pesaro è quella con il prezzo più alto per assicurare un’auto nonostante si sia in prima classe di merito; qui la miglior tariffa è pari a 245,19 euro, vale a dire il 7% in più rispetto a quella rilevata per gli automobilisti più virtuosi residenti a Urbino (229,91 euro).

Alle spalle di Pesaro si trova Fermo (242,66 euro), che batte per un soffio Macerata, dove la migliore offerta disponibile per gli automobilisti in prima classe di merito che vogliono assicurare la propria vettura è pari a 241,06 euro.

Anche se per pochissimo, al quarto posto si posiziona Ancona, dove la tariffa più bassa dedicata ad un conducente in prima classe è risultata pari a 240,70 euro, mentre ad Ascoli Piceno il miglior premio disponibile è pari a 238,85 euro.

Ultima in classifica è Urbino che, con un miglior premio pari a 229,91 euro è risultata essere la città marchigiana più economica per gli automobilisti in prima classe di merito.

«Il premio che paghiamo per assicurare la nostra auto è determinato da diversi fattori.», spiega Diego Palano, responsabile assicurazioni di Facile.it. «La classe di merito è uno, ma non l’unico. Bisogna anche considerare che le compagnie assicurative possono applicare tabelle di sconto diverse e cercare di premiare maggiormente i clienti che, pur residenti in aree con alti tassi di sinistrosità media, si comportano in maniera irreprensibile. A conti fatti, gli sconti ottenibili da chi è in prima classe di merito in quelle province sono superiori rispetto a quelli ottenibili in aree diverse del Paese».

*L’Osservatorio auto di Facile.it calcola il premio di assicurazione RC auto medio e le sue variazioni negli ultimi 12 mesi. Per calcolare tali dati, Facile.it si è avvalso di un campione di 197.401 preventivi effettuati nelle Marche dai suoi utenti tra il 1 luglio 2018 e il 31 luglio 2019 e i relativi risultati di quotazione prodotti. Facile.it confronta le compagnie assicurative elencate a questa pagina: https://www.facile.it/come-funziona.html#compagnie_confrontate

** Migliori quotazioni disponibili su Facile.it in data 7 agosto 2019 relative al seguente profilo: uomo, 40 anni, impiegato, laureato, coniugato, con figli minorenni, anno acquisto del veicolo 2014, guida una Station Wagon 1.4, percorre 10.000 chilometri in un anno, non ha causato alcun incidente nei precedenti 6 anni, non ha mai avuto sospensioni della patente nei precedenti 5 anni, ha 20 o più punti sulla patente, guida con prima classe di merito da più di un anno, non ha usufruito in passato della legge Bersani per il veicolo oggetto di polizza  assicura la vettura con formula guida esperta.