Archivio per 18 Maggio 2019

RC Auto: in Abruzzo premi in calo del 7,1% nel primo trimestre

Scritto da Andrea Polo il . Pubblicato in Automobili, Aziende, Economia

Buone notizie per gli automobilisti abruzzesi; secondo l’Osservatorio RC auto di Facile.it nel corso dei primi 3 mesi del 2019 il premio medio è diminuito tanto che, a marzo 2019, per assicurare un’auto in Abruzzo servivano in media 452,10 euro, il 7,1% in meno rispetto a gennaio 2019.

Il calo è ancor più consistente se si considera che, nello stesso periodo, le tariffe a livello nazionale sono diminuite del 2,7%; questo vuol dire che gli assicurati residenti della regione pagano per l’RC auto il 17% in meno rispetto alla media italiana (542,09 euro). L’Abruzzo è la seconda regione italiana dove, nel corso del primo trimestre, le tariffe sono calate maggiormente.

Il dato emerge dall’analisi di oltre 150mila preventivi raccolti da Facile.it nella regione nel corso dell’ultimo anno e delle quotazioni offerte da un panel di compagnie che rappresentano, considerando i premi totali raccolti, circa il 55% del mercato RCA italiano*.

Confrontando il costo medio dell’RC auto a marzo 2019 rispetto a quello di gennaio 2019 emerge che il calo delle tariffe ha riguardato tutte le province abruzzesi, seppur in misura differente.

Gli automobilisti più fortunati sono stati quelli residenti a Teramo, provincia che conquista un doppio primato regionale; non solo è l’area d’Abruzzo dove le tariffe sono calate maggiormente (-11%), ma è anche quella dove assicurare un’auto costo meno; a marzo 2019 il premio medio era pari a 424,23 euro, vale a dire il 22% in meno rispetto alla media italiana.

Seguono i residenti di Pescara che hanno visto calare le tariffe medie del -9,5%; nonostante questo, però la provincia rimane la più cara d’Abruzzo e, a marzo 2019, per assicurare un veicolo in quest’area occorrevano, in media, 483,56 euro, vale a dire il 7% in più della media regionale.

Possono ritenersi soddisfatti anche gli automobilisti de LAquila, dove il premio medio RC auto è sceso del 5,4% assestandosi, a marzo 2019, a 441,41 euro, il 19% in meno rispetto alla media nazionale.

Chiude la classifica la provincia di Chieti, che ha registrato il calo più contenuto di tutta la regione; a marzo 2019 le tariffe sono scese del -1,3% e, per assicurare un’auto occorrevano, in media 450,71 euro.

Guardando alle scelte degli automobilisti in materia di garanzie accessorie emerge che in Abruzzo, tra coloro che hanno inserito una garanzia in fase di preventivo, la più richiesta risulta essere l’assistenza stradale (45%); seguono la copertura infortuni conducente (19%) e il furto incendio (15%)

A seguire la tabella con il premio medio registrato a marzo 2019 nelle province della regione, la variazione percentuale rispetto a gennaio 2019 e la differenza con il premio medio nazionale.

*L’Osservatorio auto di Facile.it calcola il premio di assicurazione RC auto medio e le sue variazioni negli ultimi 12 mesi. Per calcolare tali dati, Facile.it si è avvalso di un campione di 152.400 preventivi effettuati in Abruzzo dai suoi utenti tra il 1 marzo 2018 e il 31 marzo 2019 e i relativi risultati di quotazione prodotti. Facile.it confronta le compagnie assicurative elencate a questa pagina: https://www.facile.it/come-funziona.html#compagnie_confrontate

Easycall Cloud, Crm Per Call Center: Molto Più Di Un Software Gestionale

Scritto da Easy4Cloud il . Pubblicato in Aziende, Tecnologia

Crm per call center

Per la gestione delle relazioni con i clienti esistono specifici crm per call center in grado di fornire tempestivamente, e su un’unica interfaccia, tutte le informazioni necessarie per rendere ciascuna postazione totalmente autonoma. Il Crm per call center messo a punto dall’italiana Easy4Cloud sfrutta la capacità organizzativa di un Crm con la semplicità della tecnologia easy di un software per call center sul cloud, collegando ogni singola postazione direttamente al cuore dell’azienda.

Semplice, pratico e veloce

Nella gestione delle relazioni con i clienti ciò che si chiede ad un gestionale per call center sono essenzialmente tre elementi; che sia pratico, semplice da usare e soprattutto veloce.

Software Per Call Center

Quando un operatore è in attività, che si tratti di attività in outbound o inbound, la rapidità nella risposta al cliente è un elemento imprescindibile; egli deve poter contare su un software per call center che sia in grado di fornirgli tutte le informazioni necessarie in maniera semplice e pratica.

Soltanto in questo modo la postazione può offrire tutta l’assistenza necessaria, divenendo il terminale distaccato di un’azienda, collegata immediatamente al centro nevralgico dell’impresa.

Un centro nevralgico che non è più rappresentato da un elemento concreto, localizzato e accentrato come un server, ma che adesso la tecnologia in cloud consente di estendere in ogni postazione, come se ciascun operatore sia già parte integrante di tale struttura, ovunque egli si trovi.

Il Crm per call center diviene allora lo strumento privilegiato sul quale ciascun operatore deve poter contare per virtualizzare il collegamento necessario tra cliente e azienda, tra consumatore e produttore.

Grafica intuitiva e impostazioni personalizzabili

L’interfaccia grafica del Crm di Easy4Call consente a ciascun operatore di essere utilizzata intuitivamente sin dalle prime operazioni.

Le possibilità di personalizzare il crm per il proprio call center sono numerose e coinvolgono tutte le utenze di interazione tra operatore e software; impostazioni, opzioni, report.

wallpaper motivazionali, l’alert per le scadenze, le numerose opzioni del pannello operatore, sono tutti elementi che consentono di avere dalle postazioni immediato accesso alle agende degli agenti, agli archivi aziendali e ai sondaggi e script di vendita.

L’integrazione di questi molteplici passaggi in un unico software per call center consente di disporre di postazioni munite di un crm per call center in grado di semplificare tutte le operazioni protocollari, mettendo così gli operatori nella condizione di lavorare al meglio, concentrandosi sul singolo cliente che può essere seguito su piattaforme diversificate, dalla newsletter alle campagne social, sino al contatto vocale, spesso decisivo step finale per la conversione.