Archivio per 4 Maggio 2019

Nuova telecamera di Avidsen: massimo risparmio di consumo con caratteristiche smart

Scritto da Esseci il . Pubblicato in Aziende, Tecnologia

Telecamere e videosorveglianza: quando oggi se ne dibatte, il pensiero principalmente corre alle recenti iniziative del Governo italiano in tema di sicurezza, come ampiamente riportato quotidianamente sui media. In termini concreti spicca un capitolo della Legge di Bilancio 2019, che indica che il bonus del 50% sulle ristrutturazioni edilizie per la detrazione fiscale è stato prorogato fino al prossimo 31 dicembre. Il medesimo investe anche gli interventi di videosorveglianza.

Questi incentivi spingono le realtà produttrici di dispositivi tecnologici per il comfort domestico a presentarsi sul mercato con soluzioni sempre più innovative e particolarmente smart. Ė il caso di Avidsen, società specializzata nello sviluppo di sistemi elettronici e digitali innovativi di utilizzo per la casa, che oggi lancia la nuova Telecamera IP Wi-Fi autonoma.

La funzionalità della telecamera è particolarmente agile, con veloce installazione “Plug & Play” via smartphone o tablet (Android 5.0 o successivo, iOS 8.0 o successivo), e connessione Internet tramite Wi-Fi per sorvegliare la propria abitazione o qualsiasi altro luogo con semplicità. Tramite lo smartphone è possibile vedere ovunque ci si trovi le immagini riprese a distanza e i filmati registrati. Il design discreto e la solida struttura ne consentono l’uso sia all’interno, che all’esterno, avendo un grado di protezione IP65.

Con la funzione rilevamento movimenti la telecamera può avviare automaticamente la registrazione sulla scheda microSD e inviare notifiche push immediate. La telecamera può essere posizionata su una superficie piana o fissata al muro grazie alle viti in dotazione e può essere alimentata a scelta tramite un carica-batterie per telefoni cellulari di tipo microUSB o da 4 batterie AA LR6: un plus che la rende quindi utilizzabile anche in assenza di una presa di corrente nelle vicinanze. Il software, inoltre, manda in stand by la camera riducendo al minimo i consumi della batteria, e portandone la durata fino a 6 mesi.

Queste le principali caratteristiche nel dettaglio:

– Alimentazione tramite adattatore di rete USB (non incluso) o 4 batterie AA LR6 (non incluse);

– Sensore ottico 720p, angolo di visione di 110°;

– Illuminazione a infrarossi per visione notturna accoppiata a sensore di luminosità, portata 8 m;

– Alloggiamento per schede microSD fino a 128 GB per la registrazione dei video (non inclusa);

– Grado di protezione IP65 per uso interno ed esterno;

– Comunicazione audio bidirezionale;

– Autonomia con alimentazione tramite set di 4 batterie alcaline: fino a 6 mesi secondo il carico;

– La base magnetica semplifica la rimozione della telecamera per la sostituzione delle batterie.

La Telecamera IP Wi-Fi autonoma è disponibile sul sito di e-commerce http://www.avidsenstore.it e presso i migliori negozi dedicati all’elettronica, al bricolage e al fai da te, ed è coperta da garanzia di 2 anni.

Spoleto Arte conferma la partnership di 101CAFFE’ per la mostra Pro Biennale presentata da Sgarbi

Scritto da ufficio-stampa il . Pubblicato in Arte, Cultura

A partire dal 5 maggio torna a Venezia, allo Spoleto Pavilion, in occasione della mostra Pro Biennale, 101CAFFÈ. Lo specialista del caffè sarà infatti partner di Spoleto Arte, organizzatrice dell’evento presentato da Vittorio Sgarbi.

Fissato per le 13 l’appuntamento in Calle dei Cerchieri 1270, dove artisti e visitatori godranno di un piacevole momento in una vernice indimenticabile, grazie allo stand gestito dai professionisti di 101CAFFÈ. Situata in un punto strategico della meravigliosa città veneziana, vicino al Museo Leonardo da Vinci, la sede espositiva accoglierà gli artisti espositori a cui verrà conferito il Premio Biennale Sgarbi. Testimoni speciali della cerimonia di premiazione l’artista Josè Dalì, figlio di Salvador Dalì,  Antonietta Di Vizia della Rai, Roberto Villa, fotografo internazionale, Silvia Casarin Rizzolo, direttore d’orchestra, in collaborazione con il Teatro La Fenice di Venezia, Daniela Testori, communication manager, Mons. Mapelli, arcivescovo della Chiesa Ortodossa, Valerio Favero del Museo Canova, e Salvo Nugnes, organizzatore dell’evento e presidente di Spoleto Arte. Ma Pro Biennale avrà anche il contributo di tre donne d’eccezione: il soprano Katia Riciarelli, Silvana Giacobini, già direttrice di «Chi» e «Diva e Donna», la nota scrittrice e psicoterapeuta Maria Rita Parsi.

Prima però di proseguire con l’inaugurazione nella sede successiva, la prestigiosa Scuola Grande di San Teodoro (Campo San Salvador 4810) nei pressi del Ponte di Rialto, ci sarà giusto il momento per una gustosa pausa offerta da 101CAFFÈ.

Nata nel 2010 da un’intuizione del CEO e fondatore Umberto Gonnella, l’impresa si propone di “far tornare a parlare italiano l’espresso di qualità in capsule”. Attraverso territorialità, artigianalità e un’attenta selezione, 101CAFFÈ è un brand che, conquistato il gusto nazionale, punta ad aprire nuovi negozi all’estero. Signy in Svizzera, Marrakech, Singapore e Kuwait City dimostrano con successo gli esiti di questo impegno nel riportare al centro la qualità dell’espresso italiano in tutte le sue forme. Sotto questo brand trovano riconoscimento anche altre bevande, tra cui tè, ginseng, orzo, cioccolata, caffè verde e molto altro ancora. Una menzione speciale va al Nocciolino, vincitore della versione italiana del Best Product of the Year 2018-2019.

«Siamo onorati di poter contribuire a sensibilizzare la cultura del caffè di qualità, in occasione di una mostra dove le emozioni scaturiscano dalla creatività delle opere, arrivando dirette all’osservatore. Siamo contenti di poterlo fare proprio a Venezia, dove l’arte è espressione di individualità, di libertà individuale, di “libertà di scelta” che sta alla base della nostra missione, ma è anche simbolo delle eccellenze italiane e del Made in Italy, emblema del nostro fare impresa. Il nostro particolare ringraziamento va a Spoleto Arte e a tutta l’organizzazione che ci ha ospitato in un evento artistico che si impone come una base di lancio per una comunicazione a 360°», dichiara Umberto Gonnella.