Archivio per 29 Aprile 2019

P&ID, Piping e Sketch Isometrici in un colpo solo

Scritto da gtebart il . Pubblicato in Industria, Tecnologia

Milano, Italia – 26 Aprile 2019: La progettazione di condotte e impianti nell’ingegneria di processo richiede la creazione di diagrammi P&ID, la stesura delle tubazioni, l’inserimento dei componenti e per finire, la creazione degli sketch isometrici delle tubazioni disegnate.

Molti passaggi manuali nella progettazione degli impianti
Tutto inizia con la stesura di un P&ID. Molti software presenti sul mercato, permettono di creare disegni in cui sono inserite semplici immagini. Queste non contengono informazioni relative ai singoli componenti e pertanto, non possono essere valutate. Di seguito la progettazione piping avviene in molti casi con un sistema 3D e spesso senza il supporto di un catalogo che ne garantisca qualità. Per finire si creano gli sketch isometrici per dare supporto alla produzione dei tubi, questi sono realizzati sulla base dei dati provenienti dal piping 3D o realizzati manualmente da uffici esterni.
La pianificazione dei condotti piping spesso avviene ancora in 2D e per lo più senza un catalogo di componenti o una garanzia di qualità associata. Una conseguenza di ciò è la creazione di distinte base non dettagliate e prive di tutte le informazioni specifiche necessarie, oppure con l’inserimento manuale dei dettagli. Nella fase successiva, gli sketch isometrici necessari per la produzione delle tubazioni vengono disegnati manualmente o affidati ad uffici esterni specializzati.

La riluttanza agli investimenti viene rapidamente superata
Molte aziende evitano di passare ad un sistema moderno, perché questo significa investire in qualcosa che già funziona bene. Fedele al motto “Mai cambiare un sistema funzionante”. Ma sappiamo tutti cosa significa: nessun miglioramento, velocità di pianificazione costante e stagnazione. E cosa succede quando ci si muove a velocità costante e tutti gli altri diventano sempre più veloci? Si viene superati in velocità, in qualità e gli ordini diminuiscono.

Ecco perché usare strumenti moderni per la pianificazione di condutture
I moderni strumenti per la pianificazione delle condutture forniscono le funzioni in grado di automatizzare completamente le fasi manuali di pianificazione. Essi sono orientati alle aree di lavoro speciali nella pianificazione piping e offrono cataloghi appropriati e strumenti adatti per ogni settore. I pacchetti per la pianificazione piping attualmente sul mercato, come MPDS4, hanno ora un prezzo accessibile a tutti.

Automazione e integrazione insieme
Le interruzioni delle informazioni, tipiche della progettazione manuale, non sono più necessarie. Tutti gli step della pianificazione, dal P&ID alla progettazione piping fino alla generazione degli sketch isometrici sono oggi integrati tra loro. Ciò significa che le informazioni seguono un flusso continuo, a partire dal diagramma di flusso P&ID, poi la progettazione delle tubazioni per finire, la creazione degli sketch isometrici.
Ne consegue, un grado elevato di automazione della progettazione ed una evidente riduzione dei tempi di realizzazione dei progetti. Sia per i diagrammi P&ID che per la progettazione delle tubazioni, gli utenti hanno a disposizione cataloghi completi che accelerano ulteriormente la generazione dei progetti. Le tubazioni possono essere stese rapidamente attraverso le funzionalità di autorouting. La fase di realizzazione degli sketch isometrici può essere del tutto superflua, poiché essi vengono generati automaticamente attraverso l’utilizzo di strumenti moderni sulla base dei dati di progetto 3D, semplicemente premendo un pulsante.

Rendere moderna la pianificazione dei progetti piping
Utilizzando un sistema moderno per la progettazione di impianti come MPDS4, si ottiene un enorme risparmio di tempo ed un risultato professionale. Molte fasi costose della progettazione possono essere accorciate. I singoli passaggi manuali, come ad esempio la generazione degli sketch isometrici di tubazioni, vengono completamente eliminati. Inoltre, si possono evitare interferenze e di conseguenza ritardi e rilavorazioni particolarmente costose attraverso l’utilizzo di strumenti come il controllo automatico delle collisioni. Grazie alla facilità di apprendimento, l’acquisto di un software moderno per la costruzione di impianti come MPDS4 diventa redditizio già dopo alcuni mesi di utilizzo. In questo modo anche le aziende meno inclini ad investire negli aggiornamenti hanno la possibilità di dare una svolta al loro modo di affrontare la progettazione piping.

Come creare diagrammi di flusso P&ID, sketch isometrici e pianificazione dei condotti piping in un colpo solo >>
https://www.cad-schroer.it/novita/articoli/pid-piping-sketch-isometrici-in-un-colpo-solo/

Riguardo CAD Schroer
Specializzata nello sviluppo di software e nella fornitura di soluzioni d´ingegneria, CAD Schroer è un’azienda di calibro mondiale che aiuta ad aumentare la produttività e la competitività dei clienti specializzati nei settori della produzione e della progettazione di impianti, inclusi il settore automobilistico ed il suo indotto, il settore energetico ed i servizi pubblici. CAD Schroer ha uffici e filiali indipendenti in Europa e negli Stati Uniti.

Il ventaglio dei prodotti di CAD Schroer include soluzioni CAD 2D/3D, per l’impiantistica, per la progettazione di impianti e per la gestione dei dati. I clienti in più di 39 paesi si affidano a MEDUSA®, MPDS™, M4 ISO e M4 P&ID FX per avere un ambiente di progettazione integrato, efficiente e flessibile per tutte le fasi della progettazione dei prodotti e degli impianti, in modo tale da tagliare i costi e migliorare la qualità.

Il portfolio di prodotti e servizi di CAD Schroer comprende inoltre soluzioni AR e VR basate su dati CAD. CAD Schroer sviluppa insieme ai suoi clienti soluzioni AR/VR basate su dati CAD 3D già esistenti. I risultati sono applicazioni AR e VR coinvolgenti con le quali i prodotti possono essere presentati in modo chiaro e interattivo. Le applicazioni CAD Schroer vengono inoltre utilizzate anche per workshop e riunioni durante le fasi di pianificazione per visualizzare i dati in dettaglio. Le applicazioni AR/VR facilitano l’assistenza nelle fasi di manutenzione e permettono di aumentare la produttività.

CAD Schroer attribuisce una grande importanza alla stretta collaborazione con i propri clienti e supporta gli obiettivi della sua clientela mediante un ampio ventaglio di servizi di consulenza, formazione, sviluppo, supporto software e manutenzione.
Contatti
Marco Destefani
CAD Schroer GmbH
Fritz-Peters-Straße 11
47447 Moers
Germania

Sito web: www.cad-schroer.it
Email: marketing@cad-schroer.com

Telefono:

Italia: +39 02 49798666
Germania: +49 2841 9184 0
Svizzera: +41 43 495 32 92
Regno Unito: +44 1223 850 942
Francia: +33 141 94 51 40
USA: +1 866-SCHROER (866-724-7637)

Ruggero, Benedetta Musica

Scritto da Giulio Berghella il . Pubblicato in Musica

in radio e sui principali webstore il quarto singolo estratto dall’album “La Gente mi chiama Ruggero” 

Dopo “Il mio giorno fantastico”,“Canzone in La” e “Faccio Superman” arriva “Benedetta Musica”, il personale inno alla musica di Ruggero. Sostanza salvifica, terapeutica, onnipresente, multiforme, divina ed allo stesso tempo umana: benedetta. Il brano si fonda su una chiara ritmica funky e ricercati giochi di parole.

Eclettico brano che, come ci ha già abituato Ruggero lascia un sorriso stampato sulle labbra, rimarcando la grande vena compositiva del cantautore non allineato alle logiche dell’industria discografica italiana, coerente con un  personale filo conduttore fatto di ironia e messaggi sottili all’interno di composizioni stilisticamente accattivanti e carichi di una coinvolgente forza .

Il brano è accompagnato da un originale videoclip tutto da guardare e riguardare senza mai annoiarsi.

Ruggero, al secolo Filippo Lazzari, nasce a Cremona il 3 gennaio 1993. A 19 anni, dopo aver conseguito il diploma di liceo scientifico si trasferisce a Firenze per frequentare l’università. Contestualmente approccia da autodidatta il pianoforte per poi prendere lezioni, qualche anno dopo, dal maestro Walter Savelli. Parallelamente agli studi universitari comincia a farsi notare esibendosi dal vivo in alcune feste private ed allo storico “Paszkowsky” di Firenze. Nel 2015 è la voce delle tappe toscane del tour del batterista internazionale Will Hunt, insieme alla band “Ossigeno”. Nel 2016 è ideatore e promotore dello spettacolo di beneficenza presso il teatro- cinema Sala Esse dal titolo “L‘isola che c’è”, che ha totalizzato il tutto esaurito. Contestualmente scrive e pubblica “Sassi turchini”, canzone che tratta il tema della disabilità. Da qualche anno anima i locali più esclusivi della Versilia e di Firenze con il suo One Man Show. Il 25 novembre 2017 fa uscire il suo primo singolo intitolato “Il mio giorno fantastico”. Il 17 febbraio 2018 esce il suo secondo singolo, dal titolo “La mia bambina”. L’11 Giugno 2018 esce “Canzone in la”, tormentone suonato da molte radio nel corso dell’estate 2018. L’11 Gennaio 2019 è uscito “La Gente Mi Chiama Ruggero”, il suo primo album di inediti.

Facebook : https://www.facebook.com/lagentemichiamaruggero/?ref=bookmarks

Instagram:  https://www.instagram.com/spesso_ruggero/?hl=it

Youtube:     https://www.youtube.com/channel/UCtB4FTWRb7K6Mfb5E956_kg/featured?view_as=subscriber

Press, radio, Tv Agency
DCOD Communication By GB Play

promoradio@dcodcommunication.it
promostampa@dcocommunication.it