Archivio per 27 Aprile 2019

News contabilità, fatturazione, bilancio, fiscale, paghe GB – Settimana n. 16 anno 2019

Scritto da GBsoftware S.p.A. il . Pubblicato in Aziende, Economia, Informatica, Tecnologia

Caso pratico: Periodo IVA detraibile (15/04/2019)
Dal 2019 l’esercizio del diritto alla detrazione può essere esercitato nel mese della data dell’operazione se la registrazione in contabilità viene eseguita entro il giorno 15 del mese successivo. Ricordiamo che la nuova regola non è valida per i documenti dell’anno precedente
L’Agenzia delle Entrate ha precisato che il diritto alla detrazione può essere esercitato dal momento in cui si è in possesso del documento di acquisto e con le novità introdotte dall’art.14 del DL119/18 può essere esercitato nella liquidazione del mese dell’acquisto se la fattura è ricevuta e annotata entro il giorno 15 del mese successivo.
Da una prima lettura della norma la novità sembra essere strettamente legata alla registrazione del documento di acquisto entro il giorno 15 del mese successivo a quello di effettuazione dell’operazione.

Quote fisse IVS 2019: gestione calcolo (16/04/2019)
Con la circolare n.25/2019 l’INPS ha fornito i dati per il calcolo della contribuzione per l’anno 2019 dei soggetti iscritti alla Gestione IVS degli artigiani e commercianti. Sono state fornite le nuove aliquote, i minimali e i massimali di reddito e le relative contribuzioni sul reddito minimale e sul reddito eccedente il minimale, nonché termini e modalità di versamento.
Effettuando l’update del software, è disponibile da oggi la gestione “Quote fisse IVS” all’interno dell’Applicazione F24 2019. Dal modulo è possibile inserire, inviare e creare i modelli di pagamento delle rate dei contributi dovuti sul reddito minimale degli artigiani e dei commercianti.
I soggetti iscritti alla gestione INPS artigiani e commercianti ogni anno sono obbligati al pagamento dei contributi dovuti sul reddito minimale degli artigiani e dei commercianti.

Paghe GB Web 2019: Caso Pratico – Ticket Licenziamento (17/04/2019)
Il ticket di licenziamento è stato introdotto dalla Riforma Fornero nei casi di interruzione di un rapporto di lavoro a tempo indeterminato per cause diverse dalle dimissioni del dipendente e della risoluzione contrattuale.
Si tratta di un contributo che le aziende versano all’INPS a sostegno del reddito di chi ha perso involontariamente la propria occupazione.
Il ticket di licenziamento viene calcolato in base ai mesi di anzianità in azienda (comprese le frazioni di mesi superiori ai 15 giorni), in caso di interruzione di un rapporto di lavoro che da diritto alla Naspi, il datore di lavoro deve versare il 41% del massimale mensile di Naspi per ogni 12 mesi di anzianità del dipendente negli ultimi tre anni.

Autofattura: casi di emissione (18/04/2019)

Per autofattura si intende un documento fiscale, contenente gli stessi elementi di una fattura, emesso dal cessionario/committente piuttosto che dal cedente/prestatore.

Andiamo a vedere quando si deve ricorrere all’emissione di questa tipologia di documento e come bisogna procedere all’interno di GB.
Sebbene le immagini illustrate in questa news facciano riferimento alla versione web di fatture GB, i passaggi sono i medesimi anche nella versione locale con database SQL.

Modello 730 2019: rilascio applicazione e principali novità (19/04/2019)
Con il provvedimento 64377 del 15 gennaio 2019 sono state pubblicate dall’Agenzia delle Entrate le istruzioni e il modello per la compilazione della dichiarazione 730/2019.
Eseguendo l’update del software da oggi è disponibile l’applicazione 730 2019, anno imposta 2018, che deve essere utilizzata da tutti i lavoratori dipendenti e pensionati per dichiarare i propri redditi.
Vediamo insieme quali sono le principali novità introdotte da quest’anno…

Gli articoli completi sono disponibili sul sito del programma per commercialisti INTEGRATO GB.
GBsoftware S.p.A. è una software house nata dall’idea di un commercialista e dell’esperienza di uno studio attivo dal 1977. Siamo specializzati in software semplici per studi e imprese.

Cala il sipario sulla Stagione del Teatro Bianconi con l’ultimo successo di Michele La Ginestra: È cosa buona e giusta

Scritto da Teatro Bianconi il . Pubblicato in Spettacolo, Teatro

Carbognano, 24 aprile 2019: La stagione del Teatro Bianconi di Carbognano chiude con uno spettacolo straordinario e assolutamente imperdibile che vede il ritorno di Michele La Ginestra sulle tavole del palcoscenico viterbese. Dopo il grandissimo successo dello scorso anno al Teatro Sistina di Roma e prima del ritorno in scena sempre al Sistina, domenica 5 maggio con doppio spettacolo alle ore 17.30 e alle ore 20.30 un grande appuntamento per il pubblico del dinamico teatro dei Cimini: è cosa buona e giusta di Michele La Ginestra e Adriano Bennicelli per la regia di Andrea Palotto. Sul palcoscenico Michele La Ginestra, con la partecipazione di Andrea Perrozzi e con Ilaria Nestovito, Alessandro La Ginestra, Andrea Palma e Alessandro Buccarella oltre ad un gruppo di allievi dell’Accademia Sistina.

La storia è ambientata in un oratorio. La Ginestra porta la sua testimonianza ai ragazzi, raccontando dei suoi studi in giurisprudenza, della volontà di fare l’attore e tutta la gavetta che lo ha condotto sul palco. Tra flashback e divertenti sketch, Michele si trova a fare i conti con le problematiche giovanili, alle quali non sembra trovare risposta, se non confrontandosi col passato; i genitori di oggi, da ragazzi, hanno vissuto le stesse esperienze che stanno vivendo i giovani? Cosa è cambiato negli ultimi trent’anni? La tecnologia e la globalizzazione hanno sicuramente modificato il nostro modo di vivere, ma hanno stravolto anche gli atteggiamenti per affrontare i rapporti di amicizia, l’amore, i sogni nel cassetto, le prospettive lavorative?

Il nostro protagonista, per cercare di chiarire il presente, si fa trasportare dai ricordi, dalla musica e dalle atmosfere del passato. La famosa saggezza derivante dall’esperienza può essere utile per districare la matassa, a chi quell’esperienza non l’ha fatta! Oppure, semplicemente, questo mettersi a nudo, aiuterà a rompere una barriera generazionale tra genitori e figli, tra allenatori e allievi, tra docenti (professore di religione compreso) e discenti. Un percorso destinato ad ispirare i più giovani, con un’unica morale di fondo: sorridere sempre di fronte alle sfide di ogni giorno.

Il protagonista è affiancato dagli allievi dell’Accademia Il Sistina e da quattro giovani performer. E poi c’è il bravissimo Andrea Perrozzi nel ruolo del parroco, che conferma di possedere evidenti doti canore ed interpretative. Con E’ cosa buona e giusta, ancora una volta Michele La Ginestra vince la sfida di incoraggiare il pubblico nel cercare il senso delle cose. Arriva a tutti con il sorriso sulle labbra, stimolando la risata sincera, senza mai cadere nella volgarità.

Per informazioni e prenotazioni basta visitare la pagina Facebook del Teatro Bianconi o il sito internet www.teatrobianconi.it oppure telefonare al 340.1045098