Archivio per 18 Marzo 2019

Partnership Casinò Sanremo Elior: Carlo Cracco presente all’inaugurazione

Scritto da 20TaskForceItaly il . Pubblicato in Aziende, Società

L’AD di Elior Rosario Ambrosino: “mettiamo l’ispirazione degli chef stellati e la nostra esperienza al servizio dell’hotellerie”

Il Casinò di Sanremo, luogo di storia e bellezza architettonica, da oggi ha una ragione in più per essere visitato: la proposta enogastronomica “gourmand” dei suoi ristoranti, bistrot e delle caffetterie guidati dal gruppo Elior. Già gestore di locali e bar museali in prestigiosi luoghi d’arte, Elior è leader in Italia nella ristorazione collettiva con 2.400 ristoranti e oltre 2.000 chef, che curano anche la cucina a bordo dei Frecciarossa.

Il ristorante Biribissi, in particolare, oltre ad essere accessibile dall’interno del Casinò, ha ora anche un’entrata separata in Corso degli Inglesi, 18, adiacente all’ingresso di Porta Teatro, ed è aperto al pubblico dal venerdì alla domenica tutte le sere dalle ore 19 e anche a pranzo.

L’appuntamento per la presentazione sia della nuova partnership Casinò di Sanremo ed Elior cosi come delle novità gastronomiche del Casinò ha visto il “Roof Garden”, animato da un food market con protagonisti i presidi slow food, per raccontare le eccellenze della Riviera.
Subito dopo la terrazza si è trasformata in un grande palco per ospitare lo showcooking a cura degli chef Elior, un’occasione per degustare gratuitamente i nuovi piatti gourmet realizzati con ingredienti locali.
Durante il 2019 il “Roof Garden”, il ristorante “sotto le stelle” del Casinò di Sanremo, ospiterà iniziative a tema aperte al pubblico e sarà disponibile come location per eventi privati.

La giornata di sabato si è poi conclusa con il gala dinner a invito con Carlo Cracco. Lo chef stellato, che già da tempo ha legato il suo nome a quello di Elior, è il primo grande nome a fare la propria comparsa nelle cucine e nelle sale del Casinò di Sanremo.

La partnership tra il Casinò di Sanremo e il Gruppo Elior nelle parole del Sindaco della Città di Sanremo Alberto Biancheri, del Presidente del Casinò Massimo Calvi, del Direttore Generale del Casinò Ing. Giancarlo Prestinoni e dell’Amministratore Delegato del Gruppo Elior Rosario Ambrosino.

Commenta Alberto Biancheri, Sindaco della città di Sanremo “Accogliamo con molto piacere lo chef stellato Carlo Cracco che dà il via ad una partnership d’eccellenza, quella tra Elior e la Casa da Gioco. Siamo certi che la presenza di un gruppo multinazionale come Elior saprà portare ad alti livelli la ristorazione del Casinò di Sanremo. La nostra città è pronta per diventare protagonista di un importante rilancio capace di sviluppare, con offerte sempre più finalizzate, anche un’economia legata al turismo alimentare”.

“La nostra esperienza nell’ambito della ristorazione e nell’hotellerie – dichiara Rosario Ambrosino, Amministratore Delegato del Gruppo Elior – ci permette di innovare continuamente il settore grazie all’ispirazione dei tanti chef stellati con cui da sempre collaboriamo e alla nostra capacità di mettere a sistema un’offerta sostenibile, di gusto e di massima cura della qualità. Proprio per questa sede prestigiosa, ricca di arte e storia, si proporranno menu per valorizzare le eccellenze gastronomiche locali interpretate dalle mani esperte dei nostri chef per appagare il gusto della clientela internazionale che visita ogni anno Sanremo”.

Il Gruppo Elior Italia
Leader in Italia nella Ristorazione Collettiva, serve nel nostro Paese oltre 108 milioni di clienti l’anno in più di 2.200 ristoranti e punti vendita attraverso 14.000 collaboratori.
Elior opera in molteplici settori quali le aziende, le scuole, il socio-sanitario, le forze armate, i musei, e la ristorazione a bordo delle Frecce di Trenitalia. Offre un servizio mirato per ogni cliente, prendendosi cura di ciascuno grazie a soluzioni di ristorazione equilibrate, con servizi personalizzati e innovativi che rendono i momenti di pausa un’opportunità per ristabilire il contatto con sé stessi e con gli altri.
La mission di Elior è rendere ogni pausa un momento da assaporare attraverso ingredienti freschi, di qualità, locali, per piatti bilanciati e sempre contemporanei.
La qualità è per Elior un impegno quotidiano reso concreto e tangibile non solo dalla scelta degli ingredienti del territorio e dall’attenzione offerta dal personale, ma anche dalle certificazioni che sono costantemente rinnovate e dall’adesione a protocolli di sostenibilità, come il Global Compact, il programma delle Nazioni Unite sulla Responsabilità Sociale d’Impresa. Sulla base di queste premesse è stata elaborata la strategia di Responsabilità Sociale d’Impresa di Elior, Positive Foodprint Plan™, attraverso la quale si vuole creare un circolo virtuoso nel mondo della ristorazione, dal campo coltivato alla tavola, lavorando in sinergia con fornitori, clienti, utenti finali e dipendenti.

Ufficio Stampa ELIOR

Prevenzione riguardo all’alcol e alle droghe!

Scritto da Valentina il . Pubblicato in Religione

Con l’esplosione del problema droga negli anni Ottanta, di cui molte famiglie purtroppo ne sono testimoni e  quando l’uso di droghe da strada illegali e i loro effetti devastanti sono diventati un fattore dominante tra le piaghe di questa società, ora ci ritroviamo con più di 200 milioni di persone in tutto il mondo che fanno uso di droga, 27 milioni delle quali si iniettano eroina o sono dipendenti alla cocaina, all’anfetamina o agli oppiacei.

“Le droghe sono l’elemento più distruttivo presente nella nostra società odierna.” Scrisse l’umanitario L. Ron Hubbard e per invertire questa spirale distruttiva i volontari di Mondo Libero dalla Droga portano avanti molte iniziative.

Tra queste la distribuzione di opuscoli informativi di prevenzione all’abuso di alcol e di droghe nel centro città di Vicenza, partendo proprio da Campo Marzo, luogo che è stato segnato da molti episodi negativi.

Infatti sabato 16 marzo in mattinata i volontari sono partiti dalla Stazione di Vicenza e sono andati verso Piazza dei Signori dove è partita la “Stravicenza” e hanno distribuito per tutto il tragitto gli opuscoli informativi.

Questa iniziativa è parte di una campagna che ha preso di mira questa grave rovina sociale che oltre alla popolarità e l’efficacia degli opuscoli La Verità sulla Droga ha portato alla creazione di una serie di annunci di pubblica utilità intitolati “Dicevano…Mentivano”, ognuno dei quali è imperniato su una delle droghe illustrate nei 14 opuscoli.

Ufficio Stampa

Mondo Libero dalla Droga

Sei poetesse sarde nell’antologia “Il profumo rosa degli asfodeli”: debutto a Cagliari il 21 marzo

Scritto da Marella il . Pubblicato in Cultura, Libri

Giovedì 21 marzo, alle 17.30, nello spazio “Intrecci” di Patrizia Camba, in viale Regina Margherita 63 a Cagliari, Bruno Daga presenterà l’antologia poetica “Il profumo rosa degli asfodeli” (casa editrice Kimerik). Sei le poetesse, tutte sarde, provenienti da vari centri dell’Isola: Maria Giuliana Campanelli, ideatrice del progetto, Giuseppina Carta, Marella Giovannelli, Monica Orrù, Lilli Sanna e Fulvia Tolu. Ogni autrice è presente con quindici poesie. La prefazione è curata da Bachisio Bandinu che, oltre a recensire l’opera nel suo complesso, si sofferma sul contributo poetico di ogni singola autrice. “ In questa raccolta – scrive Bandinu – emerge la donna nella sua libertà e nella sua dignità di donna. L’eros non è dentro il circolo di una economia interna alla casa e alla famiglia, e sfugge all’ordine conformista della comunità…Desiderio di libertà senza fune e senza pastoie…è la donna nell’esperienza quotidiana, nel drammatico far fronte alla realtà della vità, nell’inquieta relazione con l’uomo e col tempo…Con la natura ha affinità e intime corrispondenze, connessioni segrete: una particolare tensione dei sensi per captare odori e sapori, per avvertire ciò che è assente e cogliere messaggi imperscrutabili…” L’immagine di copertina de “Il profumo rosa degli asfodeli” è del fotografo olbiese Mauro Mendula.

https://www.lagazzettadelmediocampidano.it/il-profumo-rosa-degli-asfodeli-allo-show-room-intrecci/

La Chiesa di Scientology delle Marche celebra l’anniversario della nascita di L. Ron Hubbard

Scritto da Tiziana Bonazza il . Pubblicato in Religione

Senigallia: Lo scorso 9 marzo, in Florida, si è tenuta la celebrazione annuale per il centoottesimo anniversario della nascita del fondatore di Scientology (13 marzo 1911), presenti migliaia di scientologist da tutto il mondo. La Chiesa di Scientology delle Marche presenterà l’evento alla propria comunità il prossimo 16 marzo alle ore 18.00.

Nel corso dell’evento saranno raccontate vicende e aneddoti della vita dell’uomo che ha fondato l’unica religione emergente nell’età moderna.

Una vita certamente intensa che lo ha portato a produrre una quantità elevata di opere che abbracciano molti campi di interesse e attività umane: dalla filosofia alla letteratura, dalla fotografia all’istruzione, dalla riabilitazione dalla droga alle battaglie per i diritti civili, al punto che è stato detto che Lafayette Ron Hubbard ha vissuto 20 vite nell’arco di una singola esistenza.

Nell’occasione verranno presentati anche aspetti rilevanti del percorso di riscoperta spirituale di Scientology e la sua codifica per permettere a chiunque di ascendere a livelli di consapevolezza e libertà spirituale più elevati.

L’evento includerà anche una panoramica sui raggiungimenti in campo umanitario ispirati dalle sue opere.

La Chiesa di Scientology della Romagna invita insegnanti e professionisti del mondo dell’istruzione e volontari impegnati in settori della riabilitazione dei tossicodipendenti, dei detenuti e nella lotta per l’affermazione dei diritti civili che avranno così modo di conoscere la figura di L. Ron Hubbard come educatore e riformatore.

Per maggiori informazioni e per riservare un posto contattare la Chiesa di Scientology delle Marche, via Raffaello Sanzio, 312, 60019 Senigallia AN – Tel. 071 659373.

Paolo Campiglio: formazione e carriera del presidente di Daclé SA

Scritto da articoli news il . Pubblicato in Aziende

Paolo Campiglio avvia la propria carriera imprenditoriale fondando uno studio di consulenza strategica per aziende interessate agli investimenti esteri e sviluppando, di conseguenza, una profonda conoscenza del mercato europeo. Attualmente è presidente di Daclé, attiva nel settore farmaceutico.

Paolo Campiglio

Paolo Campiglio: la carriera professionale

Dopo il diploma di maturità commerciale ad indirizzo giuridico amministrativo, Paolo Campiglio avvia la propria carriera professionale fondando uno studio specializzato nella fornitura di servizi alle imprese che desiderano investire all’estero, sviluppando una buona sconoscenza del mercato europeo. Viene nominato, in seguito, Chief Financial Officier di Carmax – Pro, multinazionale che commercializza apparecchiature elettroniche e presidi medico-chirurgici. L’anno 2003 segna un traguardo importante per la sua carriera: entra, infatti, in Daclé SA, società farmaceutica e laboratorio chimico. In tale contesto, è impegnato nella gestione del settore internazionale, mantenendo i rapporti con i mercati esteri nei quali la società è già presente e coordinando il team che lavora allo sviluppo nell’Europa Orientale, ampliandone la presenza in Polonia, Romania e Moldova. Oggi è presidente del gruppo.

Paolo Campiglio: attività politica, sociale e culturale

Nel corso della carriera, Paolo Campiglio ha svolto diversi incarichi in aziende pubbliche e per ben 15 anni ha partecipato attivamente alla vita politica di Legnano, il suo paese di residenza. A soli 21 anni, nel 1997, viene eletto nella lista di Foza Italia in qualità di presidente della commissione Lavori Pubblici e nello stesso periodo è leader del movimento giovanile del partito. Dal 2006 al 2012 è Vicepresidente del Consorzio Sistema Bibliotecario Nord Ovest Milano, che raggruppava 50 sedi bibliotecarie e forniva 2 milioni di prestiti librari l’anno. Oggi, Paolo Campiglio è anche critico televisivo e musicale: come inviato corrispondente di Radio 1 New York, segue da molti anni il Festival di Sanremo. Lato sociale, ha partecipato a svariati progetti del RYLAS (Rotary Youth Leadership Awards) incentrati sullo sviluppo delle doti di comunicazione per i giovani responsabili di enti e assicurazioni no-profit.