Archivio per 20 Febbraio 2019

IL VILLAGGIO DE L’ALTRA ROMAGNA ALLA FIERA “SONO ROMAGNOLO” DAL 22 AL 24 FEBBRAIO 2019

Scritto da Gal L Altra Romagna il . Pubblicato in Aziende, Cultura, Locale

Importante vetrina per l’entroterra romagnolo alla manifestazione “Sono Romagnolo” di Cesena Fiera in programma dal 22 al 24 febbraio 2019.

Il Gal L’Altra Romagna realizza uno spazio tutto suo di 3.000 mq, il villaggio dell’entroterra romagnolo, coinvolgendo le Pro loco e le associazioni di promozione del territorio ricadenti nella propria area di gestione del programma europeo “Leader” all’interno del Piano di Sviluppo Rurale dell’Emilia Romagna 2014-2020.

Lo stand del GAL L’Altra Romagna fungerà da apripista al visitatore, che percorrerà le vie del Villaggio rappresentate dalle varie vallate dell’Appennino.

La presenza di ben 43 stand espositivi rappresenta la novità principale della fiera rispetto alle edizioni precedenti.

Le 43 candidature sono pervenute mediante manifestazione di interesse pubblicata sul nostro sito.

Uno spazio fatto di volti, scorci suggestivi di vigne e frutteti, borghi antichi, tradizioni, cultura, per animare e lasciare un biglietto da visita indimenticabile.

Da non perdere il talk show televisivo di venerdì 22 dalle 17.30 alle 19,30, organizzato e coordinato dal Gal L’Altra Romagna con le riprese televisive di Teleromagna nel palco centrale della Fiera, dove verrà raccontato il progetto legato alla costruzione del Villaggio.

Insieme al Presidente Bruno Biserni e al Direttore Mauro Pazzaglia,

NE PARLEREMO CON:

Valtiero Mazzotti, Direttore generale Agricoltura, caccia e pesca della Regione Emilia Romagna

Christian Castorri, Assessore al turismo del Comune di Cesena

Nicola Iseppi, Unione della Romagna Faentina – delega al turismo

Mirko Capuano, Consigliere Destinazione Turistica Romagna

Catia Guerrini, Vicepresidente Cesena Fiera

Augusto Patrignani, Presidente Provinciale Confcommercio Forlì-Cesena

Marco Laghi, Responsabile CNA Turismo e Commercio Forlì-Cesena

Stefano Ferrari, Presidente Unpli Emilia Romagna

Atos Mazzoni, Presidente UNPLI Forlì-Cesena

Marino Moroni, Presidente UNPLI Ravenna

TESTIMONIANZE DI ALCUNI STAND DEL VILLAGGIO

Nevio Agostini, Responsabile del servizio promozione del Parco Nazionaledelle Foreste Casentinesi, Monte Falterona e Campigna

Massimiliano Costa, Direttore Ente Parchi e Biodiversità Romagna

Rodolfo Valentini, Presidente Associazione La Via Romea Germanica

Lorenzo Angelini, Direttore Associazione Strada dei Vini e dei Sapori dei Colli di Forlì e Cesena

Maida Cattaruzza, Associazione Strada della Romagna

Con la partecipazione di Mirko Casadei

Conduce Pier Giorgio Valbonetti del Gruppo Pubblisole-Teleromagna

Organizzazione e coordinamento: Giovanni Bertozzi – GAL L’Altra Romagna

La messa in onda della trasmissione sui canali di Teleromagna, è prevista nelle seguenti giornate:

Sabato 23 febbraio 2019 alle ore 23,15 sul canale 14

Domenica 24 febbraio 2019 alle ore 15,30 sul canale 11

 

Info:

Sono Romagnolo 22, 23, 24 febbraio 2019
Orario: venerdì 22 febbraio 17.00-23.00; sabato 23 febbraio 10.00-23.00; domenica 24 febbraio 10.00-21.00.

Ingresso gratuito

Ufficio stampa GAL L’Altra Romagna

Si arricchisce la linea “I Granripieni” di Fini con i Ravioli Pancetta e Grana Padano

Scritto da BorderlineAgency il . Pubblicato in Alimentari e Bevande, Aziende, Gastronomia e Cucina

Una nuova referenza nel segno della migliore tradizione culinaria italiana si aggiunge alla selezionata gamma di pasta fresca ripiena di Modena. 

“I Granripieni” di Fini – linea premium dello storico brand emiliano nato a Modena nel 1912 e specializzato nella pasta fresca ripiena – si arricchisce di una nuova sfiziosa proposta, perfetta per chi ricerca un gusto ricco e deciso preservando un abbinamento tradizionale tipico della tradizione culinaria del nostro Paese. Si tratta dei Ravioli Pancetta e Grana Padano: una ricetta saporita e appetitosa con una forte riconoscibilità in percentuale del grana padana DOP, certificato dal marchio del Consorzio, e il 45% di ripieno all’interno di un grande formato di raviolo in cui emerge il gusto inconfondibile della pancetta stesa affumicata.

Un’inedita variante della già affermata linea “I Granripieni”, in costante crescita in termini del volume di vendita anche in virtù del rilancio perseguito dal Gruppo Fini nel 2017, che riconferma ancora una volta la centralità attribuita dal consumatore italiano alla qualità e all’appagamento sensoriale, derivante da un’accurata scelta delle migliori materie prime e da un’attenta ricerca in tema di formati di pasta. Una linea, quella de “I Granripieni”, che ha registrato numeri positivi nel 2018 e che, sull’onda dei lanci più recenti, vede crescere ancora il numero medio di referenze a scaffale in GDO. Segno positivo anche per la crescita dei volumi e delle rotazioni medie di base (+4,8%), a significare il buon riscontro ottenuto sul consumatore finale dai prodotti della gamma “i Granripieni”.

A partire dal 18 marzo, quindi, sarà possibile reperire a banco frigo la nuova proposta di pasta ripiena del Gruppo Fini accanto alle altre eccellenze della gamma “I Granripieni”, risultato di una meticolosa analisi di mercato volta a individuare le evoluzioni di gusto e le preferenze di consumo degli italiani in tema di pasta fresca ripiena.

Tutti i formati de “I Granripieni” sono realizzati nella totale assenza di conservanti e aromi artificiali, grassi vegetali di palma e glutammato monosodico. Un assortimento di pasta fresca ripiena pensato per i consumatori che, con la garanzia di un grande gruppo alimentare, vogliono sperimentare il piacere del mangiare bene emiliano ogni giorno. Infatti pasta Fini ha mantenuto le caratteristiche di quella della tradizione modenese: sfoglia ruvida consistente e porosa, realizzata a partire da farine 100% italiane.

Il Gruppo Fini SpA, società a socio unico di proprietà del fondo 100% italiano Paladin Capital Partners, è una grande realtà produttiva dell’alimentare con sede a Modena. La società è titolare dei marchi Fini, nato nel 1912 ad opera di Telesforo Fini nel cuore dell’Emilia, e Le Conserve della Nonna, storica realtà di Ravarino (MO). FINI è un brand leader nella pasta ripiena che rappresenta in Italia e nel mondo tutto il gusto della tradizione emiliana in cucina. Le Conserve della Nonna, nell’ampia gamma di referenze tipiche, offre sughi, condimenti e confetture preparate secondo metodi tradizionali, con la sicurezza di un grande gruppo industriale.

www.nonsolobuono.it

Rendi il tuo spazio esterno come nuovo grazie a queste applique da giardino

Scritto da fsdf il . Pubblicato in Aziende, Casa e Giardino

L’illuminazione da esterni è tanto fondamentale quanto quella da interni. Questo fatto, molte persone lo dimenticano ma si tratta di persone che o non possiedono un giardino, oppure che lo hanno ma non lo curano adeguatamente. Tutte quelle persone che, invece, hanno cura del proprio giardino, ci tengono in maniera particolare conoscono bene l’importanza di adattare l’illuminazione esterna al loro giardino. Bisogna essere coscenti dello spazio esterno che si ha, bisogna pensarlo non come un’entità esterna alla casa ma come la parte che la completa. In questo modo, quindi, riuscirete a creare uno spazio che sia perfettamente in linea con gli spazi interni, dagli alberi ai fiori passando per il vialetto tutto sarà pensato per apparire perfetto. Il giardino, infatti, in molte culture è quasi considerato come un’arte. Iniziate anche voi a curare il vostro adeguatamente.  Un modo perfetto per trovare il giusto compromesso fra giardino ed illuminazione sono le applique da giardino. Rendete l’ambiente esattamente come lo desiderate grazie a queste applique da giardino.

Applique da giardino: caratteristiche, usi e vantaggi

Per chi non conoscesse questo termine, è giusto fare un po’ di chiarezza, o luce in questo caso. Le applique sono dei portalampade inseriti in strutture più o meno decorative che vengono attaccate ai muri. Quindi, in poche parole, si tratta di una lampada che viene attaccata ad un muro. Questa è una soluzione efficiente per tutte quelle persone che non hanno abbastanza spazio all’esterno per scegliere dei lampioni da esterno o un altro tipo particolare di illuminazione. Le applique da giardino, poi, oltre a far risparmiare spazio hanno questo fantastico vantaggio: creano una luce soffusa non essendo troppo diretta. Essendo, quindi, un’illumiazione a muro creano un’atmosfera molto romantica, dolce e melanconica. Se quindi, state cercando questo tipo di illuminazione per il vostro giardino, sapete che dovete optare per delle applique da giardino. Vi aiuteranno ad illuminare le zone che desiderate creando un’atmosfera perfetta per stare fuori anche di notte. Scopri subito tutti i dettagli per ottenere anche tu queste applique da giardino, grazie alla tecnologia led potrai davvero realizzare quello che non pensavi possibile.

Scopri i vantaggi di avere delle applique da giardino con la tecnologia a led

Queste applique da parete hanno anche un ulteriore vantaggio di cui non abbiamo ancora parlato: queste applique da giardino sono a tecnologia a led. Ciò significa che se sceglierai questo tipo di illuminazione per il tuo giardino avrai ottenuto un giardino davvero perfetto. Otterai un’atmosfera tutta particolare e al contempo risparmierai sulle lampadine. Le lampadine a led, infatti, si differenziano molto da quelle normali perché sono molto meno costose e sono molto durevoli nel tempo. In questo modo quindi riuscirai a combinare l’utile al dilettevole: avrai un giardino illuminato perfettamente e contemporaneamente utilizzerai una tecnologia che ti permette di risparmiare energia e denaro. Aprofitta subito di questa fantastica offerta per rendere il tuo giardino attuale, il tuo giardino dei sogni. Potrai illuminare sia il tuo vialetto che il tuo albero preferito, i cespugli che preferisci e anche la pergola nella quale ami tanto passare il tempo. Fallo ora, non aspettare che il tempo ti scappi dalle mani.

Al Teatro Bianconi si ride a crepapelle con La Storia d’Italia anzi d’Itaglia.

Scritto da Teatro Bianconi il . Pubblicato in Spettacolo, Teatro

Carbognano, 19 febbraio 2019: Si è appena spento l’eco dei successi dello Stagione Junior, che a tambur battente irrompe sulla scena un nuovo appuntamento del cartellone principale del Teatro Bianconi con uno spettacolo esilarante e di assoluta attualità. Domenica 24 febbraio alle ore 17.30 arriva niente poco di meno che LA STORIA D’ITAGLIA di Alessandro Tirocchi, Maurizio Paniconi, Claudio Pallottini per la regia di  Marco Simeoli con sul palcoscenico: Daniele Derogatis, Valeria Monetti, Maurizio Paniconi, Alessandro Tirocchi.

Se Romolo e Remo avessero avuto un terzo fratello? Se Giulio Cesare alle Idi di Marzo non fosse andato al Senato ma avesse marcato visita ? Se l’Unità d’Italia si fosse decisa per un capriccio di Anita ?

Giovanni Persichetti in arte Rocco Jeckerson, Andrea Mangano e Michele Tarantino sono i genitori di Janis, Tancredi e Oronzo, tre alunni di una scuola superiore, autori di un lavoro di gruppo sulla storia d’Italia. Incoronata D’Onofri detta “La Merkel”, autoritaria professoressa, decide di rendere il compito dei ragazzi un copione da mettere in scena, e coinvolge i tre papà costringendoli a recitare: Giovanni, Andrea e Michele dovranno preparare lo spettacolo e affrontare la spietatezza della Merkel, inflessibile e apparentemente senza macchia.

Lo spettacolo sarà l’occasione per raccontare la Storia d’Italia con vizi, virtù e correzioni comiche, senza privarsi di spunti di riflessione, ma anche per riscrivere seriamente le proprie vite. Durante le prove scopriremo il rapporto dei tre padri coi figli, con la scuola e con il loro essere genitori. Nemmeno l’Unità però si fece in un giorno solo e tra liti, tentativi di abbandono e colpi di scena, “La Vera Storia d’Itaglia” rischia di non debuttare.

Uno spettacolo, divertente, esilarante, che coinvolge il pubblico rendendolo protagonista della Storia del nostro paese. Risate a crepapelle assicurate grazie ad un copione tiratissimo e battute a raffica ma anche tanti spunti di riflessione sui rapporti genitori/figli o genitori/scuola, sui problemi della nostra società, sull’Italia e le sue regioni, su Roma, sulle delusioni e i fallimenti in cui inevitabilmente incappiamo prima o poi. Una Storia da non perdere soprattutto per la bravura del cast di attori tutti  brillantissimi.

Per informazioni e prenotazioni basta visitare la pagina Facebook del Teatro Bianconi o il sito internet www.teatrobianconi.it oppure telefonare al 340.1045098

Lancio del libro: Il vestito di lino bianco

Scritto da COSARTE il . Pubblicato in Cultura, Libri

Lancio del libro: Il vestito di lino bianco

Progetto editoriale in Crowdfundig

Il vestito di lino bianco di Francesca Recchini Cena è il titolo del libro che verrà presentato durante l’incontro del 23 febbraio 2019 presso Cosarte, spazio espositivo nel cuore di Garbatella.

Un romanzo inedito che vuole essere un contributo in onore delle “donne della porta accanto”, che incontriamo ogni giorno e che nelle difficoltà quotidiane, tra famiglia, casa e lavoro, vanno avanti instancabili e con coraggio e nel loro piccolo fanno grandi cose. Sono una colonna portante della società in cui viviamo.

Il vestito di lino bianco è un libro che “sfiora” all’interno della sua narrazione vari argomenti spaziando dalle difficoltà che il mondo femminile vive ogni giorno nella vita quotidiana, a un tema delicato come l’aborto, dai diritti della donna nella cultura islamica all’immigrazione e, ancora, ai traffici illeciti.

“Paola convive con un passato ingombrante e vuole spogliarsi di quella “pelle” provata, segnata in maniera indelebile da eventi traumatici che l’hanno messa a dura prova. Decide di prendere in mano la sua vita e all’insegna dei buoni propositi, cerca di vivere ogni giorno al meglio. Ma una tranquilla vacanza, viene sconvolta da un tragico avvenimento…”

Nella narrazione speranza e determinazione si intrecceranno con tragedia e coraggio.

Questo romanzo è stato selezionato da bookabook, casa editrice in crowdfunding, e martedì 26 febbraio sarà disponibile in campagna promozionale sul sito www.bookabook.it, alla ricerca di lettori che si innamorino del progetto e che, pre-acquistando il libro, lo portino alla pubblicazione. Un libro che nasce dall’incontro tra storie e lettori…

“Il mare, sempre vivo, sempre in movimento, generoso a volte, senza pietà altre. Ti dona quello che ha, ti toglie quello che hai. Nasconde dentro di se meraviglie, un mondo sommerso di colori, di vite silenziose, eppure, a volte, porta con lui paure e tragedie. Vomita spietato quello che più gli rincresce.

Il mare.“

L’incontro si terrà sabato 23 febbraio 2019 alle ore 19.00 e si concluderà con un piccolo rinfresco.

INGRESSO LIBERO

Info:

COSARTE Spazio Creativo

Via Nicolò da Pistoia, 18 – Roma (Garbatella)

Contatti:

Tel. 3290567987 (Simona Gloriani) – 06/64010660

Email: cosarte@libero.it – Pagina Facebook: Cosarte Spazio Creativo

“LA VERITA’ SULLA DROGA” A Civitanova Marche

Scritto da Tiziana Bonazza il . Pubblicato in Religione

“LA VERITA’ SULLA DROGA” A Civitanova Marche

Continua l’attività di prevenzione dei volontari Mondo libero dalla droga a Civitanova.

Centinaia di opuscoli informativi verranno distribuiti in questi giorni a Civitanova da giovani volontari per far conoscere la Verità sulla droga.

Lo scopo è di sensibilizzare i giovani sul problema dello “sballo”, che specie nei fine settimana miete le sue vittime sulle strade all’uscita delle discoteche.

Gli esperti lanciano l’allarme per il preoccupante aumento di giovani che sempre di più ogni anno si avvicinano all’alcol. Leggiamo continuamente sui giornali di sequestri di patenti per abuso di sostanze stupefacenti e alcol. Tra le statistiche riportate negli opuscoli, troviamo dati allarmanti, dove risulta che in Italia 4 morti su dieci sono dovute ad incidenti avvenuti perché il conducente era in stato di ebbrezza. Leggiamo che gli incidenti per stato di ebbrezza sono la causa principale della morte dei giovani in Italia ed in altri paesi europei. Inoltre in Italia l’alcol è responsabile di almeno 24,000 morti ogni anno. E le statistiche legate all’uso di droga non sono certamente rassicuranti.

I volontari, osservando tra i loro coetanei che il concetto dello sballo con droga e alcol nei fine settimana è quasi diventato “normale”, in previsione del flusso di giovani che si riverseranno nelle discoteche nei prossimi fine settimana per il Carnevale, hanno deciso di impegnarsi in una vasta distribuzione di opuscoli dal titolo “La verità sulla droga” per trasmettere ai ragazzi che si può divertirsi ugualmente anche senza far uso di sostanze che possono portare alla morte.

“Le droghe privano la vita delle sensazioni e delle gioie, che sono, comunque, l’unica ragione di vita.” L. Ron Hubbard

I volontari vogliono veramente contribuire alla creazione di un mondo libero dalla droga e attraverso un’adeguata informazione offrono ai giovani la possibilità di conoscere la verità sulla droga, che al contrario di tutte le falsità che vengono trasmesse in ogni modo possibile riguardo la droga, ricevano le vere informazioni e possano decidere di vivere una vita libera dalla droga.
“Il mio scopo nella vita non era vivere… era avere uno sballo. Nell’arco degli anni ho fatto uso di cocaina, marijuana e alcol, con la falsa convinzione che mi avrebbero aiutato a fuggire dai problemi. Ha solo peggiorato le cose. Ripetevo a me stesso: ‘Smetterò definitivamente dopo quest’ultima volta’. Non è mai successo.” – John

Per informazioni visita il sito: www.drugfreeword.org