Archivio per 8 Febbraio 2019

Terna: l’AD e DG Luigi Ferraris firma un accordo con la Regione Veneto

Scritto da pressreleaself releaself il . Pubblicato in Aziende, Economia

Un progetto ambizioso, che punta alla ricostruzione e allo sviluppo delle infrastrutture elettriche, a seguito dei catastrofici eventi atmosferici che lo scorso novembre 2018 hanno colpito la regione. Questa una delle principali finalità dell’accordo siglato lo scorso 21 gennaio 2019 a Venezia tra Luigi Ferraris, Amministratore Delegato e Direttore Generale di Terna, e Luca Zaia, Governatore della Regione Veneto.

Luigi Ferraris

Sostenibilità ambientale e del territorio: l’impegno concreto di Terna e dell’AD e DG Luigi Ferraris

Coniugare la vicinanza al cittadino alla sostenibilità ambientale, mettendo a disposizione le migliori tecnologie e l’economicità dei progetti: questa la strategia di Terna, sotto la guida dell’Amministratore Delegato e Direttore Generale Luigi Ferraris, per dare avvio al rilancio dei territori colpiti dal maltempo nella regione veneta. Con questo obiettivo, lo scorso 21 gennaio 2019, il top manager di Terna e il Governatore della Regione Veneto Luca Zaia hanno formalizzato un accordo che prevede la ricostruzione e lo sviluppo delle infrastrutture elettriche della regione, con investimenti nell’arco di 10 anni per oltre 900 milioni di euro, di cui ben 400 saranno finalizzati alla realizzazione della rete elettrica interrata, e quindi a ridotto impatto ambientale, Dolo-Camin. Le nuove linee interrate, nell’intera regione, arriveranno in questo modo a un’estensione complessiva di quasi 100 chilometri. Previsti inoltre dei “corridoi verdi”, ambienti ecologici che correranno lungo le linee elettriche puntando a ridurre al minimo il rischio d’impatto.

Luigi Ferraris: Terna porta in Veneto sperimentazione sostenibile

Il Veneto sarà al centro di una sperimentazione che prevede soluzioni innovative e ad alto contenuto ecologico, che puntano a prevenire situazioni analoghe a quelle verificatesi alla fine del 2018. Secondo Luigi Ferraris, va allargata la fascia di rispetto, ma con criteri ecologicamente compatibili, servendosi, per esempio, di piante autoctone, che possano essere misurate e gestite, al fine di evitare che interferiscano con la linea. Si punta, in questo modo, a non deturpare il territorio e, come sottolineato dal vertice di Terna, a minimizzare “l’impatto di eventi atmosferici così violenti che, temo, saranno la regola”.

Luigi Ferraris, Terna vicina ai territori colpiti dagli eventi atmosferici avversi del novembre 2018

Con l’accordo siglato con la Regione Veneto lo scorso 21 gennaio 2019, Terna, la società italiana della rete elettrica guidata da Luigi Ferraris, si propone di realizzare interventi di rinnovo sulla rete elettrica regionale esistente, puntando all’incremento di stabilità e sicurezza del servizio di trasmissione dell’energia, nonché della resilienza delle infrastrutture agli eventi climatici eccezionali. Un obiettivo ambizioso, che prevede investimenti per oltre 900 milioni nell’arco di 10 anni. Terna si propone inoltre di aprire ed ampliare centri di accoglienza tecnologici nel territorio veneto e a stipulare accordi con le Università per incentivare la realizzazione di studi e ricerche volti ad indirizzare meglio le scelte future in materia di costruzione delle infrastrutture elettriche. Grande soddisfazione per l’accordo è stata espressa dall’Amministratore delegato e Direttore Generale di Terna, Luigi Ferraris, secondo cui “il pacchetto di interventi […] è il frutto di un approccio di dialogo con il territorio che rappresenta oggi, insieme alla sostenibilità delle opere e all’attenzione per l’ambiente e per i territori, un valore imprescindibile nella strategia di Terna”.

La carriera professionale di Nicolò Zanon

Scritto da nzprnews il . Pubblicato in Affari, Aziende, Legale

Nicolò Zanon, giurista e docente italiano, ha conseguito la laurea in Giurisprudenza e il titolo di Dottore in ricerca in Diritto Comparato. La sua carriera universitaria inizia in qualità di ricercatore, fino a diventare Professore ordinario. Ricopre diversi incarichi istituzionali. Nel 2017 è stato insignito del titolo di Cavaliere di Gran Croce dell’Ordine al merito della Repubblica Italiana e, dal 2014, è Giudice della Corte costituzionale.

Nicolò Zanon

Nicolò Zanon: formazione e attività di ricerca

Nicolò Zanon nasce a Torino nel 1961. Si laurea in Giurisprudenza presso l’Università della città e consegue il titolo di dottore in ricerca in Diritto comparato. Nei primi anni della sua carriera universitaria, si dedica ad un’intesa attività di ricerca e di formazione all’estero, soggiornando in Francia e in Germania. Lavora come Assistente di studio del Giudice costituzionale Valerio Onida, a Roma, e parallelamente prosegue la carriera universitaria insegnando come professore a contratto in diversi atenei italiani. In questi anni, si dedica, inoltre, alla pubblicazione di testi scientifici su riviste italiane e straniere. Ha fatto parte del comitato di redazione della rivista “Ideazione”, del comitato scientifico di “Giurisprudenza Costituzionale” e di “Percorsi Costituzionali” e della direzione di “Quaderni Costituzionali”. Nicolò Zanon è stato, inoltre, editorialista per noti quotidiani, quali “Il Sole 24 Ore”, “Libero” e “Il Giornale”.

Nicolò Zanon: ruoli istituzionali

Nicolò Zanon si impegna anche a livello associativo, diventando un membro del Consiglio di Amministrazione della FIRC, Fondazione Italiana per la ricerca contro il cancro e socio di “Italiadecide – Associazione di ricerca per la qualità delle politiche pubbliche”. Ha ricoperto diversi incarichi istituzionali: nel 2010 è stato eletto componente laico del Consiglio Superiore della Magistratura dal Parlamento in seduta comune. Tre anni più tardi, fa parte della Commissione dei “saggi” responsabili della revisione della parte seconda della Costituzione. Nel 2017 è stato insignito del titolo di Cavaliere di Gran Croce dell’Ordine al merito della Repubblica Italiana. Ad oggi, Nicolò Zanon è Giudice della Corte costituzionale, essendo stato nominato dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano nell’ottobre 2014 e Professore ordinario di Diritto Costituzionale nella Facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Milano.

Mondo Libero dalla Droga con la campagna informativa a Vicenza

Scritto da Valentina il . Pubblicato in Religione

Distribuiti opuscoli sugli effetti dannosi delle sostanze stupefacenti.

Sabato mattina, i volontari dell’associazione Mondo Libero dalla Droga hanno organizzato una distribuzione di opuscoli informativi direttamente nel centro della città di Vicenza. Un’attività che si rivela sempre decisiva e fondamentale per creare consapevolezza ed informare sugli effetti provocati dall’uso delle droghe.

Nel corso della mattinata sono stati distribuiti opuscoli informativi ai cittadini, ai negozianti e anche al Liceo Lioy ed al Liceo Pigafetta, con le stesse collaboratrici scolastiche che hanno invitato gli studenti a prendere gli opuscoli.

La campagna di informazione attraverso la distribuzione di opuscoli viene svolta ogni sabato mattina dallo scorso agosto 2018. In particolar modo ci si concentra su quelle zone delle città che, come Vicenza, sono zone più ad alto rischio come ad esempio il centro e la stazione con Campo Marzo, dove notoriamente si ritrovano spacciatori e tossicodipendenti.

Infatti già negli anni ’60, il filosofo e umanitario L. Ron Hubbard scrisse: “Il pianeta si è scontrato con una barriera che impedisce un progresso sociale su vasta scala: droga, farmaci e altre sostanze biochimiche.” Ed è per questo che i volontari non si sono mai fermati nella loro campagna informativa e portano avanti con tenacia la prevenzione ed informazione per combattere l’uso delle droghe.

Per maggiori informazioni visita il sito www.noalladroga.it o scrivici all’indirizzo mondoliberodalladroga.vi@gmail.com