Archivio per 1 Febbraio 2019

Fondazione Giovani Leoni: Christian Barzazi per diffondere la conoscenza del Metodo Feldenkrais in Italia

Scritto da articoli news il . Pubblicato in Aziende, Salute

Il Metodo Feldenkrais aiuta ad acquisire consapevolezza del proprio corpo, sostenendo nella crescita i bambini che sono stati colpiti da paralisi cerebrale: la Fondazione Giovani Leoni, istituita da Christian Barzazi, si occupa di diffondere la conoscenza del metodo anche in Italia.

Fondazione Giovani Leoni

Metodo Feldenkrais: le attività della Fondazione Giovani Leoni

L’iniziativa della Fondazione Giovani Leoni nasce dall’intraprendenza di Christian Barzazi, già imprenditore insieme al Fratello David Barzazi. Dalla sua esperienza personale con il figlio Riccardo, colpito da una paralisi cerebrale al momento della nascita, deriva la volontà di girare il mondo alla ricerca delle cure più adatte per accompagnare il bambino nella sua crescita, aiutandolo ad affrontare le difficoltà che si manifestano soprattutto in ambito motorio. La risposta arriva dall’America: il Metodo Feldenkrais, poco conosciuto in Italia, rappresenta l’adatto percorso che, attraverso movimenti dolci e gentili, aiutano il sistema nervoso ad acquisire consapevolezza del proprio corpo, dei propri limiti come delle proprie potenzialità, migliorando le facoltà motorie e ridando l’equilibrio del tono muscolare. Fondazione Giovani Leoni si fa carico dei costi della terapia, garantendo ad alcuni bambini bisognosi le cure immediate e gratuite. Il Metodo Feldenkrais ha ricevuto un ottimo riscontro anche da parte dei medici, che si sono dimostrati attenti e partecipi verso l’iniziativa. I primi insegnanti hanno già iniziato a dare lezioni ai bambini, oltre che a due adulti affetti da ictus e tumore al cervello.

Fondazione Giovani Leoni: i principi del Metodo Feldenkrais

Il Metodo Feldenkrais è un processo di apprendimento individuale basato sull’integrazione di movimenti, sensazioni e pensiero che ha come obiettivo il corretto funzionamento del corpo, attraverso la graduale acquisizione di consapevolezza da parte del sistema nervoso per giungere ad un riequilibrio del tono muscolare. Nonostante la presenza in Italia di centinaia di insegnanti, il metodo spesso non è conosciuto da chi ne avrebbe bisogno: per questo, tra gli obiettivi primari della Fondazione Giovani Leoni, vi è la diffusione delle informazioni riguardo ad esso. La Fondazione è stata avviata dall’imprenditore Christian Barzazi, che con il fratello David Barzazi è a capo del Gruppo Green Power S.p.A. Il Metodo Feldenkrais lavora su come il movimento viene eseguito attraverso un approccio dolce e delicato, che si focalizza non sullo sforzare l’allievo ma sull’aiutare il cervello a creare nuove connessioni, imparando spontaneamente. Grazie a questo approccio è possibile individuare, ridurre o evitare dolori, oltre che recuperare e migliorare funzionalità mai acquisite, danneggiate o perse per diverse cause (paralisi cerebrale infantile, ictus ecc).

RC Auto: nel 2019 oltre 95.000 piemontesi pagheranno di più

Scritto da Andrea Polo il . Pubblicato in Automobili, Aziende, Economia

Il nuovo anno si apre con una brutta notizia per oltre 95.000 piemontesi; tanti sono gli automobilisti che, secondo l’analisi fatta da Facile.it, avendo denunciato alle assicurazioni un sinistro con colpa avvenuto nel 2018, vedranno aumentare la propria classe di merito e, insieme ad essa, il costo dell’RC auto.

Il dato è stato calcolato da Facile.it che, esaminando oltre 33.000 preventivi di rinnovo RC auto richiesti tramite il sito da automobilisti residenti in Piemonte, ha evidenziato come il 4,01% degli utenti della regione abbia dichiarato di essere stato responsabile di un incidente nel corso del 2018 che farà scattare l’aumento del costo dell’assicurazione.

Il dato risulta superiore rispetto alla media nazionale (3,83%); la buona notizia, però, è che il valore regionale risulta in calo rispetto all’anno precedente, quando la percentuale di automobilisti piemontesi che erano ricorsi all’assicurazione per un sinistro con colpa era pari al 4,57%.

Guardando all’andamento del premio medio* RC auto nel Piemonte, emerge che a dicembre 2018 per assicurare un veicolo in regione occorrevano, in media, 545,73 euro, valore in aumento dell’1,83% rispetto allo stesso mese del 2017.

L’andamento provinciale dei sinistri denunciati

Facile.it ha poi analizzato i dati su base territoriale scoprendo che, in regione, la provincia che ha registrato la percentuale più alta di automobilisti che hanno denunciato all’assicurazione un sinistro con colpa è quella di Torino (4,25%), che precede di un soffio Cuneo (4,24%); l’area con i valori più bassi è invece Vercelli, dove solo il 2,54% degli automobilisti ha denunciato un incidente con colpa.

Chi cambierà classe

Guardando alle caratteristiche sociodemografiche del campione regionale, emerge che fra gli uomini hanno denunciato sinistri con colpa il 3,75% del campione, mentre tra le donne la percentuale è più alta, pari al 4,45%.

Dati interessanti arrivano anche esaminando le professioni dichiarate in fase di preventivo di rinnovo; gli insegnanti sono la categoria professionale che in percentuale maggiore ha denunciato sinistri con colpa e, tra loro, il 5,68% vedrà un peggioramento della classe di merito. Seguono nella classifica i liberi professionisti (5,64%) e gli imprenditori (5,27%). Guardando la graduatoria regionale nel senso opposto, invece, sono le forze armate e gli agenti di commercio ad aver denunciato, in percentuale, meno sinistri con colpa, rispettivamente il 2,02% e il 2,67%.

Di seguito le classifiche regionali e provinciali degli automobilisti che hanno denunciato un sinistro con colpa nel periodo di tempo considerato.

L’Osservatorio auto di Facile.it calcola il premio di assicurazione RC auto medio a livello nazionale, regionale e provinciale e le sue variazioni negli ultimi 12 mesi. Per calcolare tali dati, Facile.it si è avvalso di un campione di 7.449.494 preventivi effettuati in Italia dai suoi utenti tra l’1 dicembre 2017 e il 31 dicembre 2018. Per quanto riguarda il Piemonte, la ricerca è basata su 469.111 preventivi effettuati in Piemonte su Facile.it nel medesimo periodo. Le tariffe indicate nell’Osservatorio sui costi RC auto di Facile.it prendono in considerazione come campione tutti i preventivi effettuati sul sito e relativi risultati di quotazione prodotti. Facile.it confronta le compagnie assicurative elencate a questa pagina: https://www.facile.it/come-funziona.html#compagnie_confrontate