Archivio per 7 Gennaio 2019

RC Auto: 23.600 umbri pagheranno di più nel 2019

Scritto da Andrea Polo il . Pubblicato in Automobili, Economia, Italia

Il nuovo anno si apre con una brutta notizia per oltre 23.600 umbri; tanti sono gli automobilisti che, secondo l’analisi fatta da Facile.it, avendo denunciato alle assicurazioni un sinistro con colpa avvenuto nel 2018, vedranno peggiorare la propria classe di merito e, insieme ad essa, aumentare il costo dell’RC auto.

Il dato è stato calcolato da Facile.it che, esaminando circa 5.000 preventivi di rinnovo RC auto richiesti tramite il sito da automobilisti residenti in Umbria, ha evidenziato come il 4,53% degli utenti della regione abbia dichiarato di essere stato responsabile di un incidente nel corso del 2018 che farà scattare l’aumento del costo dell’assicurazione. Il dato risulta superiore alla media nazionale (3,83%); la buona notizia, però, è che il valore regionale risulta in calo rispetto all’anno precedente, quando la percentuale di automobilisti umbri che erano ricorsi all’assicurazione per un sinistro con colpa era pari al 6,22%.

Guardando all’andamento del premio medio* RC auto in Umbria, emerge che a dicembre 2018 per assicurare un veicolo in regione occorrevano, in media, 542,13 euro, valore in calo dello 0,85% rispetto allo stesso mese del 2017.

L’andamento provinciale dei sinistri denunciati

Facile.it ha poi analizzato i dati su base territoriale scoprendo che, in regione, la provincia che ha registrato la percentuale più alta di automobilisti che hanno denunciato all’assicurazione un sinistro con colpa è quella di Perugia (4,74%), mentre a Terni la percentuale di automobilisti che si sono dichiarati responsabili di un incidente è stata pari al 4,06%.

Chi cambierà classe

Guardando alle caratteristiche sociodemografiche del campione umbro, emerge che fra gli uomini hanno denunciato sinistri con colpa il 4,46% del campione; pochi distanti le donne, la cui percentuale è pari al 4,57%. A livello nazionale, invece, la differenza tra i due sessi è più marcata.

Dati interessanti arrivano anche esaminando le professioni dichiarate in fase di preventivo di rinnovo; gli insegnanti sono la categoria professionale che in percentuale maggiore ha denunciato sinistri con colpa e, tra loro, il 7,50% vedrà un peggioramento della classe di merito. Seguono nella classifica i pensionati (6,33%) e gli operai (5,12%). Guardando la graduatoria regionale nel senso opposto, invece, sono i disoccupati e i dirigenti ad aver denunciato, in percentuale, meno sinistri con colpa, rispettivamente l’1,49% e il 2,22%.

Di seguito le classifiche regionali e provinciali degli automobilisti che hanno denunciato un sinistro con colpa nel periodo di tempo considerato.

L’Osservatorio auto di Facile.it calcola il premio di assicurazione RC auto medio a livello nazionale, regionale e provinciale e le sue variazioni negli ultimi 12 mesi. Per calcolare tali dati, Facile.it si è avvalso di un campione di 7.449.494 preventivi effettuati in Italia dai suoi utenti tra l’1 dicembre 2017 e il 31 dicembre 2018. Per quanto riguarda l’Umbria, la ricerca è basata su 65.117 preventivi effettuati in Umbria su Facile.it nel medesimo periodo. Le tariffe indicate nell’Osservatorio sui costi RC auto di Facile.it prendono in considerazione come campione tutti i preventivi effettuati sul sito e relativi risultati di quotazione prodotti. Facile.it confronta le compagnie assicurative elencate a questa pagina: https://www.facile.it/come-funziona.html#compagnie_confrontate

Francesco Alberoni alla Milano Art Gallery per inaugurare la mostra Amore nell’Arte

Scritto da ufficio-stampa il . Pubblicato in Arte, Cultura

Con l’approssimarsi del giorno dedicato a tutti gli innamorati, la Milano Art Gallery ospiterà un incontro memorabile. Mercoledì 13 febbraio infatti, alle 18, nella sede in via Ampère 102 (MI), il professore Francesco Alberoni presenterà il suo ultimo libro, scritto assieme a Cristina Cattaneo: Amore mio come sei cambiato (Edizioni Piemme). Esattamente quarant’anni dopo il successo internazionale di Innamoramento e amore. Per l’occasione si festeggerà l’inaugurazione della mostra con tema attinente, Amore nell’Arte, che resterà visitabile fino al 7 marzo 2019.

L’organizzatore dell’evento, il direttore delle Milano Art Gallery Salvo Nugnes, manager di note personalità del mondo dello spettacolo e della cultura, ha voluto riportare l’attenzione su due tematiche sempre attuali. L’amore e l’arte, il cui accostamento si rinnova con il passare dei secoli senza mai esaurirsi, verranno pertanto indagati sotto vari aspetti, in tutte le loro sfumature.

L’incontro del 13 febbraio, vera e propria apertura di un piacevole discorso sulla situazione attuale delle relazioni, non poteva iniziare se non con la figura del sociologo, docente e pioniere degli studi sull’amore.

Il suo sguardo, puntato tanto sul presente quanto sul futuro, saprà illustrare con lo stile che da sempre lo contraddistingue il frutto dei suoi ultimi studi. Pubblicato da Edizioni Piemme, Amore mio come sei cambiato si propone di evidenziare la trasformazione delle relazioni amorose fra uomini e donne negli ultimi decenni. Si tratta di un tema “da affrontare con sguardo puro, perché in questo campo è avvenuta una vera rivoluzione tanto sessuale quanto sentimentale che ha liberato straordinarie potenzialità ma creato anche nuovi problemi e nuove nevrosi” spiega la coautrice. E aggiunge: “È un libro scritto da un uomo e una donna insieme perché né un maschio da solo, né una femmina da sola avrebbero potuto farlo, perché nessuno ha vissuto le delicatissime esperienze e i problemi dell’altro sesso. Ma soprattutto, noi abbiamo competenze complementari: Cristina Cattaneo è psicologa e psicoterapeuta, Alberoni sociologo, teorico dei movimenti collettivi e studia da tutta la vita l’innamoramento”.

Per maggiori informazioni è possibile chiamare lo 0424 525190, il 388 7338297, scrivere a info@milanoartgallery.it oppure visitare il sito www.milanoartgallery.it.

Personalizza il tuo spazio con adesivi murali

Scritto da Erica Bezze il . Pubblicato in Aziende, Casa e Giardino

Dai un tocco di colore, personalizza, cambia il look degli ambienti interni della tua casa. Grazie a delle fantastiche decorazioni murali sarà molto facile! Ne esitono di tutti i tipi e forma: dalle scritte ai disegni potrai anche progettare il tuo adesivo e crearlo su misura con i tuoi gusti. Quante volte hai sognato di disegnare o scrivere sulle tue pareti quello che volevi ma la paura ti ha frenato? Ora puoi farlo senza che nessuno che ti blocchi. Potrai decorare qualsiasi spazio dalle pareti, alle piastrelle passando per porte, vetrine di negozi e di macchine e camerette per i bambini. Per gli amanti delle avventure, date un tocco animal o natural ai vostri muri per sperimentare nuove sensazioni, decorate con fantasie arabe il vostro bagno oppure viaggiate con la mente in giro per il mondo con le stampe trompe-l’oeil. L’alternativa c’è anche per le persone più classiche amanti dello stile vintage o neoclassico. E perché no, anche uno stile moderno ,più in voga in questi ultimi tempi, con fantasie e frasi che renderanno il vostro ambiente esattamente come voi desiderate. In poche parole, in questo modo chiunque può in maniera economica decorare con semplicità qualsiasi spazio gli venga in mente; è comodo, semplice e sicuramente molto più economico della normale pittura.

Rendere il tuo ambiente unico con le decorazioni murali

Perché voler ripiegare nella comune parete dipinta in tinta unita quando si può personalizzare in maniera efficiente e veloce il proprio spazio rendendolo unico e autentico? Diamo spazio alla creatività. Con gli adesivi murali possiamo ricreare l’atmosfera che più ci piace con la possibilità di poter scegliere con comodità tra una vasta gamma di opzioni per decorare le stanze che vogliamo. Gli stickers decorativi a muro calzeranno perfettamente a pennello con i gusti dei clienti: dai bambini agli adulti, tutti gli ambienti saranno personalizzabili. Il vostro bambino potrà viaggiare con la fantasia semplicemente guardando il muro della sua cameretta mentre voi potrete rilassarvi un un ambiente che vi siete creati e che vi sta particolarmente a cuore.  Questa unicità renderà la vostra abitazione un luogo interessante e curioso oppure affascinante e intrigante per tutte le persone che verranno a farvi visita. Cogliete l’attimo e iniziate a crearvi il vostro mondo nelle solite e banali quattro mura di casa!

Rimodernizzare una vecchia casa si può grazie alle decorazioni murali

Sentiamo molte volte in giro, magari da parenti e amici, che persone hanno avuto dei dubbi nell’acquisto di una vecchia casa data la carenza di estetica e allo stato di decadimento delle pareti. La soluzione non sta nel cercare una casa nuova appena sfornata nel mercato immobiliare ma nel ricercare le soluzioni adatte. Ecco qui che gli adesivi per parete ricoprono un’efficiente soluzione! Provare per credere: eliminiamo quella brutta carta da parati che ha rivestito i muri di questa bella e anziana casa per anni e scopriamo che ora possiamo inventare un nuovo stile. Che questo sia moderno o retrò, gli adesivi murali sono un vero e proprio oggetto di design perché grazie ad essi potremo rimodernizzare questa nostra vecchia casa e renderla perfettamente complementare con il mobilio che più ci piace.

Jabra porta al CES 2019 tutto il suo know-how nel settore audio

Scritto da Giorgio il . Pubblicato in Aziende, Tecnologia Personale

Al Consumer Electronics Show di Las Vegas (CES) Jabra consolida la sua posizione come società esperta di dispositivi audio presentando un ampliamento della gamma di cuffie Elite e un aggiornamento di uno dei prodotti più premiati dal mercato.

Jabra, infatti, lancia l’aggiunta più recente alla gamma di cuffie Elite: le Jabra Elite 85h con tecnologia SmartSound; esclusiva Intelligenza Artificiale per ambienti audio adattivi. Queste cuffie all’avanguardia stabiliscono nuovi standard con la massima durata della batteria, altoparlanti personalizzati da 40 mm e suono cristallino con tecnologia avanzata a 6 microfoni. Al tempo stesso Jabra lancia la nuova Move Style Edition, una versione aggiornata delle cuffie wireless Jabra Move.

Quest’anno, GN (casa madre di Jabra) celebra 150 anni di innovazione audio. Da quando ha creato la prima cuffia Bluetooth per uso consumer – con oltre due mesi di anticipo rispetto alla concorrenza e aprendo la strada alle comunicazioni wireless sia nell’ambito aziendale che in quello consumer – Jabra continua a trovare soluzioni audio progettate appositamente per ogni scopo. Al CES saranno dunque presentate le ultime innovazioni degli esperti del suono della società danese.

Jabra Elite 85h con tecnologia IA per audio adattivo intelligente

La funzione SmartSound delle Elite 85h è stata sviluppata sulla base della tecnologia Soundscape della società audEERING. Questa funzione garantisce che l’audio delle cuffie si adatti automaticamente all’ambiente circostante. Sia che ci si trovi in una stanza affollata o ci si debba concentrare a bordo di un treno, la funzione SmartSound assicurerà la qualità migliore per chiamate ed esperienza musicale.

Le cuffie Elite 85h stabiliscono nuovi standard su tutta la linea, con autonomia della batteria di 32 ore (con funzione ANC attivata), suono cristallino con tecnologia avanzata a 6 microfoni, altoparlanti personalizzati da 40 mm per un’esperienza acustica di alta qualità e longevità da leader del settore.

Grazie alle caratteristiche SmartSound e al controllo Voice Assistant in modalità “mani libere” – che consente un accesso più veloce e più facile durante l’utilizzo dell’assistente vocale – le Elite 85h si presentano come le più intelligenti cuffie con funzione ANC attualmente sul mercato.

Al 100% in modalità “mani libere” con Alexa

La soluzione del microfono combinata con l’app Jabra Sound crea un’esperienza di accesso a Voice Assistant in modalità “mani libere”. Gli utenti non dovranno più toccare un pulsante sulle cuffie per interagire con Alexa, Siri® o Google Assistant™; tutto quello che dovranno fare è parlare per essere immediatamente connessi. Jabra è tra le prime società a presentare questa caratteristica, consentendo agli utenti di accedere ad Alexa invocando la parola “sveglia”.

Jabra Move Style Edition

Progettata per la fruizione wireless della musica in movimento, la cuffia Move Style Edition offre una durata della batteria aumentata fino a 14 ore, offrendo allo stesso tempo un suono eccezionale, comfort e peso leggero. È disponibile in tre nuovi eleganti colori, Titanium Black, Gold Beige e Navy.

Dall’esordio sul mercato nel 2014, le Jabra Move sono state ampiamente premiate nella categoria di costo inferiore ai 100 dollari per il loro eccellente suono wireless e l’esperienza musicale di alta qualità.

René Svendsen-Tune, CEO di Jabra, ha dichiarato: “L’innovazione è al centro di tutto ciò che facciamo. Ci spingiamo costantemente a esplorare nuovi territori creando partnership con marchi importanti come Amazon, audEERING, Microsoft e Red Bull. Questo per essere certi che stiamo fornendo ai nostri utenti solo le migliori soluzioni. La funzione SmartSound è la testimonianza del nostro impegno a essere i leader nello sviluppo del settore audio, dopo 150 anni nel business del suono.”

Al CES Jabra presenterà inoltre un’espansione della gamma Elite Active, per uso sportivo: gli Elite Active 45e. Questi auricolari impermeabili offrono un design migliorato del gancio auricolare che non solo promette una vestibilità sicura, ma garantisce anche un comfort a lungo termine. La durata della batteria fino a nove ore offre agli utenti la possibilità di fare una settimana di allenamenti fisici con una singola carica. Il lancio degli auricolari è previsto per il primo trimestre del 2019.

Voice Activation in Cina

Jabra è poi in procinto di annunciare l’integrazione completa della funzione Voice Activation (VA) con i giganti della tecnologia cinese Baidu, Tmall, Tencent e iFlytek. L’integrazione vocale sta cambiando completamente il modo in cui interagiamo con i dispositivi migliorando le nostre esperienze quotidiane, e con queste nuove integrazioni Jabra dimostra il suo impegno nell’esplorare soluzioni pionieristiche in Cina e nel rendere l’esperienza VA uguale in tutto il mondo.

Prezzo e disponibilità

Per maggiori informazioni su Jabra Elite 85h, Jabra Move Style and Elite Active 45e: www.it.jabra.com.

  • Le Jabra Elite 85h saranno disponibili da aprile 2019 presso rivenditori selezionati, al prezzo di vendita suggerito di 299 euro.
  • Le Jabra Move Style saranno disponibili da metà gennaio 2019 presso rivenditori selezionati, al prezzo di vendita suggerito di 99 euro.

Pescara. Anteprima regionale del film “Tramonto a mezzogiorno” con il regista Umberto Rey

Scritto da Muni CYTRON il . Pubblicato in Cultura, Film

La Morfeo Dreams – con l’Associazione A.C.M.A quale media sponsor – organizza la proiezione del film “Tramonto a mezzogiorno” tratto dal libro “Il testamento di Don Liborio” di Umberto Rey presso il Cinema Teatro Massimo di Pescara giovedì 24 gennaio 2019 alle ore 20.30

Sarà presente il regista Umberto Rey e alcuni attori protagonisti che, al termine della proiezione, incontreranno il pubblico.

Il film è tratto dal libro “Il testamento di Don Liborio” di Umberto Rey, un romanzo storico in cui l’autore tra fiction e ricostruzione storiografica, prova a far luce su quelle dinamiche che stanno dietro l’Unità d’Italia e che vengono spesso trascurate nei manuali.
Come già nel romanzo, il film spazia tra il genere storico e quello del mistero, con lo scopo di far luce su ciò che è realmente accaduto in momenti precisi della storia d’Italia, per chiarire una volta per tutte chi siamo, da dove veniamo e chi sono i nostri veri padri.

In particolare la figura del Barone Don Liborio Romano, qui definito “Padre d’Italia” che avrebbe voluto sepolto per oltre 150 anni il proprio Testamento con i retroscena segreti e nascosti delle vicende accadute in Italia nel 1860 e che lo videro interprete determinante di decisioni strategiche.

SINOSSI Fulvio Bedin è un professore universitario di Storia, famoso a livello internazionale per i suoi libri che, con documentata e attenta analisi, raccontano la Storia e le evoluzioni politico-militari d’Europa.
Nel novembre del 1866 riceve, nel suo studio a Torino, una lettera di convocazione dall’ex Ministro degli Interni e della Guerra del Regno delle Due Sicilie (nonché deputato del neonato Regno d’Italia), il Barone Liborio Romano. Incuriosito e attratto da quell’anomalo invito che reca al suo interno tracce di sangue e un post scriptum enigmatico, il professore decide di presenziare all’incontro…

#TramontoaMezzogiorno #UmbertoRey

INFO Trailer, sinossi, interviste, scheda regia
www.webacma.it/anteprima-regionale-del-film-tramonto-a-mezzogiorno

Evento FB goo.gl/bXr6yt

Trailer da Trovacinema (Repubblica) goo.gl/rMUZPp

Intervista al regista e scrittore Umberto Rey: youtu.be/r6GAH_3IgkM

cinemaitaliano.info Note di regia di “Tramonto a Mezzogiorno” goo.gl/oShD1u

Manifesto goo.gl/qdH9Ba

Banner goo.gl/5SBGi1

– – – – – – – – – – – – – – – – – –
A.C.M.A. – Associazione Cinematografica Multimediale Abruzzese
Via Firenze 99 – 65122 Pescara – Telefono: +39 085 4210031

Email: info@webacma.it

ACMA in internet: www.webacma.it

ACMA su Facebook: www.facebook.com/AssociazioneACMA

In anteprima nazionale tornano le “Stremate” con il loro ultimo atto al Bianconi di Carbognano

Scritto da Teatro Bianconi il . Pubblicato in Spettacolo, Teatro

Carbognano, 6 gennaio 2019:  Dopo la pausa festiva riapre i battenti il Teatro Bianconi di Carbognano con un appuntamento a dir poco esplosivo, addirittura un’anteprima nazionale che precede il debutto al Teatro Sette di Roma che ne cura anche la produzione. Domenica 13 gennaio alle ore 17:30 ritornano le “stremate“ Federica Cifola, Beatrice Fazi, Giulia Ricciardi con Ludovica Di Donato per STREMATE – ULTIMO ATTO di Giulia Ricciardi con la regia di Michele La Ginestra.

Ironiche più che mai, le esigenti figure femminili uscite dalla penna pungente di Giulia Ricciardi tornano quindi in scena al Teatro Bianconi con il quinto e ultimo (?) appuntamento di quella che è diventata ormai una vera e propria saga della commedia italiana al femminile i cui episodi precedenti (Parzialmente stremate, Stremate dalla Luna,  Le bisbetiche stremate e Tre stremate e un maggiordomo) sono stati proposti con straordinario successo nel corso delle passate stagioni.

Siamo tutti un po’ curiosi di sapere come andrà a finire. Tutti noi vorremmo sapere che ne sarà delle nostre esistenze quando scriveremo l’ultimo capitolo. E se il capitolo riguarda “le stremate” … queste saranno stremate fino alla fine? Immaginiamole agée, canute, stanche e con una vita alle spalle: si rassegneranno all’idea che prima o poi, si scende dalla giostra? Saranno ancora amiche? E soprattutto come gestiranno questa loro amicizia “ad una certa età”? Elvira, Marisa e Mirella saranno ancora insieme in una sorta di “Residenza per signore” gestita da un’energica, giovane (troppo giovane) direttrice. Tre simpatiche vecchiette … che non ne vogliono sapere di invecchiare e quando sembrerà di giungere alla parola fine, inevitabilmente ci sarà un colpo di scena. E’ l’ultimo atto, dunque. Ma sarà davvero la fine?

Per informazioni e prenotazioni basta visitare la pagina Facebook del Teatro Bianconi o il sito internet www.teatrobianconi.it oppure telefonare al 340.1045098

Ravenna: cosa significa conoscere i diritti umani

Scritto da Tiziana Bonazza il . Pubblicato in Religione

Anche nel nostro paese i media trattano quasi quotidianamente di violazioni di diritti umani, specie quando si parla di immigrazione. In realtà i diritti umani sono universali e sono di tutti, ai governi spetta il compito di  attuarli a vantaggio di ogni essere umano, compito sicuramente molto difficile, nella scena sociale attuale. Di base però guerre, terribili situazioni di vita che si verificano in ogni dove, e gli abusi di ogni genere avvengono ben dopo che tali diritti son stati violati; forse proprio per mancanza della loro conoscenza in primo luogo.

Per far conoscere i 30 diritti della dichiarazione il 7 gennaio prossimo, i volontari “La via della felicità – Amici di L. Ron Hubbard” della Romagna sono in centro a Ravenna per una distribuzione di opuscoli sui Diritti Umani.

Questa è una campagna tesa a rinsaldare a livello mondiale la consapevolezza e il rispetto per la Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, creata dalle Nazioni Unite sullo sfondo dei postumi della Seconda Guerra Mondiale.

L’iniziativa si incentra su 30 annunci di pubblica utilità, un breve documentario, opuscoli educativi, poster e piani di lezione, tutti improntati al tema dei diritti umani.

Per assistere insegnanti ed istruttori in ogni parte del mondo a trasmettere il messaggio dei diritti umani alle loro classi e ai loro gruppi, i materiali vengono resi disponibili sotto forma di pacchetto educativo chiavi in mano. Il kit fornisce piani di lezioni scolastiche per un intero semestre per rendere partecipi gli studenti ed elevare la loro comprensione dell’importanza dei diritti umani.

La portata completa dei diritti umani è molto più vasta.

Significa scelte e opportunità.

Fattore essenziale è anche la responsabilità che ne deriva dal fatto di conoscerli ed applicarli. I diritti di una persona implicano automaticamente dei doveri e con questo il  raggiungimento di una maggiore consapevolezza di cosa significa vivere nel rispetto e nella creazione di un mondo migliore per tutti.

Per chi ne volesse sapere di più è disponibile il sito www.unitiperidirittiumani.it