Archivio per Gennaio, 2019

Le scarpe corsa sono online!

Scritto da marianna alicino il . Pubblicato in Aziende, Sport

Se vi piace correre e siete alla ricerca di scarpe di qualità potete consultare il web, proprio qui si trovano moltissime opportunità di scelta. Le scarpe corsa sono adatte a tutti e offrono il grande vantaggio di avere a disposizione un modello comodo e ben fatto in qualsiasi momento. Dal design ai materiali, dal peso alla tipologia, sono solo alcuni aspetti da considerare nella scelta. I materiali in genere sono sintetici ma di qualità mentre il design varia da scarpa e scarpa e vi deve certamente piacere. Possono essere molto leggere o più pesanti, tuttavia non trascurate l’aspetto più importante: il comfort! Il piede, infatti, deve stare comodo e non sudare troppo e nemmeno prendere umidità. La scarpa deve essere di qualità, traspirante e resistente al tempo. Leggere recensioni e consigli di persone che già utilizzano il modello può essere molto utile per capire se la scelta è quella giusta. Per questo effettuate un confronto qualità-prezzo tra vari modelli e poi fate la vostra scelta in base alle varie caratteristiche.

Modularità spinta Varvel: plus premiante per la rete di distribuzione

Scritto da BorderlineAgency il . Pubblicato in Aziende, Industria

La modularità di Varvel conferma l’eccellenza del servizio, abbattendo costi e tempistiche e vincendo la sfida della globalizzazione

Valsamoggia (BO), 22 gennaio 2019 – In un mercato sempre più competitivo – in cui il tempo è una discriminante fondamentale – una rete distributiva in grado di fornire un servizio just in time fa la differenza. A dimostrarlo è l’esperienza del Gruppo Varvel, dal 1955 specializzato nell’ideazione, nella produzione e nella commercializzazione di riduttori meccanici di velocità.

La necessità di rifornire tempestivamente la clientela in qualsiasi parte del mondo limitando lo stock nei magazzini della rete distributiva; una gamma di riduttori con diverse migliaia di possibili configurazioni; sono questi gli elementi che hanno portato Varvel a sviluppare il concetto di modularità, che permette di configurare il prodotto ricercato in pochi passaggi, utilizzando dei kit. Oggi questo sistema modulare è uno dei punti di forza di un’azienda modello del made in Italy.

A partire dal 2000, l’azienda bolognese presente in più di 60 Paesi nel mondo, ha scelto di sviluppare ed estremizzare il concetto di modularità, già presente nella serie dei riduttori a vite senza fine, estendendolo a tutta la propria gamma di prodotti: sono così nati i riduttori e motoriduttori ad assi paralleli e ortogonali.

Oggi tutta la gamma di prodotti Varvel che raggiunge i 3.400 Nm di coppia trasmissibile dall’albero lento e i 22 kW di potenza installabile, con diverse migliaia di possibili configurazioni, è costruita secondo il principio modulare dei kit di assemblaggio. Ad esempio ogni riduttore ad assi paralleli o ortogonali è costituito da un kit di entrata (coperchio motore, giunto), un kit intermedio (coppia di ingranaggi) e un kit uscita (carcassa, albero di uscita e treno di ingranaggi) ai quali si possono aggiungere kit accessori (bracci di reazione, piedi, flange ecc.). All’interno di una singola taglia una facile selezione dei kit disponibili permette di realizzare riduttori differenti (paralleli o ortogonali), rapporti di riduzione differenti e numerose soluzioni in uscita (alberi) ed entrata (grandezze motore).

Principale beneficiario di questa modularità spinta è la rete distributiva formata da oltre 100 partner commerciali in tutto il mondo. L’abbattimento degli stock ha garantito una riduzione di costo per rivenditori e distributori mantenendo, grazie alla soluzione kit di assemblaggio, un’elevata capacità di servizio: una logica win win che è risultata premiante non solo per l’azienda ma anche per tutti gli stakeholder.

Un vantaggio economico e competitivo, quello assicurato dalla modularità, che sta già fornendo ottimi riscontri anche negli Stati Uniti, dove Varvel ha aperto una filiale nel 2017: una formula che il mercato USA ha dimostrato di recepire in maniera estremamente positiva e che si sta dimostrando un importante elemento distintivo rispetto alla concorrenza locale.

In un mondo in cui le soluzioni digitali sono di giorno in giorno più importanti Varvel ha affiancato alla “modularità meccanica” VARsize un software di selezione che permette un facile dimensionamento dei prodotti e rende immediatamente disponibile i modelli 3D. Oggi tutti i prodotti Varvel sono dimensionabili e assemblabili in poco tempo in qualsiasi parte del mondo.

Il Gruppo Varvel si conferma così un’eccellenza produttiva, un’azienda socialmente responsabile capace di assicurare prodotti e servizi di altissima qualità ponendo particolare attenzione alle persone. La scelta della modularità non s’inquadra soltanto in un’interpretazione strategica del mercato ma anche come una dinamica agevolata per rivenditori e distributori, capace di aumentare il valore che questi assumono sul territorio e di facilitarne il ruolo senza imporre pesanti costi. In una filosofia in cui le persone devono poter operare al meglio per il conseguimento di un obiettivo comune, la modularità rappresenta un vero e proprio modello di sistema e di ottimizzazione della supply chain a vantaggio di tutti.

GRUPPO VARVEL

Dal 1955 il Gruppo Varvel progetta e realizza sistemi di trasmissione di potenza impiegati in numerose applicazioni industriali, (packaging, sistemi di alimentazione per animali, soluzioni per l’automazione e il controllo degli accessi) e nei sistemi innovativi come i generatori eolici e gli impianti fotovoltaici. Grazie alla grande esperienza maturata in oltre sessant’anni di attività, una produzione di oltre 500.000 riduttori l’anno e un fatturato di circa 50 milioni di Euro, Varvel offre alla clientela un’ampia gamma di soluzioni standard e prodotti personalizzati per esigenze specifiche. L’intera gamma di prodotti è progettata e realizzata in Italia, a Crespellano (Bologna) dove Varvel ha la propria sede centrale. La quota export ha raggiunto il 70% grazie a due filiali (una in USA e l’altra in India) e una rete globale di oltre 100 partner commerciali.

Ulteriori approfondimenti sono disponibili al sito www.varvel.com

Dati di contatto per maggiori informazioni:

Varvel Marketing Department

marketing@varvel.com – +39 051 6721811

Ufficio Stampa – Borderline Agency

pressoffice@borderlineagency.com – +39 051 4450204

RC Auto: 17.000 residenti in Trentino-Alto Adige pagheranno di più nel 2019

Scritto da Andrea Polo il . Pubblicato in Automobili, Aziende, Economia

Il nuovo anno si apre con una brutta notizia per oltre 17.000 residenti in Trentino-Alto Adige; tanti sono gli automobilisti che, secondo l’analisi fatta da Facile.it, avendo denunciato alle assicurazioni un sinistro con colpa avvenuto nel 2018, vedranno aumentare la propria classe di merito e, insieme ad essa, il costo dell’RC auto.

Il dato è stato calcolato da Facile.it che, esaminando oltre 4.000 preventivi di rinnovo RC auto richiesti tramite il sito da automobilisti residenti in Trentino-Alto Adige, ha evidenziato come il 3,11% degli utenti della regione abbia dichiarato di essere stato responsabile di un incidente nel corso del 2018 che farà scattare l’aumento del costo dell’assicurazione. Il dato risulta leggermente inferiore alla media nazionale (3,83%); la vera buona notizia, però, è che il valore regionale risulta in calo rispetto all’anno precedente, quando la percentuale di automobilisti che erano ricorsi all’assicurazione per un sinistro con colpa era pari al 3,64%.

Guardando all’andamento del premio medio* RC auto in Trentino-Alto Adige, emerge che a dicembre 2018 per assicurare un veicolo in regione occorrevano, in media, 456,68 euro, valore in aumento del 9,85% rispetto allo stesso mese del 2017.

L’andamento provinciale dei sinistri denunciati

Facile.it ha poi analizzato i dati su base territoriale scoprendo che, in regione, la provincia che ha registrato la percentuale più alta di automobilisti che hanno denunciato all’assicurazione un sinistro con colpa è quella di Trento (3,15%), che precede di poco Bolzano dove ad aver denunciato un sinistro con colpa sono stati il 3,04% degli assicurati.

Chi cambierà classe

Guardando alle caratteristiche sociodemografiche del campione regionale, emerge che fra gli uomini hanno denunciato sinistri con colpa il 3,02% del campione, mentre tra le donne la percentuale è leggermente più alta, pari al 3,30%.

Dati interessanti arrivano anche esaminando le professioni dichiarate in fase di preventivo di rinnovo; i pensionati sono la categoria professionale che in percentuale maggiore ha denunciato sinistri con colpa e, tra loro, il 4,47% vedrà un peggioramento della classe di merito. Seguono nella classifica, ma con valori sensibilmente inferiori, gli operai (3,70%) e gli impiegati (3,39%). Guardando la graduatoria regionale nel senso opposto, invece, sono le forze armate e i dirigenti ad aver denunciato, in percentuale, meno sinistri con colpa, rispettivamente lo 0,90% e l’1,78%.

Di seguito le classifiche regionali e provinciali degli automobilisti che hanno denunciato un sinistro con colpa nel periodo di tempo considerato.

L’Osservatorio auto di Facile.it calcola il premio di assicurazione RC auto medio a livello nazionale, regionale e provinciale e le sue variazioni negli ultimi 12 mesi. Per calcolare tali dati, Facile.it si è avvalso di un campione di 7.449.494 preventivi effettuati in Italia dai suoi utenti tra l’1 dicembre 2017 e il 31 dicembre 2018. Per quanto riguarda il Trentino-Alto Adige, la ricerca è basata su 57.827 preventivi effettuati in Trentino-Alto Adige su Facile.it nel medesimo periodo. Le tariffe indicate nell’Osservatorio sui costi RC auto di Facile.it prendono in considerazione come campione tutti i preventivi effettuati sul sito e relativi risultati di quotazione prodotti. Facile.it confronta le compagnie assicurative elencate a questa pagina: https://www.facile.it/come-funziona.html#compagnie_confrontate

Real 3D Garden Design: passeggiata in modo virtuale nel tuo futuro giardino

Scritto da 20TaskForceItaly il . Pubblicato in Aziende

Pellegrini Giardini è un gruppo di aziende la cui storia inizia nel lontano nel 1966. Da quattro generazioni la famiglia Pellegrini si prende cura delle abitazioni più belle del mondo con un unico scopo: creare giardini bellissimi, habitat raffinati, accoglienti, unici.

Pellegrini Giardini progetta i più bei giardini d’Italia, dalla semplice idea, alla realizzazione definitiva, presentando al cliente un progetto in 3D “Real 3D Garden Design”.

Per realizzare i giardini, si parte dal sopralluogo e dall’approfondimento di tutti i particolari, da cui prevedere un’ipotesi del budget.
Il progetto preliminare è la base da cui poi si approfondiranno tutti i particolari tecnici/stilistici e saranno sviluppate delle immagini virtuali che renderanno l’idea del risultato finale che si vuole ottenere, conducendo il committente all’interno di una dimensione quasi reale del proprio giardino.

Planimetrie bidimensionali completano questa fase, utili per capire la disposizione e la funzione degli spazi, lo stile in generale del progetto.

Realizzare giardini tra i piu belli d’Italia, impone l’ analisi di una serie di fattori: la forma e le dimensioni dello spazio da progettare, l’orientamento, le vedute (cannocchiali ottici) da enfatizzare al contrario di quelle indesiderate, il tipo di terreno o le condizioni climatiche locali.

E’ molto importante riuscire anche a comprendere la personalità, lo stile e i desideri di chi vivrà questo giardino.
Materialmente il primo passaggio è fare un rilievo completo e una fotografia della situazione attuale del sito, oltre che discutere di tutti gli aspetti emozionali e delle prospettive architettoniche in uno o più incontri con il committente.
Segue la progettazione esecutiva con la quale si entra nel dettaglio discutendo i particolari tecnici e stilistici, si decidono le scelte delle essenze e dei materiali e si presentano gli elaborati grafici, le sezioni e i prospetti.

Concordato con il cliente lo stile del progetto, in questa fase si entra nel dettaglio discutendo di tutti i particolari tecnici e stilistici presentati dal nostro ufficio tecnico di design di giardini.

Segue la progettazione della scenografia dell’illuminazione notturna, dell’impianto di irrigazione e selezione degli arredi che completeranno il progetto.

Si termina con la Video presentazione realizzata con speciale tecnologia ‘Real 3D Garden Design’, una esclusiva di Pellegrini Giardini, che permetterà al committente di effettuare una passeggiata virtuale all’interno del futuro giardino, con un effetto realistico davvero impressionante.

Questo permetterà di valutare la correttezza e la godibilità di tutte le scelte stilistiche e architettoniche effettuate nelle fasi di sopralluogo e progettazione introduttiva.
La Video presentazione è in altissima definizione (4K) ed è proiettata nella nuova sala multimediale: una passeggiata virtuale all’interno del proprio giardino ancora prima di realizzarlo!

Fonte: pr24.news

Ufficio Stampa – Pr24.news
Salvatore Ponticelli
ponticelli@pr24.news
+393928394600

Il Gal l’altra Romagna rende noto un avviso pubblico finalizzato alla raccolta di manifestazioni di interesse per partecipare al progetto “Il villaggio de l’altra Romagna” nell’ambito della manifestazione fieristica “Sono romagnolo” di Cesena

Scritto da Gal L Altra Romagna il . Pubblicato in Economia, Italia

Nell’ambito del Piano di Sviluppo Rurale 2014-2020 della Regione Emilia Romagna – Misura 19 “Supporto allo sviluppo locale Leader”, sulla base dei principi di trasparenza, della parità di condizioni e non discriminazione tra i soggetti e secondo le regole della pubblicità ed imparzialità, il Gal L’ Altra Romagna rende noto un avviso pubblico per raccogliere manifestazioni di interesse per la realizzazione dell’azione progettuale 2.1 nell’ambito del Progetto a Regia Diretta “Il Villaggio de L’Altra Romagna” – partecipazione all’evento fieristico “Sono Romagnolo” del 22-23-24 febbraio 2019 presso la Fiera di Cesena(FC).

Possono presentare la propria candidatura i soggetti che operano e agiscono nell’ambito del territorio Leader di competenza del Gal L’Altra Romagna.

I Soggetti che presentano la manifestazione di interesse non devono avere natura commerciale ma finalità promozionali, conoscitive e di valorizzazione, oltre che presentare corrispondenza tra le attività svolte con le finalità promozionali del progetto, per quanto riguarda gli aspetti turistici, culturali, enogastronomici, naturalistici, sociali, artigianali, legati al benessere della persona, ecc…

Il presente avviso e il fac-simile di domanda sono pubblicati nella home page del sito web http://www.altraromagna.it/it/home/ nella sezione news e comunicazioni http://www.altraromagna.it/it/avviso-pubblico-per-raccogliere-manifestazione-di-interesse-progetto-il-villaggio-de-laltra-romagna/

Le domande di candidatura dovranno pervenire a L’Altra Romagna entro e non oltre le ore 12.00 del 13 febbraio 2019 con le seguenti modalità:

  • invio postale;
  • consegna a mano (dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 12.00) all’indirizzo:

L’Altra Romagna soc. cons. a r.l. Viale Roma, 24 – 47027 Sarsina (FC);

Per maggiori informazioni è possibile contattare gli uffici de L’Altra Romagna tel. 0547. 698301, fax 0547. 698345 dal lunedì al venerdì dalle ore 9,00 alle ore 12,00.

L’ufficio stampa

GAL L’ALTRA ROMAGNA

Occhiali da Vista che Passione

Scritto da florencetours il . Pubblicato in Aziende, Moda

Ormai non c’è più limite alle forme e ai colori degli occhiali da vista, un tempo considerati solo un supporto alla vista necessario che diminuiva l’aspetto estetico di chi li indossava, oggi sono diventati alla pari degli accessori di moda.
Alcuni modelli sono così accattivanti da far gola anche a chi non necessita di indossarli, alcuni si fanno addirittura montare lenti neutre per portarli in lacune occasioni magari da abbinare ad un particolare abbigliamento in un ottica di total look.
Basta entrare in uno dei vari negozi di ottica Firenze, Milano, Roma per trovarsi di fronte ad una scelta infinita di montature di qualsiasi forma e colore, gli stilisti del design delle montature negli ultimi anni sono riusciti a rivoluzionare completamente il mercato degli occhiali da vista proponendo idee originali ed accattivanti.
A contribuire alla possibilità di realizzare un numero cosi ampi di modelli diversi tra loro ha contribuito in modo decisivo l’innovazione dei materiali che sono diventati sempre più resistenti e leggeri, adattabili ad essere realizzati in forme impossibili fino a poco tempo fa.
La conferma dell’interesse delle aziende nella realizzazione di occhiali da vista sempre nuovi e moderni è confermata anche dal fatto che il settore è caratterizzato sempre di più dalle presenza di veri e propri stilisti esperti di design che sono il vero e proprio motore della produzione che nel caso si molte aziende produttrici si presentano al pubblico con due o più collezioni all’anno.
Sulla falsa riga del mondo della moda oggi anche il settore dell’ottica è caratterizzato da una forte componente che si basa su brand, una scelta aziendale che relega sempre più importanza al fattore estetico dei modello e al marketing.
In questo contesto rimane comunque centrale il ruolo che viene svolto dai negozi di ottica Firenze, Roma, Milano città che con il proprio valore aggiunto in qualità di città della moda sono delle vere e proprie vetrine per i nuovi modelli di occhiali come lo sono del resto per altri settori della moda ospitando annualmente importanti manifestazioni del settore di livello internazionale.

Sorridi Music, alla scoperta del disco “È solo il mio pensiero” di Alessandro Forte

Scritto da Biagio Russo il . Pubblicato in Musica

ROMA. “Per me cantare significa tutto. Fin dall’inizio della mia esistenza la musica è stata una mia grande passione alla quale non rinuncerei per nessuna cosa al mondo”. Queste l’affermazione del 30enne romano Alessandro Forte, cantante emergente sul quale ha deciso di puntare l’etichetta discografica “Sorridi Music” (www.sorridimusic.it )del cantante e produttore Jo Conti.

Nato a Marino, operatore nel settore chimico-farmaceutico, Alessandro ha esordito con l’album “E’ solo il mio pensiero” (https://open.spotify.com/artist/7cPhODfulpD4e3Oa0AUOp8?si=3Oaoa36_TeOASuG8jHDvkg) composto da 8 brani inediti in napoletano. Passione neomelodica, che coltiva da quando era piccolo e che spesso gli reca la domanda altrui “sei di Napoli”?

Giovane promessa, itinerante per diverse piazze di Roma e Napoli, molto seguito sui social; Alessandro innesca curiosità nel pubblico che interagisce con lui. La stessa curiosità che ha suscitato al produttore Jo Conti.

“Appena l’ho ascoltato – afferma Conti – ho capito che la sua musica poteva funzionare. Il suo è un neomelodico che si avvicina molto alla musica leggera italiana e questo gli permette di essere ascoltato da molti. Altro punto a suo favore è il suo aspetto fisico, che piace al pubblico. Abbiamo venduto già migliaia di CD. Sono certo che Alessandro ci darà moltissime soddisfazioni ed andrà molto lontano”.

Il CD fisico è acquistabile al costo di €8,90 mandando una mail vuota a acquista.alessandroforte@gmail.com .

A questo punto, andiamo a conoscerlo meglio.

Quali sono le tematiche del suo disco?

Come ogni cantante neomelodico, la tematica dei miei brani è amorosa. In cantiere c’è qualche nuova uscita e anche in questi casi parlerò, a mio modo, d’amore. Penso che sia la tematica più bella ma anche più complessa che un cantante possa trattare.

Come fa combaciare il suo lavoro giornaliero con la sua passione?

È molto complesso anche per gli orari stressanti che richiede il mio lavoro, ma mi ritengo fortunato. Tutto quello che faccio, anche sacrificando molte cose, lo faccio con il cuore e con passione. Sono stato ancora più fortunato a trovare lungo il mio percorso la ‘Sorridi Music’, poiché è davvero un’etichetta discografica professionale e molto disponibile. Per me vivere tutto questo è un sogno.

Qual è il brano di punta del suo esordio?

Personalmente preferisco il brano “Il mio sogno”, ma molti fans adorano “Senza te” o “Te ne sei andata”. Non c’è un vero e proprio brano di punta, mi piacerebbe più che siano gli ascoltatori a preferirne uno ed indicarlo come tale. 

Qual è il messaggio che vuole lanciare ai giovani aspiranti cantanti?

Il mio disco è nato in un momento molto difficile ma non mi sono mai abbattuto. Per questo, a tutti coloro che si trovano ad affrontare il mondo della musica, dico di non lasciarsi scoraggiare dalle avversità, ma di stringere i denti e credere fino alla fine nel loro sogno.   

L’Innovation Technology al servizio del Diritto Internazionale Umanitario

Scritto da BorderlineAgency il . Pubblicato in Aziende, Informatica, Internet, Nuovo Sito Web, Tecnologia

La web agency Digital Ideators dà forma a un progetto di Croce Rossa Italiana e immette sulle piattaforme Google Play e iTunes Store due preziose app di approfondimento giuridico internazionale. 

Si aggiunge un altro progetto vincente all’appello delle soluzioni digitali proposte dalla web agency di Pesaro. Grazie alla perizia e all’intuizione del suo team di giovani talenti informatici, la Digital Ideators ha consegnato ai frequentatissimi app store di tutto il mondo due strumenti gratuiti di formazione, analisi e ricerca in materia di Diritto Internazionale Umanitario.

Il loro lancio – reso possibile dalla cooperazione sinergica di attori come la Commissione Nazionale DIU (Diritto Internazionale Umanitario), la International Humanitarian Law Legacy Clinic dell’Università di Roma Tre e gli Istuttori DIU – è stato subito accompagnato dal supporto comunicativo di Croce Rossa Italiana che, al pari delle corrispettive Associazioni di tutti gli altri Paesi, ha il compito di diffondere i principi, i valori e le emanazioni del Diritto Internazionale Umanitario tra le Forze Armate e negli ambienti accademici.

Le applicazioni firmate dal team di Digital Ideators coniugano la teoria e la pratica per garantire una conoscenza a tutto campo di quest’attuale e imprescindibile ramo del diritto. Il percorso formativo prende avvio con “International Humanitarian Law”, contenente i principali trattati di DIU e le norme consuetudinarie identificate dall’ICRC in 4 lingue (italiano, inglese, francese e spagnolo) e sottoposta a continuo aggiornamento, in ottemperanza alle modifiche o all’adozione di nuovi trattati. Si prosegue poi con “Quiz DIU”, l’APP finalizzata a testare l’apprendimento effettivo del DIU. Anche in questo caso, le domande sono soggette a continue implementazioni.

A completamento della preparazione, Digital Ideators ha sviluppato l’APP “Emblema CRI”, finalizzata alla conoscenza delle principali prerogative dell’Emblema e alla segnalazione di abusi o usi impropri.

Grazie alla capacità di rivolgersi contemporaneamente ad aziende, imprenditori, Enti, Associazioni e liberi professionisti (alcuni su tutti: Ferrovie dello Stato, Discovery Channel, Croce Rossa Italiana e Arci), la web agency marchigiana è in grado di proporre le migliori soluzioni digitali e di abbracciare tutti i settori applicativi nel campo dell’informatica e dell’innovazione tecnologica. Dal concepimento e dalla creazione dei siti web – terreno familiare allo staff di Digital Ideators – si passa a una diversificata offerta in termini di applicazioni, software gestionali, attività di web marketing e di social media marketing, con uno sguardo rivolto ai confini nazionali ma anche all’universo internazionale.

www.digitalideators.com

Scarpe calcetto: come scegliere il modello più adatto?

Scritto da marianna alicino il . Pubblicato in Aziende, Calcio

Se avete bisogno di trovare delle belle scarpe calcetto il web offre tantissime opportunità. Online, infatti, si può trovare una vasta gamma di prodotti adatti a svariate esigenze. Partite dalle vostre esigenze e cominciate a fare un elenco dei modelli più interessanti, poi effettuate un confronto qualità-prezzo e scegliete ciò che fa per noi non prima di aver letto recensioni e pareri di chi già utilizza il prodotto e vi può certamente consigliare al meglio. Tra gli aspetti più importanti c’è il design: avere una scarpa che piace stimola il gioco. Quindi colori accessi e vivaci se siete creativi e volete osare o colori sobri e delicati se vi piace l’eleganza. Le scarpe calcetto devono risultare comode, di qualità e ben rifinite.

La resistenza al tempo, infatti, è un requisito importante. La scelta della taglia richiede il suo tempo perché non sempre la taglia “solita” può andare bene, alcune ditte offrono tabelle precise che si possono consultare prima dell’acquisto. Ma fondamentale è consultare le recensioni online di chi già utilizza il prodotto che sono di grande aiuto. E voi stessi, dopo aver usato le scarpe calcetto, potete lasciare feedback preziosi.

Nel 2019 RC Auto in aumento per 1.800 molisani

Scritto da Andrea Polo il . Pubblicato in Automobili, Aziende, Economia

Il nuovo anno si apre con una brutta notizia per oltre 1.800 molisani; tanti sono gli automobilisti che, secondo l’analisi fatta da Facile.it, avendo denunciato alle assicurazioni un sinistro con colpa avvenuto nel 2018, vedranno aumentare la propria classe di merito e, insieme ad essa, il costo dell’RC auto.

Il dato è stato calcolato da Facile.it che, esaminando oltre 1.300 preventivi di rinnovo RC auto richiesti tramite il sito da automobilisti residenti in Molise, ha evidenziato come l’1,13% degli utenti della regione abbia dichiarato di essere stato responsabile di un incidente nel corso del 2018 che farà scattare l’aumento del costo dell’assicurazione.

Non solo il dato risulta notevolmente inferiore alla media nazionale (3,83%), ma è in calo anche rispetto all’anno precedente, quando la percentuale di automobilisti molisani che erano ricorsi all’assicurazione per un sinistro con colpa era pari all’1,53%.

Le buone notizie non finiscono qui; guardando all’andamento del premio medio* RC auto in Molise, emerge che a dicembre 2018 per assicurare un veicolo in regione occorrevano, in media, 499,65 euro, valore in calo del 3,94% rispetto allo stesso mese del 2017.

L’andamento provinciale dei sinistri denunciati

Facile.it ha poi analizzato i dati su base territoriale scoprendo che, in regione, la provincia che ha registrato la percentuale più alta di automobilisti che hanno denunciato all’assicurazione un sinistro con colpa è quella di Isernia (1,34%), che precede Campobasso dove ad essere ricorsi alle assicurazioni perché responsabili di un incidente sono stati l’1,02% degli assicurati.

L’Osservatorio auto di Facile.it calcola il premio di assicurazione RC auto medio a livello nazionale, regionale e provinciale e le sue variazioni negli ultimi 12 mesi. Per calcolare tali dati, Facile.it si è avvalso di un campione di 7.449.494 preventivi effettuati in Italia dai suoi utenti tra l’1 dicembre 2017 e il 31 dicembre 2018. Per quanto riguarda il Molise, la ricerca è basata su 15.732 preventivi effettuati in Molise su Facile.it nel medesimo periodo. Le tariffe indicate nell’Osservatorio sui costi RC auto di Facile.it prendono in considerazione come campione tutti i preventivi effettuati sul sito e relativi risultati di quotazione prodotti. Facile.it confronta le compagnie assicurative elencate a questa pagina: https://www.facile.it/come-funziona.html#compagnie_confrontate