Archivio per 17 Settembre 2018

Successo meritato per il Maestro Mario Mattei alla Milano Art Gallery

Scritto da ufficio-stampa il . Pubblicato in Arte, Cultura

Mario Mattei, conosciuto sotto lo pseudonimo de “Il Pensarte”, sbalordisce con i suoi colori travolgenti il pubblico della Milano Art Gallery. Protagonista indiscusso dell’inaugurazione della personale, L’arte della quarta dimensione, avvenuta ieri, giovedì 13 settembre in via Alessi 11, l’artista ha brindato al sicuro successo dell’esposizione. “Sicuro” perché in loco sono giunti a complimentarsi nientemeno che Francesco Alberoni, sociologo di fama mondiale, e Patrick Ray Pugliese, inviato di Striscia la Notizia. Si dice fieramente soddisfatto anche il manager della cultura Salvo Nugnes, direttore delle Milano Art Gallery e organizzatore dell’evento.

La mostra rimarrà aperta ai visitatori sino al 28 settembre in una posizione centrale e prestigiosa. La storica galleria milanese ha infatti ospitato alcuni dei più talentuosi e stimati maestri italiani riconosciuti a livello internazionale. Basti pensare a Renato Guttuso, Gino De Dominicis e Mario Schifano.

In questo contesto si inserisce con disinvoltura la leggerezza del Maestro Mario Mattei, che qui ripercorre una carriera artistica che è iniziata tra il 1958 e il 1960. Nel primo decennio di fervente attività, l’artista si è destreggiato in tutti i settori delle arti visive, partecipando a numerose iniziative di movimenti culturali e aderendovi con convinzione. La sua passione l’ha portato a prendere parte in qualità di sindacalista a convegni e dibattiti inerenti il ruolo e i problemi degli artisti e della società stessa. Ma l’ha anche portato a insegnare Pittura e Disegno in scuole pubbliche e private, fino a realizzare delle opere per le premiazioni dei Campionati europei di tuffi.

Con la sua Arte della Quarta Dimensione Mario Mattei, a cui giunge dopo un percorso vivace, intende unire due universi, quello sottomarino e quello umano, spingendo la sua ricerca verso la definizione di un’origine del pensiero umano. Per farlo, l’artista utilizza tecniche innovative e delinea una filosofia artistica che si presenta al contempo provocatoria e dirompente, capace di catturare l’attenzione di chiunque.

Tutto questo e molto altro  fino al 28 settembre alla Milano Art Gallery: L’arte della quarta dimensione di Mario Mattei.

Come altalene è il singolo di Erica

Scritto da Giulio Berghella il . Pubblicato in Musica

in radio il coinvolgente brano della cantautrice toscana 

“Come altalene” è la rappresentazione di momenti di vita quotidiana dove le persone si incontrano e si scontrano con le proprie personalità, da ciò la necessità talvolta di rifugiarsi in un proprio mondo (Albero) da cui riflettere e guardarsi intorno.

“…come altalene a due posti si alternano e oscillano a volte si incontrano si scontrano e siamo l’incastro perfetto in questa realtà… “ .

Un brano  per chi non ha fretta, da ascoltare con luce  fioca e ambrata, comodamente, prendendosi tutto il tempo necessario  Una canzone intima  che scivola all’ascolto  ed entra  nella mente dell’ascoltatore. Una delicata capacità creativa accompagnata da una voce calda ed accogliente .

“…e se viviamo su un albero è perché c’è un mare di ghiaccio che copre i rumori lontani da qua…”. 

Erica Taci, in arte Erica, nasce a Firenze il 06/11/1998, avendo avuto una vita difficile dopo la brusca separazione dei suoi genitori si rifugia in un mondo fatto di parole e suoni, da cui scaturisce la sua passione per la musica. Dai 6 anni inizia a comporre testi di canzoni che col trascorrere del tempo  rispecchiano una visione più matura della propria realtà.
Dai 13 ai 18 frequenta corsi di canto e scrittura.
Scrive musica e testi in inglese e italiano accompagnandosi al pianoforte.

https://www.facebook.com/musicerica/

Press, radio, Tv Agency
DCOD Communication By GB Play
promoradio@dcodcommunication.it
promostampa@dcodcommunication.it

Siamo solo piatti spaiati, il nuovo libro di Alessandro Curti

Scritto da blob agency il . Pubblicato in Cultura, Libri

Il Taccuino Ufficio Stampa

Presenta

Siamo solo piatti spaiati di Alessandro Curti

Siamo solo piatti spaiati è la storia di Davide, un giovane che si trova a fare i conti con i propri errori, lontano da casa e dalla sicurezza della famiglia. Il romanzo racconta il mondo degli adolescenti attraverso il filtro del loro sguardo fresco e onesto sul mondo, e di come sia spesso difficile per loro fidarsi e confrontarsi con gli adulti. Dopo Padri imperfetti e Mai più sole, due romanzi di Alessandro Curti che parlano della complessità del ruolo di genitori in questi tempi difficili per le relazioni umane, e Sette note per dirlo, scritto a quattro mani con Cinzia Tocci, in cui troviamo per la prima volta Davide proprio nel momento che cambierà il corso della sua vita e darà il via al quarto libro, il cerchio si chiude con Siamo solo piatti spaiati, in cui a essere analizzato è il comportamento dei figli e il loro percorso di crescita verso l’età adulta. Con gli occhi esperti di un educatore di professione, Andrea, che ritroviamo in tutti i libri di Curti, lo scrittore osserva le fragili dinamiche di relazione che il protagonista intrattiene con i suoi cari, con il mondo circostante e con se stesso.

Titolo: Siamo solo piatti spaiati

Autore: Alessandro Curti

Genere: Narrativa contemporanea

Casa Editrice: C1V Edizioni

Pagine: 250

Codice ISBN: 978-8898295579

«[…] Nulla mi sembrava più lontano dalla mia vita, dal mio mondo. Ho avuto paura. Paura di perdere tutto. Di entrare in un tunnel senza ritorno. Di vivere un incubo dal quale non mi sarei mai risvegliato in un continuo loop di sofferenza. Mi sentivo pizzicare alla base del collo, come se mi avessero infilato uno spillone vudù e lo avessero lasciato lì. A marcire».

Siamo solo piatti spaiati di Alessandro Curti racconta del viaggio fisico e interiore del giovane protagonista Davide. Il ragazzo si trova in custodia cautelare, e in quanto minorenne viene mandato lontano dai suoi affetti in una casa famiglia. Il viaggio nella macchina della polizia è la metafora dell’ignoto cui vanno incontro gli adolescenti nel delicato passaggio dalla giovinezza all’età adulta, un viaggio percorso dal protagonista con l’ansia e la solitudine che accompagna ogni cambiamento cruciale nella vita. Davide si ritrova in un vortice di insicurezze e domande senza risposte, confinato in un mondo straniero, dove non ci sono facce amiche e dove dovrà cominciare a contare solo su sé stesso. Al viaggio materiale verso la comunità si affianca il viaggio intimo del ragazzo: l’esilio dalla sicurezza della famiglia lo porta infatti a fare i conti con i propri errori, a mettere in discussione la propria visione del mondo e le azioni dei suoi genitori. Senza la coperta di Linus data dall’ambiente familiare e dalle consuetudini di un adolescente, il ragazzo è costretto a crescere, a prendere in mano la propria vita e soprattutto a imparare a interagire con la diversità, con gli esseri umani e le situazioni più disparate. In questo romanzo anche la figura dell’adulto viene messa in discussione, perché non si finisce mai di crescere, perché gli errori possono essere commessi a ogni età. I personaggi di Siamo solo piatti spaiati raccontano di ognuno di noi, delle nostre lotte quotidiane, dei nostri sbagli e delle nostre paure. È un romanzo che parla di cambiamento, necessario anche se spesso doloroso per affrontare il viaggio della vita; è una finestra sull’adolescenza e sul duro “mestiere” del diventare adulti. Resta impressa a fine lettura la figura dell’educatore Andrea, un uomo che sa ancora guardare il mondo con gli occhi di un ragazzo, e che insegna che la coerenza è uno dei valori più importanti dell’esistenza, perché permette di avere un rapporto sano con noi stessi e con gli altri. Un romanzo che sarà particolarmente apprezzato da chi cerca un punto di vista onesto e professionale sulle relazioni interpersonali, soprattutto in ambito familiare, e da chi vuole comprendere più nel profondo i comportamenti a volte indecifrabili dei propri figli e in generale delle giovani generazioni.

TRAMA. Davide conduce una normale adolescenza come tanti suoi coetanei: frequenta il liceo, si diverte con gli amici e discute con i genitori, fino a quando un evento non calcolato stravolge la sua vita e lo trasporta in un mondo a lui sconosciuto. Qui incontra ragazzi molto diversi da lui e adulti di cui non si fida. Tranne Andrea, per il quale nutre una sorta di amore-odio, perché risveglia in lui riflessioni e pensieri che mai si sarebbe aspettato e che lo confondono e lo mettono in crisi. Il viaggio che intraprenderà lo cambierà in modo indelebile, restituendo al suo vecchio mondo un nuovo Davide, più consapevole di se stesso e della realtà che lo circonda.

L’ AUTORE È DISPONIBILE A RILASCIARE INTERVISTE

BIOGRAFIA. Alessandro Curti, è un educatore, pedagogista e scrittore milanese. Si è occupato del disagio minorile prima in comunità e attualmente in interventi educativi scolastici, domiciliari e aggregativi. Collabora inoltre con diversi progetti di formazione. Nel 2015 esce per C1V Edizioni il suo primo romanzo Padri Imperfetti, seguito nel 2016 da Mai più sole e nel 2017 da Sette note per dirlo, scritto a quattro mani con Cinzia Tocci. Siamo solo piatti spaiati (C1V, 2018) è il suo quarto romanzo.

Contatti

https://www.c1vedizioni.com/

https://www.facebook.com/GruppoC1V

IL TACCUINO UFFICIO STAMPA

Via Silvagni 29 – 401387 Bologna – Phone:+393396038451

Facebook: www.facebook.com/iltaccuino.ufficiostampa/

Mail: iltaccuinoufficiostampa@gmail.com

Visita ad un sexy shop tra giochi erotici, lingerie e molto altro

Scritto da hdgh il . Pubblicato in Lifestyle

I sexy shop luoghi misteriosi e nascosti in cui si possono trovare una miriade di sextoys, lingerie e prodotti di ogni tipo per soddisfare qualsiasi desiderio. Grazie all’abbattimendo di alcuni pregiudizi legati al sesso e all’emancipazione generale della società l’acquisto di oggetti erotici oggi non è più un tabù.

E se un tempo acquistare sex toys o lingerie sexy voleva dire andare nel sexy shop di cittadino oggi è possibile acquistare tantissimi prodotti erotici comodamente dal divano di casa. Siti web di ogni genere vendono migliaia di oggetti sexy tali da soddisfare qualsiasi fantasia sessuale. Oltre alla comodità dell’acquisto, gli acquisti online offrono spessissimo offerte super vantaggiose per i clienti.

Le descrizioni dettagliate dei prodotti e la possibilità di contattare il rivenditore consente con facilità di risovere ogni dubbio sull’utilizzo di un prodotto, sulla qualità e su qualsiasi altro aspetto.

Cosa acquistare in un sexy shop: sex toys e lingerie

Sicuramente tra i prodotti più venduti nei sexy shop si trovano sex toys come i vibratori e dildo, indumenti sexy maschili e femminile, in lattice o pizzo. Oltre a questi oggetti e indumenti erotici più comuni i sexy shop offrono anche un’ampia offerta di altri prodotti non solo per il piacere femminile e maschile ma anche per amplificare il piacere di coppia.

La categoria di sex toys femminili si è con il tempo arricchita, tant’è che ad oggi offre uno svariato numero di oggetti sexy per soddisfare il piacere femminile. Tra questi i più diffusi oggi, e che stanno riscuotendo tantissimo successo sono i vibratori clitoridei e dildo strapon, dildo con imbragature indossabili da maschi e da femmine per amplificare il piacere. Tra questi oggetti erotici, per il mondo maschile si trovano anche le guaine che aiutano ad aumentare la lunghezza del pene e rendere il piacere sempre più intenso.

Inoltre è possibile trovare anche bambole realistiche, per tutti coloro che vogliono provare qualcosa di nuovo intenso ed eccitante.

Sexy shop non solo sexy toys ma anche lubrificanti e giochi erotici

Il sexy shop è un posto ricco di sorprese dove appunto oltre ai classici e conosciuti sex toys si trovano tanti altri prodotti come l’ampissima offerta di lubrificanti e di giochi erotici.

I lubrificanti, contrariamente a quello che può sembrare, sono un’ottimo aiutino per rendere il rapporto sessuale davvero intenso ed eccitante, e non solo per coloro che soffrono di problemi di lubrificazione ma da parte di tutti. I lubrificanti, specialmente quelli in silicone sono molto versatili e possono essere infatti utilizzati anche come olio da massaggio. Tra i lubrificanti si trovano poi quelli specifici per il sesso anale e quelli ritardanti che invece sono di ottimo aiuto per tende a venire troppo precocemente. La categoria dei giochi erotici invece costituisce una categoria speciale che vende divertentissimi accessori sexy come falli, vagine eccetera perfetti da utilizzare per un addio al celibato o per feste. Più che essere riferiti direttamente al piacere sessuale si tratta perlopiù di accessori molto simpatici (spugne, cannucce a forma di pene, grembiuli sexy, bicchieri a forma di pene ecc).

Passeggiata a Marechiaro

Scritto da Noi per Napoli il . Pubblicato in Cultura, Italia, Musica, Teatro, Turismo

In un caldo pomeriggio settembrino, per concedersi un momento di pausa dalle loro prove musicali, la coppia dei due artisti,il soprano Olga De Maio ed il tenore Luca Lupoli, si sono dedicati ad una passeggiata presso uno dei siti più magici della città di Partenope: il Borgo di Marechiaro.

E qui, complici la lieve brezza marina e l’incanto del paesaggio, carico di memorie poetiche e musicali, non hanno potuto resistere dall’intonare in diretta,live con grande partecipazione emotiva, le note dell’omonima Marechiaro, capolavoro di due grandi autori come Salvatore Di Giacomo Francesco Paolo Tosti,ispirati dalla Fenestella, a bella vista sul mare quieto e dalla targa con incise note e parole della canzone…

Il tutto immortalato dalla ripresa videoPasseggiata a Marechiaro di un turista presente sul posto e che i due artisti lirici hanno desiderato diffondere sul loro canale Youtubehttps://www.youtube.com/user/LucaLupoliTenore, tanto da diventare un video” virale”, ottenendo in meno di 24 ore un successo di ben 21.000 e più visualizzazioni, che continuano ad aumentare, con loro immenso piacere e stupore per aver condiviso con il pubblico un attimo del loro tempo di riposo in maniera così spontanea ed immediata.

I due artisti, dopo i vari impegni estivi che li hanno visti protagonisti in varie Rassegne e spettacoli con il loro Recital lirico dedicato al Bel canto liberty,presso il Teatro Sancarluccio, poi con le Sere d’Estate in Villa Floridiana,la Rassegna Cinemart per l’Estate a Napoli, a Gaeta sulla Terrazza Borbonica con Le Pagine d’oro del bel canto, hanno in programma, oltre alla loro attività al Teatro San Carlo, altri concerti ed imminente sarà l’uscita di un loro singolo “lirico pop”,dedicato all’amore per la musica ” Anche quando non vuoi”, coprodotto dall’Associazione Culturale Noi per Napoli con Suono Libero Music, con testo di Paolo Audino, autore di Andrea Bocelli, Mina, Amedeo Minghi e musica di Nando Misuraca.

Inoltre Olga De Maio Luca Lupoli saranno nelle edicole di tutta Italia con una pagina a loro dedicata sul settimanale Eva nelle prossime settimane …

Vi invitiamo pertanto a non perdere questi prossimi appuntamenti della ” coppia lirica ” De Maio Lupoli, seguendoli sul loro canale YoutubeLucaLupoliTenoreOlgaDeMaiosoprano,

sulla pagina Facebook dell’Associazione Culturale Noi per Napolihttps://www.facebook.com/AssociazioneNoiPerNapoli/,

sul sitohttp://www.noipernapoli.it/.

E gustatevi questo quadretto su Marechiaro Passeggiata a Marechiaro, lasciando un vostro like e commento, in tale modo i due artisti vi potranno rispondere.

Progettare l’installazione di un macchinario 3D in modo professionale

Scritto da gtebart il . Pubblicato in Aziende, Informatica

Milano, Italia – 14 Settembre 2018: I compiti di un progettista sono estremamente diversi e si concentrano non solo sulla effettiva costruzione o progettazione di un macchinario. In molti casi si tratta di integrare tecnologie tradizionali in un impianto esistente.

Nessuna possibilità di realizzare layout complessi con un CAD 3D
La progettazione 3D di macchinari e di sistemi di trasporto è diventata parte della vita di tutti i giorni ed è affrontata dalle aziende con un software CAD 3D (ad esempio, Creo Parametric di PTC). Questi sistemi focalizzano l’attenzione sulla progettazione dettagliata di un macchinario o di un particolare componente e sono in grado di definire i dettagli più piccoli come ad esempio le viti. Pertanto, il layout d’installazione dei macchinari viene ancora realizzato in 2D.

Un sistema in grado di creare layout 3D è la soluzione corretta
Al giorno d’oggi, le aziende fornitrici di sistemi per la progettazione di fabbrica hanno fatto un ulteriore passo avanti e offrono la possibilità di importare i macchinari creati con software CAD 3D e di connetterli tra loro al fine di ottenere una progettazione globale e performante. Il progettista può decidere se creare il layout partendo dal 2D o dal 3D. Il risultato finale sarà sempre una progettazione 3D con i benefici che ne derivano.

A sostegno del progettista
Tuttavia, per molti progettisti cambiare dal 2D al 3D la modalità con cui realizzano un layout risulta in un primo momento difficile e molto spesso, la creazione del layout in 2D può sembrare più veloce. Per questo motivo alcuni software per layout 3D supportano la progettazione basata sul 2D. Ciò significa che il progettista può progettare il suo impianto o layout nel modo a lui più familiare, in 2D. Il progetto in 3D viene sempre generato automaticamente ed alla fine tutti i dati sono resi disponibili per una visualizzazione completa dell’impianto o layout.

Qual’è il sistema che permette di rappresentare l’installazione di un macchinario in 3D?
Un sistema che combina i moduli per il layout di impianti e la movimentazione materiali è uno di questi, ad esempio, MPDS4. I moduli Factory layout e Mechanical Handling offrono tutte le possibilità necessarie per realizzare il progetto di un layout in 3D nel minor tempo possibile. Con un sistema che permette la realizzazione di layout 3D è possibile ottenere una pianificazione 3D ad alte prestazioni per fabbriche o linee di produzione molto grandi, incluse tutte le derivazioni 2D necessarie.

>> Ulteriori informazioni: installazione di macchinari in 3D

Riguardo CAD Schroer
Specializzata nello sviluppo di software e nella fornitura di soluzioni d´ingegneria, CAD Schroer è un’azienda di calibro mondiale che aiuta ad aumentare la produttività e la competitività dei clienti specializzati nei settori della produzione e della progettazione di impianti, inclusi il settore automobilistico ed il suo indotto, il settore energetico ed i servizi pubblici. CAD Schroer ha uffici e filiali indipendenti in Europa e negli Stati Uniti.

Il ventaglio dei prodotti di CAD Schroer include soluzioni CAD 2D/3D, per l’impiantistica, per la progettazione di impianti e per la gestione dei dati. I clienti in più di 39 paesi si affidano a MEDUSA®, MPDS™, M4 ISO e M4 P&ID FX per avere un ambiente di progettazione integrato, efficiente e flessibile per tutte le fasi della progettazione dei prodotti e degli impianti, in modo tale da tagliare i costi e migliorare la qualità.

Il portfolio di prodotti e servizi di CAD Schroer comprende inoltre soluzioni AR e VR basate su dati CAD. CAD Schroer sviluppa insieme ai suoi clienti soluzioni AR/VR basate su dati CAD 3D già esistenti. I risultati sono applicazioni AR e VR coinvolgenti con le quali i prodotti possono essere presentati in modo chiaro e interattivo. Le applicazioni CAD Schroer vengono inoltre utilizzate anche per workshop e riunioni durante le fasi di pianificazione per visualizzare i dati in dettaglio. Le applicazioni AR/VR facilitano l’assistenza nelle fasi di manutenzione e permettono di aumentare la produttività.

CAD Schroer attribuisce una grande importanza alla stretta collaborazione con i propri clienti e supporta gli obiettivi della sua clientela mediante un ampio ventaglio di servizi di consulenza, formazione, sviluppo, supporto software e manutenzione.
Contatti
Marco Destefani
CAD Schroer GmbH
Fritz-Peters-Straße 11
47447 Moers
Germania

Sito web: www.cad-schroer.it
Email: marketing@cad-schroer.com

Telefono:

Italia: +39 02 49798666
Germania: +49 2841 9184 0
Svizzera: +41 43 495 32 92
Regno Unito: +44 1223 850 942
Francia: +33 141 94 51 40
USA: +1 866-SCHROER (866-724-7637)