Archivio per Agosto, 2018

Call Center: le 5 criticità riscontrate dai clienti (e come risolverle)

Scritto da Giorgio il . Pubblicato in Aziende, Tecnologia

Quando i clienti chiamano un Call Center per risolvere un problema, in genere si dimostrano piuttosto egoisti. Potrebbero persino essere arrabbiati, probabilmente impazienti. E questo è comprensibile. Hanno acquistato un prodotto o un servizio e, per qualsiasi ragione, qualcosa è andato storto. Non si preoccupano dei problemi di un fornitore di servizi, bensì, semplicemente, dei loro “grattacapi” che devono essere risolti. E se il Call Center non li può aiutare, essi in breve tempo si rivolgeranno alla concorrenza.

Da quello che emerge dalla nuova ricerca Jabra, quello che i clienti non vogliono, in particolare, è un confronto con un addetto all’altro capo della linea che sembra distratto e poco propenso al supporto. Vogliono una chiamata focalizzata, con un addetto che conosca bene il tema in oggetto e che possa offrire buoni consigli o una soluzione rapida e di successo.

Eppure, oggi le condizioni per far sì che questo si verifichi sono più che mai flebili. In un momento in cui le chiamate al servizio clienti sono diventate più complesse (il 24% dei dipendenti del Call Center deve consultare un collega*), lo staff specializzato in questa attività è sempre più distratto.

-Felici di riagganciare…

Spesso, una delle principali ragioni alla base di questa problematica è un ambiente di lavoro “povero”. Ai clienti non potrebbe importare di meno dei problemi del posto di lavoro di un Call Center, ma come manager d’azienda la conoscenza della tematica dovrebbe essere di primaria importanza. Perché? Perché l’89% dei clienti ha dichiarato che si sarebbe rivolto alla concorrenza dopo un’esperienza negativa con il servizio clienti, mentre la percentuale del 55%, che stava cercando di acquistare un prodotto, ha detto di aver cambiato idea dopo una chiamata deludente.

La stessa ricerca di Jabra* ha rilevato che il 73% dei responsabili decisionali vede un aumento della complessità delle interazioni con i clienti. In breve, l’azienda alle prese con la problematica vive “la tempesta perfetta”: le probabilità di fallire nella gestione del servizio clienti si ritorcono contro essa.

Ma c’è una buona notizia, con due aspetti collegati. Innanzitutto, è facile identificare ciò che causa un’esperienza negativa per i clienti. In secondo luogo, correggendo i problemi i ritorni positivi saranno maggiori di quanto si potrebbe pensare. Non solo il cliente sarà felice e più incline a continuare la sua relazione, ma i dipendenti delle imprese avranno un upgrade di produttività pari al 47% rispetto ai colleghi meno efficienti.

-Cinque ragioni per cui le imprese rischiano di perdere i clienti

Secondo lo studio di Jabra, i cinque motivi che influiscono maggiormente negativamente sulle prestazioni e sulla produttività degli odierni Call Center sono:

#1. Troppe interruzioni da parte dei colleghi

Sia che si cerchi un consiglio su come risolvere un problema, sia che il discorso scivoli su cose extra-lavoro, le interruzioni da parte dei colleghi sono al top della speciale graduatoria: il 25% degli addetti lo cita come il problema più grande che essi devono affrontare.

#2. I livelli del rumore

È ovvio che più rumoroso è un ufficio, più difficile è concentrarsi. Anche in questo caso il 25% dei lavoratori dei Call Center ha dichiarato che si trattava di un problema che ha condizionato la loro produttività.

#3. Troppe e-mail

Troppi messaggi in arrivo interrompono la produttività e aumentano lo stress di un dipendente: il 22% degli intervistati ha affermato che è stato il problema più grande che hanno dovuto quotidianamente affrontare.

#4. Troppe chiamate durante il giorno.

C’è una massa critica rappresentata dal numero delle chiamate. Se si oltrepassa il limite si riduce la produttività, così come la soddisfazione del cliente. Il 19% dei lavoratori dei Call Canter ha affermato che si trattava del problema che influiva negativamente sulla qualità del proprio lavoro. In media, questi lavoratori trattano 37 complesse chiamate ogni giorno.

#5. Mancanza di privacy

Gli spazi di lavoro troppo piccoli riducono la privacy e hanno un impatto negativo sulla produttività. Il 19% dei lavoratori intervistati ha menzionato la mancanza di privacy personale come il problema principale.

-Cosa deve fare un’impresa?

Superare questi problemi è possibile, ma ciò che spesso impedisce alle aziende di farlo è la mentalità. Le distrazioni sul posto di lavoro sono fenomeni di routine da sempre, e pochissime imprese si sono attivate per porvi rimedio: in media una società dedica solo il 12% del budget del marketing al servizio dei clienti esistenti.

Le imprese che affrontano con successo i cinque problemi sopra esposti saranno quelle che investiranno per supportare i propri lavoratori a concentrarsi meglio, e così facendo forniranno un servizio eccezionale nel contatto con il Call Center. E un ottimo servizio, naturalmente, aiuta a fidelizzare i clienti.

Il servizio Call Center deve essere organizzato sotto una corretta leadership strategica. Quindi è necessario investire nella corretta tecnologia di supporto, con cambiamenti comportamentali e culturali che possano ridurre le distrazioni, migliorando il raggiungimento degli obiettivi, e aumentando la soddisfazione dei dipendenti e la loro produttività.

-Le esigenze dei clienti …

Quando i clienti telefonano a un Call Center, essi sono effettivamente “ciechi”: non vedono la persona con cui parlano, non sono consapevoli di quanti altri agenti si trovano nelle vicinanze del loro interlocutore e non hanno idea se la loro sia la prima chiamata del giorno, o la cinquantunesima.

E se anche i clienti fossero a conoscenza dei problemi dell’ambiente di lavoro con cui entrano in contatto, di certo non se ne preoccuperebbero. Non è un loro problema, non quello per il quale cercano invece una soluzione.

Quindi c’è solo una domanda che ci si deve porre. Per entrambe le parti in campo – il cliente e l’agente di servizio che prende la chiamata – cosa conta di più? La risposta è semplice: la qualità della comunicazione e l’efficacia del confronto al suo interno.

E sicuramente questa è una conversazione su cui vale la pena investire.

* Jabra 2017 Q3 Call Centric survey

Sconti strepitosi: grande promozione autunnale per il fiore all’occhiello di Snom, il terminale IP Snom D785

Scritto da Andrea Bianchi il . Pubblicato in Aziende, Tecnologia

Berlino – Compri dodici, paghi dieci e ti assicuri anche il bonus post-vendita: questa la campagna promozionale per il terminale IP Snom D785 che lo specialista berlinese della telefonia IP mette in campo dal 1° settembre al 31 dicembre 2018 a tutto vantaggio dei rivenditori specializzati e partner Snom.

Con una promozione lancio di ampio respiro, lo specialista berlinese della telefonia IP Snom offre ai rivenditori specializzati – e in particolar modo agli affiliati al suo programma partner – sconti superiori al 20%. Chi acquista dieci esemplari dello Snom D785 beneficia infatti gratuitamente di due telefoni IP aggiuntivi, ma non solo, i partner registrati fruiscono di un vantaggio supplementare: oltre allo sconto godranno del bonus post-vendita in base alle condizioni stabilite nel programma partner Snom.

„Per questo autunno abbiamo deciso di mettere da parte la tipica moderazione di noi tedeschi lanciando un’offensiva sul mercato“ così Gernot Sagl, CEO di Snom, commenta la campagna. „Siamo l’alternativa migliore, e con questa promozione può convincersene chiunque.“

Fulcro della campagna è il fiore all’occhiello della serie 7xx dei telefoni IP Snom, lo Snom D785, nella variante in nero. Questo modello di punta tra i terminali IP del vendor berlinese, frutto del connubio tra tecnologie di ultima generazione e design elegante, impone nuovi standard grazie ad un’interfaccia utente particolarmente innovativa. Con il display ad alta risoluzione ed il pratico secondo schermo il D785 è uno dei prodotti chiave nella storia ventenale del pioniere del VoIP.

Dettagli sul prodotto in promozione: www.snom.com/de/ip-telefone/tisch-telefone/d7xx-serie/d785/


Chi è Snom:

Leader su scala mondiale e marchio premium di innovativi telefoni VoIP professionali di livello enterprise, Snom fu fondata nel 1997 e ha sede a Berlino. Pioniere del VoIP, Snom lancia il primo telefono IP al mondo nel 2001. Oggi, il portafoglio di prodotti Snom è in grado di soddisfare qualsiasi esigenza di comunicazione presso aziende di ogni ordine e grado, call center, nonché in ambienti industriali con particolari requisiti di sicurezza.
Sussidiaria di VTech Holdings Limited dal 2016, Snom conta uffici commerciali dislocati in Italia, Regno Unito, Francia e Taiwan, vantando altresì una reputazione internazionale eccellente nel mercato del Voice-over-IP. L’innovazione tecnologica, l’estetica del design, la semplicità d’uso e un’eccezionale qualità audio sono solo alcune delle caratteristiche che distinguono i rinomati prodotti Snom. L’attuale gamma di prodotti Snom è universalmente compatibile con tutte le principali piattaforme PBX ed è stata insignita di numerosi premi in tutto il mondo da esperti indipendenti.
Ingegnerizzate in Germania, le soluzioni IP di Snom rappresentano la scelta perfetta nei mercati verticali, come la sanità e l’istruzione, dove sono richieste soluzioni specializzate nella comunicazione business, nell’IoT e nelle tecnologie intelligenti.
Per maggiori informazioni su Snom Technology GmbH, si prega di visitare il sito www.snom.com. Per maggiori informazioni su VTech  www.vtech.com.

Graziano Ciacchini portavoce di un personale realismo magico

Scritto da Elena Gollini Art Blogger il . Pubblicato in Arte

Gli spazi pittorici realizzati da Graziano Ciacchini, sempre perfettamente orchestrati e costruiti in modo geometricamente ordinato, racchiudono un’interessante proiezione personalizzata riconducibile al realismo magico. Graziano, che da esperto professionista lavora seguendo rigorose strutture mentali, aggiunge alle sue figurazioni la componente frizzante della dimensione fantasiosa e ottiene effetti di notevole impatto coreografico. Le ambientazioni hanno una cornice di contorno che attinge dalla metafisica e dagli universi metafisici rarefatti, generando una profusione percettiva di illusione, di indefinibile, di straordinariamente inafferrabile. Il complesso procedimento pittorico si sviluppa tra tradizione e sperimentazione in un ricercato connubio alchemico, che coniuga e fonde metodo analitico, pensiero logico e raffinatezza tecnica con illusionismo percettivo, tematiche visionarie e simboliste.

APRÈS LA CLASSE: “VOLIAMO VIA” è il singolo che tinge di saudade l’estate ormai alle porte

Scritto da Laura Ruggeri il . Pubblicato in Musica

Il nuovo brano tratto dall’album “Circo manicomio”, valorizzato dalla partecipazione del grande percussionista Leo di Angilla (attualmente in tour con Jovanotti), aggiunge una sfumatura agrodolce al caleidoscopico mondo della band salentina.

Dal viaggio brasiliano nella splendida Porto Seguro nel magnifico stato di Bahia, arriva l’ispirazione che porta alla nascita di “Voliamo via”, un pezzo che mescola il sapore della samba pagode al sound tipico e radicato degli Après la Classe. Grazie alla collaborazione con il bravissimo percussionista Leo di Angilla, attualmente in tour con Jovanotti, ne è venuto fuori un brano con un pizzico di “saudade” nelle strofe ma con tanta melodia solare nei ritornelli.

«L’amore va e viene e non smette mai di sorprenderci nella nostra folle vita in questo mondo, come fanno le onde del mare nel finale del brano». Après La Classe

Radiodate: 15 giugno 2018

Etichetta: Godzillamarket s.r.l.

BIO

La band salentina degli Après La Classe nasce nel 1996 e subito si afferma nei vari live club pugliesi. Nel 2002 la band pubblica il primo lavoro discografico “Après La Classe” (Edel) e da qui ha inizio una lunga ed intensa attività live in tutta Italia. Dopo un interminabile tour ricco di folla ed energia, gli Après La Classe si affermano ben presto tra il pubblico italiano.

Nel 2004 esce il loro secondo album, “Un numero”. Comincia da qui la ricerca musicale del gruppo, verso mondi musicali e sonori lontani dai soliti canoni discografici italiani. La vera “casa” dei ragazzi salentini è ormai il palco, i loro tour divengono interminabili e sempre più affollati e ricevono anche il Premio come gruppo rivelazione dell’anno 2005 dall’Associazione “Super Club Live”.

Nel 2006 esce il loro terzo album “Luna Park” e, nello stesso anno, la band festeggia i dieci anni di attività in compagnia dei Sud Sound System, Caparezza e i Negramaro in un concerto indimenticabile a Sternatìa (Lecce). Subito dopo, gli Après La Classe ripartono in tour per altri due anni, registrando le tappe più interessanti della tournée e raccogliendole nel cd/dvd live “Luna Park dal vivo”: un cofanetto interamente dedicato ai fans, sempre più numerosi, al seguito della band.

Ad aprile 2010 viene pubblicato il nuovo album dal titolo “Mammalitaliani” per la Sunny Cola (etichetta di Caparezza, amico del gruppo salentino da anni, e che ha collaborato con loro nel primo album nel brano “Lu Sule Lu Mare Lu Jentu”) e distribuito dalla Universal Music Italia. Questa volta i ragazzi puntano maggiormente sull’aspetto qualitativo audio, creando un album insolito dove nuove idee e nuove sonorità si mescolano all’esperienza live con diverse sperimentazioni elettroniche, passando anche attraverso la canzone d’autore.

Il pezzo “Mammalitaliani” diventa ben presto uno dei protagonisti dell’estate 2010, premiato dal MEI come Pezzo Folk del 2010 e anche remixato dal duo dei Two Fingerz.

Il tour di Mammalitaliani, partito nel maggio 2010, non conosce soste e arriva anche all’estero, facendo tappa, tra gli altri, anche a due edizioni di Hit Week a New York e Los Angeles e al Montreux Jazz Festival.

Dopo 4 anni di assenza dalle scene discografiche pubblicano “Riuscire a volare”, un disco totalmente fuori i classici schemi di “solarità” della band, all’interno anche una collaborazione con Giuliano Sangiorgi dei Negramaro.

Il 2017 è un anno importantissimo per la band, esce il disco “Circo manicomio”, ritornano le sonorità patchanka, raggae, rock e world music che da sempre hanno caratterizzato il sound del combo salentino, attualmente la band è in tour con il “Circo manicomio tour 2018” che ha già toccato tutta l’Italia, Belgio, Francia e Svizzera.

Contatti e social

Sito web: www.apreslaclasse.org

Facebook: facebook.com/apreslaclasseofficial

Twitter: twitter.com/APRESLACLASSE

Canale Youtube: youtube.com/APRèS LA CLASSE channel

Realtà Virtuale alla Fiera PPMA 2018

Scritto da gtebart il . Pubblicato in Aziende, Tecnologia

Milano, Italia – 27 Agosto 2018: Anche quest’anno il cliente di CAD Schroer, Mariani, sarà presente alla fiera PPMA di Birmingham. La mostra PPMA è la più grande fiera di macchinari per il processo e l’imballaggio del Regno Unito e l´ingresso è completamente gratuito per i suoi visitatori. CAD Schroer supporterà Mariani alla fiera con le più recenti tecnologie di realtà virtuale e aumentata.

Mariani: In fiera con la realtà virtuale
Mariani è uno dei principali fornitori al mondo di sistemi di confezionamento per l’industria alimentare e farmaceutica ed è presente regolarmente alle fiere internazionali. Alla Fiera Drinktec dello scorso anno a Monaco di Baviera, Mariani aveva espresso il desiderio di migliorare e rinnovare completamente il modo di presentare i propri macchinari alla clientela tramite l’utilizzo di nuove tecnologie. CAD Schroer ha aiutato Mariani a raggiungere questo obbiettivo.

AR & VR in fiera: Un’esperienza diretta
Utilizzando le più recenti tecnologie AR e VR, CAD Schroer ha sviluppato soluzioni con le quali Mariani può presentare virtualmente le proprie macchine e impianti. Con l’utilizzo delle nuove tecnologie, presso lo stand sarà possibile vivere un’esperienza emozionante e diretta di come macchine e impianti completi possono essere presentati attraverso l’utilizzo della realtà virtuale e aumentata.

I più recenti sistemi di confezionamento presentati virtualmente
Insieme a CAD Schroer, Mariani sta preparando una presentazione delle sue ultime macchine fardellartici per pellicole retraibili TRM700 LF attraverso l’utilizzo della realtà aumentata e virtuale. Questo macchinario verrà presentato nello stand a grandezza naturale attraverso la realtà virtuale, e su un tablet in realtà aumentata. Il visitatore potrà inoltre osservare l’impianto realizzato con MPDS4 da qualsiasi angolazione, ispezionandolo da vicino, e camminandoci virtualmente attraverso con gli occhiali della VR. La presentazione dal vivo avrà luogo presso lo stand Mariani (B60).

Fiera PPMA Le ultime novità per la produzione
La Fiera PPMA si terrà dal 25 al 27 settembre presso il NEC di Birmingham. I visitatori avranno la possibilità di conoscere i più recenti prodotti, tecnologie e materiali per i macchinari del settore. La fiera presenta le ultime novità nel campo della produzione ed offre ai visitatori l’opportunità di vedere nuove macchine in azione. La fiera PPMA è un’opportunità per trovare ispirazione, nuove idee e soluzioni, accedere a potenziali nuovi fornitori, valutare e acquistare le ultime tecnologie ed incontrare gli esperti ed i tecnici leader del settore.

Venite a trovarci allo stand di Mariani
Gli oggetti esposti saranno visibili da tutte le angolazioni e percorribili in realtà virtuale con l’ausilio di occhiali VR. La presentazione si terrà presso lo stand Mariani B60.

Fiera PPMA 2018 – NEC Birmingham
25-27 Settembre 2018
Stand: B60

>> Come Mariani coinvolge i propri visitatori alla PPMA tramite l´utilizzo della realtà virtuale

Riguardo CAD Schroer
Specializzata nello sviluppo di software e nella fornitura di soluzioni d´ingegneria, CAD Schroer è un’azienda di calibro mondiale che aiuta ad aumentare la produttività e la competitività dei clienti specializzati nei settori della produzione e della progettazione di impianti, inclusi il settore automobilistico ed il suo indotto, il settore energetico ed i servizi pubblici. CAD Schroer ha uffici e filiali indipendenti in Europa e negli Stati Uniti.

Il ventaglio dei prodotti di CAD Schroer include soluzioni CAD 2D/3D, per l’impiantistica, per la progettazione di impianti e per la gestione dei dati. I clienti in più di 39 paesi si affidano a MEDUSA®, MPDS™, M4 ISO e M4 P&ID FX per avere un ambiente di progettazione integrato, efficiente e flessibile per tutte le fasi della progettazione dei prodotti e degli impianti, in modo tale da tagliare i costi e migliorare la qualità.

Il portfolio di prodotti e servizi di CAD Schroer comprende inoltre soluzioni AR e VR basate su dati CAD. CAD Schroer sviluppa insieme ai suoi clienti soluzioni AR/VR basate su dati CAD 3D già esistenti. I risultati sono applicazioni AR e VR coinvolgenti con le quali i prodotti possono essere presentati in modo chiaro e interattivo. Le applicazioni CAD Schroer vengono inoltre utilizzate anche per workshop e riunioni durante le fasi di pianificazione per visualizzare i dati in dettaglio.

Le applicazioni AR/VR facilitano l’assistenza nelle fasi di manutenzione e permettono di aumentare la produttività.
CAD Schroer attribuisce una grande importanza alla stretta collaborazione con i propri clienti e supporta gli obiettivi della sua clientela mediante un ampio ventaglio di servizi di consulenza, formazione, sviluppo, supporto software e
manutenzione.

Contatti
Marco Destefani
CAD Schroer GmbH
Fritz-Peters-Straße 11
47447 Moers
Germania

Sito web: www.cad-schroer.it
Email: marketing@cad-schroer.com

Telefono:

Italia: +39 02 49798666
Germania: +49 2841 9184 0
Svizzera: +41 43 495 32 92
Regno Unito: +44 1223 850 942
Francia: +33 141 94 51 40
USA: +1 866-SCHROER (866-724-7637)

ALICE CAIOLI: “NON NE POSSO PIÙ” è il nuovo singolo estratto dall’album #negofingomento

Scritto da Laura Ruggeri il . Pubblicato in Musica

Sarà impossibile liberarsi del sound fresco e coinvolgente della canzone che si prepara a diventare una perfetta hit estiva da ballare sotto il sole.

“Non ne posso più” parla della tipica estate tanto desiderata e poco dopo tanto odiata. La libertà tanto attesa che comincia a stare stretta. Questa canzone è la raffigurazione di una comune estate tra ragazzi, tra scottature e abbronzature, tra gelati e mare, tra vacanze e amori che finiscono ad agosto.

GUARDA IL VIDEO SU YOUTUBE:

Il disco #NEGOFINGOMENTO è stato scritto dalla stessa Alice in collaborazione con altri autori.

Si tratta di un album autobiografico, ogni brano infatti racconta una parte della vita di Alice: gli amori, le paure, le sofferenze, le gioie di una ragazza di vent’anni e lo fa con un sound pop che strizza l’occhio all’RnB (il tipo di musica prevalentemente ascoltato da Alice).

Ci sono pezzi più sofferti come “Specchi Rotti” o “Dune di Sabbia”, brani ricchi di sensualità come “Algoritomo” o “Otto Passi”, o di freschezza e leggerezza come “Non ne posso più” o “Mondo” o molto intimi come in “ChiaroScuro”.

Per scrivere questo disco Alice, insieme agli altri autori, si è chiusa per due settimane in studio di registrazione, raccontandosi in ogni sua sfaccettatura e il risultato è un album sincero scritto su misura del vissuto di dell’artista, la quale firma ben sette brani.

Contiene tra gli altri, una nuova versione del brano interpretato a Sanremo 2018 “Specchi rotti”, con il quale la giovane interprete – classificatasi al 5° posto – ha ottenuto il prestigioso Premio della Critica Sala Stampa Lucio Dalla.

BIO

Alice Caioli, classe 1995, è siciliana ed abita ad Acquedolci, un paesino sul mare di 6000 abitanti in provincia di Messina. Inizia ad appassionarsi al mondo della musica all’età di 12 anni a seguito del divorzio dei genitori. Attraversa un’infanzia difficile ma fortunatamente l’amore per la musica la aiuta nelle scelte di vita non facendole intraprendere strade sbagliate.

Nel 2010 partecipa alla prima edizione di “IO CANTO”.

Nel 2012 arriva alla finale nazionale dei “Grandi Festival Italiani” a Riva del Garda. Un’altra grande passione di Alice è il ballo tanto da diventare campionessa regionale nel 2012 di danze standard e latino americane.

Nel 2013 partecipa al provino per X-FACTOR arrivando fino ai bootcamp.

Negli anni successivi decide di studiare presso un’Accademia di Roma la tecnica per poter scrivere canzoni. È qui che inizia a scrivere i suoi primi brani.

Nel 2017 Alice è tra gli otto vincitori di Area Sanremo, e viene scelta dalla commissione della RAI per partecipare al 68° Festival di Sanremo nella Categoria Nuove Proposte, con il brano “Specchi Rotti”.

Al Festival di Sanremo si classifica prima assoluta nella classifica demoscopica della sua categoria vincendo poi l’ambìto premio della Sala Radio-Web-Tv “Lucio Dalla”. Le viene assegnato anche il premio AFI come miglior artista emergente tra le Nuove Proposte sanremesi.

Il 9 marzo 2018 esce il suo primo album dal titolo #NEGOFINGOMENTO.

Contatti e social

Facebook: https://www.facebook.com/alicecaioliofficial

Instagram: https://www.instagram.com/alicecaioli.official/?hl=it

Twitter: https://twitter.com/alicecaioli2

Quadri & Stampe: Un Pioniere nelle Stampe Artistiche e Dipinti di Alta Qualità

Scritto da antoniomoret il . Pubblicato in Arte, Aziende

Nell’era dei progressi tecnologici segnati da tendenze in rapida evoluzione, le opere d’arte hanno ancora un posto speciale nella nostra vita. Seppur molti proprietari di abitazione preferiscono decorare i loro appartamenti con set di mobili stravaganti e altri oggetti decorativi, i dipinti possono essere un modo meraviglioso di abbellire un’abitazione. Più che essere una decorazione, i dipinti aggiungono valore alla proprietà e alla vita dei residenti. Per gli amanti dell’arte che cercano di investire in opere di alta qualità, quadre e stampe offre una vasta gamma di opere, che vanno dalle belle arti, ai dipinti ad olio di pitture su vetro.

Il sito web di Quadri & Stampe è dotato di un’interfaccia facile da usare, in cui il cliente può facilmente effettuare una selezione tra le migliaia di dipinti in mostra. I clienti interessati possono ordinare le collezioni basandosi su stili artistici, periodi, argomenti e temi, più venduti, artisti, ecc. Comodamente, le stampe e le pitture di arte vengono trovate in vari stili artistici dai periodi differenti. L’ampia gamma di collezioni comprende Arte Barocca, Biedermeier, Espressionismo, Futurismo, Arte Gotica, Impressionismo, Art Nouveau, Modernismo, Classicismo, Cubismo, Arte Romantica e molti altri generi. Il sito web presenta anche i dipinti di artisti famosi del mondo come Abel Grimmer, Adolf von Menzel, Albrecht Dürer, August Macke, Camille Pissarro, Bernardo Bellotto, Giovanni Antonio Canal, Carl Larsson, Claude Monet, Diego Velázquez, El Greco e altri ancora.

Prodotti e Servizi in Offerta

Presso Quadri & Stampe, gli acquirenti possono personalizzare le opere d’arte per soddisfare le esigenze della propria residenza. I prodotti e i servizi disponibili presso Quadri & Stampe sono elencati di seguito:

  • Arte su Tela

La società è specializzata in un ampio spettro di stampe d’arte, che sono prodotti in tessuti Hahnemühle.

  • Opere Dipinte a Mano su Tela

Le pitture ad olio sono dipinte a mano da professionisti che sono abili nel riprodurre le opere d’arte tra cui complesse pennellate.

  • Stampa su Pannelli in Alluminio Dibond

Questa forma di pittura è sviluppata su pannelli compositi che resistono alla distorsione e alle intemperie. I pannelli opachi in Alluminio Dibond consentono agli artisti di riprodurre i dipinti con tonalità vibranti, che offrono una visione impareggiabile.

  • Pitture su Vetro Acrilico

Le stampe su vetro acrilico offrono una finitura eccezionale ed è un modo brillante di decorare la stanza. Il tema/motivo scelto sono illustrati sulla lastra di vetro con un processo di stampa a 12 colori, polimerizzato per irradiazione con luce UV.

  • Poster in Vari Formati Personalizzati

Per quanto riguarda i poster, le illustrazioni sono stampate con tecnologie d’avanguardia, il che contribuisce a preservare la qualità dell’opera d’arte.

  • Opere d’Arte Incorniciate

Le immagini e le cornici possono essere personalizzate in base al gusto e alla preferenza degli acquirenti. Le cornici sono progettate esclusivamente da specialisti e sono in legno pregiato.
Per ulteriori informazioni, visitare il sito ufficiale di Quadri & Stampe https://www.quadri-e-stampe.it/.

Informazioni su Quadri & Stampe

Godendo di grande reputazione nel settore, Quadri & Stampe è specializzato in oltre 1 milione di opere d’arte, che includono la stampa artistica su tela, dipinti a mano ad olio e poster. Con l’obiettivo di mettere a disposizione dei clienti i grandi capolavori, Quadri & Stampe riproduce i capolavori con inquadrature personalizzate basate sulle esigenze uniche dei clienti.

AGORÀ DUET: “CANTAUTORE INTRAPRENDENTE” È IL NUOVO SINGOLO DEL DUO CAGLIARITANO

Scritto da Laura Ruggeri il . Pubblicato in Musica

Un’apologia sullo stato dell’artista e sui compromessi con cui spesso si trova a combattere.

“Cantautore intraprendente” parla dei dubbi e di ciò che prova un cantautore che si sente confinato e alle volte emarginato da una società che cerca la moda del tutto, sentendosi schiacciato dal confronto con le moderne proposte dei generi musicali che lo fanno risultare quasi antico ed inutile.

Il messaggio che vuole dare è che se si ama davvero ciò che si fa, lo si deve fare con umiltà e la consapevolezza che forse potrebbe non piacere mai a nessuno, ma allo stesso tempo vivere la cosa con serenità ed in armonia con gli altri.

Il brano è stato arrangiato dando largo spazio alla sezione ritmica. Il basso pizzicato e stoppato assieme alla batteria rappresentano il dissidio interiore provato dal cantautore. Nella seconda strofa entra in gioco un pianoforte verticale, strumento che sta a rappresentare la rinascita della vena creativa. Non vi sono virtuosismi, ma semplici fraseggi con ritmiche sincopate che accompagnano il ritornello.

Il singolo è tratto dall’album di prossima uscita “L’Appeso”, composto da 9 tracce. Compositori ed autori di tutti i brani sono Walter Pinna e Cristian Sarigu. La produzione artistica, mix e mastering è a cura di Cristian Sarigu. Tutte le registrazioni sono avvenute a Quartu Sant’Elena (CA).

Autoproduzione

BIO

Gli Agorà Duet sono composti da Walter Pinna (voce e chitarra) e Cristian Sarigu (tastiera, basi elettroniche, produzione artistica). Si formano alla fine del 2014 dallo scioglimento della rock band V.A.R., protagonista fra l’altro del concerto Mondo Ichnusa 2013 ad Oristano.

Pinna inizia a suonare la chitarra assieme al fratello sulle note degli Iron Maiden, Soundgarden, Timoria, Litfiba. Una particolare affezione lo avvicina a Fabrizio de Andrè, che considera il più grande cantautore italiano di sempre e la più grande fonte di ispirazione. Sarigu da adolescente prende lezioni private di pianoforte per qualche anno, poi a 17 anni decide di dedicarsi sin da subito alla composizione e produzione di musica già dal 1992 con il suo primo 4 piste Fostex, ispirandosi sin da allora come oggi a Deep Purple, Doors, Depeche Mode, Led Zeppelin, Tori Amos, Mike Oldfield. Il sound Agorà Duet nasce dalla contaminazione fra questi molteplici generi musicali: dal rock d’annata a quello puramente italiano, dall’elettronica ai grandi cantautori e alle colonne sonore.

È prevista per il mese di giugno 2018 l’uscita del nuovo album “L’APPESO” reperibile su tutte le maggiori piattaforme di streaming online.

A loro attivo il disco omonimo pubblicato nel 2015, all’interno del quale è presente una speciale cover di Disamistade (De Andrè, Ivano Fossati) rivisitata in chiave elettronica e suonata ad una velocità quasi doppia rispetto all’originale. Durante le esibizioni Live nel territorio sardo hanno avuto modo di fare da spalla ad artisti del calibro di Frankie Hi-Nrg Mc, Linea 77, Meganoidi, Almamegretta, Omar Pedrini, Francesco Sarcina, Radici nel Cemento e tanti altri.

Contatti e social

Facebook www.facebook.com/agora.duet/

Canale Youtube www.youtube.com/channel/UCFapRPuHAjo7ZYXZrP91_bQ

Turismo d’Autunno nei Borghi Autentici della Romagna

Scritto da Fausto Faggioli il . Pubblicato in Locale, Turismo

Grazie al continuo scambio di esperienze fra i settori del turismo e quello dell’agricoltura, il progetto “Autunno in Romagna”, presentato dall’Unione dei Comuni della Romagna forlivese all’incontro che ha dato il via alle iniziative Happy Bio 2018, tenutosi a Punta Marina T. (Ra) ha già dimostrato, in questa prima fase dell’estate, una  perfetta integrazione fra territori e stagioni per far sì che l’Autunno  non sia più la stagione in cui il viaggiatore “mette a riposo le valigie” ma riscopra una destinazione di viaggio che punta l’attenzione sulle persone che abitano il luogo e lo rendono unico, vivo, coinvolgente.

Gli appuntamenti Happy Bio hanno permesso al turista in vacanza sulla costa, di conoscere in modo piacevole e divertente, grazie alla passione e alla sensibilità dei suoi promotori, il “ventaglio” di proposte turistiche di questo progetto, dedicate ai viaggiatori che nei mesi autunnali potranno scegliere fra una vasta gamma di attività legate all’enogastronomia, all’ospitalità, al paesaggio in calendario nei 15 Comuni dell’Unione della Romagna forlivese.

“Tutto questo per un  turismo che sia fattore di competitività del territorio e sviluppo economico. – rileva Giorgio Frassineti, presidente dell’Unione dei Comuni della Romagna forlivese – Credo che la stagionalità sia una chiave di lettura molto importante che porterà risultati ottimi e sorprendenti per  questi 15 Comuni che vanno dalla Via Emilia al Crinale appenninico con un grande potenziale di autenticità. Gli appuntamenti Happy Bio sono stati una grande opportunità per proporre la stagione “Autunno in Romagna”, valorizzando, attraverso “la vetrina” del mare, le ricchezze dell’Entroterra con i nostri Borghi Autentici.”

In questi Borghi – continua Alberto Zattini, direttore Confcommercio Forlì – si inserisce il nostro progetto “Il Cibo nei Borghi Ospitali”, promosso da Confcommercio Forlì, organizzato da Soc. CAT srl Confcommercio Forlì, con il contributo della Regione Emilia Romagna che ha l’obiettivo di proporre un percorso sulla Via Emilia, in Val Tramazzo, in Val Montone, in Val Rabbi e in Val Bidente  che sia, prima di tutto,  una scoperta dell’anima di un luogo e della sua gente. Il grande potenziale offerto dalla straordinaria ricchezza e varietà di attività legate all’enogastronomia e alla bellezza  dei Borghi Autentici e delle valli forlivesi è stato individuato in 3 fil rouge di grande rilevanza: il Cibo, l’Emozione e il Racconto”.

“Le memorie locali, individuali e collettive sono una grande opportunità per trasmettere i valori etici dei nostri Borghi Autentici.sottolinea Fausto Faggioli, coordinatore del progetto – Dobbiamo investire per tenere vive le nostre campagne, le vallate, le montagne, le nostre Comunità per fare in modo che i servizi siano efficaci per tutti, associati ad un tessuto economico che va dall’agricoltura all’artigianato, dalla ricerca al turismo, dal commercio alla formazione, etc., rendendo il Territorio un luogo vivo e interessante per chi lo abita ma anche per chi vuole conoscerlo per pochi giorni o tornarci nel tempo”.

“L’Autunno in Romagna – termina Mirko Capuano, vicesindaco di Bertinoro, Comunità ospitale – ha una vera e propria identità per quello che in precedenza si chiamava semplicemente “bassa stagione”. Un’opportunità commerciale che permette di far scoprire in modo coinvolgente le realtà territoriali, mettendo a disposizione dei viaggiatori alloggi, ristoranti, attività culturali, naturali che si distinguono dalle grandi realtà per il loro approccio più curato e per l’accoglienza più familiare.”

BLANCOSCURO: “MI NOMBRE” È IL BRANO D’ESORDIO DELLA BOY BAND LATIN POP

Scritto da Laura Ruggeri il . Pubblicato in Musica

Cinque ragazzi con un unico animo latino scandiscono il ritmo di un’estate tutta da ballare.

“Mi nombre” è una domanda posta in una asfissiante giornata estiva, dopo un bagno al mare e prima di prepararsi per la serata. “Mi nombre” è un mojito sorseggiato mentre il sole tramonta e ci si chiede se quella persona, sia essa un amore storico o una comparsa di qualche ora, si ricorda ancora di noi. Ma la domanda svanisce in fretta senza risposta e lascia spazio alla festa.

BlancoScuro è prima di tutto un progetto discografico, nato nel 2017 dall’incrocio di alcuni musicisti con una scuola di musica (FourMusic) e uno studio di registrazione di Forlì (Deposito Zero Studios). L’idea che ha ispirato il progetto è stata quella di mettere insieme la voglia di creare singoli di qualità radiofonica, sbizzarrirsi in studio di registrazione, più che in sala prove, e scrivere canzoni in spagnolo, lingua madre di Marcos, cantante argentino e principale autore dei testi. Si cerca di produrre brani che siano allo stesso tempo orecchiabili, anche sulla linea della musica calda e latina che imperversa in questi anni, e divertenti da produrre, con arrangiamenti studiati per giorni, suoni mai banali e anche una certa profondità dei testi. Nonostante il progetto sia solo all’inizio, sembra ormai chiara la linea artistica che guiderà i prossimi mesi e che vedrà alternarsi singoli più leggeri a canzoni più profonde.

«Uno degli obiettivi con cui è cominciato il progetto BlancoScuro, infatti, è stato quello di sfidare noi stessi e le nostre abitudini di musicisti da band, che si ritrovano in sala prove, 2 chitarre, un basso e una batteria e scrivono pezzi, spesso belli per un palco, ma qualitativamente scarsi per una diffusione radiofonica. Paradossalmente è stato più difficile comporre in studio un pezzo “pop”, che in sala prove un pezzo rock!». Blancoscuro

Radio date: 8 giugno 2018

Autoproduzione

BIO

I BlancoScuro sono un gruppo latin pop nato un anno fa, composto da:

  • Marcos Araja (voce e arrangiamenti)
  • Nicolò Salvatori (chitarre e arrangiamenti)
  • Enrico Zedda (percussioni e arrangiamenti)
  • Enrico Bezzi (bass line e arrangiamenti)
  • Francesco Pontillo (produzione artistica e arrangiamenti)

Contatti e social

Facebook www.facebook.com/blancoscuromusic/

Instagram www.instagram.com/blancoscuro_official/