Archivio per 25 maggio 2018

GruVillage 105 Music Festival 2018: Guè Pequeno, Rovazzi, Baby K, Morandi, Nannini, Moro, Fragola, Bob Sinclar, PFM, Riki, De Gregori, Pelù e Madnes.

Scritto da areastampa360 il . Pubblicato in Musica

Dal 18 giugno al 28 luglio 2018 torna una delle manifestazioni musicali di punta del panorama estivo del nord ovest, che giunge alla sua 13° edizione: una grande rassegna interamente pensata per andare incontro al suo pubblico, un cartellone di eventi spalmati nell’arco di un mese e mezzo, una programmazione eclettica e di grande qualità, una splendida location immersa nel verde, uno spazio di 6.000 mq attrezzato per rispondere al meglio alle esigenze degli artisti e del pubblico. Tutto questo è il GruVillage 105 Music Festival di Torino.

Il presidente del Consorzio Esercenti Renato Antonio De Carli e il direttore di Le Gru e del GruVillage Davide Rossi, durante la conferenza Stampa del 22 Maggio 2018,  hanno illustrato un cartellone di eventi spalmati nell’arco di un mese e mezzo, una programmazione eclettica e di grande qualità.

Presente Ylenia, speaker di Radio 105, Francesco Di Ciommo amministratore di Ford Authos, sponsor del festival, Enrico Inverso direttore vendite di Caffè Vergnano oltre al sindaco di Grugliasco Francesco Montà, coordinati da Cocchi Ballaira di ADFARMANDCHICAS.

Aggiunti due eventi al tabellone già presentato a Milano, in occasione della conferenza di lancio con Radio 105.

Questi i concerti dell’estate 2018:

18 giugno, “Party Up” firmato da Radio 105, Special Guest FABIO ROVAZZI con show case di BABY K

21 giugno PFM
28 giugno SUNSHINE GOSPEL CHOIR
29 giugno GUÉ PEQUENO
4 luglio INCOGNITO
10 luglio RIKI
14 luglio PIERO PELU’
17 luglio FRANCESCO DE GREGORI
19 luglio BOB SINCLAR
20 luglio MADNESS
21 luglio GIANNI MORANDI
22 luglio GIANNA NANNINI
23 luglio FABRIZIO MORO
27 luglio LORENZO FRAGOLA
28 luglio LA NOTTE DELLA TARANTA

Punto di forza del Gruvillage ci conferma l’attenzione riservata alla location, all’accoglienza – sia per il pubblico sia per le produzioni – e ai servizi, non usuali per un festival musicale. Un’Arena di 6000 mq immersa nel verde, uno spazio all’aperto curato e decorato con piante e fiori, 8 eleganti terrazze Lounge per gli ospiti VIP, allestimenti studiati per il benessere del pubblico, un palco di 200mq, una platea di 5000 posti nei concerti in piedi e di 1500 posti nei concerti con poltrona numerata, 2 cocktail bar e area ristoro nell’Arena (e 28 fra bar, ristoranti e fast-food nel Centro), free wi-fi, 4 cancelli di entrata e 5 casse per evitare code, un’importante squadra di sicurezza e accoglienza, 4700 parcheggi gratuiti, l’hub di car2go, e diversi servizi legati a cultura, turismo e mobilità sostenibile. Quello proposto dal GruVillage non è soltanto un luogo per assistere a un concerto, ma un vero e proprio salotto a cielo aperto nel quale gli spettatori possono vivere un’esperienza completa e indimenticabile, allontanandosi dal caldo e dallo stress cittadino. Stesso discorso vale per le produzioni: il Festival offre le migliori dotazioni tecniche del settore (palco, mixer, audio, luci), un backstage immerso nel verde con camerini, uffici, aree relax e gioco e persino una piscina.

Sito Ufficiale:
www.gruvillage.com

I Mondiali dell’Arte di Spoleto Arte a Mosca con Sgarbi, Dalì e molti altri vip

Scritto da ufficio-stampa il . Pubblicato in Arte, Cultura

Si avvicina la stagione estiva e Spoleto Arte si prepara a un viaggio che la vedrà protagonista di una trasferta in Russia, in contemporanea con i Mondiali di calcio. Un po’ di Italia volerà perciò nello stato dei grandi zar e, in particolare, il 10 giugno inaugurerà i Mondiali dell’Arte a San Pietroburgo, al The Official Hermitage Hotel (Pravda 10, San Pietroburgo, Russia, 191002). Il 13 invece sarà la volta della capitale, Mosca, dove verranno esposti numerosi artisti al Hotel Novotel (Novoslobodskaya St. 23, Mosca 127055).

Ideato e organizzato dal manager Salvo Nugnes, presidente di Spoleto Arte, l’evento si propone come un trampolino di lancio per l’arte, italiana e non, in Russia. Terra che apprezza particolarmente la bellezza, è stata la culla di molti interessanti movimenti artistico-culturali del Novecento, come le avanguardie, e di alcuni degli artisti più influenti, come Kandinskij o Suskov, quest’ultimo riscoperto con Spoleto Arte.

A contribuire all’esposizione, oltre al prof. Vittorio Sgarbi, compaiono anche i nomi dell’artista José Dalì, figlio di Salvador Dalì, del fotografo di fama internazionale Roberto Villa, amico di Pier Paolo Pasolini e Dario Fo, e di Alberto d’Atanasio, direttore del museo Modigliani.

Salvo Nugnes dichiara, paragonando in termini scherzosi: «I Mondiali dell’Arte sono un progetto ambizioso. Portare una squadra di artisti in trasferta durante una simile manifestazione calcistica mi riempie d’orgoglio e mi fa sperare. L’arte deve sempre rimanere nel cuore di tutti, diventare uno “sport” sentito e vissuto a livello nazionale e internazionale, perché niente più di un’opera riesce a emozionare e a comunicare, nonostante le culture siano già in partenza così diverse. E ciò è possibile poiché l’arte è un linguaggio universale, vincente in partenza.»

Anche l’artista José Dalì, figlio di Salvador Dalì, si è espresso con particolare entusiasmo a riguardo: «Quello che il mio carissimo amico Salvo Nugnes sta facendo con Spoleto Arte è qualcosa di ironico e geniale. Portare a San Pietroburgo e a Mosca, sotto le telecamere di tutto il mondo che impazza per il calcio, proprio l’arte è una scelta quasi trasgressiva. Ma è proprio la forza di queste idee e la conseguente loro realizzazione che fa fremere lo spirito di ognuno. Anche l’arte merita i suoi Mondiali e questa necessità è chiara nella mente di Salvo. Un grande in bocca al lupo a tutti gli artisti che comprenderanno la portata di questo evento e decideranno di prendervi parte!»

Per maggiori informazioni è possibile chiamare lo 0424 525190, scrivere a info@spoletoarte.it oppure consultare il sito www.spoletoarte.it.

Nell’anno dei mondiali Ginokiello presenta il suo nuovo singolo “PELE’ 58′”

Scritto da Giulio Berghella il . Pubblicato in Calcio, Musica

in radio il brano dedicato alla leggenda del calcio 

Sono passati 60 anni dal giorno in cui il popolo brasiliano prese coscienza delle proprie potenzialità in campo; il gioco era passione, ma anche fonte di riscatto ai soprusi della schiavitù.
La Ginga esaltava il ritmo, la forza e la gioia, ma si era sopita dopo la cocente sconfitta casalinga nei mondiali del ’50. L’arrivò di un talentuoso diciasettenne portò il Brasile a salire sul tetto del Mondo per la prima volta.

Alessandro D’Elia in arte “Ginokiello” si appassiona alla musica da bambino iniziando a trascrivere brani di importanti cantautori italiani.
In seguito lo zio gli donò un amplificatore con stereo, con cui poteva cantare e registrare su cassetta audio; improvvisare su dei riddim Jamaicani e comporre le prime canzoni, che proponeva poi nelle piccole dance hall cittadine.
Trasferitosi in Veneto per lavoro, inizia a iscriversi a concorsi canori e conosce due musicisti che dirigevano lo ZZ studio di Preganziol.
Insieme a loro realizza il suo primo EPUn Lungo Viaggio” (Dicembre 2014) prodotto dalla Ghiro Records di David Marchetti e  costituito da 5 brani: Berlusconi, L’allegro Fantasma 2.0, La Missione, Un nuovo giorno e appunto Un Lungo viaggio.
L’EP ottiene un discreto riconoscimento dal pubblico e viene trasmesso da diverse radio. L’artista continua a partecipare a vari concorsi canori, ottenendo negli ultimi anni svariati riconoscimenti, tra cui :
3° posto al concorso canoro di Trebaseleghe nel 2016 (Premio dell’originalità nel concorso Vota le Voci 2016);
Vincitore del talent Nazionale The Best 2017 sia sezione inediti che vincitore assoluto,
3° posto a Piove in Musica 2017 e classificato nei primi 30 alla selezione del Festivalshow 2017.
Nel 2018 esce il suo nuovo singolo “Pelé 58‘ ” con TRB rec.

https://www.facebook.com/ginokiello.luciano?ref=br_rs
https://itunes.apple.com/it/album/pel%C3%A8-58-single/1376004169

Press, radio, Tv Agency
DCOD Communication By GB Play
promoradio@dcodcommunication.it
promostampa@dcodcommunication.it

FURIA: “FREELANCE” è il nuovo brano della cantautrice milanese estrapolato dall’album “CANTASTORIE”

Scritto da Laura Ruggeri il . Pubblicato in Musica

Un’apologia in musica dell’amore, consacrato come pilastro emblematico della libertà.

Freelance” parla di amore. Amore libero. Libero da tabù, convenzioni e di quelle regole che opprimono e e reprimono la vita. Racconta di un incontro tra due persone libere.

«Il pezzo ha come autore del testo Luigi Albertelli, sul quale io ho scritto la musica ispirandomi alla situazione che mi veniva raccontata dalle parole stesse. La musica che ho scelto è elettronica e ritmata. Il filmato racconta un attesa. Con finale a sorpresa ma attualissimo. Furia è per la parità e per diritti civili di tutti». Furia

“Cantastorie” è l’opera prima di Furia, composta da tredici brani. Il viaggio dell’artista è un contenitore di storie vere narrate come cronache poetiche, alcune di un passato glorioso, altre di ferite antiche che ancora si aprono nel presente: di bambini e donne di ogni strato sociale, traditi nella loro essenza e negli affetti da chi si fidavano. Ma sono anche riflessioni sulla frattura necessaria e naturale che si è formata nei rapporti tra uomo e donna, e di come il ribaltamento dei ruoli e del potere nella coppia porti a conseguenze non sempre prevedibili. E la mutevole posizione della donna di oggi, tra ironia, sogni e speranze.

Furia è una moderna cantastorie che supporta le sue parole e la sua musica con narrazioni visive che sono spaccati di realtà in cui lei è la voce narrante, un Io che osserva da vicino laccaduto, restituendoci una cronaca poetica dei fatti, delle gesta e dei sentimenti della generazione di oggi e del passato.

La possibilità di creare un messaggio di speranza è rappresentata dalla presenza a fianco di Furia, del Maestro Luigi Albertelli in veste di produttore e manager, che vuole gettare un seme di speranza nella produzione musicale italiana ed internazionale. Una condivisione e un incontro tra la giovane cantautrice e il paroliere di lungo corso, con storie nuove, per raccontare che sullautostrada dell’omologazione c’è sempre unuscita in direzione della libertàà.

Pubblicazione album: 9 marzo 2018

Produzione/Etichetta: Luigi Albertelli

BIO

Furia, nome d’arte di Tania Furia, nasce a Milano. Dal 2010 inizia la sua carriera artistica avvicinandosi prima alla musica jazz poi alle cover di musica pop italiana e straniera. Si esibisce in diversi locali, festival e teatri italiani. Nel 2011 partecipa alle selezioni di X Factor 5. Viene eliminata agli Home Visit. Questa la gavetta di Furia, simile a tante ragazze che vogliono inserirsi nel mondo della musica italiana. Ma finalmente nel 2015, proprio in un teatro, avviene lincontro con uno dei più grandi autori che ha segnato la musica italiana, il Maestro Luigi Albertelli, che diventa suo produttore e manager. Con lui nasce uno splendido sodalizio artistico che porta Furia a far emergere le sue qualità di autrice. Insieme decidono di usare come nome d’arte solo il cognome, Furia. Che caratterizza perfettamente il suo carattere. Ed inoltre, il destino vuole che sia anche il titolo di uno dei successi del Maestro, Furia il cavallo del west. Grazie all’insegnamento di Albertelli si scopre e diventa una vera cantautrice completa. Ma Furia in effetti è una cantastorie, le tematiche dei suoi testi sono la cronaca di storie vere e della situazione socio-culturale italiana attuale. Prendendo spunto dalla tradizione dei cantastorie che si avvalevano di cartelloni su cui veniva disegnata la storia che narravano, Furia utilizza installazioni video che l’accompagnano nella sua esibizione vocale. Indossa una divisa alla Corto Maltese, personaggio famoso del fumetto italiano, da lei amato e scelto per rappresentare la sua idea di donna: l’antieroina. Questa la sua originalità che la contraddistingue rendendola unica nel panorama musicale italiano. L’album dal titolo “Cantastorie” di prossima uscita, nella primavera 2018, è composto da undici brani inediti. Il singolo di lancio è il brano “Tu sei mio”.

Dal maggio 2017 è in scena con lo spettacolo itinerante “E lasciami gridare” di e con Luigi Albertelli, dove interpreta i grandi successi dei 50 anni di carriera del Maestro.

Nell’Ottobre 2017 è ospite a TV2000 nel programma in diretta “Bel tempo si spera” con Luigi Albertelli. In questa occasione presenta in anteprima il suo progetto.

Contatti e social

CANALE YOUTUBE

www.youtube.com/channel/UCDVNG4Z2aOwExbStANKvAgg

FACEBOOK

www.facebook.com/IoSonoFuria/?ref=bookmarks

INSTAGRAM

www.instagram.com/iosonofuria/

Graziano Ciacchini tra i protagonisti del prestigioso Tuscania Festival 2018

Scritto da Elena Gollini Art Blogger il . Pubblicato in Arte, Cultura

Il pittore Graziano Ciacchini è tra i protagonisti dello storico Tuscania Festival, che si svolge nel weekend di Sabato 26 e Domenica 27 Maggio 2018 a Peccioli sulle colline di Pisa. L’artista sarà presente in mostra espositiva con le sue intense proiezioni pittoriche, all’interno della sezione “Art” curata dall’organizzatrice Alessandra Ioalè. In questa interessante cornice, Graziano darà il suo pregevole contributo artistico per valorizzare questo evento, che celebra e stimola il connubio tra arte e musica, concepiti come linguaggi universali di condivisione a tutto tondo.

Ciacchini si dimostra ancora una volta artista di versatile pensiero, scegliendo di partecipare a iniziative che rivestono un’importante e incisiva funzione di aggregazione collettiva, supportando il valore sostanziale del fare arte, coniugato al lodevole intento sociale di evidenziarne la forza del prezioso potenziale comunicativo.

CEBIT 2018: Snom si presenta al Business Festival con molte novità

Scritto da Andrea Bianchi il . Pubblicato in Aziende, Tecnologia

Per il debutto del nuovo CeBIT, con concept rivisitato e data modificata, lo specialista berlinese della telefonia IP Snom ha in serbo numerose novità che lasceranno il segno in termini di design e funzionalità. Oltre a presentare i nuovi prodotti di punta, il produttore premium di Berlino fornirà anche dettagli relativi al programma di canale annunciato di recente e a nuove formule commerciali innovative.

  • La nuova gamma di telefoni bianchi, particolarmente eleganti e pensati per ambienti che richiedono un livello di design appropriato, sarà indubbiamente una gioia per gli occhi. La nuova linea spazia dai telefoni di fascia bassa ai terminali high-end con i modelli D785, D7, D735 e D715. Lo Snom D785 appartiene all’ultima generazione di telefoni IP Snom. Con il suo nuovo design elegante, il Bluetooth integrato, un ampio display a colori ad alta risoluzione e un comodo secondo display per la gestione dinamica dei contatti, questo terminale è dotato di tutte le funzioni necessarie per soddisfare qualsiasi esigenza.

  • Il telefono IP Snom D735, dotato di sensore, stupisce gli utenti con effetti speciali: avvicinando la mano al display, esso mostra automaticamente il menù del terminale o informazioni definite dall’utente, tra cui logo aziendale, l’ora, l’identità e altro. Lo Snom D735 è un telefono VoIP di ultima generazione per gli utenti aziendali che necessitano di un rapido accesso alle informazioni più rilevanti (ad esempio l’elenco delle chiamate con il nome dell’interlocutore e la ragione sociale dell’azienda). Il display TFT a colori da 11,3 cm (4,3”) assicura sia una migliore visualizzazione dei menù sia la possibilità di integrare elementi grafici specifici per l’azienda, come logotipi o altre immagini.
  • Anche il nuovo modello di punta della serie 3, lo Snom D385, si presenta con un grande display dai colori brillanti. Insieme al nuovo terminale IP della serie 7, fa parte dei telefoni tecnologicamente più avanzati di nuova generazione firmati Snom. Sul display è possibile impostare fino a 24 tasti per l’accesso immediato a gruppi di chiamata, funzioni e selezione rapida e visualizza tutte le informazioni in modalità dinamica. Il secondo schermo integrato, particolarmente pratico, consente di fruire di molte applicazioni più agevolmente e di gestire i contatti dinamicamente. Il Bluetooth integrato arrotonda il profilo di questo telefono, in grado di soddisfare ogni esigenza – anche la più elevata.
  • Il dongle DECT A230 è per contro il perfetto accessorio per qualsiasi telefono da tavolo Snom: è sufficiente collegare l’adattatore USB all’unità vivavoce (Snom C52), per avvalersi di una soluzione per conferenze telefoniche estremamente conveniente e facile da implementare. La connessione ha luogo tramite DECT, consente quindi di posizionare telefono e vivavoce anche lontani l’uno dall’altro, e si rivela ideale nel caso in cui, durante una riunione in un ufficio, si indica spontaneamente una conferenza telefonica. L’A230 è la soluzione perfetta per le aree in cui installare un dispositivo per teleconferenze ad hoc, dotato di un proprio numero interno, sarebbe eccessivo.
  • L’auricolare DECT USB A170 con una portata interna di fino a 50 mt offre un’elevata flessibilità e mobilità. Il modello può essere utilizzato sia su PC sia con telefoni Snom senza doverlo riposizionare.

“Così come il CeBIT si è reinventato nel 2018, anche Snom è ripartita 18 mesi fa”, commenta Gernot Sagl, CEO di Snom. “L’incremento del fatturato dimostra che le attività supplementari, conseguenza del nuovo inizio, danno i propri frutti. Al CeBIT presenteremo nuovi prodotti interessanti, in grado di entusiasmare il mercato”.

Chi è Snom

Leader su scala mondiale e marchio premium di innovativi telefoni VoIP professionali di livello enterprise, Snom fu fondata nel 1997 e ha sede a Berlino. Pioniere del VoIP, Snom lancia il primo telefono IP al mondo nel 2001. Oggi, il portafoglio di prodotti Snom è in grado di soddisfare qualsiasi esigenza di comunicazione presso aziende di ogni ordine e grado, call center, nonché in ambienti industriali con particolari requisiti di sicurezza.

Sussidiaria di VTech Holdings Limited dal 2016, Snom conta uffici commerciali dislocati in Italia, Regno Unito, Francia e Taiwan, vantando altresì una reputazione internazionale eccellente nel mercato del Voice-over-IP. L’innovazione tecnologica, l’estetica del design, la semplicità d’uso e un’eccezionale qualità audio sono solo alcune delle caratteristiche che distinguono i rinomati prodotti Snom. L’attuale gamma di prodotti Snom è universalmente compatibile con tutte le principali piattaforme PBX ed è stata insignita di numerosi premi in tutto il mondo da esperti indipendenti.

Ingegnerizzate in Germania, le soluzioni IP di Snom rappresentano la scelta perfetta nei mercati verticali, come la sanità e l’istruzione, dove sono richieste soluzioni specializzate nella comunicazione business, nell’IoT e nelle tecnologie intelligenti.

Per maggiori informazioni su Snom Technology GmbH, si prega di visitare il sito www.snom.com.

Matrimonio: fioccano le polizze per il gran giorno

Scritto da Andrea Polo il . Pubblicato in Lifestyle, Società

Il giorno del matrimonio è per molti uno dei momenti più attesi, ma se è vero che l’amore è cieco, è altrettanto risaputo che la sfortuna ci vede benissimo e le insidie dietro al gran giorno sono potenzialmente numerose; oggi però bastano pochi euro per assicurare, se non la buona riuscita dell’unione, perlomeno quella dell’evento. Con prezzi a partire da meno di 200 euro, le compagnie assicurative hanno messo a punto polizze pensate per tutelare i promessi sposi da annullamento della cerimonia, smarrimento delle fedi, infortuni agli invitati…e non solo. Facile.it ha redatto un breve vademecum sulle polizze per i matrimoni, spiegando cosa coprono, cosa non coprono e quanto costano.

«Si tratta di prodotti assicurativi ancora poco conosciuti ma i cui prezzi sono tutt’altro che proibitivi, soprattutto in relazione ai benefici che garantiscono» – spiega Lodovico Agnoli, responsabile new business di Facile.it. «Se ci si vuole tutelare dall’annullamento della cerimonia o da eventuali danni causati durante i festeggiamenti, il costo della polizza si aggira intorno ai 200 euro. Prezzo destinato a salire se il valore della cerimonia da assicurare aumenta o se si aggiungono anche altre coperture, come quella sul viaggio di nozze, sulle fedi o l’assistenza per il primo anno di matrimonio».

Se il partner ci ripensa… L’organizzazione di un matrimonio è di per sé uno stress-test per la coppia che, tra inviti, tavoli, e bomboniere viene chiamata a un grande lavoro di mediazione e pazienza per cercare di mettere tutti d’accordo facendo, al contempo, quadrare i conti. Non tutti riescono a superare questa fase e a volte capita che, nonostante gran parte del matrimonio sia già stato organizzato, uno dei due futuri sposi decida all’ultimo di annullare il grande evento. Niente paura, quantomeno per il portafoglio; l’assicurazione contro l’annullamento consente ai mancanti coniugi di ottenere il rimborso delle spese sostenute per il recesso anticipato dai servizi già prenotati per la celebrazione; sono coperti dalla polizza, ad esempio, i costi legati a fotografo, location, ristorante, catering, torta nuziale, abiti, bomboniere, partecipazioni, fiori, auto noleggiata e artisti ingaggiati per l’intrattenimento. Ma attenzione a franchigie ed esclusioni; quando l’annullamento è legato alla volontà di uno (o entrambi) gli assicurati, il rimborso potrebbe essere parziale.

… o se lo ferma un uragano La compagnia copre invece fino al 100% nel caso in cui la cerimonia venga annullata per circostanze terze impreviste e indipendenti dalla volontà degli sposi, come l’impossibilità fisica di uno dei due partner di raggiungere il luogo delle celebrazioni, a seguito, ad esempio, di gravi calamità naturali, o in caso di gravi infortuni, malattie o decessi, anche dei familiari più stretti.  

Al via con i festeggiamenti Conclusa la cerimonia inizia la festa e, con lei, i potenziali problemi. Cosa accade se durante il ballo a bordo piscina il testimone scivola sul bagnato e sbatte la testa? O se il tappo dello champagne finisse nell’occhio del capoufficio facendogli male? Nessuna paura; la garanzia responsabilità civile copre gli sposini da tutte le richieste di risarcimento per danni involontariamente causati a terzi durante i festeggiamenti. Attenzione però perché, in alcuni casi, non tutti i partecipanti sono inclusi nella copertura: se, ad esempio, le vittime dell’incidente sono i figli o i genitori della coppia, nonché gli stessi sposini l’assicurazione potrebbe non risarcire.

E se si strappa l’arazzo del ‘300? Importante sapere che la garanzia RC copre anche eventuali danni accidentali causati alle cose: un aspetto non secondario per chi, ad esempio, sceglie di coronare il proprio sogno in una location come un castello o una dimora storica, dove le spese per riparare i danni potrebbero essere consistenti; insomma, se facendo il loro ingresso trionfale gli sposi cadessero e si aggrappassero all’arazzo del ‘300 danneggiandolo sarebbero coperti, perlomeno per una quota del suo valore.

Il viaggio di nozze Se cerimonia e ricevimento sono filati lisci, non rimane che partire per la luna di miele. In questo caso, oltre alle tradizionali polizze viaggio offerte dalle compagnie, gli sposini possono chiedere alcune garanzie speciali, come quella per assicurare gli anelli nuziali, che rimborsa il valore delle fedi nel caso in cui queste dovessero essere rubate o smarrite durante il viaggio e tanti sposi improvvisatisi sub in luna di miele sanno per esperienza che può capitare.

In salute e in malattia, in ricchezza e povertà Il primo anno può essere molto impegnativo per una coppia e le compagnie assicurative sembrano saperlo. Molte prevedono una garanzia di assistenza alla persona che tutela gli sposi per i primi 12 mesi di unione e offre supporto in caso di malattie o infortuni; si va dalla consulenza specializzata telefonica sino all’invio di un medico nelle situazioni più gravi. È possibile tutelarsi anche dalla perdita del posto di lavoro a tempo indeterminato; qualora uno dei due coniugi venisse licenziato, questi continuerà a ricevere per alcuni mesi dall’assicurazione un contributo economico mensile che può arrivare sino all’80% dell’ultimo stipendio.

E vissero tutti felici, contenti e…assicurati Non solo la coppia, ma anche il loro nido può essere assicurato per il primo anno di matrimonio con la copertura di servizi di manutenzione della casa: si va dal fabbro a domicilio, che interviene in caso di smarrimento delle chiavi della porta, all’elettricista, pronto a riparare guasti improvvisi dell’impianto elettrico, sino all’idraulico, da far intervenire per problemi alle tubature. E se il danno richiede di lasciare per qualche giorno l’appartamento, niente paura: l’assicurazione provvede a prenotare e pagare l’albergo e, ove necessario, predispone anche la vigilanza al contenuto dell’abitazione.

A seguire i costi indicativi delle garanzie previste dalle polizze per matrimoni:

Copertura Massimale Premio
Annullamento cerimonia 15.000 € 180 € ca.
Responsabilità civile matrimonio 100.000 € 12 € ca.
Tutela giudiziaria 15.000 € 12 € ca.
Annullamento viaggio luna di miele 7.000 € 60 € ca.
Assistenza Sposi 25.000 € 12 € ca.
Assistenza casa 15.000 € 12 € ca.
Garanzia perdita Lavoro reddito netto familiare: 2.500 euro/mese 90 € ca.
Totale 380 € ca.

  A questo punto non resta che dire… evviva gli sposi!

RPC Revisione Piegatrici Cesoie

Scritto da RPC Piegatrici il . Pubblicato in Aziende, Industria

R.P.C. Costruttori di certezze. Costruttori di presse piegatrici. Esperienza decennale nel campo delle presse piegatrici e cesoie. R.P.C. offre anche la possibilità di revisionare presso il proprio stabilimento le piegatrici usate e cesoie usate rimettendo a nuovo macchine anche di 30 anni fa e offre il servizio di assistenza tecnica sulla pressa piegatrice.

RPC Piegatrici | Presse Piegatrici, Pressa Piegatrice, Costruttori Produzione macchine per Lamiera.

R.P.C. Revisione Piegatrici Cesoie s.r.l. nasce nel Settembre 2008
ed è composta da una squadra di quattordici tecnici Ex-Schiavi e Mecos con esperienza decennale nel campo delle presse piegatrici e cesoie. Oggi è un laboratorio artigiano di piegatrici per lamiera, un partner che punta alla qualità e alle tecnologie innovative. Il supporto costante alle problematiche del cliente e il servizio post vendita sono i nostri valori aggiunti alla passione che mettiamo nel costruire la nostra pressa piegatrice REACTIVA.

Il servizio di Assistenza Piegatrici e Cesoie rappresenta la nostra relazione principale con i clienti che sono una parte essenziale di tutto ciò che facciamo. Il nostro obiettivo è quello di fornire la massima qualità nell’ assistenza per mantenere le vostra operatività alla massima efficienza.
Se è necessario il supporto in loco, manderemo rapidamente un tecnico qualificato, diversamente l’assistenza telefonica fornisce un’assistenza tempestiva a fornire l’aiuto necessario quando ne avete bisogno.

MADE IN ITALY = QUALITA’ + INNOVAZIONE

Le Presse Piegatrici per Lamiera Reactiva sono progettate costruite e prodotte interamente in Italia nel nostro nuovo stabilimento di Piacenza. La padronanza totale del prodotto garantisce assistenza tecnica e supporto post-vendita veloci e specializzati.

MINOR IMPATTO AMBIENTALE

La quantità di olio idraulico è notevolmente inferiore. Molto più silenziosa rispetto ai sistemi tradizionali.

RISPARMIO ENERGETICO

Un notevole risparmio calcolato mediamente intorno al 40% in quanto i motori in fase di Stand-by sono completamente fermi riducendo al minimo la rumorosità.

INNOVAZIONE TECNOLOGICA: SISTEMA IBRIDO INTEGRATO

Data da un generatore di spinta, un innovativo sistema elettro-idraulico ibrido per il comando e la movimentazione degli assi Y1-Y2.

Per maggiori informazioni: http://www.rpcpiegatrici.com/  oppure chiamando il  +39 0523 650917 potrete parlare con un nostro tecnico specializzato.

Gioielleria: i diamanti, regalo perfetto per ogni occasione

Scritto da Caterina Rossi il . Pubblicato in Aziende, Lifestyle

Diamanti, diamanti e ancora diamanti: come non amarli? Si adattano perfettamente ad ogni look, dal più sobrio al più sontuoso, e sono perfetti sia che vogliate completare un look da giorno casual ma raffinato, sia che desideriate impreziosire un perfetto abito da cocktail o un abito da sera e dare al vostro look un aspetto sfavillante e scintillante. I diamanti sono migliori amici di una ragazza, lo cantava Marylin e come darle torto? Sono indubbiamente un classico intramontabile, un gioiello che non potrà che essere apprezzato, adorato, indossato. Se siete alla ricerca del regalo perfetto per il vostro anniversario, o volete fare un dono speciale alla vostra Lei in occasione del suo compleanno o di un altro avvenimento importante, se volete fare un regalo che duri negli anni a vostra figlia per un evento chiave nella sua giovane vita, che sia questo il diociottesimo o la festa di laurea, i gioielli con diamanti rimangono un classico che non delude mai.

Gioielli con diamanti, bellezza eterna

I gioielli con diamanti rimangono sempre fra le tipologie di gioiello più apprezzate e rinomate, un esempio di stile che dura da secoli e che continuerà, probabilmente in eterno, a impreziosire i portagioie di migliaia di donne. Ogni donna, almeno una volta nella vita, dovrebbe ricevere in dono un gioiello con diamanti. Non è necessario spendere una fortuna per acquistare un oggetto prezioso e di valore con un diamante, tutto dipende da grammatura e caratura e da caratteristiche fondamentali dei diamanti, dalla purezza al colore, dal taglio alle certificazioni internazionali. Fra i pezzi più gettonati rimagono senza dubbio gli anelli: l’intramontabile modello solitario o un anello trilogy con diamanti taglio brillante rimangono i modelli in assoluto più amati ed acquistati. Come mai? Semplice, per via della loro meritatissima posizone da leader quando si tratta di anelli di fidanzamento, fedine o qualsiasi tipogia di anello che sancisca un legame amoroso. I diamanti sono infatti proverbialmente associati all’eternità, all’amore eterno, alla purezza.

Non solo anelli: tutte le tipologie più amate di gioielli con diamanti

Ma i diamanti non sono solo perfetti per coronare ricorrenze amorose e occasioni speciali quali anniversari e fidanzamento: non solo anelli insomma, i diamanti sono perfetti per ogni tipologia di gioiello. Un classico rimane il bracciale tennis, un vero protagonisata nel mondo dei bracciali e dei gioielli per la sera. Come poi non nominare i preziosissimi collier o le più semplici ma raffinatissime collane punto luce? Ma l’utilizzo dei diamanti nella gioielleria non finsice qui: questi si sposano infatti perfettamente a qualsiasi gioiello, specialmente se già impreziosito con altre pietre o delle perle. Fra i più acquistati ed amati sono gli orecchini: che preferiate dei semplici orecchini punto luce, con un solo diamante o geometrie di diamanti più piccoli, o che desideriate optare per degli elegantissimi e sontuosi orecchini pendenti, i diamanti si sposano perfettamente con tutte le tonalità di oro e con ogni tipo di pietra preziosa: smeraldi, rubini, zaffiri, ma non solo, anche perle, nere o bianche, o qualsiasi tipologia di gemma. Insomma: chi più ne ha più ne metta!

TANARO LBERA TUTTI 2018: PARCO TANARO di ALBA (CN) 13/14 luglio 2018

Scritto da Laura Ruggeri il . Pubblicato in Musica

2 GIORNI E 21 CONCERTI LIVE. Ingresso gratuito

Tanaro Libera Tutti giunge alla quarta edizione, caratterizzata dall’hashtag #PROUDLYSUBURBAN, a ribadire l’orgoglio della provincia quale luogo carico di vigore artistico e culturale.

Musica, laboratori artistici e appuntamenti dedicati ai più piccoli sono gli ingredienti essenziali del Festival che negli anni ha raccolto un consenso crescente di pubblico, diventando un appuntamento di richiamo non solo per la provincia di Cuneo. Il tutto nella cornice naturalistica del Parco del Tanaro, riserva naturale che dalla prima edizione ospita la manifestazione.

Due palchi dedicati a svariati generi musicali animeranno la due giorni di Tanaro Libera Tutti dalle 21.00 di venerdì all’alba di domenica. Uno spazio particolare è il SUBURBAN AFTERNOON novità di questa edizione, dedicato interamente alle band del territorio, testimonianza della vivacità artistica della provincia cuneese.

Ex-Otago, Willie Peyote, Bugo, Eugenio in via di gioia, The Sweet Life Society, LNRipley sono solo alcuni degli artisti che sono stati protagonisti sul palco di Tanaro Libera Tutti nelle scorse edizioni. Quest’anno il festival propone alcuni dei nomi più interessanti della scena Indie e Rap italiana.

TANARO LIBERA TUTTI 2018

venerdì 13 luglio

APOLLO STAGE

INCANTASTORIE
LA NOTTE (vincitori critica Premio Buscaglione 2018)

BIANCO

SELTON

AVANZI DI BALERA dj set

SPUTNIK STAGE

BLACK MUSIC NIGHT

ROOTZ FLAVA

ENSI ft. Dj Mad Kid

sabato 14 luglio

APOLLO STAGE

DISH + ASTOR NOVAS

MURUBUTU

CLAVER GOLD

NINOS DU BRASIL

SPUTNIK STAGE

SUBURBAN AFTERNOON

Festival delle band del territorio

MAY DAY
ENDLESS FALL

JOHN BOY WALKER AND THE GIBAS

XYLEMA

JOE

ELETTROPOP STAGE

LIEDE

ELSO

LE MANDORLE

TI AMO dj set

AFTER PARTY

DEMONOLOGY Hi-Fi (Max Casacci e Ninja from Subsonica)

____________________________________

ALTRI EVENTI

TANAREIDE
Iperviaggio sul fiume «Tonante»

Tavola rotonda sul fiume Tanaro:
gli asteroidi e la zattera, la pesca e canapa. Il Tanaro come via d’acqua e linea di confine, tra valorizzazione e abbandono.
In collaborazione con Lacasarotta e Chiamatemi Ismaele

LETTURE FENOGLIANE

in collaborazione con il Centro Studi Beppe Fenoglio, reading di alcuni dei passaggi più significativi dell’opera dell’autore albese

SPETTACOLO DI BURATTINI

la compagnia Burattinarte porta al festival, per la quarta volta consecutiva, il proprio teatro di figura, che ha suscitato notevole successo nelle edizioni precedenti, grazie anche ad ospiti internazionali

FIUME DI PAROLE

Laboratorio di scrittura fluviale a cura del collettivo letterario Chiamatemi Ismaele

PATROCINI E PARTNER

Comune di Alba

Fondazione CRC

COME ARRIVARE

IN AUTO

Da Torino: Torino-Savona (SP29) fino ad Alba

Da Cuneo: SS231 fino ad Alba

Da Milano: A7 fino a Tortona, E 70 fino ad Asti, A 33 fino ad Alba

Da Genova: E25 fino ad Alessandria, E 70 fino ad Asti, A 33 fino ad Alba

PARCHEGGIO

Limitrofi all’area disponibili tutti i parcheggi cittadini

IN TRENO

Da Torino PS: un treno ogni ora fino alle 19.35

Da Cuneo: Due treni l’ora, con cambio a Carmagnola o Cavallermaggiore, fino alle 19.25

Da Milano: cambio a Torino PS

Da Genova: cambio a Torino Lingotto

CAMPEGGIO

Campeggio allestito all’interno del parco che ospita la rassegna, all’interno di una struttura sportiva comunale che garantisce docce e servizi igienici.

CONTATTI e SOCIAL

Sito Web: www.tanaroliberatutti.com

Facebook: facebook.com/tanaroliberatutti

Instagram: instagram.com/tanaroliberatutti