Archivio per febbraio, 2018

Infissi e Serramenti by Torino Finestre

Scritto da Francesco Torino il . Pubblicato in Aziende, Casa e Giardino, Nuovo Sito Web

Torino Finestre® (marchio registrato e tutelato dal Ministero dello Sviluppo Economico) è l’azienda specializzata nella fornitura all’ingrosso e al dettaglio di serramenti, infissi, finestre, porte blindate, porte interne realizzate e assemblate con le più avanzate tecnologie al mondo.

Dopo mesi di duro lavoro, è finalmente online il nostro sito web rivisitato nei contenuti e nella veste grafica, che faciliterà la vostra scelta stando comodamente seduti sul divano di casa. Collegandovi al portale, avrete la possibilità di visualizzare i migliori infissi e serramenti suddivisi per materiale e caratteristiche. Scegli con fiducia infissi, serramenti e finestre in PVC, in legno, in alluminio o combinando materiali per ottenere prodotti ancora più performanti. In questo modo otterrai sicuramente dei veri benefici per te e la tua famiglia: Il vero risparmio non avviene nel momento in cui si acquista una finestra, ma a lungo andare durante il suo utilizzo. In questo modo, il prodotto apporterà il risparmio considerevole desiderato per quanto riguarda il consumo di energia. Non solo troverai offerte imbattibili sui migliori serramenti sul mercato, ma anche offerte a prezzi fabbrica su porte blindate, tende da sole e sconti del 50% su tutte le porte interne.

Cosa aspettate? Venite a trovarci su https://www.torinofinestre.it/ e in particolare nella nuova sezione dedicata agli infissi https://www.torinofinestre.it/infissi-serramenti.

Add-on piratato di WordPress trasforma siti in dispenser di malware

Scritto da Andrea Bianchi il . Pubblicato in Aziende, Informatica, Internet, Tecnologia

Gli analisti G DATA analizzano una backdoor che viene diffusa con moderne tecniche SEO.

Bochum (Germania) – Tra gli strumenti utilizzati nella creazione di siti web, WordPress è sicuramente uno dei CMS (content management system) più noti e impiegati. Le numerose estensioni disponibili permettono di creare pagine web facilmente pur non disponendo di buone capacità di programmazione. È comunque importante prestare attenzione nello scegliere i plugin.

L’idea di creare il proprio sito internet è associata ad un’ingente quantità di lavoro manuale. La strumentazione moderna lo rende invece un gioco da ragazzi –innumerevoli i layout già “pronti all’uso” nei quali bisogna solo aggiungere testo e immagini. Molte estensioni per WordPress sono gratuite, mentre altre sono a pagamento. Un webmaster attento ai costi cerca di evitare al massimo questo genere di spese. Nel caso evidenziato in questo report, i criminali mirano a colpire i numerosi utenti WordPress che desiderano avvalersi di template gratuiti, ecco come.

Trappola gratuita?

Alcune tipologie di temi a pagamento sono molto più utilizzate di altre e non stupisce che sul web se ne possano trovare anche di piratate. Parte di queste copie contraffatte vengono fornite con “add-on” nascosti che possono creare non pochi problemi al webmaster poiché in grado di trasformare le pagine web in distributori di malware, ovviamente del tutto all’oscuro dell’amministratore del sito.

Ottimizzazione dei motori di ricerca aka SEO

Chiunque sia in possesso di un sito web desidera essere il primo sui motori di ricerca. I risultati presentati su Google si basano su diversi criteri, uno dei quali, oltre all’impiego delle giuste keyword, è la frequenza con cui la pagina valutata viene menzionata da altre pagine. Alcune società assumono uno o più dipendenti con il compito di applicare la miglior strategia per far apparire il sito il più in alto possibile nei risultati delle ricerche. Questa attività è chiamata ottimizzazione dei motori di ricerca (Search Engine Optimization – SEO). Strategie adottate anche dai cybercriminali, esistono infatti alcuni template WordPress contraffatti che integrano tecniche SEO per incrementare la distribuzione di codice malevolo, come l’ultima evoluzione della backdoor Wp-Vcd, che una volta installata su WordPress crea automaticamente un account amministratore nascosto che consente all’hacker di accedere alla piattaforma quando più gli aggrada e, per esempio, postare malware sul sito compromesso a propria discrezione.

In primo acchito la backdoor è stata riscontrata scaricando il tema ExProduct v1.0.7 dal sito “hxxp://downloadfreethemes.download” che ospita numerosissimi template WordPress (al momento dell’analisi 32.200) piratati. Ulteriori analisi hanno rivelato quanto l’autore fosse proattivo nel posizionare al meglio il template sui motori di ricerca e quanto l’algoritmo di Google sia passibile di raggiro.

Ulteriori informazioni sull’analisi

Ulteriori informazioni e dettagli tecnici su diffusione e funzionamento della backdoor sono contenute nel whitepaper reperibile in lingua inglese al link https://file.gdatasoftware.com/web/en/documents/whitepaper/G_Data_Whitepaper_Analysis_Wp_vcd.pdf

Uomo avvisato mezzo salvato

Fino a quando le persone riporranno cieca fiducia in qualunque sito web venga loro proposto, saranno potenziali vittime e ciò non cambierà in tempi brevi. Agli occhi di moltissime persone i servizi di ricerca e di posta elettronica che Google eroga da anni sono estremamente affidabili. I criminali lo sanno bene e sfruttano la situazione, riuscendo a posizionare ottimamente persino applicazioni quali “paypal generator v1.0” o “Facebook hacker v2.3 updated” nei risultati dei motori di ricerca. Il team GDATA raccomanda di prestare attenzione ai contenuti per evitare di cadere nel mirino dei criminali online.

G DATA

Fondata nel 1985 a Bochum, G DATA vanta una storia di oltre trent’anni nella lotta e prevenzione contro le minacce informatiche ed è uno dei principali fornitori al mondo di soluzioni per la sicurezza IT, insignite di numerosi riconoscimenti per la qualità della protezione fornita e l’intuitività d’uso.

G DATA produce e commercializza soluzioni di sicurezza totalmente aderenti alle normative europee sulla protezione dei dati. Il portafoglio prodotti G DATA comprende soluzioni di sicurezza per le imprese, dalle micro alle grandi aziende, e applicazioni rivolte all’utenza consumer.

Partner tecnico di Ducati Corse per la MotoGP, G DATA ha il compito di proteggere i sistemi IT di pista del team Ducati. L’azienda patrocina altresì il Teatro Comunale di Bologna e diversi eventi volti all’accrescimento culturale e all’aggregazione sociale tra cui mostre e corsi presso istituti scolastici per favorire un uso consapevole del web e dei social media.

Ulteriori informazioni su G DATA e sulle soluzioni di sicurezza sono consultabili sul sito www.gdata.it

Lombardia Speciale ripresa economica come la percepiscono i cittadini lombardi

Scritto da DailyFocus il . Pubblicato in Economia

Come i cittadini lombardi stanno vivendo questa particolare fase storica?

Come percepiscono la situazione socio-economica, il clima sociale, le prospettive del paese? Vivono lo stesso sentiment o emerge qualche differenza rispetto ai cittadini del resto d’Italia?

Lombardia Speciale intende offrire alcuni spunti di riflessione su questi temi di stringente attualità a partire da un’analisi di scenario elaborata da SWG e Polis Lombardia, uno studio costruito sulla base di dati rilevati nel periodo maggio – dicembre 2017 e di dati di archivio.

la-ripresa-economica-oggi-il-sondaggio-di-lombardia-speciale


SITUAZIONE SOCIO-ECONOMICA

Il primo set di dati oggetto di analisi è quello sulla situazione socio-economica generale, che raccoglie ed evidenzia una percezione dei cittadini lombardi generalmente migliore rispetto al dato nazionale.

In particolare il 65% definirebbe la sua situazione finanziaria soddisfacente (contro il 45% a livello nazionale); il 64% ritiene la qualità della sua vita complessivamente uguale o migliore rispetto a quella di un anno fa (dato nazionale 59%); il 63% ritiene complessivamente che la sua condizione sociale negli ultimi anni sia rimasta la stessa o sia migliorata (dato nazionale 56%); e infine il 49% esprime la paura di perdere il proprio posto di lavoro (dato nazionale 59%).

LE PROSPETTIVE DEL PAESE
Da segnalare anche ciò che emerge da un affondo più generale sulle prospettive del paese, che per il 73% dei lombardi l’Italia sta vivendo una fase di regressione (contro il 76% a livello nazionale).
Significative sono le fratture sociali più vissute nella quotidianità dai cittadini lombardi: onestà – furbizia, ricchezza – povertà, equità – diseguaglianza, lavoro stabile – lavoro flessibile sono le principali, in tutti i casi comunque inferiori rispetto ai dati nazionali.

Infine vanno sottolineati i dati relativi agli interventi ritenuti necessari per rimettere in moto il paese, che vedono il taglio serio delle imposte come prima richiesta dei lombardi (+4% rispetto al dato nazionale), seguito dall’equità sociale e dal taglio della spesa pubblica.

FonteLombardia Speciale

Italcenter risolve i tuoi problemi di caduta capelli con tricopigmentazione, protesi e molto altro!

Scritto da mybookmarkservice il . Pubblicato in Aziende, Beauty & Wellness

Italcenter è il centro tricologico di Como che mette a disposizione un’equipe di medici specializzati per risolvere problemi di capelli come caduta, calvizie, diradamento, cicatrici con tricopigmentazione, trapianto di capelli e altre tecniche innovative.

Caduta di capelli, diradamenti, stempiature, calvizie, alopecia e problemi relativi a cute e capelli possono creare molto disagio ai soggetti che ne soffrono, con conseguenti cali di autostima e depressione.
Queste problematiche colpiscono un’alta percentuale di individui di sesso maschile e, a discapito di quanto si pensi, anche un buon numero di individui di sesso femminile.
Italcenter è il centro tricologico di Como che grazie a tecnologie innovative, una squadra di medici e professionisti qualificati e un’esperienza ultratrentennale, è in grado di risolvere qualsiasi problema relativo a cute e capelli proponendo soluzioni personalizzate come tricopigmentazione, trapianto di capelli, protesi e molto altro.

tricopigmentazione

Trapianto di capelli? Ci pensa Italcenter

I professionisti di Italcenter eseguono con maestria ed esperienza trapianti di capelli con procedura FUE o Strip: la prima soluzione consiste nel prelevare singole unità follicolare che verranno successivamente reimpiantate nelle aree diradate, la seconda prevedere il prelievo di un lembo di cute dalla zona nucale che verrà poi sezionata formando unità follicolare da 1 a 4 capelli.
Il trapianto di capelli è uno degli interventi di chirurgia estetica più eseguiti ed è consigliato a uomini e donne che lamentano un certo grado di diradamento, mentre è sconsigliato in determinate situazioni, ad esempio a individui con cuoio capelluto affetto da malattie come alopecia cicatriziale o alopecia totale, se esistono difetti di coagulazione o in presenza di diabete.
Non vi è alcun limite d’età, l’80% dei pazienti ha un’età compresa tra i 25 e i 40 anni.

Non solo trapianto, scopri le protesi di capelli di Italcenter

Italcenter offre un ampio assortimento di protesi di capelli, extension, infoltimenti di assoluta qualità, in capelli veri o sintetici.
Le protesi e le parrucche di Italcenter sono traspiranti, anallergiche, leggere e di una perfezione estetica notevole, risultando così confortevoli e naturali.
Lasciati consigliare dagli esperti di Italcenter, prenota la tua visita conoscitiva e scopri la soluzione personalizzata adatta ai tuoi problemi di capelli. Ritrova il sorriso, con Italcenter!

orologio bering uomo: stile e design classico per un uomo

Scritto da Caterina Rossi il . Pubblicato in Aziende, Lifestyle, Moda

Quale migliore regalo per il tuo partner che un orologio bering uomo? Elegante, pratico, comodo, perfetto per ogni situazione! Il marchio danese garantisce precisione, qualità e affidabilità!

Dallo stile classico non delude proprio nessuno!  Il design è minimale ed essenziale, colpisce immediatamente! Il marchio è danese, Bering produce orologi di qualità con prodotti di qualità! Soddisfa qualunque esigenza!  Fa davvero un bell’effetto al polso!

Avanguardia ed eleganza, stile e precisione, caratterizzano l’orologio Bering per uomo. Vediamo insieme le sue caratteristiche.

Il design è danese, la precisione è al quarzo!

Bering è un marchio danese, un’azienda recente che lavora nel settore orologeria e offre il meglio ai suoi clienti. Perché si chiama così? Bene il marchio deriva dal nome dell’ esploratore che per primo raggiunse l’Alaska.   Lo stile classico si rispecchia anche nel suo funzionamento, infatti l’orologio Bering ha un movimento al quarzo, il quadrante

Il funzionamento dell’orologio Bering è molto semplice e intuitivo. La sua tecnologia è affidabilissima! Sarai sempre puntualissimo ai tuoi appuntamenti o alle cene di lavoro sarai il primo ad arrivare! Spaccherai il secondo. La precisione di questo orologio deriva dal movimento al quarzo, che a differenza dell’orologio meccanico che può avere un’oscillazione di 6 secondi al giorno. L’oscillazione di errore per un orologio al movimento al quarzo può esse di 0,02 secondi il che  è nulla paragonato alla differenza di quello meccanico. La qualità e la precisione lo caratterizzano. Il movimento quarzo, manca di molla è soggetto a meno usura dell’orologio automatico, il ruotismo va comunque lubrificato.

Lo stile sobrio e classico, impossibile stancarsi! L’orologio Bering per uomo è un prodotto riconoscibile per due punti: la maglia milanese (stretta) elegantissima e pratica del bracciale e il vetro zaffiro del quadrante, materiale resistentissimo ai graffi.

Eleganza e stile al tuo polso!

L’orologio Bering si presenta benissimo al polso! Non è troppo vistoso o eccentrico, lo stile classico e un design pulito e minimal lo caratterizzano. Il cinturino e il quadrante- materiali

La cassa degli orologi bering per uomo, è elegantissima e il braccialetto in acciaio inossidabile lucente e luminoso lo renderà un accessorio più che un semplice orologio. Vari sono i modelli in commercio, che soddisfano qualunque tipo di esigenza. Bering utilizza la ceramica hi-tech, il carbonio e il titanio insieme, per creare un prodotto all’avanguardia e di altissimo design.

La maglia del bracciale è la milanese, questo lo rende un prodotto Bering. Questa sua peculiarità  ne identifica il marchio.  La collezione in ceramica si presenta molto elegante, i toni sono quelli del grigio, il quadrante è in carbonio e la lunetta in ceramica. Nella lunetta si leggono chiaramente, data, giorno, 24 ore, multifunzione.

Avanguardia e precisione, eleganza e stile classico al polso! Dai un’occhiata alla collezione e scegli quello che più ti piace tra i diversi modelli!

Lo stile è classico, ma le prestazione promettono avanguardia e tecnologia. Come i  materiali con cui è prodotto cioè titanio o carbonio. L’estetica è promettente di un orologio di qualità e comodità.

Di orologi Bering uomo ce n’è davvero per tutti i gusti!

3CX aiuta Avignon Tourisme a decollare

Scritto da Andrea Bianchi il . Pubblicato in Aziende, Informatica, Tecnologia, Turismo

Con un numero di dipendenti che a seconda della stagione varia di 70 unità, diverse sedi dislocate nella città e l’esigenza di erogare un servizio d’eccellenza ai viaggiatori, Avignon Tourisme ha selezionato la piattaforma UC completa di 3CX per rinnovare la propria infrastruttura telefonica, ormai non più in grado di soddisfare le esigenze dell’ente.

Cipro – Quale località con una storia di secoli e ricca di monumenti, Avignone, città della Francia sudorientale, pullula di turisti di provenienza internazionale. Che si visiti il Palazzo dei Papi o che si sia diretti per lavoro al Centro Congressi Internazionale del Parco delle Esposizioni, si può sempre contare sugli uffici di Avignon Tourisme, che si occupa della gestione e della manutenzione di tutti i siti caratteristici di Avignone ed offre ai turisti l’assistenza necessaria per godere appieno di tutte le meraviglie che questa città ha da offrire.

Tuttavia, gestire il patrimonio culturale di Avignone utilizzando un sistema telefonico altrettanto datato si stava rivelando un compito decisamente arduo. Avignon Tourisme conta tra le 130 e le 200 persone a seconda della stagione e per crescere in termini di efficienza economica e operativa, necessitava di rinnovare la piattaforma per le telecomunicazioni con un sistema all’avanguardia, che favorisse la mobilità degli operatori e soprattutto assicurasse la massima flessibilità nell’implementazione di interni aggiuntivi nella sede centrale e nelle sedi remote e facilitasse la gestione delle linee telefoniche a disposizione dell’ente.

Pascal Borel, responsabile dei sistemi informativi di Avignon Tourisme conferma: “La nostra infrastruttura telefonica constava di un centralino per ogni singola sede, con tutti i costi di noleggio, per le conversazioni e la manutenzione di sistemi separati che ciò comportava. Peraltro il sistema non supportava le moderne funzionalità delle Unified Communications”.

Dopo aver passato in rassegna numerosi altri sistemi, Pascal Borel scoprì che 3CX offriva la soluzione in grado di soddisfare tutte le esigenze della sua organizzazione, che oggi si avvale di connettività Internet in fibra ottica e 20 linee telefoniche tramite SIP trunk con un enorme risparmio sui costi per le chiamate tra le sedi e verso l’esterno. L’ente impiega oltre 100 telefoni IP Snom, telefoni Cisco e 3CX client per smartphone per gli operatori stagionali e quelli sul campo. Per Avignon Tourisme era altresì importante poter assegnare linee telefoniche con un click a qualsivoglia sede a seconda del fabbisogno, impostare centralmente in pochi minuti le code di chiamata più efficaci per offrire ai turisti un servizio d’eccellenza, grazie al 3CX call flow designer integrato e gestire centralmente la configurazione del sistema per poi trasmettere via autoprovisioning tutte le impostazioni ai terminali dislocati nelle differenti sedi.

Installazione senza interruzione del servizio a garanzia di un completo rinnovamento del sistema

Nel mondo del turismo il servizio clienti è la chiave del successo. Anche per questo Pascal Borel era consapevole che la transizione a 3CX doveva essere implementata senza interrompere l’operatività degli utenti, evitando downtime che si sarebbero ripercossi sui viaggiatori. Dato che 3CX gira sui più comuni sistemi operativi, sia l’installazione sia l’impiego pratico risultano particolarmente semplici. E grazie all’intuitività di utilizzo della soluzione 3CX, non fu necessario sottoporre il personale di Avignon Tourisme ad alcun training.

La trasformazione tecnologica di Avignon Tourisme

Grazie a 3CX e all’impiego della telefonia VoIP via SIP Trunk, Avignon Tourisme ottenne immediati benefici, a partire dalla dismissione di centralini e all’azzeramento dei costi di leasing e manutenzione. Secondo Borel, l’impiego della piattaforma UC di 3CX ha assicurato na necessaria flessibilità per la configurazione e l’utilizzo della telefonia, restituendo alla società il pieno controllo del proprio sistema telefonico. Il personale riconobbe anche un miglioramento in termini di mobilità tra i diversi siti, incluse le località più remote.

*.*

Chi è 3CX (www.3cx.it)

3CX sviluppa un centralino telefonico IP software e open standard in grado di rinnovare le telecomunicazioni e di rimpiazzare i centralini proprietari. 3CX taglia i costi telefonici ed aumenta la produttività e la mobilità aziendale. Le soluzioni 3CX sono commercializzate esclusivamente attraverso il canale.

Grazie alla webconference basata su WebRTC integrata nella soluzione, ai client per Mac e Windows ed alle app per Android, iOS e Windows phone, 3CX offre alle aziende una piattaforma completa per le Unified Communications pronta all’uso.

Oltre 50.000 clienti nel mondo hanno scelto 3CX, compresi, Boeing, McDonalds, Hugo Boss, Ramada Plaza Antwerp, Harley Davidson, Wilson Sporting Goods e Pepsi. Presente su scala globale tramite la sua rete di partner certificati, 3CX ha sedi in U.S.A., Inghilterra, Germania, Hong Kong, Italia, Sud Africa, Russia e Australia.

FORPEN: online il nuovo catalogo per la P/E 2018

Scritto da webpress il . Pubblicato in Lifestyle, Moda, Nuovo Sito Web

Il marchio italiano che propone abbigliamento per l’uomo e la donna che cercano uno stile informale e di tendenza lancia il nuovo catalogo online!

Forpen nasce nella provincia di Padova nel 1973 come azienda produttrice conto terzi di maglieria. Nel 1990 sceglie di lanciarsi nel mondo della moda realizzando un catalogo completo di abbigliamento per donna e qualche anno dopo e visto il successo raggiunto, propone capi anche per uomo.

Ad oggi l’azienda veneta conta 21 punti vendita tra Veneto e Lombardia ed un nuovo store online in cui acquistare tutta la collezione. Tutti i capi proposti da Forpen sono realizzati con materiali di qualità “Made in Italy” per offrirvi un prodotto resistente e garantirvi un rapporto qualità/prezzo molto interessante.

In questi giorni Forpen propone i nuovi capi per la stagione primaverile: pezzi dai colori pastello da combinare tra loro, per creare outfit sempre originali e versatili. Dal chiodo in ecopelle giallo fluo alla camicia in voilè, dal pantalone con le pences alla ciabattina metallizzata stile Gucci potrete trovare tanti capi unici da abbinare tra loro creando un vostro stile personale. Ogni scheda prodotto è corredata di foto utili a capire la vestibilità, di composizione del tessuto, di taglie e colore disponibile.
Nel blog di Forpen troverete consigli utili sulla scelta dei capi più interessanti. I modelli si adattano perfettamente a tutte le taglie e alle esigenze più disparate.
Scoprite subito le proposte Forpen!

Ransomware: come proteggersi e cosa fare in caso di attacco

Scritto da Andrea Bianchi il . Pubblicato in Aziende, Informatica, Internet, Tecnologia

A fronte del rapido incremento dei ransomware per le aziende è di vitale importanza difendersi e sapere cosa fare in caso di attacco. Il primo passo è non cadere nella trappola del ricatto.

Se ad un furto di dati segue un attacco ransomware, è buona cosa non seguire l’esempio di Uber. La nota società americana non ha solo confermato oltre un anno dopo il misfatto di essere stata vittima di un furto di dati ma ha persino pagato agli hacker $100.000 di riscatto.

Picco di attacchi ransomware e riscatti alle stelle

Ciò che ha fatto Uber è sicuramente l’esempio migliore di cosa non fare nel caso in cui si dovesse subire un attacco soprattutto a fronte della crescita esponenziale del malware. Basta tornare agli avvenimenti dello scorso maggio. Il ransomware WannaCry aveva infettato diverse centinaia di migliaia di computer di tutto il mondo rendendo i file illeggibili. Per poterli ripristinare, un messaggio sullo schermo intimava il pagamento di un riscatto pari a $300 in Bitcoin, che sarebbe raddoppiato nel giro di qualche giorno in caso di mancato pagamento.

L’elenco di malware simili a WannaCry è lungo. Tra i ransomware in circolazione i più noti sono Cryptowall, TeslaCrypt, Locky Ransomware, Cerber Ransomware, CTB-Locker e Petya / Not Petya. L’incremento significativo della diffusione dei ransomware negli scorsi anni è altresì indice dell’accresciuto livello di rischio per gli utenti. A ciò si aggiunge quanto rilevato da Symantec negli Stati Uniti in uno studio pubblicato nell’aprile dello scorso anno: anche le aspettative degli hacker tendono ad aumentare, nel 2015 i ransomware esigevano un riscatto medio di $294 per dispositivo, nel 2016 si superava la soglia dei $1000, un importo medio confermato di recente anche da McAfee.

Rischio ransomware: grossa preoccupazione per il mondo business

Un rischio di questo calibro non può restare incontrollato. Secondo uno studio di Intermedia, questo tipo di cyberattacco viene considerato dalle aziende come la seconda minaccia più temibile (29%), preceduto solo dal malfunzionamento dell’hardware (30%). Una ricerca condotta da Osterman Research ha evidenziato che il 54% delle aziende operanti nel settore finanziario teme estremamente questo genere di minacce, mentre le aziende di trasporti figurano all’ultima posizione con un 26%.

Non meraviglia che comunque che i ransomware spaventino le aziende a livello globale: il costo annuale di questi ransomware è salito dai 325 milioni di dollari del 2015 ai 5 miliardi del 2017.

In che modo proteggere la propria azienda dai ransomware?

Esistono misure di sicurezza di base, tra cui aggiornare regolarmente i sistemi nel tempo, impiegare software antivirus di nuova generazione, non aprire allegati sospetti o messaggi da sconosciuti, e fare di tanto in tanto back-up verso un disco esterno, che sia rimovibile o cloud. Qualora queste precauzioni non vengano messe in atto o si rivelino insufficienti: non pagare! Cedere ai ricatti degli hacker non fa altro che incentivare queste pratiche illegali. Sfortunatamente non tutti prendono a cuore questa raccomandazione. La ricerca Intermedia rivela che il 59% degli impiegati di società con oltre 1000 dipendenti vittima di ransomware, pagano loro stessi il riscatto. Tuttavia, nonostante il pagamento, una vittima su cinque non riesce a recuperare i dati cifrati.

Cosa fare nel caso di un attacco ransomware

In presenza di un ransomware le aziende possono applicare diverse misure:

  • Disconnettere i sistemi dalla rete per limitare la contaminazione
  • Lasciare accesi i computer e non cercare di riavviarli; si potrebbero perdere informazioni utili all’analisi dell’attacco
  • Informare il responsabile della sicurezza della società
  • Scoprire il nome del ransomware (una versione datata potrebbe avere un antidoto per recuperare i file). Per riuscire a farlo bisogna andare sul sito nomoreransom.org e scaricare lo strumento di decriptazione disponibile per alcuni tipi di ransomware
  • Tentare di ripristinare i dati utilizzando sistemi di back-up automatici di qualche sistema operativo o tramite il proprio sistema di back-up
  • Recuperare i file da un servizio di stoccaggio dati come Dropbox nel caso in cui il computer fosse stato sincronizzato con questo genere di servizio

Gli attacchi ransomware spesso bypassano tipologie convenzionali di protezione impiegate sulle singole postazioni di lavoro e possono andare a buon fine nonostante in azienda si tengano corsi sulle best practice di sicurezza. Stormshield Endpoint Security, con i suoi meccanismi di hardenizzazione dei sistemi operativi, offre una protezione proattiva di alto livello contro le attuali minacce digitali.

Chi è Stormshield – www.stormshield.eu

Stormshield sviluppa soluzioni di sicurezza end-to-end innovative per la tutela di reti (Stormshield Network Security), workstation (Stormshield Endpoint Security), e dati (Stormshield Data Security). Certificate ai più alti livelli in Europa (EU RESTRICTED, NATO, e ANSSI EAL4+), queste soluzioni affidabili di nuova generazione assicurano la massima protezione delle informazioni strategiche. Le soluzioni Stormshield sono commercializzate attraverso una rete commerciale costituita da distributori, integratori e operatori di canale o telco e sono implementate presso aziende di qualsiasi dimensione, istituzioni governative e organizzazioni preposte alla difesa in tutto il mondo

#aModenaStory: Gruppo Fini è sempre più social con Garage Raw e il primo fotoromanzo Instagram

Scritto da BorderlineAgency il . Pubblicato in Alimentari e Bevande, Aziende, Fotografia

È nato il primo romanzo fotografico a puntate su che racconta in modo del tutto inedito una storia ambientata a Modena.

#aModenastory è un progetto che nasce da un’idea originale dell’agenzia Garage Raw e dal Gruppo Fini che ha avuto il coraggio di dargli carta bianca su questa attività e di credere in questa strategia di comunicazione innovativa.
Da pochi giorni sul profilo Instagram @nonsolobuono è possibile seguire il primo racconto fotografico a puntate mai realizzato da un’azienda. La trama, i personaggi e le loro conversazioni sono opera di Eliselle, giovane scrittrice modenese.

Scatto dopo scatto e sfruttando anche tutte le potenzialità di interazione fornite dalle Stories di Instagram, gli utenti del social network possono seguire la storia di Matilde, giovane fotografa che vive a Modena e le sue avventure e disavventure che si intrecciano con quelle di tanti altri personaggi fra i luoghi più caratteristici della città emiliana.

Nel racconto sono presenti tutti gli aspetti principali del classico romanzo rosa d’appendice: la divisione della narrazione in brevi episodi, l’attesa e la suspense per gli sviluppi della vicenda, la semplicità della fruizione su un mezzo popolare di massa. Tutto questo però declinato con i linguaggi tipici di oggi e in particolare di Instagram, il social network che sta crescendo di più in Italia in questo momento.

La caratteristica distintiva di questa iniziativa di comunicazione è che gli eroi della storia sono i clienti non i brand, infatti i prodotti di Fini e Le Conserve della Nonna compaiono solo marginalmente in alcune scene del racconto fotografico, ma non vincolano in alcun modo la narrazione. #aModenaStory è pensato appositamente per il target Instagram, tendenzialmente refrattario ai contenuti pubblicitari tradizionali, ma anche particolarmente incline all’interazione. Il racconto #aModenaStory si svilupperà per tutto il 2018 e permetterà ai follower di appassionarsi alle vicende, d’interagire direttamente con i personaggi, ‘tifare’ per loro o anche criticarli un po’ come avviene per i famosi “instagrammes” presenti sulla piattaforma.

Il Gruppo Fini ha scelto ancora una volta di coinvolgere Modena nelle sue iniziative marketing: in questo caso la città emiliana, con i suoi luoghi e i suoi personaggi, è la cornice dove si sviluppa l’intera vicenda che infatti ha ricevuto anche il Patrocinio del Comune. Questa originale iniziativa s’inserisce in un percorso di posizionamento di marketing già tracciato per i due brand del Gruppo e in una  precisa strategia di comunicazione iniziata tre anni fa con la nascita del magazine online www.nonsolobuono.it che racconta l’Emilia Romagna traendo spunto dalle curiosità sulle tradizioni in cucina, dalle tipicità del territorio e dalla straordinaria ricchezza culturale di questa regione.

https://www.instagram.com/nonsolobuono/

Gruppo Fini SpA Sede sociale: Via Confine, 1583 41017 Ravarino (MO); Amministrazione: Via Albareto, 211 41122 Modena info@nonsolobuono.it – www.nonsolobuono.it
Ufficio Stampa – Borderline – Via Parisio 16 – 40137 Bologna Tel. 051 4450204 Fax 051 6237200 – Communication Manager & P.R Matteo Barboni – 349 6172546 m.barboni@borderlineagency.com

Master in osteopatia a Milano? Scopri come ottenerlo con ICOM College!

Scritto da mybookmarkservice il . Pubblicato in Aziende, Istruzione, Salute

ICOM College è la rinomata scuola di osteopatia presente a Milano, Cinisello Balsamo, Torino, Busto Arsizio, Perugia, Firenze, Napoli e Catania. Offre l’opportunità di conseguire un titolo di studio riconosciuto a livello internazionale.

Sei affascinato dall’osteopatia? Pensi che raggiungere il tuo obiettivo nel settore sia troppo complicato? Credi che le scuole valide siano solo all’estero?
Conseguire un master in osteopatia a Milano da oggi è possibile, con ICOM College, la scuola di osteopatia numero uno in Italia!
Grazie alle sue 8 sedi presenti su tutto il territorio, ICOM ti dà la possibilità di scegliere la struttura più vicina a te e seguire corsi mirati all’ottenimento dei un titolo di studio riconosciuto a livello internazionale.
Milano, Cinisello Balsamo, Torino, Busto Arsizio, Perugia, Firenze, Napoli e Catania: prenota il tuo colloquio conoscitivo e lasciati accompagnare verso il tuo futuro professionale nel mondo dell’osteopatia.

osteopatia

Cos’è l’Osteopatia?

L’Osteopatia si occupa principalmente dei problemi strutturali muscolo-scheletrici a cui possono associarsi alterazioni funzionali degli organi e del sistema cranio sacrale.
Grazie ai principi su cui si basa, l’osteopatia è indicata a persone di tutte le età e in particolari situazioni come in gravidanza.
E’ una disciplina efficace per arginare e risolvere problematiche e disturbi che affliggono l’individuo e che possono impedire di condurre una vita serena come cervicalgie, lombalgie, sciatalgie, artrosi, discopatie, cefalee, dolori articolari e muscolari da traumi, alterazioni dell’equilibrio, nevralgie, stanchezza cronica, affezioni congestizie come otiti, sinusiti, disturbi ginecologici e digestivi.

Osteopatia a Milano? Scopri ICOM College

Non conosci ancora ICOM College? Cosa aspetti, scopri cosa ti offre la rinomata scuola di osteopatia! A Milano e in altre 7 grandi città trovi la realtà formativa in ambito osteopatico più grande in Italia.
ICOM College mette a disposizione un team di docenti esperti e qualificati, diverse tipologie di corsi, strutture dotate di tutti i comfort e tecnologie per aiutarti a conseguire la laurea in osteopatia, titolo riconosciuto in Italia e all’estero (secondo le normative nazionali).
Scegli tra Mix Mode e Full Time, le due proposte formative di ICOM e immergiti in un luogo fatto di aule didattiche, aree cliniche per la pratica, aree verdi, spazi per lo sport e il tempo libero, bar e mensa, il tutto racchiuso in un’elegante e raffinata struttura in stile college inglese.
Osteopatia + Scuola = ICOM College, prenota un colloquio e intraprendi il tuo cammino verso la professione dei tuoi sogni!