Archivio per 29 gennaio 2018

Gravina FIGC: Metà Serie A si schiera con il candidato della Lega Pro

Scritto da DailyFocus il . Pubblicato in Calcio

I due contendenti vedono 10 club, al momento candidatura Aic resta.

elezioni-figc-2018

Metà Serie A si schiera con Gabriele Gravina, per le elezioni della Figc.

Juventus, Inter, Roma, Torino, Fiorentina, Spal, Sampdoria, Cagliari, Sassuolo e Bologna, nell’incontro con il candidato della Lega Pro e con Damiano Tommasi, hanno espresso la loro intenzione di voto per il primo dei due, chiedendo al numero 1 dell’Aic “di fare sintesi”.

Tommasi è da parte sua intenzionato ad andare avanti con la candidatura.

Gravina conterebbe con un’alleanza sul 6% di voti dalla A, il 17% dalla Lega Pro, il 10% dagli allenatori, il 2% dagli arbitri e un 5% dalla B. L’Aic pesa per il 20%.

FONTEansa.it

Il Gruppo Norblast a SamuMetal 2018

Scritto da BorderlineAgency il . Pubblicato in Aziende, Industria

L’eccellenza nei trattamenti superficiali di Norblast è tra i protagonisti della manifestazione fieristica dedicata alle tecnologie e alle strumentazioni utilizzate nella lavorazione dei metalli.

Dal 1° al 3 febbraio il Gruppo Norblast, realtà bolognese specializzata nelle tecnologie per i trattamenti superficiali di precisione che trovano applicazione in tutti i settori dell’industria meccanica, partecipa a SamuMetal 2018, importante appuntamento professionale per il mercato delle soluzioni tecnologiche studiate per la lavorazione dei metalli.
Questa fiera rappresenta un prezioso punto di incontro internazionale per tutti i protagonisti della filiera produttiva e permette a produttori, buyer, distributori e clienti finali di incontrarsi, confrontarsi su business e strategie comuni e approfondire le tematiche più attuali del settore.
Presso lo stand 11 del Padiglione 7, Norblast presenta al mercato le ultime novità sviluppate e i progetti in corso per il 2018. In particolare, protagonista assoluta dell’attività di ricerca e sviluppo del Gruppo è la robotica.
Numerosi infatti sono i vantaggi che la lavorazione automatizzata conferisce a tutto il processo produttivo: si riducono gli sprechi di tempo, energia e utilizzo di materiale, mentre aumentano la precisione dei procedimenti, la velocità delle operazioni e la costanza del lavoro.
Oltre a questa attenzione per la robotica, SamuMetal è anche l’occasione per fare conoscere i successi della consociata Peen Service, azienda specializzata nello shot-peening che ha brevettato il processo Inox Peen® per il trattamento dei componenti in acciaio inossidabile, studiato per conferire alle superfici un ottimo aspetto estetico, un’elevata resistenza all’improntamento al tatto e la massima sanificabilità, caratteristica indispensabile per applicazioni che richiedono la massima sicurezza igienica come quelle dei settori alimentare, chimico, farmaceutico e biomedicale.
Infine, mantenendo sempre elevate l’attenzione all’evoluzione tecnologica e la ricettività verso le richieste del mercato internazionale, grazie alla costante attività di ricerca delle soluzioni più adeguate ad ogni circostanza, Norblast ha elaborato dei trattamenti legati all’additive manufacturing e alla produzione permessa dalla tecnologia delle stampanti 3D: i particolari grezzi appena usciti dal processo di stampa hanno infatti bisogno di un sistema di massima precisione per le operazioni di finitura e pulizia prima dell’utilizzo.
Con quarant’anni d’esperienza alle spalle e un inesauribile slancio di innovazione e sviluppo per il futuro, il Gruppo partecipa a SamuMetal per presentare a tutti i protagonisti del settore le numerose novità made in Norblast.

UFFICIO STAMPA: Borderline srl – Via Parisio, 16 – 40137 Bologna (IT) – T. +39.051.4450204 – press@borderlineagency.com
COMMUNICATION MANAGER & P.R.: Matteo Barboni – M. +39.349.6172546 – m.barboni@borderlineagency.com
www.norblast.it

Concorrenza sleale: la sintesi di Denis Alborino Torri

Scritto da articoli news il . Pubblicato in Aziende, Economia

Denis Alborino Torri spiega quali sono le basi legali della normativa inerente alla concorrenza sleale e ai relativi diritti di azione della Confederazione Svizzera.

Denis Alborino Torri: “LCSI protegge la concorrenza leale e la buona fede nei rapporti commerciali”

Membro degli esperti internazionalisti di Desteco SA, Denis Alborino Torri ha posto al centro delle proprie analisi la legge sulla concorrenza sleale attualmente vigente in Svizzera. Una Normativa tesa a proteggere la concorrenza, favorendo dunque l’instaurazione di rapporti di buona fede e pratiche commerciali corrette. Estesa a tutti i livelli, la protezione riguarda consumatori, organizzazioni e operatori di mercato, comprensiva degli interventi che le autorità della Confederazione possono mettere in campo. Tra le novità introdotte dalla modifica alla LCSI, entrata in vigore nell’aprile del 2012, il Presidente di Refidest Denis Alborino Torri evidenzia la possibilità per la Confederazione Svizzera, qualora siano in gioco interessi nazionali collettivi o di categoria, di intentare azioni civili e denunciare alle forze di polizia persone e aziende responsabili del mancato rispetto delle leggi in materia di concorrenza leale, rappresentata nel corso delle procedure penali e civili dalla SECO. Preclusa invece per la Confederazione la competenza sul diritto al risarcimento. Per chi è stato interessato da pratiche scorrette, è necessario infatti impegnarsi in prima persona, esigendo la restituzione per vie legali.

Denis Alborino Torri: percorso professionale

Impegnato da oltre due decenni nel campo dell’internazionalizzazione di impresa, Denis Alborino Torri opera come consulente su scala internazionale, da Londra a Lugano. Impegno che il professionista di origini liguri porta avanti attraverso il team Desteco e il circuito estero di ICA Network, società per la quale copre l’incarico di Segretario Generale. Presidente del Polo Tecnologico Innova e di Refidest SA, Denis Alborino Torri si è specializzato in materia di brevetti, international tax planning, trust, global advisory board e check up fiscale internazionale: competenze che mette in campo nei numerosi seminari a cui prende parte nelle vesti di relatore. Co-autore del libro dedicato ai trust, “Tutto lavoro e famiglia”, partecipa alla formazione dell’Organismo di Autodisciplina dei Fiduciari del Cantone Ticino, ente che fornisce assistenza ai fiduciari locali ed è stato riconosciuto ufficialmente dalle autorità elvetiche. Iscritto alle associazioni Adip e Step, è membro di diversi Consigli di Amministrazione.

Investire in oro e opportunità per il futuro

Scritto da peppino il . Pubblicato in Affari

Ma cos’è l’oro se non un metallo per il quale l’essere umano – fin dagli albori – nutre apprezzamento, ricchezza e per il quale si sono sviluppate invidia, gelosia e perfino fatte guerre. Un metallo che impreziosisce il collo di una donna, un volto, una caviglia e una mano, un simbolo di amore eterno e di benessere, un bene rifugio per mettere al riparo i risparmi di una vita di lavoro.

L’oro sul mercato può essere acquistato sotto forma di lingotti, monete, gioielli, ed è fondamentale rivolgersi a strutture specializzate e serie oltre che, specie per i lingotti e le monete, custodirlo in cassette di sicurezza anche se le banche in questo caso fanno pagare il “noleggio” della stessa con conseguente aumento dei costi mantenimento. Ci sono anche diversi broker che fanno da intermediari per l’acquisto e si occupano anche della custodia presso i loro caveau, ma massima attenzione a chi ci si rivolge per non cadere in facili truffe. Di contro è bene tenere conto che acquistando gioielli in oro si deve tenere conto che il prezzo che si paga non è solamente il costo dell’oro ma va considerata anche l’incidenza della lavorazione sul prezzo finale del bene, che rischia di essere maggiore dell’oro presente, specie se acquistato da negozi di fama mondiale e dal nome altisonante.

Vediamo allora perché conviene investire in oro. Abbiamo detto che l’oro è un bene rifugio nei momenti di incertezza sulle borse finanziarie mondiali, un bene (ad esempio un lingotto) che custodito in una cassetta di sicurezza è un qualcosa che rimane ed è materiale, ma attenzione come tutti gli investimenti può comportare qualche rischio e per questo è bene fare un po’ di chiarezza e fissare dei punti da tenere bene a mente quando si acquista oro fisico.

La valutazione dell’oro aggiornata al 25 Gennaio 2018 è di € 35 al grammo e se pensiamo che nell’agosto del 2012 era valutato sul mercato € 43,51 al grammo possiamo subito capire che è bene tenere sotto osservazione sempre il proprio investimento, a meno che non si ragioni ad un investimento sul lungo periodo, tenendo conto che ad esempio quando la borsa americana segnò nel lontano 2002 il picco più basso della sua apertura un bel – 20,96% le quotazioni dell’oro aumentarono del 23,96% . E questi sono numeri e fatti, non parole.

Transizioni di Elios / Omaggio a Giuliano Giuliani

Scritto da BorderlineAgency il . Pubblicato in Arte, Gastronomia e Cucina

Transizioni di Elios / Omaggio a Giuliano Giuliani

Luogo: ristorante Libra / ex laboratorio Elios, via Testoni 10 Bologna

Periodo: 31 gennaio 2017 > 11 febbraio 2018, orario 18.00/23.00

Mercoledì 31 gennaio > 18.00/20.00 opening e sequenza sonora

Sabato 3 febbraio Art City White Night > 18.00/24.00

Iniziativa patrocinata da: Ordine Architetti Bologna

In collaborazione con: Archivio famiglia Giuliani e Ristorante Libra

Cura e allestimento: Daniele Vincenzi / Camere Sonore
Ambientazione sonora: Maurizio Carli Moretti / Camere Sonore

Video: Aurora Toma

Ingresso: gratuito

La mostra Transizioni di Elios / Omaggio a Giuliano Giuliani (a cura di Daniele Vincenzi) ripropone uno sguardo sul lavoro artistico di Giuliano Giuliani (1924-2017), accolto all’interno degli spazi che a partire dal 1966 hanno ospitato Elios, il suo multiforme laboratorio di riproduzioni eliografiche e fotostatiche, che oggi si è trasformato nel Ristorante Libra, conservando in gran parte il clima di quegli spazi, da sempre un luogo attivo di scambio e comunicazione.

Un luogo nato nel 1966 da un pregevole progetto architettonico, che in una forma diversa vede riprendere oggi la traccia del lavoro manuale che ha sempre distinto quel laboratorio, ma anche quello artistico di Giuliani, dando spunto a riflessioni sulle mutazioni vitali delle architetture e dei suoi abitanti.

Un luogo che ha avuto sempre un occhio di riguardo verso l’arte, rispecchiando lo spirito dei tanti che qui approdavano servendosi del laboratorio, e anche grazie alla presenza dello stesso Giuliani, scultore di opere geometriche di grande formato, a volte disseminate nel laboratorio stesso.

L’esposizione di materiali di archivio dedicati alla figura di Giuliani, artista e imprenditore, propongono una rilettura dello spazio Elios, riaperto oggi con le sembianze e le attitudini della nuova attività ristorativa che ha mantenuto tratti della storia del luogo, seppur nel cambio di destinazione d’uso.

L’inaugurazione vedrà l’esecuzione di una sequenza sonora in diretta (a cura di Maurizio Carli Moretti/Camere Sonore), con brani musicali legati alla sperimentazione elettronica, in aderenza allo spirito di questa “officina Giuliani”.

 

Sito web: www.ristorantelibra.itwww.cameresonore.net

Social: www.facebook.com/LibraBologna/

 

 

Bologna, 26 gennaio 2018

Sanremo 2018: il focus di Paolo Campiglio

Scritto da articoli news il . Pubblicato in Musica, Spettacolo, TV

La gara, gli ospiti, la conduzione: le prime indiscrezioni su Sanremo 2018 analizzate da Paolo Campiglio , che parteciperà alla kermesse in programma dal 6 al 10 febbraio.

Paolo Campiglio

Sanremo 2018 in preparazione: le osservazioni di Paolo Campiglio

Cresce l’attesa per Sanremo 2018. A seguire la sessantottesima edizione del Festival della Canzone Italiana, in programma dal 6 al 10 febbraio 2018, ci sarà anche Paolo Campiglio, commentatore televisivo e musicale. Nelle ultime settimane il professionista ha dedicato sul suo blog diversi articoli sui preparativi della manifestazione, approfondendo le varie indiscrezioni pubblicate in merito. A segnare una tappa importante lo scorso 15 dicembre è stato il programma “Sarà Sanremo”, nel corso del quale il pubblico, la giuria televisiva e la commissione musicale hanno decretato i sei artisti che tra cinquanta giorni si contenderanno il titolo di trionfatore nella categoria “Nuove Proposte” insieme ai due finalisti selezionati nell’ambito di Area Sanremo. Ha suscitato molto interesse (e qualche polemica) durante la serata l’annuncio dei Venti Campioni che saliranno sul palco dell’Ariston. Tra sorprese e riconferme, l’evento affidato quest’anno a Claudio Baglioni (direttore artistico e co-conduttore) procede a vele spianate verso febbraio. Ma mancano ancora diversi tasselli. Se tra gli ospiti sembra confermata la presenza di Laura Pausini, per la conduzione si fanno insistenti le voci che vorrebbero Michelle Hunziker e Pierfrancesco Favino coadiuvare il cantautore romano. Ma al momento non c’è ancora nessuna certezza. Paolo Campiglio, che ha seguito tutte le ultime edizioni della kermesse, non mancherà di riportare sul suo blog i tasselli mancanti di un appuntamento che anche quest’anno si riconferma attesissimo da milioni di italiani.

Paolo Campiglio: carriera e interessi del Presidente di Daclé

Quelle per la musica e lo spettacolo sono passioni che Paolo Campiglio, Presidente del gruppo Daclé, coltiva da tempo in parallelo all’attività professionale. Specializzato in internazionalizzazione di impresa, il manager annovera diverse esperienze in ambito farmaceutico. Dopo una prima esperienza nello studio associato che ha fondato poco più che ventenne, entra in Carmax-Pro Srl, realtà farmaceutica dove ricopre il ruolo di Chief Financial Officer. Nel 2003 approda in Daclé SA: inizialmente Direttore Commerciale, coordina il settore esteri. Gli viene affidato il compito di consolidare il brand sui mercati già esistenti e di guidarne l’espansione in Europa Orientale. Grazie alle sue capacità, viene scelto come Vicepresidente esecutivo della Camera di Commercio Italo-Polacca. Nel gruppo cresce professionalmente arrivando a ricoprire le posizioni di Responsabile del patrimonio immobiliare e di Direttore Esecutivo della società capogruppo. Nel 2015 Paolo Campiglio viene nominato Presidente di Daclé SA: mantiene inoltre la carica di Executive Director della capofila.

Massimo Wertmuller e Michele La Ginestra al Bianconi in una grandissima prima nazionale

Scritto da Teatro Bianconi il . Pubblicato in Spettacolo, Teatro

Carbognano, 27 gennaio 2018: Quando fu svelato il cartellone di questa stagione del Teatro Bianconi era subito stato chiaro che l’appuntamento di maggiore rilievo sarebbe stato indubbiamente la Prima Nazionale di “Come Cristo comanda” di Michele La Ginestra, con la partecipazione di due straordinari attori come lo stesso Michele La Ginestra e Massimo Wertmuller e con la regia di Roberto Marafante. Ma quello che neanche la Direzione artistica del Bianconi nel suo più azzardato ottimismo poteva prevedere è stato lo straordinario successo e richiamo che tale spettacolo ha avuto ancor prima della sua messa in scena. L’attesa e la richiesta del pubblico è stata sin da subito enorme e senza nemmeno alcun battage pubblicitario i posti dell’unico appuntamento, inizialmente previsto per Domenica 4 febbraio 2018 alle ore 17.30, sono andati letteralmente a ruba poche ore dopo la messa in vendita e già dalla settimana scorsa sono esauriti. Per la prima volta il Bianconi ha registrato il sold out già due settimane prima dell’evento con decine di richieste inevase che hanno convinto la Direzione artistica e la produzione dello spettacolo a programmare una replica straordinaria a grandissima richiesta per sabato 3 febbraio alle ore 21.00 ed è facilmente prevedibile che anche questo nuovo appuntamento registrerà presto il tutto esaurito per cui si esorta il pubblico interessato a prenotare al più presto gli ultimi posti disponibili
Un così eclatante successo è indubbiamente merito del grande appeal di cui i due attori godono sul pubblico, in particolare su quello esperto e particolarmente attento del piccolo ma dinamico teatro dei Cimini, che più volte li ha applauditi e apprezzati nel corso degli anni. Questa volta sono alle prese con un testo particolarmente denso di emozioni, risate, riflessioni scritto dallo stesso Michele La Ginestra.
Anno 33 d.C., Palestina. È notte: due uomini, vestiti con tuniche e mantelli, sono seduti in una sorta di bivacco in mezzo al deserto, un luogo che rappresenta la solitudine e l’isolamento dal resto del mondo. Parlano sommessamente per non essere scoperti, con la paura di essere stati seguiti da qualcuno; si capisce che sono in fuga, ma nonostante la situazione, cercano di mascherare la propria ansia, parlando delle cose di tutti i giorni, (il mangiare, il lavoro, il rapporto con l’altro sesso) in modo scanzonato e divertito. Dai dialoghi pian piano si intuisce che sono due soldati romani, ma non due qualsiasi: uno, Cassio, è il centurione alla guida dei legionari al momento della crocifissione di Gesù sul Golgota; l’altro è Stefano, un suo soldato, quello che diede da bere a Cristo, acqua e aceto.
L’evento che sconvolgerà l’umanità ha stravolto, inconsapevolmente, anche le loro vite; i due non potranno fare a meno di confrontarsi, animatamente, alla ricerca di alcune risposte…ma non tutto, nella vita, si può spiegare con l’esperienza e la logica!
Ci sono delle emozioni, che vanno al di là dei cinque sensi, per spiegare le quali è necessario abbandonarsi all’ascolto… e forse, solo allora, si riuscirà a sentire risuonare “una musica melodiosa”.

Uno spettacolo assolutamente imperdibile, una primissima nazionale che anticipa il debutto al Teatro 7 di Roma, previsto per la settimana successiva, e la lunghissima tournee in giro per l’Italia. Un altro grandissimo appuntamento e uno straordinario evento del Teatro Bianconi di Carbognano che ormai aspira ad assurgere come uno dei principali teatri della nostra Regione per la qualità e la ricchezza delle stagioni proposte con tanti artisti che lo scelgono (solo quest’anno ben 3 Prime Nazionali) per il debutto dei loro spettacoli. Merito della competenza e dell’entusiasmo del pubblico, della calorosa e professionale accoglienza dello staff e della Direzione Artistica e soprattutto della passione che accomuna tutti i membri volontari dell’Associazione Gruppo Giad che ormai da 40 anni vive e respira teatro in tutte le sue forme. E’ questo il valore aggiunto del Teatro Bianconi.
Per informazioni e prenotazioni si può consultare il sito internet www.teatrobianconi.it, la pagina facebook del Teatro Bianconi o telefonare al 340 1045098 (24h).

Incontro Informativo Terapia di Coppia a Lecce

Scritto da Marco il . Pubblicato in Lifestyle

Incontro informativo gratuito per la presentazione del servizio di Terapia di Coppia

“Relazionarsi in coppia. Conoscersi, incontrarsi, unirsi e separarsi”

Il Centro Nova Mentis organizza un incontro informativo gratuito per la presentazione del servizio di Terapia di Coppia a Lecce attivo presso le proprie sedi di Taurisano e Galatina.
La presenza di questo servizio sul territorio si rende utile quando una coppia sta attraversando una crisi, ovvero un disagio che si riferisce alla relazione intima, alla reciproca comprensione e al venire meno di modalità condivise di relazione di coppia.

L’obiettivo della terapia di coppia a Lecce non è quello di mantenere la coppia unita a tutti i costi, ma quello di superare i momenti critici giungendo, attraverso l’aiuto del terapeuta, ad una soluzione ideale per i partner.
La terapia di coppia è particolarmente indicata per: sostegno alla genitorialità; consulenza e supporto alla coppia per problematiche relazionali; conflitti irrisolti tra i partner o tra ex-partner (gestione delle famiglie d’origine, relazioni extraconiugali, ecc.); disturbi e difficoltà sessuali; consulenza e assistenza alla coppia nella fase di separazione o di divorzio (negoziazione degli accordi, difficoltà di comunicazione, genitorialità conflittuale, ecc.).

Le sedute, della durata di un’ora ciascuna, sono suddivise in questo modo:

  1. un primo incontro conoscitivo;
  2. una fase di consulenza, della durata di 3 incontri a cadenza settimanale, in cui si analizza il problema e si valuta la possibilità di un intervento;
  3. una seconda fase, a cadenza quindicinale, in cui si esplicitano le dinamiche relazionali della coppia, fornendo gli strumenti utili per comprenderle e intervenire su di esse;
  4. sedute individuali, se necessarie;
  5. conclusione della terapia.

Durante il seminario verranno approfondite varie tematiche che riguardano le relazioni di coppia in tutte le sue fasi.

Per informazioni ed iscrizioni è possibile chiamare al 3477731656 – 3917260140, oppure inviare un’email all’indirizzo info@centronovamentis.it, entro il 28 febbraio 2018.

Dott.ssa Maria Elena Iannoni – Psicologa, Consulente di coppia e familiare, Orientamento Sistemico – Relazionale
Dott.ssa Lucia Miraglia – Psicologa, Consulente di coppia e familiare, Orientamento Sistemico – Relazionale

News contabili, fiscali, lavoro GB – Settimana n. 4 anno 2018

Scritto da GBsoftware S.p.A. il . Pubblicato in Economia

F24 2018: Creazione e prenotazione del modello (22/01/2018)

In Dichiarazioni GB con semplici passaggi è possibile gestire la creazione di un modello F24. Inseriti i codici tributo, si può procedere alla produzione e alla trasmissione telematica della delega.

L’inserimento dei codici tributo avviene in maniera controllata e gli stessi possono essere indicati direttamente nelle sezioni di appartenenza.

Sezione Erario: per i versamenti Irpef, Ires, Iva e ritenute;

Sezione Inps: per i versamenti Inps;

Sezione Regioni: per le imposte regionali (Irap e addizionale regionale all’Irpef);

Sezione Imu e altri tributi locali: per le imposte comunali;

Sezione altri enti previdenziali e assicurativi: per i versamenti ad altri enti.

Caso pratico: Fattura da rettificare, invio Spesometro 2° Periodo (23/01/2018)

Ho effettuato l’invio del file per lo Spesometro del 2’ periodo di un mio cliente. Mi sono accorto che è stato commesso un errore contabile in una fattura già trasmessa. Come devo procedere per rettificare la fattura inviata?

Entro il 28 Febbraio 2018 (termine ultimo per la trasmissione dei dati fatture relativa al secondo semestre) è possibile rettificare i dati inviati nel 1° semestre senza che vi siano sanzioni (articolo 1-ter, legge di conversione del decreto fiscale 148/2017).

Per “sistemare” l’errore commesso, occorre:

  • modificare in prima nota la registrazione della fattura
  • accedere all’applicazioni “Dati Fatture” nel periodo della modifica
  • creare un nuovo File di Rettifica, che conterrà solamente la fattura modificata e il riferimento della fattura da rettificare del file precedente
  • e trasmetterlo.

Caso pratico: creazione e invio file telematico da F24 (24/01/2018)

Devo inviare telematicamente un modello F24, ma non so come fare. Come si gestisce questa procedura all’interno dell’Applicazione F24?

La creazione del File telematico di un modello F24 si esegue direttamente all’interno dell’Applicazione F24.

I passaggi da eseguire sono i seguenti…

Regime Forfetario: Emissione fatture con Ritenute Previdenziali (25/01/2018)

Con l’articolo 9 – commi da 54 a 89 – della Legge 90/2014 si è data la possibilità a persone fisiche esercenti attività d’impresa o di lavoro autonomo che rientrano entro parametri previsti la possibilità di avvalersi al regime forfetario, con la possibilità di avere una serie di semplificazioni sia contabili che fiscali.

Nel caso un professionista aderente al suddetto regime sia soggetto anche all’applicazione delle ritenute previdenziali, è possibile tramite Fatturazione GB indicare la relativa percentuale della ritenuta da detrarre in fattura, oltre a eventualmente personalizzare la dicitura della cassa applicata.

Per poter effettuare questa tipologia di fattura, accediamo alla Fatturazione GB da ContBil –Fatture – Fatture Professionisti

Caso Pratico: Fattura acquisto da Professionista (26/01/2018)

Devo registrare la fattura di acquisto emessa da un Professionista. Cosa devo indicare in anagrafica per una corretta gestione del soggetto “percipiente”? Quali sono le causali da utilizzare per avere il collegamento con la gestione Percipienti e la CU?

Entro il 7 marzo 2018, i sostituiti d’imposta che hanno corrisposto nel 2017 compensi a lavoratori autonomi e/o professionisti o corrisposto provvigioni ad agenti e rappresentati di commercio, sono obbligati ad inviare all’Agenzia delle Entrate le certificazioni delle ritenute d’acconto versate.

La Gestione Percipienti in GB…

Leggi gli articoli completi sul sito ufficiale del  software per commercialista  INTEGRATO GB, prodotto da GBsoftware S.p.A.

Spoleto Arte: le grandi dive riviste da Federica Marin in una grande mostra personale nel cuore di Roma

Scritto da ufficio-stampa il . Pubblicato in Arte, Cultura

Manca davvero poco all’inaugurazione della mostra personale dell’artista Federica Marin, dal titolo FotoGraffi. L’esposizione si terrà dal 16 febbraio al 3 marzo 2018 nella prestigiosa cornice dell’esclusivo Piram Hotel ****, in via Giovanni Amendola 7, a Roma, in pieno centro, a pochi passi dal Teatro dell’Opera. Per l’esibizione, Federica Marin sceglie dei soggetti, rivisti in chiave personale, noti al grande pubblico. Si tratta di donne che hanno fatto la storia dello spettacolo, come Sofia Loren, Maria Callas, Katia Ricciarelli, Amanda Lear e molte altre ancora.
Assieme al manager di grandi personaggi Salvo Nugnes, parteciperanno all’evento inaugurale, previsto per venerdì 16 febbraio, personalità di spicco quali la pianista Giovanna Bizzarri, direttamente dal programma Sottovoce di Rai1, e Patrick Ray Pugliese di Striscia la Notizia.
Federica Marin, laureatasi in Architettura a Milano, ha acquisito una solida formazione negli studi artistici nella grafica pubblicitaria e nella fotografia, ottenendo in questi settori importanti riconoscimenti. Alla ricerca didattica-architettonica ha sviluppato in ambito accademico un percorso artistico personale sulla percezione visiva attraverso l’uso della macchina fotografica. Lo studio della tecnica fotografica, iniziato in giovane età alle scuole superiori, si è sviluppato successivamente con ricerche e workshop al Politecnico di Milano. Attraverso attente riprese fotografiche e la loro successiva rielaborazione in studio, l’artista compie una sorta di trasfigurazione dell’immagine colta dal paesaggio, sia naturale sia antropizzato. Inquadrando scorci, evidenziando particolari, soffermandosi sui dettagli, l’artista trascende il dato narrativo. Gli elementi visivi compongono ritmi autonomi dal reale fino a sfiorare l’astrazione e le fotografie sembrano intrise di morbida sostanza pittorica.
L’artista prosegue con grande successo, negli anni, la sua produttiva attività artistica, esponendo le sue opere in Italia e all’estero. Dopo aver partecipato alla mostra “Spoleto Arte”, a cura del prof. Vittorio Sgarbi, in concomitanza con il Festival dei 2 Mondi, ha esposto all’importante Biennale Milano, presso il Brera Site a Milano. Il professor Sgarbi afferma: “È il viraggio, l’alterazione delle cromie originali per ottenerne delle altre di particolare effetto espressivo, che una volta veniva perseguito attraverso appositi bagni chimici, oggi mediante lo strumento digitale, il procedimento tecnico e mentale alla base delle rielaborazioni fotografiche di Federica Marin, alla ricerca di sensazioni nuove nel porsi in un rapporto con la natura che diventa suggestivamente straniante quanto più viene emancipato dai binari più codificati della percezione”.