Archivio per 1 dicembre 2017

Kit dischi da taglio e smerigliatrice insieme: il regalo di Tecnopuglia per questo Natale

Scritto da WebmasterDeslab il . Pubblicato in Aziende

Dicembre è arrivato e con esso anche la strepitosa offerta che Tecnopuglia.it, leader in Italia nella vendita macchine per officina, ha pensato per i suoi visitatori per festeggiare insieme il Natale 2017: kit dischi da taglio Milwaukee e smerigliatrice insieme!

Si, proprio così! Un’offerta irripetibile e irrinunciabile per chi opera non solo nel campo meccanico e metalmeccanico, ma anche in quello edilizio. Tecnopuglia propone per questo Natale il kit di 200 dischi da taglio 115X1 MM serie PRO+ Milwaukee, ovvero il massimo per chi è chiamato a svolgere il difficile compito di tagliare il metallo con estrema precisione. Adatti per qualsiasi tipo di acciaio (inox, hardox, ghisa, acciaio resistente al calore, acciaio dolce), questi dischi sono in grado di assicurare elevata resistenza e un maggiore utilizzo rispetto a quelli tradizionali, consentendo di ridurre i tempi di taglio e di produrre il 50% di polveri in meno.

Ma a rendere davvero pazzesca questa offerta è il prodotto ad essa abbinato. Chi infatti decide di acquistare la confezione completa dei dischi da taglio riceverà in omaggio una incredibile smerigliatrice AG 10-115 Milwaukee. In grado di fornire elevate prestazioni, grazie a un potente motore da 1000 W, questo prodotto è estremamente maneggevole in virtù di un design compatto (solo 276 mm di lunghezza e 2,1 kg di peso). Come tutti i prodotti Milwaukee, AG 10-115 è una smerigliatrice comoda da usare, merito del suo interruttore a slitta e di un avviamento morbido, e soprattutto un macchinario sicuro, grazie alla protezione contro il riavvio accidentale (LLO) e una calotta di protezione resistente e facilmente regolabile .

Insomma, un regalo di Natale favoloso da cogliere subito al volo, perché il Kit dischi da taglio 115X1 + smerigliatrice AG 10-115 Milwaukee è una promozione valida fino ad esaurimento scorte. Per questo Natale cosa aspetti: fatti un bel regalo! Contatta subito il team di Tecnopuglia.it e chiedi ulteriori informazioni riguardo questa incredibile offerta!

Annunciati i vincitori del Cubo Cine Award

Scritto da uff stampa il . Pubblicato in Celebrità, Film, Spettacolo

I Manetti Bros con “Ammore e Malavita” spopolano al Cubo Festival e si aggiudicano due riconoscimenti importanti: “Miglior film” e “Miglior Regia”.  Ma i premi non finiscono qui: un Cubo Cine Award è andato anche al film di Cesare Furesi “Chi Salverà le Rose” per la “Miglior Opera Prima” e un premio “Alla Carriera” agli attori protagonisti Lando Buzzanca, Carlo Delle Piane e Philippe Leroy; “Miglior attore”, invece, Elio Germano per “In Arte Nino” di Luca Manfredi, che riceve anche il premio come “Miglior Film Tv” e “Miglior Produzione”. Anche il film di Max NardariLa mia famiglia a Soqquadro” riceve due riconoscimenti “Miglior Soggetto” e “Miglior Attore Emergente” a Gabriele Caprio; “Miglior Sceneggiatura” e “Miglior Scenografia” e “Miglior Fotografia” sono andati al film “Nobili Bugie” di Antonio Pisu. Il Social Award è stato conferito a “Talking To the Trees” di Ilaria Borrelli, la “Miglior Web Serie”, invece, a “The Pills” e, infine, il Premio Alla Carriera come Regista a Sergio Martino. Per festeggiare il trentennale della storica serie “I Ragazzi della 3C” di Claudio Risi, il Cubo Festival ha preparato, inoltre, un premio speciale “Serie Cult” che sarà consegnato al regista e al cast presente.

Il Cubo Cine Festival 2017, che ha come direttore artistico Antonio De Feo, dedica da alcuni anni ormai, cinque giorni al cinema e all’audiovisivo, proponendo ai numerosi e sempre crescenti spettatori i film usciti nell’anno in corso e i grandi capolavori del passato. Proiezioni, conferenze, dibattiti e corsi gratuiti. Oltre al cinema il festival omaggia l’audiovisivo e tutto quello che ruota intorno.

Oltre ai film usciti nel 2017 e ai grandi capolavori della storia del cinema, il festival darà spazio ai giovani registi con una sezione dedicata ai cortometraggi. Le conferenze al festival saranno tenute da registi, attori e autori del cinema e della televisione.

Oltre ai film in concorso al Cubo Festival saranno proiettati due film fuori concorso alla presenza dei registi e dei protagonisti: “My Father Jack” di Tonino Zangardi, che sarà presente a Ronciglione il 7 dicembre, mentre venerdì 8 dicembre sarà proiettato “Il Crimine non va in pensione” alla presenza del regista Fabio Fulco e degli attori Gianfranco D’Angelo e Maurizio Mattioli.

Il Cubo Festival propone il meglio della televisione e del web italiano del 2017: Film, Fiction, Documentari e Format in mostra durante il festival. Tra gli appuntamenti imperdibili: Il 10 dicembre proiezione del film “Ettore Petrolini – L’uomo che deride” alla presenza del regista Luca Verdone e di Franco Petrolini. Il 9 dicembre, invece, si terrà la proiezione del film tv “In Arte Nino” alla presenza del regista Luca Manfredi e del protagonista Elio Germano. Sempre il 9 dicembre sarà proiettata “The Pills – La Web Serie”, sarà presente uno dei componenti di The Pills, Luca Vecchi.

Durante il Cubo Festival saranno proiettati dei documentari realizzati da registi italiani. Tra questi: “Need To Consolidate” di Daniele Baldacci (il 6 dicembre), “Quadri espansi – La formazione nel cinema italiano” di Francesco Crispino (7 dicembre).

Ma il Cubo Festival ha uno sguardo molto attento anche ai corti d’autore. Tra i corti selezionati per il 2017: “Offline” di Emanuela Mascherini, “The Sin” di Gulistan Acet, “InterNos” di Roberto Pantano, “Il Suono del Bingo” di Bernardo Nuti, “Valparaiso” di Carlo Sironi, “Il Respiro dell’Arco” di Enrico Maria Artale, “Tre Mai” di Sante Paolacci, “Come Dire” di Raffaella Russo, “Un Padre” di Roberto Gneo.

Punto di forza del Cubo Cine Festival sono anche le interviste e i dibattiti con i protagonisti del cinema, della televisione, dello spettacolo e del giornalismo. Tra gli appuntamenti imperdibili: “Sergio Martino Si racconta…” a cura di Luca Rea e Ivan Zingariello di Stracult (6 dicembre); “Daniela Poggi si Racconta” (8 dicembre). Ad intervistarli sarà Michele De Angelis; “Era Mio Padre – Mino Damato” (10 dicembre) alla presenza dei figli Gian Paolo e Donatella Damato.

Ma il Cubo Festival non finisce qui. Dopo le proiezioni ufficiali, infatti, le visioni dei film proseguiranno con dei film “cult” del cinema italiano: “L’allenatore nel pallone” di Sergio Martino (6 dicembre); “Zora La Vampira” dei Manetti Bros. (7 dicembre); “Fascisti su Marte” di Corrado Guzzanti (8 dicembre); “Sempre meglio che lavorare” dei The Pills (9 dicembre).

Da segnalare i corsi di cinema gratuiti organizzati dal festival dal 7 al 9 dicembre: “Fotografia Cinematografica” tenuto da Dario Germani”, “Produzione Cinematografica” di cui è docente Mauro Cagnina e, infine, “Regia Cinematografica e televisiva” tenuto da Tonino Zangardi e Bernardo Nuti. Si terrà inoltre un laboratorio di “Microcinema” per bambini dai 6 anni in su “Giochiamo a fare un film” a cura di Federico Moschetti e Irene Scialanca (9 dicembre).

Avidsen presenta concept@MOD, la prima soluzione domotica con protocolli intercambiabili

Scritto da Esseci il . Pubblicato in Aziende, Casa e Giardino, Tecnologia

Presentato in occasione di Sicurezza 2017, comcept@MOD, offre un approccio flessibile alla Smart Home. Un innovativo sistema “camaleonte” che utilizza una sola forma ed un solo formato per tutti i protocolli radio.

Avidsen, società specializzata nello sviluppo di sistemi elettronici e digitali innovativi di utilizzo per la casa, ha introdotto sul mercato il concept@mod, un sistema brevettato, sviluppato e costruito in Francia, ideato per un’agile gestione delle soluzioni della Smart Home.

Si tratta di una vera e propria innovazione per la casa “connessa”. La scelta del protocollo da utilizzare è, in genere, molto importante: bisogna individuare il più adatto alle specifiche esigenze, pensando che con gli anni queste possono mutare. L’innovativa soluzione di Avidsen permette la compatibilità totale con i vari protocolli radio esistenti. Non importa quale sia lo standard scelto tra Zigbee, Z-Wave, HomeKit, Thread, Sigfox, Lora, Bluetooth, Wifi, e molti altri: concept@mod è una sorta di “camaleonte” che utilizza una sola forma e un solo formato per dialogare con tutti i protocolli radio. È sufficiente abbinare il modulo @mod con il protocollo idoneo ed esso si adatterà a tutti gli accessori installati. Non c’è necessità di effettuare programmazioni particolari o configurazioni specifiche: una volta inserito nel sensore o nell’attuatore, il modulo si auto-configura e diviene operativo.
Un evidente vantaggio di questa soluzione sono l’adattabilità e la capacità di evolversi del sistema.

Dal punto di vista iconografico concept@mod si presenta come un micro-modulo intercambiabile, appena più grande di una scheda SIM, che consente di abbinare il protocollo corrispondente agli oggetti di automazione domestica che abbiamo già o che vorremmo acquistare.

Il modulo è inserito all’interno del relativo device (o accessorio), il contatto provocato tramite connessione PIN to PIN consente al device di essere rilevato dal gateway che lo controlla. Ogni modulo risponde dunque a uno specifico protocollo radio che diventa intercambiabile.

La soluzione concept@mod è accompagnata da una serie di accessori sviluppati da Avidsen e rispondenti a problemi di sicurezza domestica, controllo degli accessi e gestione dell’energia. Vari rilevatori di movimento e di apertura e una sirena per ciò che concerne la sicurezza; mentre per quanto riguarda la gestione energetica, sensore di temperatura, termostato e pinze amperometriche.